Dolomiti Superski


logo Dolomiti Superski

Dolomiti Superski è il carosello sciistico più grande al mondo e conta 12 valli sciistiche tra il Trentino, Alto Adige e Veneto. Le Dolomiti sono state dichiarate dall'UNESCO patrimonio dell'Umanità e il Dolomiti Superski è il consorzio degli operatori turistici che ti permette di godere questo spettacolo naturale sci ai piedi con piste favolose, impianti moderni e una ricettività di altissima qualità.

In questa scheda trovi una breve presentazione delle caratteristiche peculiari di ogni località. Per approfondire segui i link proposti.

Vai direttamente alla valle di tuo interesse:

Cortina d'Ampezzo    Plan de Corones - Kronplatz    Alta Badia    Val Gardena    Val di Fassa    Carezza - Nova Levante    Arabba Marmolada    Tre Cime Dolomiti    Val di Fiemme - Obereggen    San Martino di Castrozza - Passo Rolle    La Plose - Bressanone    Valle Isarco - Valles - Maranza    Alpe Lusia - San Pellegrino    Ski Civetta


Cortina d'Ampezzo

Cortina d'Ampezzo: l'area di Cortina d'Ampezzo, a ragione chiamata la perla delle Dolomiti, offre panorami dolomitici eccezionali e senza compromessi! La zona spazia dalla Val d'Ansiei alla Val del Boite passando per tutto il Cadore fino al confine con l'Alto Adige, conta le tre skiaree di Cortina d'Ampezzo, Auronzo-Misurina  e San Vito di Cadore. A sua volte le piste di Cortina d'Ampezzo comprendono le località di Ra Valles - Tofane, Cinque Torri - Passo Falzarego ed infine la mini skiarea di Mietres Col Tondo.

Cortina d'ampezzo oltre che per il suo fascino e per aver ospitato le Olimpiandi invernali del 1956 è famosa in tutto il mondo per la gara di discesa libera che ogni anno si disputa tra i "castelli di roccia" delle Tofane. Senza ombra di dubbio è la gara più bella di tutto il circo bianco: vedere dal vivo (ma anche per televisione) le atlete sfrecciare in volo tra i torrioni del Pomedes è una emozione unica.

Sulle piste del Faloria - Cristallo che sono raggiungibili direttamente dal centro del paese si può sciare per più di 6 mesi all'anno (da novembre ai primi di maggio). Sempre dal centro di Cortina con una delle più affascinanti funivie del mondo, la Freccia del Cielo, si può salire fino a Ra Valles un ambiente talmente ampio, roccioso e dolomitico che lascia tutti a bocca a aperta. E ritrovarsi con la "bocca aperta" è un fatto comune a Cortina: resterete impressionati anche dalla pista Forcella Rossa che riporta a valle.

Piste sempre con ottima neve e panorami di ampio respiro si possono godere tra le piste delle Cinque Torri e del Col Gallina - Passo Falzarego - Lagazuoi. La conformazione del terreno e la quota piuttosto elevata regalano sciate a cinque stelle. E per chi è alla ricerca di un'indigestione di panorami e di cime dolomitiche, la funivia del Lagazuoi è la risposta. Dal terrazzone del Rifugio Lagazuoi si ha na delle più ampie viste dell'intero Dolomiti Superski.

Cinque Torri
Le Cinque Torri viste dalla pista Lagazuoi in un mare di nubi.

Per il fuoripista e lo scialpinismo Cortina offre davvero molto: dal Bus de Tofane alle Creste Bianche sul Cristallo, dal mitologico Sci 18 del Faloria ai boschetti delle Cinque Torri ogni freerider ha solo l'imbarazzo della scelta.

 

Plan de Corones - Kronplatz

Da sempre il Plan de Corones - Kronplatz è per definizione il tempio della modernità. Le migliori tecnologie impiantistiche, funiviarie, di innevamento e per la battitura la battitura sono presenti nel "panettone sciabile dell'Alto Adige". Le sue piste sono famose in tutto il mondo: lerghissime, perfettamente tirate e lunghissime: alcune sono da oltre 1300 m di dislivello!La skiarea di Plan de Corones è situata tra la Val Pusteria e la bassa val Badia, si sviluppa principalmente sulla montagna simbolo di Brunico  ma comprende anche le vallate limitrofe verso il confine di stato.

Ognuno dei suoi versanti ha le proprie caratteristiche. Il lato del Riscone è quello con le piste più tecniche e difficili: tutti conoscono la mitologica Sylvester e la sfidante Hernegg con i suoi muri da sciare con estrema cautela. Più tranquillo è il lato Valdaora dove in alto troviamo bellissime e ondulate piste blu mentre più in basso la pista Olang-Gassl riesce a mettere a dura prova i quadricipiti anche degli sciatori più allenati. Il lato di San Vigilio è molto soleggiato e la parte bassa è ideale per principianti e famiglie. La zona del Piz de Plaies è quella che offre i panorami dolomitici più belli. Da qualche anno è inoltre presente il collegamento ferroviario-funiviario di Perca: con la cabinovia Ried (e omonima pista) si può andare a sciare in treno partendo da qualsiasi paese della Val Pusteria.

 

Alta Badia

L'Alta Badia è una delle vallate più conosciute del Dolomiti Superski e delle Alpi. Il piatto forte dell'Alta Badia sono i panorami che si godono dal dolce altopiano che tramite piste e impianti collega i paesi di La Villa, San Cassiano e Corvara in Badia. Colfosco rimane invece defilato e si trova immerso tra le pareti rocciose del Sella e del Sassongher. La pista in assoluto più famosa è la Gran Risa dove ogni anno vi si disputa la più bella gara di Slalom Gigante del Circo Bianco.

Molto apprezzata per la qualità degli alberghi, l'Alta Badia è anche sinonimo di rifugi con cucina di qualità. I suoi tour enogastronomici richiamano ogni anno persone da tutto il mondo.

Il comprensorio sciistico dell'Alta Badia comprende tutta la parte alta della Val Badia dal paese di La Val confinando con la Val gardena, Arabba e Cortina d'Ampezzo; inoltre molte delle piste della skiarea fanno parte del carosello sciistico del Sellaronda.

 

Val Gardena

Qui siamo nel centro del Dolomiti Superski, nella patria dello sci altoatesino: la Val Gardena è una località famosa in tutto il mondo. Ogni anno vi si disputa una delle prime gare di discesa libera sulla pista Saslong certamente tra le più panoramiche di tutto il Circo Bianco. La Val Gardena offre una grande varietà di località in cui sciare, ognuna con le sue caratteristiche particolari e in grado di soddisfare ogni categoria di sciatori. L'Alpe di Siusi è il paradiso per le famiglie ed i bambini. I suoi pendi dolci e i suoi panorami soddisferanno in pieno chi è alla ricerca di una sciata panoramica e rilassata anche se non mancano di certo i tracciati più impegnativi. Il Seceda è la scelta ideale per chi vuole macinare km sugli sci infatti in questa skiarea troviamo la pista più lunga chiamata appunto "La Longia" un serpentone bianco di oltre 10 km che dai due 2500 m del Seceda arriva fino a Ortisei.

Chi è alla ricerca di piste più "sfidanti" non ha che l'imbarazzo della scelta con le piste che si snodano tra Santa Cristina, il Ciampinoi e il Danterceppies. Impianti molto veloci permettono di sciare su piste che sono tra le più belle di tutto il Dolomiti Superski, tra cui la già citata Saslong, la Ciampinoi 3 e la Cir. Chi vuole "abbracciare" il Sassolungo, quasi letteralmente, può sciare tra Plan de Gralba e il Passo Sella passando per la Città dei Sassi: l'ambiente di queste skiarea collegate con il carosello del Sellaronda è incredibile. Geograficamente la Val Gardena si sviluppa dalla val d'Adige fino ai passi Sella e Gardena a confine con la Val di Fassa e Badia, mentre l'Alpe di Siusi si trova tra la val Gardena, la val Duron e la val d'Adige immersa negli incantevoli alpeggi ad alta quota mentre i paesi principali si trovano ai piedi dello Sciliar.

Sassolungo
Il Sassolungo visto dalle piste del Ciampinoi, Val Gardena.

 

Val di Fassa

Il comprensorio della Val di Fassa è molto esteso e comprende moltissimi impianti e piste collegati tra di loro sia sci ai piedi che con skibus. La zona più frequentata e famosa è il "Belvedere di Canazei e Col Rodella" le cui piste che si affacciano sul Sella e Sassolungo sono immerse nel carosello sciistico del Sellaronda. La skiarea di Alba di Canazei e di Pozza - Buffaure sono l'ideale per chi cerca tranquillità e piste con grandi dislivelli. Il paradiso delle famiglie e dei bambini invece si trova ai piedi del Catinaccio nella skiarea del Ciampedie. A Moena, sull'Alpe Lusia ci sono piste di fama internazionale sede degli allenamenti della Nazionale Italiana. A Passo San Pellegrino troviamo le condizioni di innevamento solitamente migliori e la zona è infatti un piccolo paradiso del freeride.

La ricettività della valle è molto buona e varia, così come sono frequenti e comodi i collegamenti con gli skibus. La Val di Fassa geograficamente comprende tutti i paesi da Moena  verso il passo Fedaia, la prima parte skiarea si sviluppa ai piedi del Sella tra Val gardena e Arabba, il resto tra Ciampac, Pozza e Vigo di Fassa.

 

Carezza

Dove si possono assaporare alcuni tra i più imponenti panorami dolomitici, immersi nel sole, tra rilassanti piste sempre perfette, magari assaporando un buon piatto di canederli o dello speck? Carezza - Nova Levante è una delle perle del Dolomiti Superski le cui piste sono poste tra il Latemar e il Catinaccio. Gli impianti partono da Nova Levante e permettono di raggiungere le piste del Passo Costalunga in pochi minuti. E' una delle località con più giorni di sole dell'Alto Adige.

Geograficamente Carezza si estende dal Nona Levante in val d'Ega fino al passo Costalunga a confine con la Val di Fassa ai piedi del Rosengarten. Nova Levante si raggiunge dall'autostrada A22 uscita Bolzano Nord in meno di 30 minuti.

 

Arabba - Marmolada

Questa vallata è un altro "pezzo grosso" del Dolomiti Superski! Qui troviamo alcune tra le piste più belle e famose al mondo, una su tutte la discesa della Marmolada chiamata "La Bellunese"! Un tracciato rosso di circa 12 km per oltre 1800 m di dislivello. Troviamo poi le famose piste Fodoma, Sourasass e Ornella solo per citarne alcune. Il comprensorio grazie all'esposizione favorevole, alla buona quota e alle precipitazioni sempre abbondanti è molto apprezzato anche da chi pratica il fuoripista. Tra le cime della Marmolada, del Sella e della catena del Padon ci sono spettacolari itinerari.

Geograficamente Arabba-Marmolada Arabba è nella Val Cordevole e fa parte del carosello del Sellaronda. Tramite il Passo Padon è collegata con Rocca Pietore e Malga Ciapela dove si sale per il ghiacciaio della Mamolada

 

Tre Cime Dolomiti

Piste lunghissime, scenari fiabeschi e un'organizzazione perfetta: questo è quello che vi attende tra l'Alta Val Pusteria e il Comelico. Il comprensorio sciistico Tre Cime Dolomiti con i suoi poli del Monte Elmo, Croda Rossa, Rienza, Monte Baranci, Braies, Passo Monte Croce di Comelico e Padola riesce a soddisfare le esigenze di ogni tipo di sciatore, dal pistaiolo mazzingone al freerider più spericolato, passando per lo scialpinista e arrivando all'appassionato di sci nordico che qui troverà un paradiso di anelli e tracce.

La cabinovia di Versciaco, uno dei punti di accesso del Monte Elmo e punti di partenza del famoso Giro delle Cime si può raggiungere con il treno. Le piste più lunghe si trovano tra Sesto, Moso e Padola, a Dobbiaco invece troviamo un comprensorio particolarmente romantico e riservato sede ogni anno di una delle più belle gare di SkiCross. Dobbiaco-Rienza è il paradiso dei principianti mentre sciare nella mini località di Braies è un'esperienza d'altri tempi che le famiglie con bambini piccoli apprezzeranno. Geograficamente l'Alta Pusteria - Tre Cime comprende la parte alta della Val Pusteria e Braies, le skiaree sono quella di Dobbiaco, Monte Baranci e Monte Elmo-Croda Rossa (la più grande) fino al confine con la val Comelico in Veneto.

 

Val di Fiemme - Obereggen

Piste perfette, sempre! In Val di fiemme si ha la certezza di trovare piste sempre perfette, assolutamente perfette. Solo chi ha provato le millerighe fiemmesi sa di cosa di parla. La vallata comprende molte località ognuna con le proprie caratteristiche e punti di forza. All'Alpe Cermis ci sono le piste con il maggior dislivello e la maggior continuità, una su tutte la Olimpia completa. Lo Ski Center Latemar è quella con la maggior varietà di piste. A Bellamonte c'è il paradiso per i principianti mentre in Alpe Lusia ci sono delle piste in grado di soddisfare anche gli sciatori più esigenti (non per niente qui si allena spesso la Nazionale italiana). A Passo rolle che fa parte anche del comprensorio di San Martino di Castrozza c'è la quintessenza dell'ambiente dolomitico.

Geograficamente la Val di Fiemme-Obereggen si trova in Trentino, raggruppa più skiaree tra cui l'Alpe Cermis e lo Ski Center Latemar che si estende fino ad Obereggen in val d'Ega (Alto Adige); nella parte alta della valle c'è Bellamonte collegato con l'Alpe Lusia e il Passo Rolle.

Val di Fiemme
Le sempre perfette piste della Val di Fiemme.

 

San Martino di Castrozza - Passo Rolle

Sciare di fronte alle Pale di San Martino è un'esperienza indimenticabile, soprattutto se si riesce a godere di un tramonto direttamente sulle piste! A San Martino di Castrozza troviamo un bellissimo comprensorio sciistico particolarmente interessante per chi cerca piste lunghe e di media-alta difficoltà. Tra le piste più famose ci sono la Tognola 1 uno dei tracciati più interessanti di tutto il Dolomiti Superski.

A Passo Rolle i punti di forza sono la tranquillità e i panorami. Quest'ultimi in particolare non hanno rivali: quando il Cimon della Pala inizia a tingersi di rosa ed arancione si creano degli spettacoli difficilmente descrivibili a parole. Oltre allo sci, da Passo Rolle partono numerosi sentieri per le ciaspole o per facili scialpinistiche che attraversano la magnifica Val Venegia.

Geograficamente  San Martino di Castrozza/Passo Rolle è situato nel Primiero. Globalmente San Martino di Castrozza è più isolato rispetto agli altri comprensori del Consorzio ma si raggiunge agevolmente sia dalla Val Belluna che dalla Valsugana o passando per Passo Rolle dalla Val di Fiemme.

Scialpinismo in Val Venegia
Scialpinismo nell'incantevole ambiente della Val Venegia in Dolomiti, tra Passo Rolle la Val di Fiemme e il Passo Valles ai piedi delle Pale di San Martino.

 

Valle Isarco - Plose - Bressanone

Dall'autostrada A22 nei pressi di Bressanone si vede una bellissima pista scendere fin quasi in valle: è la famosissima Trametsch una delle piste nere più lunghe del Dolomiti superski! Le piste della skiarea si snodano su due montagne, il Monte Fana e su La Plose. Il lato del Monte Fana è perfetto per il fuoripista, la sua parte alta è senza alberi e agli sciatori è permesso di sciare fuoripista. Plose pone molta attenzione anche a chi non sci: qui si trova una delle piste da slittino più belle dell'Alto Adige.

Geograficamente Valle Isarco - Plose è situata nei pressi della cittadina di Bressanone, tra la val di Funes e la val Pusteria.

 

Valle Isarco - Maranza e Jochtal

Questa vallata è ideale sia per le famiglie sia per chi cerca piste molto lunghe, innevate e belle. Le due località sono collegate con una veloce cabinovia ad agganciamento automatico. Il punto panoramico del monte Gitsch offre una vista a 360 gradi su tutte le Dolomiti Settentrionali. In totale ci sono 16 impianti di risalita per un totale di ben 44 km di piste da sci. La pista più interessante è la discesa diretta dal monte Gitsch 2510 m fino ai parcheggi di Maranza con un dislivello continuo di oltre 1100 m.

Geograficamente Valle Isarco - Gitschberg-Jochtal si estende tra la bassa valle Isarco e val Pusteria. Maranza si può raggiungere anche da Rio Pusteria con una comoda e piccola funivia va e vieni.

 

Alpe Lusia - San Pellegrino

Alpe Lusia è una perla a cavallo della Val di Fiemme e Fassa. E' una skiarea a "due facce": da una parte, lato Bellamonte, piste sempre al sole, medio facili e ideali anche per chi mette gli sci la prima volta o deve ancora migliorarsi. Dall'altra troviamo il versante di Moena con le sue piste lunghe, tecniche e impegnative, una su tutte la famigerata Piavac.

Passo San Pellegrino insieme con la bellissima cittadina di Falcade offre un comprensorio vasto, ampio e in grado di offrire sia piste facili e sempre soleggiate (quelle al Passo), che piste di media difficoltà ideali per veloci sciate in conduzione (discesa Laresei e piste di Cima Uomo) che tracciati motlo impegnativi come la VolatA e la nera di Cima Uomo. Particolarmente interessanti sono le potenzialità per il freeride: dopo una bella nevicata c'è solo l'imbarazzo della scelta facendo ovviamente attenzione ai bollettini valanghe.

Geograficamente il comprensorio Alpe Lusia/San Pellegrino raggruppa le skiaree che vanno da Moena a Falcade. L'Alpe Lusia è collegata con Bellamonte e conta relativamente poche piste ma di altissima qualità, il Passo San Pellegrino è al confine tra Veneto e Trentino ed è collegato a Falcade.

 

Ski Civetta

Civetta: lo Ski Civetta è uno dei maggiori comprensorio sciistici della Regione Veneto: è situata nell'Agordino (provincia di Belluno) e si estende tra la Val Zoldana, la parte di Selva di Cadore  e il fiabesco lago di Alleghe.

Rifugio La Ciasela
Uno dei tanti rifugi e ristori dello Ski Civetta.

La zona del Col de Baldi presenta le piste più tecniche e sicuramente anche lo sciatore più esperto troverà pane per i suoi denti, ops, neve per le sue lamine, in una delle numerose piste rosse e nere che scendono verso Alleghe. La zona del Monte Fertazza invece è sinonimo di bella neve: la quota e l'esposizione a nord delle piste fanno si che qui si abbia la certezza di trovare bella neve compatta ma farinosa e invernale. La pista Fertazza è una delle più frequentate e quando uno sciatore la fa per la prima volta capisce il perchè. Altro piatto forte del lato di Selva Cadore è la pista Salere, un tracciato con cambi di pendenza e magnifici curvoni di quasi 700 m di dislivello e più di 3 km. L'area di Zoldo è adatta alle famiglie ed è la più veloce da raggiungere dalla Pianura. Nella parte zoldana del comprensorio è possibile praticare lo sci notturno su due piste di media diffocoltà particolarmente belle.

I panorami sul Pelmo e sul Civetta sono di prim'ordine. Alleghe è un paesino molto romantico e soprattutto quando il lago è ghiacciato e magari ricoperto di neve.

Buone sciate a tutti!

Visita il sito ufficiale: Dolomiti Superski 


Galleria con 10 foto

Skimap: guarda la mappa delle piste e la cartina degli impianti

Di seguito trovi la cartina con la lista delle piste da sci, degli impianti di risalita, di eventuali fuoripista e dei rifugi. Nella mappa di "Dolomiti Superski trovi tutte le informazioni necessarie per sciare in completa sicurezza. Solitamente la skimap si trova in formato cartaceo presso le biglietterie.

Controllare bene la cartina ti consente di evitare spiacevoli inconvenienti (come ad esempio trovarsi alla partenza di una pista nera senza volerlo). Nella mappa del comprensorio di solito sono inoltre segnalati i rifugi ed i ristoranti raggiunbili dalle piste "sci ai piedi".

Cartina e mappa delle piste di Dolomiti Superski

Altre informazioni

News e approfondimenti [73]