A Cortina si concretizza il collegamento tra le Tofane e le 5 Torri

  • /
  • 10/04/2020
  • 3142

Nonostante il Covid-19 Cortina d'Ampezzo procede a pieno ritmo verso il rinnovamento e il completamento degli interventi previsti dal dossier dei mondiali del 2021, in particolare si avvia verso la realizzazione la cabinovia di collegamento tra le skiaree delle Tofane e le 5 Torri.

L'impianto, atteso da tempo, consentirà di collegare sci ai piedi le due aree di Cortina grazie ad una cabinovia da 4,5 km che sarà firmata da Leitner Ropeways, partner ufficiale di Cortina 2021 e che ha già realizzato la scorsa estate la cabinovia del Col Drusciè, fornito nuovi battipista tramite Prinoth e rinnovato l'innevamento programmato da parte di DemacLenko.

Stazione a valle cabinovia Son dei Prade-Bai de Dones
Il rendering della stazione a valle della nuova cabinovia

Nel dettaglio l'impianto partirà da Son dei Prade, nei pressi dell'arrivo della seggiovia Olympia-Pocol dove è presente un piccolo parcheggio, da lì raggiungerà la zona di Cianzopè dove è prevista una stazione intermedia per poi proseguire fino a Son dei Prade, l'attuale partenza della seggiovia 5 Torri. La cabinovia sarà dotata di 54 cabine che viaggeranno alla velocità di 6 m/s garantendo una portata iniziale di 1100 p/h espandibile fino a 1800 p/h. In futuro ci sarà la possibilità di realizzare una pista da sci dalle 5 Torri verso la stazione intermedia.

Stazione a monte cabinovia Son dei Prade-Bai de Dones
Il rendering della stazione a monte della nuova cabinovia
Stazione intermedia cabinovia Son dei Prade-Bai de Dones
Il rendering della stazione intermedia della nuova cabinovia

L'investimento da 15 milioni di euro è stato in parte finanziato dai fondi "Odi" di confine, dal privato e dalla fondazione Cortina 2021; i lavori dovrebbero partire entro la fine di giugno per essere operativi per dicembre 2020 o al più entro il mese di gennaio, in tempo per l'inizio della manifestazione. 

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 5 foto