Partiti i lavori per riaprire la pista Pilat di Ortisei

  • /
  • 30/08/2019
  • 9058

Dopo anni di discussioni sono iniziati i lavori di ricostruzione della pista Pilat dall'Alpe di Siusi ad Ortisei in Val Gardena.

L'associazione turistica di Ortisei ha raccolto i fondi necessari per avviare gli interventi volti alla riapertura della pista che prevedono parziali allargamenti in diversi tratti, la messa in sicurezza dell'intero tracciato, un paio di varianti e l'innevamento programmato per un costo totale di 10 milioni di euro. I lavori dovrebbero continuare anche per le prossime due estati cosi da rendere percorribile la pista a partire da dicembre 2021.

La nuova pista Pilat

Gli sciatori potranno dunque scendere sciando dalla località "Zur Sonne" dell'Alpe di Siusi fino ai campi scuola Furdenann e Palmer di Ortisei godendosi il bosco del monte Seuc e il panorama sulla valle.

Storicamente la pista Pilat è sempre esistita insieme ad un secondo tracciato più tecnico (la Standard) come rientro a valle, ma mentre quest'ultimo è caduto in disuso dagli anni 70' (pertanto irriconoscibile), la Pilat è rimasta attiva fino agli anni 90' tanto che il percorso è tuttora ben visibile e fattibile in fuoripista. Per diversi motivi tra cui i lavori di adeguamento necessari per rispettare gli standard di sicurezza e problemi relativi al territorio su cui insiste il percorso, si decise di chiudere la pista lasciando il versante senza rientro sci ai piedi. Inoltre nello stesso versante a valle in molti ricorderanno la celebre pista Ronc dove si disputò il parallelo tra Stenmark e Thöni, tracciato anch'esso dismesso (con lo skilift ancora al suo posto) che speriamo, grazie anche alla rinata Pilat, possa avere qualche chance di essere recuperato.

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 3 foto