Sci estivo 2019: dove si riesce ancora a sciare?

  • /
  • 18/08/2019
  • 3801

Agosto è notoriamente uno dei mesi peggiori (insieme a settembre) per i ghiacciai e per lo sci estivo, quest'anno si aggiungono anche scarse nevicate nel periodo invernale che unite al continuo scioglimento dei ghiacciai mette a dura prova gli stessi e la stagione dello sci estivo.

Oltre alle normali chiusure di "fine stagione" hanno alzato bandiera bianca prima del tempo due grandi località dello sci estivo francese: Les Duex Alpes e Tignes; copione già visto lo scorso anno e che si sperava di non dover rivivere nuovamente. Le due località, anche a causa dell'assenza di innevamento programmato, dovranno quindi attendere nuove nevicate, non previste fino a fine mese, per consentire la riapertura dei ghiacciai. Mentre altrove nel giro di poche settimane potremo vedere avviati i primi cannoni non appena ci sarà un abbassamento delle temperature. Tuttavia se si ripetesse il copione dello scorso anno, ovvero se non arrivassero nevicate importanti a settembre e ottobre, Les 2 Alpes potrebbe non riuscire ad aprire per il ponte dei morti, rimandando così l'apertura a inizio dicembre.

Le piste dello Stelvio - 18 agosto 2019

In ogni caso, anche se la situazione generale non brilla, altrove è andata meglio: si scia ancora senza problemi sul ghiacciaio del Plateau Rosa a Zermatt (Svizzera) con gli skilift in quota raggiungibili sia dal paese svizzero (grazie al nuovissima cabinovia 3s) oppure dal versante italiano di Cervinia fino all'8 settembre 2019.
Sempre in Svizzera si scia dal 13 luglio scorso a Saas Fee nel canton Vallese a quota 3500 metri del ghiacciaio Allalin, dove la stagione dovrebbe proseguire senza sosta fino alla primavera del 2020.

In Italia come di consueto continua la stagione estiva al Passo dello Stelvio con gli impianti in quota aperti fino al ponte dei morti; infine in Austria rimane la località di Hintertux (non senza qualche difficoltà) dove si scia tutto l'anno sulle piste del Gefrorene Wand e Olperer fino all'impressionante quota di 2660 metri, grazie alla neve conservata e riportata a valle dagli addetti.

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 3 foto