A Madonna di Campiglio sta per arrivare la nuova seggiovia Nube d'Oro

  • /
  • 13/11/2019
  • 844

Nel comprensorio sciistico di Madonna di Campiglio Dolomiti Brenta la stagione 2019-20 porta diverse novità su tutta la skiarea: si parte con la nuova seggiovia Nube d'Oro e le nuove piste collegate, per proseguire a Folgarida con la seggiovia Bassetta, il nuovo Chalet a Marilleva e infine il bacino idrico Grual a Pinzolo.

 

Seggiovia Nube d'Oro e nuovi tracciati

Una delle novità più interessanti è senza dubbio la nuova seggiovia a 6 posti Nube d'Oro nella zona del Monte Spinale. L'impianto offrirà il massimo comfort grazie ai sedili ergonomici e riscaldati dal design moderno. Il tracciato varia leggermente con un abbassamento di circa 300 metri a valle (quota 1765 m) lungo la pista Nube d'Argento e con arrivo sempre a quota 2100 metri dello Spinale. La portata di 2800 p/h sarà garantita grazie agli 81 veicoli che viaggeranno alla velocità di 5 m/s, consentendo anche di risalire i 1413 metri della linea in meno di 5 minuti.

Rendering stazione a monte Nube d'Oro - Madonna di Camp
La nuova seggiovia Nube d'Oro di Madonna di Campiglio

Si è lavorato anche sul fronte piste Nube d'Argento e Nube d'Argento-Gendarme che diventano più ampie e sono state dotate di un nuovo sistema di innevamento programmato. Inoltre nasce il nuovo tracciato Montagnoli che collega la Spinale Diretta con la partenza della nuova seggiovia, sviluppandosi vicino alla malga per una lunghezza di 300 metri su un dislivello di 40 metri con una pendenza media del 13%.

 

Nuova seggiovia Bassetta di Folgarida

A Folgarida sarà pronta la nuova seggiovia automatica a 6 posti Bassetta, dotata di cupole e sedute imbottite. L'impianto, lungo poco più di 200 metri, arriva a quota 2092 metri del monte Spolverino e serve per il rientro a Folgarida in alternativa allo skiweg Malghet Aut, oltre a servire la pista blu Panoramica.

Rendering stazione a valle Bassetta - Folgarida
Nuova seggiovia Bassetta di Folgarida

Nuovo bacino idrico a Pinzolo

Nella skiarea Campiglio Dolomiti Brenta si potenzia anche l'innevamento programmato della zona di Pinzolo con un nuovo bacino di accumulo Lago Grual al Doss del Sabion, a 1.900 metri di quota. Ben integrato con l'ambiente, l'opera sembrerà un laghetto di montagna e consentirà di innevare le piste di Pinzolo in sole 90 ore di freddo, ovvero con le condizioni meteo per permettere l'accensione dei cannoni.

Il laghetto avrà una capacità di 93.000 m3 disposti su una superficie di 14.000 m2.

Rendering bacino di innevamento Grual - Pinzolo
Il nuovo bacino di innevamento a Pinzolo

Il nuovo Chalet Marilleva 1400

In Val di Sole sarà pronta una nuova terrazza panoramica affacciata sulle piste da sci di Marilleva: il nuovissimo Chalet Marilleva 1400 è il nuovo luogo di ristoro per pranzo o per un Après Ski a fine giornata. La struttura è situata ai piedi della stazione di partenza della cabinovia Panciana, sulle ceneri del vecchio Snow Bar.

Rendering nuovo Chalet Marilleva 1400
Il nuovo Chalet di Marilleva 1400 sulle piste da sci

Altri interventi

A Campiglio si rinnova anche la pista Amazzonia fino alla località Busa dei Mughi, dotandola di impianto di innevamento programmato. Inoltre la pista Vagliana nella zona del Grostè sarà dotata di innevamento artificiale.

A Folgarida è stato sistemato anche lo skiweg Malghet Aut, ovvero il collegamento sci ai piedi verso la zona di Folgarida: da quest'anno sarà più scorrevole, più ampio e sempre perfettamente innevato grazie al nuovo sistema di innevamento programmato.

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 6 foto