Nuova seggiovia Leitner in Val Gardena: esaposto Mezdì

  • /
  • 09/10/2018
  • 3802

L'Alpe di Siusi - Seiser Alm è considerata a ragione il paradiso per gli sciatori che ricercano la massima tranquillità, con piste soleggiate, larghissime e con panorami straordinari. Ma l'altopiano più grande d'Europa sa divertire anche gli sciatori più preparati: chi è alla ricerca di adrenalina e di piste pendenti ha solo l'imbarazzo della scelta. La zona Florian con la sua lunga pista rossa, la zona Spitzbuehel con i suoi tracciati ricchi di cambi di pendenza, la Bullaccia con la nuova pista Race e la zona soleggiata del Mont de Seuc.

Quest'ultima offre i pendii più interessanti per chi cerca la pendenza giusta per una serpentina: la parta alta dell'impianto Mezdì infatti offre un bellissimo muro capace di mettere alla prova anche lo sciatore più esperto.

Dalla stagione 2018/2019 il muro nero del tracciato Mezdì - Sanon si potrà fare, rifare e rifare ancora un'infinità di volte in tutta comodità e sicurezza grazie alla nuova seggiovia esposto veloce Mezdì.

tracciato seggiovia mezdì alpe siusi

 

Dati tecnici CD6 Mezdì

I dati tecnici del nuovo impianto CD6 Mezdì sono:

  • realizzazione Leitner azienda alto atesina leader nella progettazione e costruzione degli impianti a fune;
  • seggiovia con seggiole da 6 persone ad alta velocità;
  • portata massima 2.400 persona/ora;
  • lunghezza inclinata 920,61m;
  • dislivello 250m;
  • nuove stazioni di Leitner „Pininfarina“ Design 2017;
  • guida  “Leitner Direct - drive” per una maggior efficienza energetica ed una minore ruomorosità;
  • garage di stazione completamente automatico presso la stazione a monte e a valle;
  • veicoli senza cupola protettiva ma adattabili.

L'impianto consente inoltre di poter tornare alla cabinovia per il rientro a Ortisei. Dalla stazione di monte della seggiovia Mezdì si gode di uno dei panorami più belli sul gruppo del Sassolungo e del Sassopiatto oltre che avere una grandiosa vista sull'Altopiano dell'Alpe di Siusi.

panorama siusi sassolungo

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 4 foto