Due nuovi impianti a Roccaraso per la prossima stagione sciistica

  • /
  • 17/05/2016
  • 10728

Sono state pubblicizzate ufficialmente giovedì 12 maggio le due nuove cabinovie di Roccaraso, in occasione della 6° tappa del Giro d’Italia.

Dopo un lungo iter di approvazione saranno realizzate a partire da fine maggio 2016, i due nuovi impianti sono stati finanziati con i fondi Par FAS 2007-2013 (finanziamento aree sottosviluppate) e saranno costruiti e gestiti da Leitner già entro la prossima stagione invernale.

 

Cabinovia “Pizzalto-Macchione-Gravare”

Il primo impianto è di puro collegamento tra la zona di Pizzalto e la Gravare, la partenza è situata accanto alla seggiovia 6 posti “Pizzalto” e l’arrivo sul parterre delle piste "Lupo" e "Lupo bis", a metà tra le attuali seggiovie “Gravare Corta” e “Valle della Gravare”. Sarà dotata anche di una intermedia in località Aremogna idonea per la salita e discesa delle persone. L’utilità di questo impianto è discutibile, secondo l’amministrazione aiuterà i collegamenti con la skiarea della Gravare (oggi collegata sci ai piedi tramite Toppe del Tesoro o skiweg basso via Macchione) e sarà utile in futuro in vista di un collegamento diretto dal paese di Roccaraso.

Ai fini sciistici attualmente non serve nessuna pista, dalla stazione intermedia si potranno realizzare una o due piste blu fino alla partenza, anche se a causa del dislivello modesto saranno per lo più idonee come campo scuola. Questi tracciati sarebbero accessibili tramite raccordo anche dall'attuale pista "Paradiso".

 

Cabinovia “Gravare-Toppe del Tesoro”

Questo secondo impianto era atteso fin dai Mondiali Juniores di Sci Alpino del 2012, partirà a fianco all’arrivo della prima cabinovia e arriverà sulle Toppe del Tesoro (più in basso rispetto all’odierna cabinovia).

Saranno quindi direttamente accessibili la “Rossa Le Aquile” e la “Macchione”, come collegamento verso l’Aremogna, le due nere “Lupo” e “Lupo bis” e tramite lo skiweg “Azzurrina” anche la pista “Valle della Gravare dx”.

Tramite la realizzazione di un piccolo skiweg sarebbe ipoteticamente possibile accedere anche alle piste a sx della seggiovia “Valle della Gravare” consentendo in futuro uno smantellamento dell’impianto.

I tracciati dei due impianti e delle due ipotetiche piste a Pizzalto

 

Entrambe gli impianti avranno una portata bassa pari a 1400p/h e una velocità di 6 m/s, il primo sarà dotato di 30 cabine e il secondo di 25. Entrambe le stazioni motrici saranno poste alla Gravare, mentre il magazzino dei veicoli avverrà in stazione.

Insieme a questo intervento in regione sono stati approvati anche gli adeguamenti per le piste “La Monica”, “Variante Bosco”, “Raccordo Pratello-Pizzalto” e “Raccordo Pizzalto-Pratello”.

 

Segui tutti gli aggiornamenti sul forum >> LINK

 

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 5 foto