Novità Ferrino 2019/20: zaino Full Safe ad azionamento elettro-meccanico

  • /
  • 02/04/2019
  • 4057

Lo sci fuoripista, lontano dalle piste battute e dagli impianti di risalita, è la massima espressione dello sport outdoor invernale. Salire con le proprie forze pendii immacolati, nel più completo silenzio e scendere magari in neve polverosa, fredda e veloce regala emozioni che difficilmente si possono descrivere a parole. Vi è però un aspetto importantissimo che va tenuto a mente e che purtroppo viene messo in secondo piano: la sicurezza. Spesso le forti emozioni che si provano sciando "la powder" fa dimenticare l'aspetto del rischio di valanga. Permettendosi un gioco di parole: giunti di fronte ad un pendio immacolato è difficile "ragionare a mente fredda" (anche e soprattutto se ci sono meno 10 gradi). La valutazione del rischio nel freeride e nello scialpinismo è soggetta a fattori emotivi che non di rado portano scialpinisti ed ancor più freerider a prendere dei rischi che non sempre si concludono nel migliore dei modi.

Premesso che il "dispositivo" più sicuro è l'esperienza e la scelta del pendio, una volta che ci si trova all'interno di una valanga lo zaino può diventare il principale strumento di salvataggio.

Ferrino ha progettato e costruito uno zaino, il FULL SAFE, che concentra in se ben tre tecnologie fondamentali per aumentare la probabilità di uscire indenni da una valanga: lo zaino Full Safe:

  • riflettore RECCO;
  • respiratore Ferrino AIR SAFE;
  • sacco AIRBAG con azionamento a "capacitore - condensatore" (energia elettrostatica e turbina).

Il prodotto è frutto di una ricerca congiunta tra Ferrino ed Istituti di ricerca quali l'EURAC, l'Università di Padova, il Centro di Medicina di Montana d'Aosta, CNR ed AINEVA. Il dottor Federico Prato ed il dottor Alberto Cabarle ci raccontano le fasi che hanno guidato la ricerca scientifica concretizzatasi grazie a Ferrino nella linea di zaini FULL SAFE.

 

FULL SAFE: un concentrato di 3 tecnologie

Vediamo in dettaglio lo zaino FULL SAFE che triplica la probabilità di uscire indenne da una valanga grazie all'integrazione di 3 tecnologie differenti.

Riflettore RECCO

Il riflettore Recco è la tecnologia più tradizionale: una speciale piastrina metallica consente ai socorritori di individuare il sepolto in valanga grazie alla comunicazione e riflessione di onde elettromagnetiche. Minima spesa in termini di peso e di ingrombri (importantissimi per chi pratica skialp) e massima resa.

Ferrino AIR SAFE

Dispositivo respiratore AIR SAFE: quando ci si trova sepolti sotto un compatto strato di neve il ricambio di aria è molto ridotto rispetto a quando ci si trova in ambiente aperto. Il risultato è che lo sciatore lentamente "consuma" la quota di ossigeno presente nella neve e rilascia, nell'intercapendine che si forma davanti alla bocca, "anidride carbonica".

La mancanza di ossigeno unita ad una concentrazione sempre maggiore di anidride carbonica è una delle cause maggiori di morte. La tecnologia AIR SAFE consiste in uno speciale tubo di gomma che prima di affrontare un pendio rischioso va messo in bocca in modo simile ai boccagli da sub-acquea. In caso di valanga lo sciatore respirerà inspirando ed espirando in questo tubo. Il tubo è collegato ad uno speciale filtro capace di limitare l'emanazione di anidride carbonica allungando in questo modo i tempi di soppravvivenza del sepolto.

Airbag Alpride E1 con azionamento a capacitori (energia elettrostatica)

Ma la tecnologia con l'effetto generalmente più utile è l'AIRBAG. Sfruttando il "Principio di Archimede" lo zaino gonfiando uno speciale "pallone" aumenta il volume occupato dallo sciatore e questo, ancorato saldamente allo zaino, anzichè sprofondare sotto metri di neve rimane in superficie.

La principale novità di Ferrino del 2019/2020 consiste nel sistema di azionamento dell'Airbag, ovvero sulla tecnologia usate per gonfiare il pallone.

I primi zaini airbag utilizzavano delle bombole di metallo caricate con del gas compresso. Quando lo sciatore tirava la maniglia la bomboletta veniva aperta ed il gas in essa contenuto gonfiava il sacco airbag. Questo sistema ha un grande svantaggio: non è possibile trasportare lo zaino in aereo. E come fare se sono previsti metri di neve da raggiungere in pochi giorni?

La nuova tecnologia usate per gli zaini Ferrino utilizza un accoppiamento energia elettrica - turbina. Degli speciali condensatori (capacitori) accumulano energia elettrica sottoforma di "energia elettrostatica".

Questo modo di accumulare energia elettrica ha diversi vantaggi: è una forma di energia che si può sfruttare molto velocemente, non presenta alcuna forma di pericolosità (a differenza delle bombole di gas compresso). Quando lo sciatore aziona l'airbag, l'energia elettrica accumulata nei "capacitori" fluisce velocemente verso un motore elettrico che fa girare una turbina meccanica. Questa, in modo simile al turbo delle automobili, gonfia velocemente il sacco dell'airbag e lo sciatore è salvo.

pacco condensatori

Non ci sono problemi di funzionamento dovuti alle basse temperature come invece accadeva con le prime tecnologie elettromeccaniche. L'energia che aziona la turbina non è accumulata in forma chimica come accadeva nelle prime speciali batterie ma bensì è conservata in forma elettrostatica ed è sempre pronta ad agire, anche a meno 40 gradi.

La ricarica è veloce e si può fare in molteplici modi (vi è un ingresso di tipo USB). Il capacitore si può ricaricare in circa 20 minuti utilizzando il classico "power bank" che spesso abbiamo per tenere carichi i cellulari, si possono utilizzare delle normali pile stilo, oppure collegando il pacco di condensatori alla rete elettrica. Questo permette di poter avere nuovamente lo zaino pronto anche dopo che è stato azionato una volta (in caso di pendii particolarmente pericolosi o di gite di più giorni).

Lo zaino FULL SAFE infine ha una nuova disposizione dello spazio nei vani che consente di trasportare senza difficoltà il classico kit Artva, pala e sonda. Il materiale è molto resistente e le cover permettono di trasportare anche altri accessori e materiali. Il peso dello zaino è di soli 3,2 kg per un tempo di gonfiaggio del sacco di circa 3 secondi.

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 7 foto