Livigno: stagione invernale 2013/2014 molto positiva

  • /
  • 05/06/2014
  • 1978

Livigno: trend positivo per la stagione 2013/2014

Stagione lunga e positiva per la località dell'Alta Valtellina, che chiude con un incremento di presenze del 9,96% rispetto al 2012/2013. I mercati di riferimento nazionali si confermano il Nord Italia e l'Europa Continentale.

L'inverno più nevoso degli ultimi sessant'anni si è concluso con un trend positivo per quanto riguarda le presenze di turisti a Livigno da fine novembre 2013 ai primi di maggio 2014.

La località dell'Alta Valtellina, infatti, ha fatto registrare complessivamente 162.094 arrivi con un incremento del 10,23% rispetto all'anno precedente. Di questi, 47.369 di provenienza italiana e 114.725 straniera. Le presenze sono state 929.218 (+9,96% rispetto al 2012/2013) di cui 192.722 italiani e 736.496 stranieri. La permanenza media dei soggiorni si è attestata sui 5,73 giorni con una media di 4 giorni per gli italiani e di 6 per gli stranieri. I mercati di riferimento nazionali hanno visto al primo posto i turisti provenienti dalla Lombardia, seguiti da Lazio, Emilia Romagna, Toscana e Liguria, mentre per quelli internazionali la Polonia è stato il primo paese di riferimento, seguito da Germania, Repubblica Ceca, Belgio, Danimarca e Russia. Sono cresciute rispetto alla stagione precedente le presenze alberghiere con 540.038 soggiorni in hotel/garni (tra i quali si segnala una sensibile richiesta di strutture a 4 stelle) e 389.180 in appartamento. Per quanto riguarda lo Skipass, i primi ingressi della stagione sono stati 1.072.257. +11.12% rispetto all'anno precedente.


"Si tratta di una stagione che ha fornito dati positivi e incoraggianti - sottolinea il presidente di APT Livigno, Luca Moretti - segno evidente che le strategie messe in atto hanno portato risultati concreti. Mi piace evidenziare la buona presenza di turisti tedeschi, russi e cechi. È stata una stagione particolare, ricca di neve, che se da una parte ha avuto un effetto emotivo positivo sul turista, dall'altro ha comportato sforzi da parte della località per mantenere efficienti tutti i servizi".

articolo scritto da per SkiForum


Galleria 1 foto