Lazio : situazione neve, aperture impianti, piste, strade...

roby751

Member
Buongiorno a tutti,
è la prima volta che scrivo su questo forum, quindi chiedo venia in caso di off-topic.
Innanzitutto grazie tutti per le preziose informazioni che ho ricavato leggendo i thread di Lazio e Abruzzo!

Questo sabato vorrei portare i miei figli di 7 e 8 anni (sciano entrambi bene) a fare qualche pista senza troppo stress e mi stavo orientando su Monte Livata.
Qualcuno mi sa dire com'è la situazione file di sabato? Ho scartato a priori CF e OV per il caos, avete altri suggerimenti?

Grazie in anticipo!!
Druken
Il sabato in genere è più tranquillo, comunque anche quando molto affollato la fila è sempre abbastanza poca.
Ti consiglierei di andare in ogni caso sul presto più che altro per il parcheggio, causa covid il fine settimana ci sono una quantità di persone enorme che crea disagi alla viabilità/parcheggi.
Per il mangiare in effetti sulle piste c'è (per ora) un chiosco per bere e panini, se avete modo in tutto il comprensorio ci sono ormai molti buoni ristoranti, ma da prenotare sempre in anticipo.

Un saluto e buona sciata :)
 

thefabius

Well-known member
Il sabato in genere è più tranquillo, comunque anche quando molto affollato la fila è sempre abbastanza poca.
Ti consiglierei di andare in ogni caso sul presto più che altro per il parcheggio, causa covid il fine settimana ci sono una quantità di persone enorme che crea disagi alla viabilità/parcheggi.
Per il mangiare in effetti sulle piste c'è (per ora) un chiosco per bere e panini, se avete modo in tutto il comprensorio ci sono ormai molti buoni ristoranti, ma da prenotare sempre in anticipo.

Un saluto e buona sciata :)
Si i ristoranti ci sono, ma, unendo quanto appena detto con quello che ho postato prima, se si è alla seggiovia (Monna), per andare ai ristoranti (più in basso, Livata) occorre togliersi gli scarponi e prendere la macchina (o fare luuuunga passeggiata), per questo dicevo che probabilmente (non conosco in maniera diretta) Campo Staffi fosse un pizzico più agevole nell'insieme...
 

fralau

Well-known member
Da oggi 22 gennaio sono riaperti (parzialmente) gli impianti sciistici di Campo Catino: due ski-lift ed un Campo Scuola (sciovia orsa minore e sciovia Orsa maggiore) con piste da 1789 mt a 1930 mt.
Per la seggiovia quadriposto "Pegaso" bisogna attendere ancora il reperimento di un direttore di esercizio ( non si trova facilmente a gennaio inoltrato). Speriamo bene nei prossimi giorni. Intanto, comunque, è un ottimo segnale che anche Campo Catino dopo tutto quello che è successo ( due anni di crisi, covid ecc) sia riuscito ad aprire. Inoltre, data l'ottima esposizione degli impianti "alti" e stante la loro altimetria, quando questi aprono spesso sono tra gli ultimi impianti sciistici dell'Italia centrale a chiudere....( ad aprile inoltrato).
Da oggi riapre anche Terminillo con il campo scuola Togo ed il tapis a servizio dello stesso. Riprendono quindi le lezioni della scuola sci.
 
Ultima modifica:

fralau

Well-known member
Quindi attualmente nel Lazio questa è la situazione:
- Campo Staffi = aperto con 2 seggiovie e d1 tapis ( piste da 1670 mt a 1930 mt)
- Monte Livata = aperto con 1 seggiovia ( piste da 1620 a 1745 mt)
- Campo Catino = aperto con due sciovie ed 1 tapis ( piste da 1789 a 1930 mt)
- Campo Stella = aperto solo l'arroccamento e domenica anche il campo scuola in quota col Tapis
- Terminillo = riaperto da oggi il campo scuola Togo con 1 Tapis ( quota 1620 - 1650 mt)
- Selvarotonda = impianti chiusi
- Prati di mezzo = impianti chiusi
 
Ultima modifica:

cdf1

Active member
Il sabato in genere è più tranquillo, comunque anche quando molto affollato la fila è sempre abbastanza poca.
Ti consiglierei di andare in ogni caso sul presto più che altro per il parcheggio, causa covid il fine settimana ci sono una quantità di persone enorme che crea disagi alla viabilità/parcheggi.
Per il mangiare in effetti sulle piste c'è (per ora) un chiosco per bere e panini, se avete modo in tutto il comprensorio ci sono ormai molti buoni ristoranti, ma da prenotare sempre in anticipo.

Un saluto e buona sciata :)
di questi tempi tranquillo è morto pure il sabato

 

velvetgold

Well-known member
di questi tempi tranquillo è morto pure il sabato


Mi infurio e mi sale il veleno: ma in tempi in cui pure mia nonna può aprirsi in 10 minuti un conto paypal, cosa ci vuole metter su un sistema per acquistare gli skipass online

Sciatteria, scarso o nullo rispetto per i clienti, zero capacità imprenditoriali.
Qualche anno fa a Ovindoli, in un giorno tra Natale e Capodanno, terminarono addirittura le tessere fisiche sulle quali caricare gli skipass.

Queste sono le cose che ti fanno passare la voglia e sono i motivi per cui, potendolo fare, e premettendo di considerarmi fortunato per questo, evito le stazioni abruzzesi e laziali, e scio solo sulle Alpi.

Oltretutto 2 notti in un qualsiasi 3 stelle di Roccaraso costano quanto quattro notti un appartamento delizioso in un Maso meraviglioso e panoramico tra.San Candido e Versciaco.
Tornando al Lazio, basta leggere l'odissea di Campo Stella e del Terminillo.

Ma di che parliamo.
 

folk

Active member
CAMPO STELLA- domani si scia sulla pista del campo scuola.
Prezzo unico per quadriposto di arroccamento + tappeto campo scuola: 8 EURO (per bambini da 4 a 10 anni ridotto a 5 EURO).



Screenshot_2022-01-22-13-02-12-207_com.facebook.orca.jpg
 

turbodream

Bivalente: sci+snowabard
Quindi attualmente nel Lazio questa è la situazione:
- Campo Staffi = aperto con 2 seggiovie e d1 tapis ( piste da 1670 mt a 1930 mt)
- Monte Livata = aperto con 1 seggiovia ( piste da 1620 a 1745 mt)
- Campo Catino = aperto con due sciovie ed 1 tapis ( piste da 1789 a 1930 mt)
- Campo Stella = aperto solo l'arroccamento e domenica anche il campo scuola in quota col Tapis
- Terminillo = riaperto da oggi il campo scuola Togo con 1 Tapis ( quota 1620 - 1650 mt)
- Selvarotonda = impianti chiusi
- Prati di mezzo = impianti chiusi
lo scenario di impianti e dislivelli elencato da la dimensione di assoluta marginalità a cui è ormai rassegnato lo sci laziale: tapis, skilift e qualche seggiovia con dislivelli da "Indoor", addirittura stazioni che hanno solo un campetto.
Io penso che un imprenditore capace con un euro in tasca non lo spenderebbe per investire in questi contesti, quando ad esempio alle stesse latitudini a passo lanciano hai neve continua da 1300 per 1000 di dislivello, con impianti gia funzionanti che basta solo unire con un impiantino, poi gli investimenti possono venire.
Aggiungerei che a parte monte livata (che però non usa impianti in per le mtb) nessuna stazione del lazio, a differenza di tutto il resto dell'appennino centro settentrionale e centro meridionale ha bike park anche se rudimentali.
Siamo messi male, forse malissimo
 

fralau

Well-known member
Malissimo ma si può certamente migliorare: le montagne sono molto belle, spesso alte, l'innevamento in alcuni casi è superbo ( Campo Staffi in primis) e con l'integrazione dei cannoni , si potrebbe competere con le stazioni di pari livello ( penso soprattutto al Terminillo).
 

IlSabino

Active member
Formichetti non apre gli impianti e mi tocca diventare skier 😅
272371036_4428583600581362_2682251959574619821_n.jpg
 

Vettore2480

VETTORE
OK... ma se te li aprisse ti costringerebbe anche a diventare sciatore d'erba e breccia. :(
 

Fonzie

Utente malamente
Formichetti non apre gli impianti e mi tocca diventare skier 😅
Visualizza allegato 83158
Era oraaaaaa!

Ora sarà dura uscire dalla droga.

Sarà l’obiettivo, ma non è corta?
 

IlSabino

Active member
Era oraaaaaa!

Ora sarà dura uscire dalla droga.

Sarà l’obiettivo, ma non è corta?
È una 156, in pista giro con una Drake 150 o un Capita 151.
Attualmente feedback pessimo, troppo rigida in fase di discesa rispetto alla Capita The Navigator.
Ma al 99% dipende dal fatto che sono ancora troppo scarso con lo snowboard 🤣
 

turbodream

Bivalente: sci+snowabard
ma soprattutto un mezzo cosi, Formichetti o non Formichetti, sarebbe meglio portarlo sulle montagne dove c'è neve, ostinarsi al km 0 anche con sassi e margherite non penso sia molto appagante..
Dalle parti di maiella, maielletta, anche GS e dintorni (chiedere a @Fonzie indicazioni) qualche canale di neve ancora soffice o polverosa si potrebbe trovare e sicuramente la tavola non è mai un problema sulla neve bella, mentre su crostoni, rigelate scalini, a parte qualità tecniche e tipologie di tavola diverse non sarai mai particolarmente divertente.
 

IlSabino

Active member
ma soprattutto un mezzo cosi, Formichetti o non Formichetti, sarebbe meglio portarlo sulle montagne dove c'è neve, ostinarsi al km 0 anche con sassi e margherite non penso sia molto appagante..
Dalle parti di maiella, maielletta, anche GS e dintorni (chiedere a @Fonzie indicazioni) qualche canale di neve ancora soffice o polverosa si potrebbe trovare e sicuramente la tavola non è mai un problema sulla neve bella, mentre su crostoni, rigelate scalini, a parte qualità tecniche e tipologie di tavola diverse non sarai mai particolarmente divertente.
È vero, ma uno "strumento" nuovo lo preferisco testare dietro casa 😅
 
Top