Abruzzo: situazione neve, piste, aperture impianti, strade, etc.

Paradossalmente, se la neve dovesse continuare a scarseggiare altrove, CI potrebbe giovarne in termini di afflussi turistici e introitare qualcosa in vista dei dispendiosi lavori alle funi previsti in primavera.
 
Diciamo la verità CI non è mai nato. Ok la possibilità di tirare 2 curve quando il resto, nelle vicinanze, era chiuso. (Non quest'anno). Ok la possibilità di prolungare la stagione prima di riporre l'attrezzatura mentre tutti vanno al mare. Ma, considerando la pista, chi sceglieva CI sapendo che Ovo + CF + Rocca fossero aperti e innevati ?
 
Oggi battitura in corso sulla pista Mirtillo della Scindarella a Campo Imperatore
 

.

a campo imperatore a fare le cavie per scoprire se le perizie sui cavi sono corrette o "corrotte" non una bella atmosfera
Concordo potrebbero chiudere la funivia risparmiando tra l'altro un sacco di soldi e con la poca neve che c'è aprire la strada fino al parcheggio davanti alla Scindarella tanti anni fa in annate scarse lo facevano anche se la funivia per ragioni di sicurezza rimaneva comunque aperta e quindi in questo caso con la funivia chiusa dovrebbero garantire i mezzi per tenere la strada aperta anche in caso di bufere improvvise per far comunque scendere le auto
Ma tanto sono miei pensieri da pura fantascienza
 
Ultima modifica:
Intanto, nel peggior inverno degli ultimi quindici anni, l'appennino centrale e meridionale prova a garantire un minimo di attività e lavoro alle scuole sci con i seguenti metri di piste innevati con i cannoni:
- Pratello/Pizzalto/Aremogna/Coppo dell'Orso = circa 18.000 metri di tracciati innevati ( 6000 in preparazione);
- Ovindoli Magnola = circa 2000 metri di tracciati innevati ( 400 in preparazione );
- Campo Felice = circa 1750 metri di tracciati innevati ( 3000 in preparazione );
- Campitello Matese = circa 1400 metri di tracciati innevati e fruibili;
- Pescasseroli = circa 300 metri innevati e fruibili ( 650 in preparazione);
- Bolognola Pintura = circa 400 metri innevati e fruibili;
- Terminillo = circa 300 metri ( solo per bob e parco giochi ) e fruibilità tappeto e campo scuola in preparazione.
- Camigliatello Silano = circa 300 metri in preparazione ( slittini area giochi e tappeto campo scuola)
- Lorica = circa 300 metri fruibili per tappetino e campo scuola.
 
Ultima modifica:
Intanto, nel peggior inverno degli ultimi quindici anni, l'appennino centrale e meridionale prova a garantire un minimo di attività e lavoro alle scuole sci con i seguenti metri di piste innevati con i cannoni:
- Pratello/Pizzalto/Aremogna/Coppo dell'Orso = circa 18.000 metri di tracciati innevati ( 6000 in preparazione);
- Ovindoli Magnola = circa 2000 metri di tracciati innevati ( 400 in preparazione );
- Campo Felice = circa 1750 metri di tracciati innevati ( 3000 in preparazione );
- Campitello Matese = circa 1400 metri di tracciati innevati e fruibili;
- Pescasseroli = circa 300 metri innevati e fruibili ( 650 in preparazione);
- Bolognola Pintura = circa 400 metri innevati e fruibili;
- Terminillo = circa 250 metri ( solo per bob e parco giochi ).
- Camigliatello Silano = circa 300 metri in preparazione ( slittini area giochi e tappeto campo scuola)
- Lorica = circa 300 metri fruibili per tappetino e campo scuola.
La vedo molto dura preparare i metri aggiuntivi rispetto all'esistente con le minime molto alte previste nei prossimi giorni in quota e non parliamo poi delle massime e con lo zero termico che schizza a quote quasi estive
 
L'ideale per il futuro di C.I., con questi chiari di luna, sarebbe potenziare solo la skiarea in quota e avere almeno una ulteriore seggiovia nella zona delle Caselle da quota 1800 a 1950, come avevano previsto nel primo Piano d'area, un laghetto di accumulo con impianto di innevamento serio, tenendo aperta la strada fino a lì. Daltronde, il tratto di strada più difficile da mantenere aperto e pulito è principalmente l'ultimo dalle Fontari all'Osservatorio. Lascerei perdere i pendii di Montecristo e Fossa di Paganica.
 
La vedo molto dura preparare i metri aggiuntivi rispetto all'esistente con le minime molto alte previste nei prossimi giorni in quota e non parliamo poi delle massime e con lo zero termico che schizza a quote quasi estive
E già. Comunque gli ultimi run usciti poco fa, superati giovedi e venerdi prossimi, prevedono un ridimensionamento al ribasso delle temperature che avevano previsto, proprio sulle adriatiche e al sud per una maggiore ingerenza dell'aria fredda dai balcani. Già domenica pomeriggio e poi mercoledi prossima settimana, GFS rimette il colore verde in appennino abruzzese, molisano e lucano ( zero termico a 1200 - 1450 metri ). Speriamo bene. Sarà una lotta tra titani ( anticiclone africano sulla Spagna e sulla Provenza che spinge verso est e freddo dai balcani che prova a sfondare verso ovest ). Vedremo.
 
Parlando di inverni anomali se qualcuno se lo ricorda, nel 2019 (anno della pandemia) a gennaio eravamo messi così.. pochissima neve.. quasi nn si sciava.. neanche a febbraio ci furono nevicate. Il 10/11 marzo se non erro, giorni in cui ci avevano appena chiuso dentro casa, sulle nostre montagne cadde quasi un metro di neve.. Io continuo a pensare positivo.. ci sono ancora febbraio e marzo che possono regalare emozioni..
 
Parlando di inverni anomali se qualcuno se lo ricorda, nel 2019 (anno della pandemia) a gennaio eravamo messi così.. pochissima neve.. quasi nn si sciava.. neanche a febbraio ci furono nevicate. Il 10/11 marzo se non erro, giorni in cui ci avevano appena chiuso dentro casa, sulle nostre montagne cadde quasi un metro di neve.. Io continuo a pensare positivo.. ci sono ancora febbraio e marzo che possono regalare emozioni..
Questa è la gufata del secolo😂😂😂
 
C.I. versione global warming galoppante: 3 seggiovie in quota, innevamento programmato moderno con bacino di accumulo, strada aperta fino a 1800 metri. E poi il Parco Nazionale soddisfatto per la rinuncia a Montecristo, Fossa di Paganica ecc. ecc. Potrebbe essere un compromesso accettato un pò da tutti.
 

Allegati

  • ci.jpg
    ci.jpg
    182.1 KB · Visualizzazioni: 60
Top