Riduzione del traffico estivo sui passi in Dolomiti.

Quale soluzione per ridurre il traffico sui passi dolomitici?

  • Pedaggio ed eventuali bus gratuiti

    Voti: 22 40.7%
  • Chiusura a fasce orarie

    Voti: 16 29.6%
  • Chiusure giornaliere singole

    Voti: 3 5.6%
  • Lasciare così com'è

    Voti: 13 24.1%

  • Votatori totali
    54

Bibe

Well-known member
Era una smart ferma dietro la curva [emoji2960]
A parte le cazzate, un banale specchio eviterebbe facilmente qurste situazioni e magari il motaro non avrebbe effettuato quel sorpasso ingenuo

Ecco ricordavo che qualcuno giustamente citava lo specchio...

Giusto per chiudere il discorso,ora mi pare che qualcuno aveva ripreso la foto del posto da gmaps,
ma di fatto lo specchio in quella curva c'è eccome,ci sono passato stamattina.

In moto quel rettilineo è corto come lo ricordavo e il passaggio pedonale è in fondo appena prima della curva,
lo specchio c'è appunto proprio per la curva con strettoia ma non mi pare nuovo da essere appena installato.

Comunque,per quanto guardavo in giro sicuro ho preso quella curva attorno o sopra al limite e di tempo per osservare l'immagine dello specchio ne rimane proprio poca a 60 km/h

Per buona prudenza e per esperienza vissuta,ogni giorno si impara qualcosa di nuovo,
ora che abbiamo visto sto video dove ci sono curve cieche e specchi magari meglio rallentare sul serio e buttarci un occhio,capiterà mai una roba del genere ma nel dubbio...:shock:
 

madflyhalf

Skifoso assolato che fa l'aperitivo
Inquinamento e rumore sono due scuse ridicole per allungarsi sull'argomento...

Se uno ha la moto con scarico omologato,magari euro4....non c'è motivo logico e giuridico per mettere dei blocchi,anzi si rischia di creare pregiudizi di incostituzionalità.....
che controllino tutti a tappeto senza distinzione del numero di ruote,
a cominciare dai camper stranieri anno 1940 che ogni tanto circolano....:shock:

Balle.

Non notare la differenza di rumore tra una moto e una macchina per quanto vecchia, significa avere il prosciutto nelle orecchie o essere assordati da anni di sgasate.

Tra l’altro le moto fanno baccano anche in discesa, In quanto sono l’unico mezzo che accelera sistematicamente e consistentemente anche in discesa, prova ne è anche il video.

Che una moto faccia meno rumore di un camper raccontartelo a qualcun altro, contagiri alla mano sono boiate.
Stare qui a parlare di decibel come se fossero km, vi rammento che è una scala logaritmica in base 10: dire che un’auto produce 69-70 decibel e una moto 77-79, se non lo sapete, vuol dire che una moto produce circa 10 volte la pressione sonora di un’auto!

Oppure che vi servono 10 macchine per produrre lo stesso baccano!

Quando sotto la parete passano 2 auto io il mio compagno lo sento, quando passa 1 moto non lo sento e pure più a lungo.
Provate mo!

Fanno baccano punto. E lo fanno più spesso e più forte delle auto o di un camper del 1940, in un qualche modo devono essere limitate in certe zone.
 

hippo

Well-known member
Togliere le moto dai passi Dolomitici sarebbe come togliere gli aperitivi in spiaggia a Milano Marittima... (quest'anno ci stanno provando 😂)
Diciamocelo, purtroppo la situazione sulle Dolomiti in agosto dal punto di vista del traffico e dell'affollamento fa talmente ca.gare che le moto sono una goccia nel mare... si sa che è così da quasi sempre. Basta andare in altri periodi che tutto è meno grottesco; purtroppo la maggior parte degli italiani può solo ad Agosto, tanti stranieri invece se le godono in altri momenti.
 

madflyhalf

Skifoso assolato che fa l'aperitivo
Guarda la mia esperienza arrampicatoria è di giugno e luglio, agosto mai scalato in Dolomiti.

Però il fastidio in parete c’è.

Quello che ho descritto nell’altra discussione, Lastoi di Formin, sentire le moto che accelerano sul rettilineo dopo Pocol, è del 17/6/2017.....

1 moto fa più casino di 10 auto.
Hai voglia a dire che sono una goccia nel mare... sono la Corrente del Golfo dell’oceano atlantico
 

hippo

Well-known member
Guarda la mia esperienza arrampicatoria è di giugno e luglio, agosto mai scalato in Dolomiti.

Però il fastidio in parete c’è.

Quello che ho descritto nell’altra discussione, Lastoi di Formin, sentire le moto che accelerano sul rettilineo dopo Pocol, è del 17/6/2017.....

1 moto fa più casino di 10 auto.
Hai voglia a dire che sono una goccia nel mare... sono la Corrente del Golfo dell’oceano atlantico

Quello è il periodo di Pentecoste, pieno di tedeschi... ovvio il rumore toglie un po' di poesia anche a me che vado in bici; però a me personalmente da più fastidio un camper che crea una colonna di auto... sia che sia in bici a farmi superare, sia che sia in auto a rimanere incolonnato... Le moto per quanto fastidiose, passano e non creano sicuramente ingorghi.
Poi io non sono un esperto di emissioni, ma quello che respiro quando mi supera una colonna di auto dietro a magari 3 camper, mi sembra molto peggio di quello di un branco di bmwisti bavaresi...
Ultima cosa: mai rischiato di essere spinto fuori strada in bici da una moto; invece con i camper ogni giro corro qualche rischio... Non a forte velocità... però due volte mi si sono appoggiati e nella scarpata ci sono finito... e non perché ero io troppo in mezzo 😂... ammetto di parlare da ciclista e ex motociclista 😂
 

madflyhalf

Skifoso assolato che fa l'aperitivo
Apriamo il topic sui camper.

Sono molto poco democratico anche li.

Anche se mi basterebbe che guardassero gli specchietti e, una volta accumulate quelle 6-7 miglia di mezzi accodati al proprio culo, al primo slargo si fermassero a far fare il vomitino alla bimba, e un po’ di decongestionamento traffico!
 

hippo

Well-known member
Apriamo il topic sui camper.

Sono molto poco democratico anche li.

Anche se mi basterebbe che guardassero gli specchietti e, una volta accumulate quelle 6-7 miglia di mezzi accodati al proprio culo, al primo slargo si fermassero a far fare il vomitino alla bimba, e un po’ di decongestionamento traffico!

Anche decongestionamento di invocazioni dell'onnipotente 😂
 

Chicco#32

Well-known member
da ex motociclista dico la mia....fondatore di un gruppo con raduni anche di qualche 100io di moto...è innegabile che la maggior parte dei motociclisti prende le curve come se stesse in pista, io ero considerato il "fermone" del gruppo, proprio perchè mettevo avanti a tutto l'eventuale ostacolo che poteva celarsi dietro ogni curva....e nonostante questo una volta in val nerina stavo facendo un frontale con un pullman....

ma tant'è che troppo spesso i motociclisti non considerano che la strada non è loro...questo un esempio:

https://www.altoadige.it/video/terr...dtriyhGaF298kg6qMFdDM9Py96ddbkQSDko7JTxXkFgQI

https://www.facebook.com/alessandro.scremin.1/videos/10220192515196608/
 

madflyhalf

Skifoso assolato che fa l'aperitivo
Problemi
https://www.ildolomiti.it/video/soc...elerate-linfluencer-delle-moto-divide-la-rete

Non è generalizzare, è guardare in faccia alla realtà: sono un problema.
 

cleon

Well-known member
Recentemente un local localissimo l’ho sentito commentare in proposito ai nuovi limiti sul tonale che comunque lui continuerà a farlo a 180 all’ora. Che si fanno male solo gli incapaci, che se deve andar piano prende l’auto, che non ha senso andare a 60 con una 1000 supersportiva...

Spero solo che il giorno che si ammazza faccia tutto da solo.

Ma la soluzione non esiste. Se uno è idiota continua a esserlo. E i 60 li rispetterà solo chi già rispettava i 90 e quindi non era un pericolo nemmeno prima.

Le comitive di enduroni (e non solo) che fanno mototurismo come possono essere considerate un problema?!
 

Nuvola

black Knight
un ritaglio di intervista a Michil Costa, albergatore della Val Badia, tratto da "la Repubblica" (24 agosto 2021)

Costa, davvero è stato un errore assegnare il riconoscimento Unesco alle Dolomiti?

~ "Un errore grave. Non siamo in grado di gestire i flussi di turisti portati da questa 'patacca', non è stato fatto un ragionamento accurato sugli effetti del turismo di massa: quello che vediamo è turismo pornoalpino. Servirebbero una classe politica e dirigente (ma non c'è) in grado di affermarlo, invece vedo che l'associazione albergatori di Bolzano continua a ragionare solo in termini di pernottamenti. Come si può parlare di qualità, di nuovo umanesimo, quando arrivano milioni di persone? Come può l'oste, e come possono i suoi collaboratori, praticare empatia e psicologia con gli ospiti?"
· Lei parla come se indossasse una tonaca, non come un imprenditore.
~ "No, io sono un operatore turistico. Non sono un monaco e non ho un convento, faccio ospitalità di mestiere. Sono convinto che il turismo non può essere solo commercio di persone, il cliente non è solo portafoglio. La crescita economica in queste valli ha superato di gran lunga lo sviluppo culturale. Aveva un senso per i nostri padri, che hanno fatto la fame, ma noi dobbiamo praticare strade diverse, come l''economia bene comune' che non ha come unico obiettivo il profitto".
· Torniamo al tema di partenza: l'assalto delle auto. Come si può risolverlo?
~ "La selezione si può fare solo prendendo alcune decisioni molto mirate e molto radicali. Come ha detto bene Messner, come prima cosa vanno chiusi i passi. E già così si elimina una buona parte di 'bestiario'. Certo è un passaggio che richiede investimenti in termini di mobilità alternativa. E poi servono scelte etiche con i clienti".
· Cosa intende?
~ "Al cliente non si può dare quello che vuole. Il cliente va educato".
· Insomma, lei rompe un altro dogma: il cliente non ha sempre ragione.
~ "Quando parlo di educazione, la intendo nel suo significato etimologico: tirar fuori il meglio da ogni persona. Al cliente bisogna spiegare cos'è la montagna, come oste ho queste missione".
 

Jagar

Active member
Il buon Michil ha capito da tempo che si sta andando verso una saturazione turistica insostenibile, ma temo che i primi a fargli la guerra siano i suoi colleghi albergatori e ristoratori.
Ma come, tu ti sei riempito il portafogli con i soldi dei turisti e ora non vuoi che ce lo riempiamo noi?
 

madflyhalf

Skifoso assolato che fa l'aperitivo
Siamo l'unico paese che spazia nelle Alpi da est a ovest, ma siamo quello meno abituato:

- le regioni a statuto speciale hanno un turismo che viaggia a una velocità doppia rispetto a quelle ordinarie
- il popolo italiano del centro-nord (diciamo valpadana e Toscana), mediamente non ha cultura della montagna, paradossalmente ce n'è di più dalle Marche in giù
- sembra che esistano solo 2 tipi di montagne: le Dolomiti (localizzate tra Alto Adige e Trentino) e Cervinia
- siamo anche il popolo che più concentra la propria fetta di ferie estive in 2-3 settimane di un mese solo, invece che di 4


L'ultimo aspetto, causa Covid e strutture full all'inverosimile, si sta un po' distribuendo, più gente negli ultimi anni ha fatto un po' di montagna a fine giugno e luglio... ma gli altri 3 aspetti remano contro uno sviluppo sostenibile del turismo montano.


E la situazione non migliora
 

cleon

Well-known member
Però appunto, si tratta di 2/3 settimane, c’è davvero necessità di farne un dramma?
 

madflyhalf

Skifoso assolato che fa l'aperitivo
Quest’anno un bel po più di 3 settimane
 
Top