Pagina 1 di 12 1234567891011 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 754

Discussione: Ritorno del nucleare in Italia?

Hybrid View

Messaggio precedente Messaggio precedente   Messaggio successivo Messaggio successivo
  1. #1

    Predefinito Ritorno del nucleare in Italia?

    Qui se ne è parlato già ampiamente:
    http://www.skiforum.it/forum/showthread.php?t=19764

    Personalmente, sull'onda delle ultime notizie, vorrei solo sottolineare un aspetto:
    la mia preoccupazione NON deriva dal pericolo incidenti (diamo pure per scontato che statisticamente sono sicure)
    bensì dal rapporto tra centrali nucleari e sviluppo di leucemie infantili.

    Questa cosa mi ricordo erà già stata segnalata negli anni 80.
    Ora, per puro scrupolo, ho cercato qualche articolo più recente.
    Volutamente segnalo articoli di riviste specializzate e non i commenti più o meno di parte che possono strumentalizzare un lancio di stampa:
    http://www.pubmedcentral.nih.gov/art...?artid=1892150
    http://www3.interscience.wiley.com/j...TRY=1&SRETRY=0

    ed un commento di chi nel 2004 in UK ha fatto parte del "Committee Examining Radiation Risks of Internal Emitters" istituito dal governo britannico:
    http://www.newscientist.com/article/...this-time.html

    In estrema sintesi: i dati riferiscono un'incidenza da 2 a 3 volte superiore delle leucemie infantili nei 5-10 km intorno alle centrali rispetto a quanto ci si sarebbe aspettato (la media della stessa fascia d'età nel resto del Paese).
    Tuttavia non è stata provata un'implicazione diretta delle centrali in questo dato.
    (ovviamente è oggettivamente complicato, se non impossibile, provare matematicamente una cosa del genere, non è come quando si sperimenta un farmaco, con protocolli ben definiti, con gruppi somministrati con placebo ecc. ecc.)
    Tuttavia i dati dicono: lì intorno succede questo. Possiamo considerare come sicura l'area circostante?

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #2

    Predefinito

    Bisogna fare due considerazioni:
    - quanto è la percentuale originale? Se è di 0,1% non è grave secondo me.
    - tieni presente che l'energia termica causa anch'essa decessi.

  4. #3

    Predefinito

    ma la domanda è: Obama si sta muovendo verso le rinnovabili, o almeno dichiara di provarci. Perché mai berlusconi deve andare in senso contrario, e parlare di nucleare? Posso capire le sue posizioni sulla giustizia, d'altronde deve tirarsi fuori dalla galera, o sull'economia, perché in quanto imprenditore i soldi li vuole tenere per lui e farne più possibile. Ma sull'ambiente cosa gli costa prendere la decisione giusta?

  5. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zoidberg Vedi messaggio
    Ma sull'ambiente cosa gli costa prendere la decisione giusta?
    Perchè la decisione giusta per lui è favorire le aziende grosse, tipo eni o altre che prenderebbero gli appalti per la costruzione.
    Aziende che si occupano di energia alternativa ora ce ne poche, sono piccole, dovrebbero svilupparsi investendo in ricerca (e sappiamo quanto quest'ultima sia considerata) e non sono abbastanza "potenti" politicamente.
    Questa è l'idea che mi sono fatto.
    E poi miniere di uranio in Italia non ce ne, l'uranio usato nelle centrali d'oltralpe viene dalle testate russe dismesse......russia? Putin? Bah penserò male ma quei due se non sbaglio sono amici....
    Mi sembra molto vicino alla scuola di pensiero di Bush...toh...erano amici anche loro, guarda che caso!
    Per concludere una chicca dell'amministratore delegato dell'enel Conti riguardo al problema dello smaltimento delle scorie, che dice: "così come veniamo tranquillamente esposti a delle radiazioni quando andiamo a fare degli esami in ospedale non dobbiamo avere paura ad avere a qualche chilometro di distanza un sito di stoccaggio ben guardato e ben sistemato senza alcuna emissione radioattiva".
    Ma che ragionamento è???? Ed aggiungerei riguardo al ben guardato.....si in italia? A me questo modo di fare mi irrita alquanto, figlio di una mentalità che guarda solo al rendiconto nel breve periodo e senza lungimiranza.
    L'italia paese del sole, dell'acqua e del vento potrebbe fare molto di alternativo, per non parlare delle riduzioni degli sprechi di energia che gia produciamo, ma boh....probabilmente non portano soldi ai soliti quattro baroni o forse quei 4 baroni dovrebbero spendere troppo per cambiare direzione....

  6. #5
    Sempre Mazzzinga!! Skifoso
    Attrezzatura
    SCI: Rossignol Radical 9s; SCARPONI: Dal Bello Kr Fusion 120

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Chef de Poudre Vedi messaggio
    Perchè la decisione giusta per lui è favorire le aziende grosse, tipo eni o altre che prenderebbero gli appalti per la costruzione.
    Aziende che si occupano di energia alternativa ora ce ne poche, sono piccole, dovrebbero svilupparsi investendo in ricerca (e sappiamo quanto quest'ultima sia considerata) e non sono abbastanza "potenti" politicamente.
    Questa è l'idea che mi sono fatto.
    E poi miniere di uranio in Italia non ce ne, l'uranio usato nelle centrali d'oltralpe viene dalle testate russe dismesse......russia? Putin? Bah penserò male ma quei due se non sbaglio sono amici....
    Mi sembra molto vicino alla scuola di pensiero di Bush...toh...erano amici anche loro, guarda che caso!
    Per concludere una chicca dell'amministratore delegato dell'enel Conti riguardo al problema dello smaltimento delle scorie, che dice: "così come veniamo tranquillamente esposti a delle radiazioni quando andiamo a fare degli esami in ospedale non dobbiamo avere paura ad avere a qualche chilometro di distanza un sito di stoccaggio ben guardato e ben sistemato senza alcuna emissione radioattiva".
    Ma che ragionamento è???? Ed aggiungerei riguardo al ben guardato.....si in italia? A me questo modo di fare mi irrita alquanto, figlio di una mentalità che guarda solo al rendiconto nel breve periodo e senza lungimiranza.
    L'italia paese del sole, dell'acqua e del vento potrebbe fare molto di alternativo, per non parlare delle riduzioni degli sprechi di energia che gia produciamo, ma boh....probabilmente non portano soldi ai soliti quattro baroni o forse quei 4 baroni dovrebbero spendere troppo per cambiare direzione....
    purtroppo nn c'è niente da fare..tanti politici di destra, centro, e e del pd hnno forte interesse nel ritorno al nucleare per via dei soliti affari loschi in cui si tuffano loro stessi insieme agli amichetti...son gli stessi politici che ci guadagnano col nucleare..

    è inutile che d'alema dica che la situazione è peggiorata perchè manca la figura del politico di professione e che ora ci sono solo politici che son anche, e prima che politici, imprenditori, avvocati, dentisti, ingegneri che di conseguenza pensano prima ai loro interessi e poi a quelli degli altri nonostante siano in parlamento do ve si producono leggi che dovrebbero essere per tutti..
    tanto anche d'alema è interessato al nucleare e lo ha detto più volte..

    è inutile ormai il nucleare è un ritorno al passato che ci renderà ancora più poveri, ancora più ester-dipendenti, ancora più deboli di salute..
    la scelta del nucleare è voluta dalle nostre forze politiche quasi all'unanimità e ste persone in parlamento le abbiamo mandate noi pecoroni e polli..

    quindi è giusto dire che noi ci becchiamo quel che ci meritiamo e che chi è causa del suo mal pianga se stesso..

  7. #6

    Predefinito

    Ma la domanda è sempre quella: premesso che il nucleare moderno è sicuro, redditizio, etc etc, insomma premesso che sarebbe l'ideale per noi....l'Itaglia sarebbe in grado di gestirne le scorie??? la risposta è NO!!!!!!!! se non siamo in grado di gestire una normale discarica figurati le scorie radioattive!!!!

  8. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da robbs Vedi messaggio
    Ma la domanda è sempre quella: premesso che il nucleare moderno è sicuro, redditizio, etc etc, insomma premesso che sarebbe l'ideale per noi....l'Itaglia sarebbe in grado di gestirne le scorie??? la risposta è NO!!!!!!!! se non siamo in grado di gestire una normale discarica figurati le scorie radioattive!!!!
    Io dopo il premesso metterei dei condizionali... "sarebbe sicuro...sarebbe redditizio, sarebbe L'IDEALE"...

    Ma sei proprio sicuro? No perchè quando si dicono queste cose bisogna poi argomentarle in modo scientifico...non come Scaiola durante l'intervista oggi al TG1. Sembrava stesse vendendo un chilo di patate...

  9. #8

  10. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Mick7 Vedi messaggio
    purtroppo nn c'è niente da fare..tanti politici di destra, centro, e e del pd ...............ci becchiamo quel che ci meritiamo e che chi è causa del suo mal pianga se stesso..
    Quoto

    Citazione Originariamente scritto da UMBRI Vedi messaggio
    alè.tutti a soffiare sulle pale eoliche. Avanti ragazzi!!!!
    L'eolico costruito in Spagna in un anno corrisponde a due centrali nucleari, senza produrre scorie e inquinamento.

    Le pale eoliche girano con il vento, le mie palle girano da sole...

  11. #10

    Predefinito

    Ma la domanda giusta da farsi è:
    "E' giusto che in nome di una fantozziana democrazia, su scelte toste come queste, venga e sia stato chiesto il parere del pubblico, ops, del popolo?".

    Non deve deciderlo il politico questo no, ma un comitato di gente che almeno sa la differenza tra le parole potenza, energia, calore ed elettricità... non serve sapere molto di più.

    Non ha vinto la democrazia nel referendum sul nucleare. Lasciamo le casalinghe a fare le torte e i fisici a fare le udienze in parlamento. I fisici non vanno a dire alla signora pinuccia di mettere più zucchero, la signora pinuccia non va a votare se sia giusto o meno chiudere una centrale nucleare.

    Mia personalissima opinione.

  12. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Ma la domanda giusta da farsi è:
    "E' giusto che in nome di una fantozziana democrazia, su scelte toste come queste, venga e sia stato chiesto il parere del pubblico, ops, del popolo?".

    Non deve deciderlo il politico questo no, ma un comitato di gente che almeno sa la differenza tra le parole potenza, energia, calore ed elettricità... non serve sapere molto di più.

    Non ha vinto la democrazia nel referendum sul nucleare. Lasciamo le casalinghe a fare le torte e i fisici a fare le udienze in parlamento. I fisici non vanno a dire alla signora pinuccia di mettere più zucchero, la signora pinuccia non va a votare se sia giusto o meno chiudere una centrale nucleare.

    Mia personalissima opinione.
    Sono daccordo, a me le torte vengono sicuramente meglio...
    tuttavia penso che alla gente vadano date più informazioni possibili per poter giudicare e i politici non dovrebbero fare affari.




    Qua dentro comunque c'è gente che è allenata e fiato ne ha sicuramente per far girare le.....pale???

  13. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Ma la domanda giusta da farsi è:
    "E' giusto che in nome di una fantozziana democrazia, su scelte toste come queste, venga e sia stato chiesto il parere del pubblico, ops, del popolo?".
    No. perchè il popolo non capisce nulla, è affetto da NimbYsmo acuto.

    e poi nn si capisce perchè non farlo per ogni scelta....

  14. #13

  15. #14

    Predefinito

    PS.
    Poi se mi venite a dire "eh no sul nucleare deve intervenire il popolo, etc etc, fossi io un governatore farei scegliere il popolo su come agire poi il primo che si lamenta sul costo dell'energia 100uplicato si prende un calcione nelle palle.

    Lasciamo che scelte strategiche e importanti come queste siano fatte da persone competente. Il popolo non deve pretendere di fare la scelta, deve vigilare che l'incaricato venga messo nelle condizioni di fare la scelta strategicamente ed ambientalmente migliore.

    Poi al bar si può dire che con l'eolico potremmo fare elettricità per tutto l'universo e anche di più... ma al bar!

  16. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    PS.
    Poi se mi venite a dire "eh no sul nucleare deve intervenire il popolo, etc etc, fossi io un governatore farei scegliere il popolo su come agire poi il primo che si lamenta sul costo dell'energia 100uplicato si prende un calcione nelle palle.

    Lasciamo che scelte strategiche e importanti come queste siano fatte da persone competente. Il popolo non deve pretendere di fare la scelta, deve vigilare che l'incaricato venga messo nelle condizioni di fare la scelta strategicamente ed ambientalmente migliore.

    Poi al bar si può dire che con l'eolico potremmo fare elettricità per tutto l'universo e anche di più... ma al bar!
    Alleluja.......più che quotarti direi che sono commosso.

    Come dice Umbri.....prendiamo un bel respiro.....e tutti a soffiare, dai !!

Pagina 1 di 12 1234567891011 ... UltimoUltimo



Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •