Pagina 44 di 51 PrimoPrimo ... 343536373839404142434445464748495051 UltimoUltimo
Mostra risultati da 646 a 660 di 754

Discussione: Ritorno del nucleare in Italia?

  1. #646

    Predefinito

    Come spiegavo nei costi nascosti del nucleare c'e' l'autoassicurazione che lo stato deve garantire. Infatti non esiste assicurazione che assicuri una centrale nucleare, al contrario di altri sistemi di produzione. Ma se esistesse, quanto sarebbe il premio? Ecco, va messo nel conto economico.

  2. Lo skifoso gigiotto98 ha 2 Skife:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #647

    Predefinito

    Io non sono un esperto, ma a spanne, credo che nel 2016 investire sulla fissione nucleare, sia ormai insostenibile. Aveva senso negli anni 60.
    Ora, magari, invece che disperdere risorse sulla fissione, sarebbe il caso di investire sulla ricerca scientifica per la fusione nucleare. Manca ancora tantissimo tempo, prima che possa essere sfruttata economicamente, ma concentrare le risorse lì, secondo me, può solo fare bene!

  5. #648

    Predefinito

    abbiamo gia una centrale a fusione nucleare. e' un po fuori mano ma non costa nulla e non pone rischi rilevanti. e quasi tutta l'energia che oggi consumiamo proviene da essa.

  6. Lo skifoso gigiotto98 ha 4 Skife:


  7. #649

    Predefinito

    Sì il sole. Ma lo sfruttamento dell'energia solare, pare ormai certo, data solo non basta. Una combinazione di tutte le rinnovabili disponibili? Forse. Se si realizzasse comunque un reattore a fusione funzionante, economicamente sostenibile, molti problemi verrebbero risolti, e rispetto a un reattore a fissione pone molti meno problemi, ha pochissime scorie, la cui radioattività decade molto velocemente. Si può dire che non sarebbe inquinante.

  8. #650

    Predefinito

    A chi pare? Lo sai che per dare abbastanza energia al mondo intero basterebbe coprire il 2% del Sahara? Pari alla superficie del Portogallo. O senza andare nel Sahara, dove hanno altri problemi, basterebbe mettere pannelli sui tetti di tutte le case.

  9. #651

    Predefinito

    Sai che i pannelli sulle case immettono energia in rete? Alla fine producono più del consumo domestico. Ma durante la notte, se non di fosse la rete che fanno? Siamo in grado di accumulare energia sufficiente anche per quando il sole non c'è, per case, fabbriche, treni? Possiamo farlo ora?

  10. #652

    Predefinito

    c´é giá chi lo sta facendo ed addirittura in diversi casi puó giá essere economicamente conveniente fare a meno della rete https://electrek.co/2016/11/28/tesla...ars-australia/ in altre situazioni ovviamente la rete continuerá ad evere la sua importanza ma con il costo di fotovoltaico e accumulatori le cose stanno giá cambiando ed in poco piú di un decennio la situazione sará giá molto diversa, con sorpresa degli increduli

  11. Skife per tienigiù:

    pat

  12. #653

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    basterebbe coprire il 2% del Sahara?
    Il bello è che lo dici come se fosse una cosina facile facile... tu riesci a immaginartela una centrale solare grossa come una nazione?
    Parliamo di centinaia di migliaia di di km² di superficie netta, la centrale solare più grande mai realizzata si assesta intorno ai 18. Non 18.000, proprio 18.

    Posso permettermi un consiglio? Gli articoli di Focus non sono un buon punto di partenza per intavolare una discussione costruttiva sulle rinnovabili.
    http://www.focus.it/scienza/energia/...tutto-il-mondo

    Uno dei problemi fondamentali delle discussioni on line è che buona parte dei commentatori pensano che ingegneri, economisti, tecnici in genere siano sostanzialmente una banda di pirla che non vedono le facili e immediate soluzioni che gli ambientalisti citano di continuo sui loro blog... che ci vorrà mai, è solo il 2% del sahara...

    basterebbe mettere pannelli sui tetti di tutte le case.
    Ti prego ora non citarmi anche le strade (o peggio ancora le ciclabili) con pavimentazione a pannelli solari.

    Basterebbe non prendere mai la macchina quando c'è da fare meno di 5 km. Basterebbe che tutti si adattassero ad avere 18°C in casa d'inverno e 26°C d'estate. Basterebbe evitare di far arrivare container pieni di ciarpame dall'altro capo del pianeta pur di risparmiare 5 centesimi al pezzo.
    Non riusciamo a mettere in pratica questi, di basterebbe, credi sia realistico pensare a centrali solari grandi come nazioni?

  13. Lo skifoso Max Depo ha 10 Skife:


  14. #654

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Si parla di 12 reattori fermati. Questo penso possa ripercuotersi sulle importazioni in Italia. Avremo bisogno di sostituirla con altro: ecco che torneranno in funzione i turbogas fatti pre-crisi e pre-fotovoltaico.
    Qualcuno starà godendo da paura: il PUN potrebbe alzarsi per bene e potrebbero ripartire impianti a gas naturali fermi da anni.
    Interessanti queste cose tecnico-economiche e ambientali: da tenere d'occio il PUN a partire da ieri.
    So per certo che molte centrali a gas italiane usate poco in questi anni stanno ora lavorando a pieno regime.
    Devono compensare il mancato contributo dalla Francia (circa il 15% del consumo italiano fino a qualche mese fa) ed esportare energia verso la Francia stessa che a oggi non soddisfa neanche il proprio fabbisogno.
    E' positivo per i nostri produttori di energia ma all'Italia nel complesso il mancato apporto del nucreare francese potrebbe costare 1 /1.5 miliardi di euro in maggiori bollette. Sempre che l'emergenza in Francia finisca presto
    Quindi non un grande affare per l'economia italiana nel complesso.

  15. Skife per matteo81:


  16. #655

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Max Depo Vedi messaggio
    Il bello è che lo dici come se fosse una cosina facile facile... tu riesci a immaginartela una centrale solare grossa come una nazione?
    Parliamo di centinaia di migliaia di di km² di superficie netta, la centrale solare più grande mai realizzata si assesta intorno ai 18. Non 18.000, proprio 18.

    Posso permettermi un consiglio? Gli articoli di Focus non sono un buon punto di partenza per intavolare una discussione costruttiva sulle rinnovabili.
    http://www.focus.it/scienza/energia/...tutto-il-mondo

    Uno dei problemi fondamentali delle discussioni on line è che buona parte dei commentatori pensano che ingegneri, economisti, tecnici in genere siano sostanzialmente una banda di pirla che non vedono le facili e immediate soluzioni che gli ambientalisti citano di continuo sui loro blog... che ci vorrà mai, è solo il 2% del sahara...



    Ti prego ora non citarmi anche le strade (o peggio ancora le ciclabili) con pavimentazione a pannelli solari.

    Basterebbe non prendere mai la macchina quando c'è da fare meno di 5 km. Basterebbe che tutti si adattassero ad avere 18°C in casa d'inverno e 26°C d'estate. Basterebbe evitare di far arrivare container pieni di ciarpame dall'altro capo del pianeta pur di risparmiare 5 centesimi al pezzo.
    Non riusciamo a mettere in pratica questi, di basterebbe, credi sia realistico pensare a centrali solari grandi come nazioni?
    E tu lo sai che i pannelli fotovoltaici, non quelli di ultima generazione, oramai costano talmente poco che li puoi benissimo usare come rivestimento di facciate al posto dei sistemi tradizionali, ed ancora risparmiare? Giuro che li ho valutato come alternativa per risparmiare su un piccolo progetto.
    Per quanto riguarda l'energia notturna la terra non è' mai al buio, solo una parte di essa. E se non basta ci sono le centrali di pompaggio. Anche se ho visto che il costo delle batterie al litio sta scendendo enormemente

  17. #656

    Predefinito

    Ancora, gli ingegneri sono tutti imbecilli e non capiscono che "basta" rivestire le case di pannelli solari per salvare il mondo, pensa te che manica di ebeti.

    Per la cronaca, sei riuscito ad incocciare l'unica soluzione più demenziale della pista ciclabile rivestita di pannelli: il muro.
    Che essendo verticale non è mai orientato neanche vagamente come sarebbe desiderabile per un pannello solare.
    Il già basso rendimento dei pannelli economici lo puoi tranquillamente abbassare a 4 o 5%, 15 W/m² per 3 o 4 ore al giorno solo quando c'è il sole e solo quando la stagione è favorevole, sostanzialmente significa che nella sua vita utile non pareggia il costo energetico della sua stessa produzione.

    Le centrali solari facciamole, per carità, facciamone tante e facciamo pure in fretta, che il petrolio facile da estrarre non è esattamente infinito, ma non sognamoci neanche lontanamente che "basti" tappezzare una nazione di pannelli per risolvere tutti i problemi energetici dell'umanità.

    Certo, è più bello immaginare il mondo sotto le grinfie del beduino malvagio che fa uccidere l'inventore dell'auto ad acqua perchè altrimenti non può comprare le ferrari d'oro massiccio, e un manipolo di ambientalisti illuminati che cercano di salvare l'umanità con i blog green, ma la verità è molto peggiore: facciamo fuori una quantità mostruosa di energia. Tirarla fuori dal petrolio è relativamente facile, dal sole molto molto meno.

    Una quantità di energia che i fan dell'alternativo amano immaginare di produrre con sistemi improbabili come le autostrade fotovoltaiche o centrali solari grandi come metropoli, senza tuttavia avere una vaga idea di cosa significhi produrre, gestire e distribuire potenze dell'ordine dei GW.
    Se queste problematiche si studiano al Politecnico e non su youtube ti garantisco che un motivo c'è.

    Poi oh, se continui a pensare che sia utile rivestire la facciata di casa tua (magari rivolta a nordovest) con un gigantesco pannello solare, che vuoi che ti dica....

  18. Lo skifoso Max Depo ha 6 Skife:


  19. #657

    Predefinito

    Interessante discussione, ma la contrapposizione tra rinnovabili e energia nucleare è fuorviante...

    Oggi stiamo assistendo ad un sempre maggior uso delle rinnovabili, ma è impensabile che rimpiazzino TUTTE le altre fonti di energia, come giustamente qualcuno fa notare, per ragioni tecniche, logistiche e di costi.

    E' altamente probabile che nel tempo si giunga a una sempre maggior diversificazione nella produzione di energia, in modo da da avere un mix bilanciato tra le diverse fonti, giacché dipendere troppo da soltanto una o due di esse, lo abbiamo visto in passato, ha implicazioni negative.

    Fondamentale sarà lo sviluppo dell'auto elettrica, che da un lato, almeno nei paesi più sviluppati, permetterà di affrancarsi parzialmente dal petrolio, ma dall'altro aumenterà fortemente i consumi elettrici, rendendo necessario un aumento della produzione, probabilmente con un mix di tecnologie, incluso quella nucleare e l'uso di combustibili fossili...

    Insomma, il mondo andrà sempre più ad energia elettrica, ma questa energia bisogna produrla, e il nucleare è soltanto UNA delle tecnologie di produzione disponibili, ciascuna delle quali ha pregi, difetti, e limiti intrinsechi.

  20. #658

    Predefinito

    basterebbe guardare le proiezioni per i prossimi anni dei diagrammi di costo delle tecnologie in questione per farsi una valida idea indicativa di dove andrá a svilupparsi il mercato e questo al netto di ogni altro buon senso nel valutare i costi occulti presenti in ogni tecnologia ma di molto predominanti in alcune

    - - - Updated - - -

    “L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre, l’età del petrolio non finirà perchè finirà il petrolio” Ahmed Zaki Yamani, ex ministro del petrolio saudita e poi per l´OPEC

  21. Skife per tienigiù:

    pat

  22. #659

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Max Depo Vedi messaggio
    Ancora, gli ingegneri sono tutti imbecilli e non capiscono che "basta" rivestire le case di pannelli solari per salvare il mondo, pensa te che manica di ebeti.

    Per la cronaca, sei riuscito ad incocciare l'unica soluzione più demenziale della pista ciclabile rivestita di pannelli: il muro.
    Che essendo verticale non è mai orientato neanche vagamente come sarebbe desiderabile per un pannello solare.
    Il già basso rendimento dei pannelli economici lo puoi tranquillamente abbassare a 4 o 5%, 15 W/m² per 3 o 4 ore al giorno solo quando c'è il sole e solo quando la stagione è favorevole, sostanzialmente significa che nella sua vita utile non pareggia il costo energetico della sua stessa produzione.

    Le centrali solari facciamole, per carità, facciamone tante e facciamo pure in fretta, che il petrolio facile da estrarre non è esattamente infinito, ma non sognamoci neanche lontanamente che "basti" tappezzare una nazione di pannelli per risolvere tutti i problemi energetici dell'umanità.

    Certo, è più bello immaginare il mondo sotto le grinfie del beduino malvagio che fa uccidere l'inventore dell'auto ad acqua perchè altrimenti non può comprare le ferrari d'oro massiccio, e un manipolo di ambientalisti illuminati che cercano di salvare l'umanità con i blog green, ma la verità è molto peggiore: facciamo fuori una quantità mostruosa di energia. Tirarla fuori dal petrolio è relativamente facile, dal sole molto molto meno.

    Una quantità di energia che i fan dell'alternativo amano immaginare di produrre con sistemi improbabili come le autostrade fotovoltaiche o centrali solari grandi come metropoli, senza tuttavia avere una vaga idea di cosa significhi produrre, gestire e distribuire potenze dell'ordine dei GW.
    Se queste problematiche si studiano al Politecnico e non su youtube ti garantisco che un motivo c'è.

    Poi oh, se continui a pensare che sia utile rivestire la facciata di casa tua (magari rivolta a nordovest) con un gigantesco pannello solare, che vuoi che ti dica....
    Infatti era un assurdo. I pannelli oramai costano talmente poco da poter anche essere ''sprecati'' come alternativa a rivestimenti delle case.
    Per assurdo potresti fare una casa interamente rivestita di pannelli, anche sui muri a nord, e risparmiare rispetto alle normali facciate intonacate. E come bonus avresti corrente a gratis.
    E non sono un ''ambientalista illuminato'', ma una persona che gestisce costi e budget.
    E ti posso dire con certezza che il nucleare È MORTO!!!!! e che le poche centrali di nuova costruzione costano talmente tanto che conviene piuttosto tappezzare di pannelli mezzo Sahara o i tetti di tutte le case italiane.

    P.s. a casa mio padre ha sul tetto abbastanza pannelli da essere virtualmente indipendente, il tutto per poche migliaia di euro. Ti posso assicurare che se non era per $$ non lo faceva di sicuro.

  23. #660

    Predefinito

    Comunque non è solo un problema di quantità di energia prodotta (problema che non è ancora stato risolto), ma anche di affidabilità e di quantità dell'energia sulla rete. Forse una casa, con pannelli e batterie, può fare a meno di allacciarsi alla rete... forse...
    Ma un condominio a 10 piani, con centinaia di persone dentro, e poca superficie utile? Una scuola? Un ospedale? Una linea ferroviaria elettrificata a 3000 volt corrente continua? Una 25.000 corrente alternata? Una metropolitana sotterranea? Una tramvia? Una acciaieria? Un'industria pesante?

Pagina 44 di 51 PrimoPrimo ... 343536373839404142434445464748495051 UltimoUltimo



Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •