occhiali per bici

AlexRR

One head, two legs.
prima di pensare alla robustezza degli occhiali, penserei al filtraggio degli uv
Il policarbonato con cui sono fatte la maggior parte delle lenti filtra gli UV di suo, anche se é trasparente (alla luce visibile). Per quello puoi anche comprare gli occhiali alla stazione di servizio o al negozio di fai da te.
 

4 Dolomiti

Well-known member
devo procurarmi un paio di occhiali da usare in MTB..

requisiti:
- lenti chiare (cioè che si veda fuori bene)
- spesa max 70€

si accettano consigli! 😅
 

AlexRR

One head, two legs.
devo procurarmi un paio di occhiali da usare in MTB..

requisiti:
- lenti chiare (cioè che si veda fuori bene)
- spesa max 70€

si accettano consigli! 😅
Se posso essere così spudorato, ne ho alcuni usati, ma praticamente nuovi che potrei cedere volentieri:
- Smith Pivlock Overdrive con div. lenti
- Cebe s'Track L con lenti chiare, gialline quasi trasp. + lenti fotocrom. Cat 2-3.
- Cebe Northshore 2 paia, 1x lenti cat 2, 1x lenti fotocr. Cat 1-3.
Per maggiori dettagli, foto ecc. puoi scrivermi in privato se ti interessa.

P. S.
Dimenticati: SMITH Pivlock Arena Max con 2 lenti, 1x grigie specchiate, 1x rosa-arancio chiare.
 
Ultima modifica:

Cocojambo

Ski & Beer
Il policarbonato con cui sono fatte la maggior parte delle lenti filtra gli UV di suo, anche se é trasparente (alla luce visibile). Per quello puoi anche comprare gli occhiali alla stazione di servizio o al negozio di fai da te.
Boh io vedo differenza a fasatidio con occhiali da 15 euro e occhiali da 100 euro o piu. Il peggio per me è l cielo nuvoloso e lo uso come metro di misura.
 

Cocojambo

Ski & Beer
@4 Dolomiti
Limar argo
Azr pro
Vari modelli della neon
Vedi anche modelli uvex
 

Teo

maestro di skilift
devo procurarmi un paio di occhiali da usare in MTB..

requisiti:
- lenti chiare (cioè che si veda fuori bene)
- spesa max 70€

si accettano consigli! 😅
Dai un occhiata anche ai briko che sul sito sono sempre molto scontati e sono validi
 

AlexRR

One head, two legs.
Boh io vedo differenza a fasatidio con occhiali da 15 euro e occhiali da 100 euro o piu. Il peggio per me è l cielo nuvoloso e lo uso come metro di misura.
Riguardo gli UV non puoi "vedere" la differenza. Per definizione.
 

Teo

maestro di skilift
Riguardo gli UV non puoi "vedere" la differenza. Per definizione.
Ni... perchè se è vero che materiali come vetro e policarbonato filtrano di loro gli UV, sono i coating a fare la differenza su "quanto" filtrano, ovvero fino a dove si spingono nello spettro visibile.
Avendo esplorato in passato la fotografia UV e IR, si era soliti usare lenti "povere" e rimuovere i filtri protettivi davanti ai sensori delle fotocamere per arrivare a coprire il più possibile lo spettro invisibile.
nel fare questi esperimenti quando ti trovavi a fare foto "normali" con quel tipo di fotocamere notavi dei cambiamenti nello spettro visibile, da dominanti viola/bluastre a una diminuzione della nitidezza percepita.
E' anche il motivo per cui nella fotografia a pellicola, il cui unico filtro era l'obiettivo, spesso senza coating UV, era necessario usare appositi filtri.
Diciamo che la soglia visibile sull'ultravioletto è 400nm, in realtà si arriva anche a 350 nm, infatti UV400 è il filtraggio standard che si trova in commercio... salendo sopra i 400nm, si inizia a vedere la differenza, sotto i 300 è fisicamente impercettibile
Ultima nota, la filtratura naturale di materiali come vetro e policarbonato agisce sugli UVB, mentre per gli UVA è necessario appunto un coating apposito. Se è vero che gli UVB sono i più dannosi perchè vengono assorbiti in toto dalla retina, gli UVA in lunghe esposizioni possono comunque provocare danni alla parte superficiale dell'occhio come la cornea, accelerando ad esempio fenomeni come la cataratta

Quindi, io rimango dell'idea che per gli occhiali è meglio spendere qualcosa in più di 10 o 15 euro, fosse anche per la resistenza a urti e corpi contundenti
 

Cocojambo

Ski & Beer
Riguardo gli UV non puoi "vedere" la differenza. Per definizione.
Ma il mal di occhi lo sento eccome 😁
 

FrancescoQ

Member
Sono anni che vorrei prendermi un paio di occhiali "sportivi" nel senso di occhiali che possa usare in tutte le situazioni (dalla camminata in montagna all'uscita in bici al - in futuro - la salita scialpinistica)
Il fatto è che io sono miope, e tutte le soluzioni son sempre dei compromessi.
Premetto che non mi da così tanto fastidio il sole, tanto che fino ad ora appunto non li ho mai comprati, ho sciato anche quest'inverno con giornate di sole con solo i miei occhiali da vista normali, trasparenti.

Quello che vorrei io è una cosa da mettere su quando inizio e tolgo quando finisco, quindi sicuramente fotocromatici (non ho nessuna intenzione ne di rimanere al buio in galleria ne di cambiarmi gli occhiali ogni volta che cambia la luce, e poi o graduati, o con gli inserti.. boh... non ho mai capito quali siano le opzioni più valide per noi orbi :D

il top sarebbe occhiale: graduato, fotocromatico, polarizzato con un taglio non troppo da occhiale sportivo a tutti i costi (per esempio come forma mi piacciono cose tipo questi (primo esempio che ho trovato spulciando sul sito di oakley: https://www.oakley.com/it-it/product/W0OO9102 )

si, c'è l'opzione occhiali normali + lenti a contatto, però non sono mai riuscito ad abituarmi appieno alle lenti... quindi se trovassi una bella soluzione preferirei l'occhiale graduato
 

Cocojambo

Ski & Beer
@FrancescoQ vai da un ottico e scegli le lenti che ti servono, per miopi fotocromatiche e antiruflesso, ad esempio.
Prima di ordinarle gli dici che ti piacerebbe montarle su una certa montatura e se è possibile.
Dal mio ottico, che non tiene granché montature, ti dice già di portargli una montatura che ti piaccia
 

AlexRR

One head, two legs.
Sono anni che vorrei prendermi un paio di occhiali "sportivi" nel senso di occhiali che possa usare in tutte le situazioni (dalla camminata in montagna all'uscita in bici al - in futuro - la salita scialpinistica)
Il fatto è che io sono miope, e tutte le soluzioni son sempre dei compromessi.
Premetto che non mi da così tanto fastidio il sole, tanto che fino ad ora appunto non li ho mai comprati, ho sciato anche quest'inverno con giornate di sole con solo i miei occhiali da vista normali, trasparenti.

Quello che vorrei io è una cosa da mettere su quando inizio e tolgo quando finisco, quindi sicuramente fotocromatici (non ho nessuna intenzione ne di rimanere al buio in galleria ne di cambiarmi gli occhiali ogni volta che cambia la luce, e poi o graduati, o con gli inserti.. boh... non ho mai capito quali siano le opzioni più valide per noi orbi :D

il top sarebbe occhiale: graduato, fotocromatico, polarizzato con un taglio non troppo da occhiale sportivo a tutti i costi (per esempio come forma mi piacciono cose tipo questi (primo esempio che ho trovato spulciando sul sito di oakley: https://www.oakley.com/it-it/product/W0OO9102 )

si, c'è l'opzione occhiali normali + lenti a contatto, però non sono mai riuscito ad abituarmi appieno alle lenti... quindi se trovassi una bella soluzione preferirei l'occhiale graduato
Francamente insisterei con le lenti a contatto. Quando ho cominciato "qualche" anno fa ho provato una decina di tipi diversi (tutte lenti morbide) prima di essere convinto.
Gli stessi modelli di lenti ci sono con diverse curvature di base e fa un mondo di differenza.

L´Holbrook che hai citato c´è anche in versione RX in due misure, espressamente inteso per metterci lenti correttive e potrebbe essere un buon compromesso.
L´ho provato una volta e non mi stava male.
Gli occhiali più sportivi a base 7 e 8 sono più problematici per lenti correttive, soprattitto se la correzione é elevata.
Ho fatto una volta un tentativo con il clip, ma ho lasciato perdere subito.
Tieni comunque presente che le lenti fotocromatiche non sono dei fulmini (...tunnel) e che comunque in auto praticamente non si scuriscono perchè i vetri flltrano (in tutto o in parte) gli UV e che (anche se qualcuno dissente) sono sensibili alla temperatura. io avevo tra l´altro dei colleghi di lavoro che entravano in ufficio d´inverno col cielo coperto e le lenti scurite.
 
  • Like
Reactions: Teo

FrancescoQ

Member
@FrancescoQ vai da un ottico e scegli le lenti che ti servono, per miopi fotocromatiche e antiruflesso, ad esempio.
Prima di ordinarle gli dici che ti piacerebbe montarle su una certa montatura e se è possibile.
Dal mio ottico, che non tiene granché montature, ti dice già di portargli una montatura che ti piaccia
posso dire che non avevo mai pensato a questa soluzione di montaggio "custom" ? :D grazie!
 

Cocojambo

Ski & Beer
posso dire che non avevo mai pensato a questa soluzione di montaggio "custom" ? :D grazie!
Ci sono dei limiti dovuti alla troppa curvatura di certe montature, ma l ottico saprà indirizzarti
 

AlexRR

One head, two legs.
Ni... perchè se è vero che materiali come vetro e policarbonato filtrano di loro gli UV, sono i coating a fare la differenza su "quanto" filtrano, ovvero fino a dove si spingono nello spettro visibile.
Avendo esplorato in passato la fotografia UV e IR, si era soliti usare lenti "povere" e rimuovere i filtri protettivi davanti ai sensori delle fotocamere per arrivare a coprire il più possibile lo spettro invisibile.
nel fare questi esperimenti quando ti trovavi a fare foto "normali" con quel tipo di fotocamere notavi dei cambiamenti nello spettro visibile, da dominanti viola/bluastre a una diminuzione della nitidezza percepita.
E' anche il motivo per cui nella fotografia a pellicola, il cui unico filtro era l'obiettivo, spesso senza coating UV, era necessario usare appositi filtri.
Diciamo che la soglia visibile sull'ultravioletto è 400nm, in realtà si arriva anche a 350 nm, infatti UV400 è il filtraggio standard che si trova in commercio... salendo sopra i 400nm, si inizia a vedere la differenza, sotto i 300 è fisicamente impercettibile
Ultima nota, la filtratura naturale di materiali come vetro e policarbonato agisce sugli UVB, mentre per gli UVA è necessario appunto un coating apposito. Se è vero che gli UVB sono i più dannosi perchè vengono assorbiti in toto dalla retina, gli UVA in lunghe esposizioni possono comunque provocare danni alla parte superficiale dell'occhio come la cornea, accelerando ad esempio fenomeni come la cataratta

Quindi, io rimango dell'idea che per gli occhiali è meglio spendere qualcosa in più di 10 o 15 euro, fosse anche per la resistenza a urti e corpi contundenti
Prendo nota delle tue esperienze.
Solo una nota marginale: la cataratta é il cristallino che si é opacizzato e non la cornea, ma non toglie niente a quello che hai scritto.
 
Top