Modifica Piastra Rossignol R22

Petrus

Apprendista Skiatore
Carico foto di una modifica alla Rossignol R22 da parte di un noto bootfitter.
Sci da speciale, foto prese da Instagram.

Piastra segata in 2 per avere praticamente 2 rialzini separati, come era una volta.
Interessante il fatto che si vedano alcuni dettagli della costruzione della R22 (che personalmente non ho mai smontato).


Picture1.pngPicture2.pngPicture3.pngPicture4.pngPicture5.pngPicture6.png
 
Non so se essere molto d'accordo con la modifica.
Nella piastra originale le viti rosse sembrano fisse, mentre quelle gialle sono asolate.
Praticamente l'unico punto fisso sono le prime due viti sotto la talloniera.

Post separazione, la placchetta sotto il puntale e' tutta flottante.
Poi OK che verra' bloccata dalla spinta della talloniera, ma la soluzione mi perplime lo stesso :unsure:


1675182514451.png
 
Non so se essere molto d'accordo con la modifica.
Nella piastra originale le viti rosse sembrano fisse, mentre quelle gialle sono asolate.
Praticamente l'unico punto fisso sono le prime due viti sotto la talloniera.

Post separazione, la placchetta sotto il puntale e' tutta flottante.
Poi OK che verra' bloccata dalla spinta della talloniera, ma la soluzione mi perplime lo stesso :unsure:


Visualizza allegato 108183
Non è la prima volta che vedo modifiche del genere
 
si fa per chi vuole lo sci piú morbido, specie per sciatori leggeri e donne.
Vero, cambiando l’attacco o la piastra si ottiene lo stesso risultato, ma in questo caso recuperi tutto dallo sci in possesso, mentre in caso diverso devi spendere altri soldi.
Per quanto riguarda le placchette, é giusto cosí, la piastra intera segue la deformazione dello sci grazie a quelle asole, e non cambia molto se la tagli. le posteriori montate in quel modo sono a fine corsa, quindi piú indietro non vanno e non ti cambia i valori di sgancio

Se una critica la vogliamo muovere e fare i pignoli, avrei smussato meglio il taglio, piú per estetica che funzionalitá
 
A vedere la piastra sembra uno sci usato, non un nuovo, o magari di qualcuno che voleva il fis, l’ha provato e si é accorto che é troppo rigido… direi che siamo nel campo dell’adattamento, ma senza sapere qual’é la storia di quello sci siamo nel campo delle supposizioni
 
...e' il fis atlete sl 165... l'St e' 167...
 

Allegati

  • Screenshot_20230201-022914(1)~2.png
    Screenshot_20230201-022914(1)~2.png
    314.1 KB · Visualizzazioni: 70
Forse si e' ricercata una via di mezzo tra il FIS duro e puro e la forse eccessiva morbidezza della versione Konect.
Di sicuro lo sci associato alla Konect sara' molto diverso anche come spessori dell'anima e dei fogli di Titanal (credo che la versione Konect abbia addiritura titanal singolo e non doppio).

Oppure come dice Teo un addolcimento di uno sci troppo cattivo che si aveva gia' in casa.

Se mi fossi fatto io la modifica, credo che avrei fatto un primo step di rimozione delle due barrette metalliche ai lati, lasciando intera la piastra.
Secondo step, taglio a meta' della piastra se lo sci risultava ancora troppo rigido.
 
La versione konect (almeno nel dynastar master) ha titanal doppio.

Sotto topsheet e sopra lamine, molto classico direi.

Visto bene bene su sci noleggiato in cui i fianchetti erano già belli limati.
 
Top