Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Punta San Matteo 3678m sospesa tra tempo e polvere

  1. #1

    Cool [SKIALP] Punta San Matteo 3678m sospesa tra tempo e polvere

    Dopo la bella sciata allo Stelvio dell`altro ieri altra neve fresca torna a coprire l'amata valle. La bella nevicata di inizio giugno ha rifatto il fondo anche dove si era sciolto e poi una serie di temporali hanno rinfrescato lo strato superficiale di polvere ogni giorno: ma che inizio giugno è stato??? Così la chat teiera è tornata a scaldarsi.
    La meta obbligata questa volta è il passo Gavia e da li la relativamente facile Punta San Matteo, relativamente perchè pur sempre tremilaseicentosettantotto metri sono. Solita sveglia alle 3.30, partenza ore 4.00 da Caspoggio e qualche dubbio su quanto poco sano sia continuare a sfasare i ritmi circadiani. Reminiscenze dell'esame di CRM e nulla più perché tanto sono, anzi siamo, tutti carichi a molla!


    Cartina da Gulliver.it

    E' una stagione strana perché avendo vissuto il lock down in giardino al sole quasi estivo è come se, anzi forse è proprio così, mi avessero rubato la primavera ed ora mi ritrovo in estate con la voglia di sciare come se non ci fosse un domani. Primavera od estate poco importa, numeri e lettere su di un calendario non contano come quantità e qualità del manto nevoso e quota dello zero termico, i numeri che contano, con un po' di sale in zucca, sono quelli. Il resto sono fisse: questo giugno abbiamo sciato dalla polvere al miglior firn su dislivelli che non hanno nulla da invidiare alle classiche primaverili.

    Superata Santa Caterina in Valfurva fin dalle prime curve il paesaggio regala spunti esoterici



    Purtoppo il caldo di Aprile in basso ha fatto danni, diversamente sono sicuro si sarebbero potute attaccare le pelli già al Passo Gavia.



    Il passo Gavia verso il Ponte dell'Amicizia con la vedretta di Punta Pedranzini ed il pizzo Tresero freezati in un atmosfera surreale, senza tempo, prima dell'alba. Momenti unici nei quali ti senti una cosa sola avvolta nella bellezza della natura che ti circonda. Magia, pura magia



    Rif. Berni al Gavia è il nostro punto di partenza







    Il Dudu, il Bruto, Francesco ed il campione Giovanni Rossi



    Il vallone del Dosegù è sinonimo di attaccare e staccare gli sci mille volte, e perdere anche circa un 150m di dislivello, cosa che mi ha fatto amare ed odiare allo stesso tempo questo itinerario. L'avvicinamento fino alla Vedretta dove finalmente attaccheremo gli sci senza staccarli più è comunque paesaggisticamente stupendo.




    Un altro aspetto particolare delle scialpinistiche tardive è l'acqua: non capita spesso di attraversare cascate in piena nella vita dello scialpinista medio.
    Finchè i ponti tengono va sempre tutto bene...







    Ci si fa strada sulla vedretta tra la neve fresca ed immensi valangoni venuti giù dai versanti del Villacorna e del Mantello





    Sulla vedretta del Dosegù tra la cima omonima a sx ed il San Matteo a Dx. Green ed il campionissimo Giovanni le concateneranno, io non ne ho ed anzi andrò in crisi di fame essendomi dimenticato le barrette a casa



    L'ultima rampa prima della cresta del San Matteo deve aver preso parecchio vento ed ha un 20 cm di strato compatto su di un fondo trasformato che a sua volta poggia su di un altro fondo che sarà marmo puro.



    ed anche la pendenza qualche interrogativo lo genera



    definitivamente solo non sarei salito....forse



    Giunti alla sella con la Valle dei Forni e stando ben attenti alla megacornice avrei dovuto trovare una barretta lasciata dal Bruto ma un altro scialpinista l'ha rubata e se l'è magnata. Complice un aereo che disegna una bella scia chimica sopra la nostra testa sfogo anche la mia frustrazione verso il mercato dell'aviazione in crisi profonda, peggiore della mia temporanea crisi di fame.

    Da qui un canalino verticale da fare obbligatoriamente con picca e ramponi porta alla facile cresta per la vetta







    Panorama verso i Forni




    e poi giù in polvere invernale




    Fanno parte della compagnia anche Thomas e Yubo decisamente più










    Il ponte cederà giustamente prima del mio passaggio costringendomi al guado




    Ed infine una agonizzante ravanata sotto il sole con i 150m finali da ripellare che disidratato perso ed affamato mi peseranno come un 4000m. Grazie di cuore a Yubo e Thomas per avermi aspettato



    Pur dovendo tornare a Caspoggio non mi sono voluto perdere il Gavia con rientro in Valtellina per l'Aprica.
    La mia Up! ha compiuto i 100.000km proprio sui tornanti del Gavia: 100.000km in tre anni su e giù per le montagne con ogni condizione meteo e con 60cv a metano, mai un problema, mai una volta che non sia riuscita a salire un passo per la neve, mai montato le catene, con 10 euro di metano fa dai 300 ai 400 km ed è stato probabilmente il miglior acquisto della mia vita. Mitica Up!
    Ultima modifica di ildudu; 10-07-2020 alle 09:05 PM.


  2. #2

    Predefinito

    Complimenti al merito, spettacolo di foto, direi che l'acquisto migliore delle tua vita, come macchina sarà la Up, ma senza quel primo paio di sci, oggi non saresti arrivato a questo livello,

  3. Lo skifoso Nuvola ha 2 Skife:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Nuvola Vedi messaggio
    Complimenti al merito, spettacolo di foto, direi che l'acquisto migliore delle tua vita, come macchina sarà la Up, ma senza quel primo paio di sci, oggi non saresti arrivato a questo livello,
    Grazie mille fratello per i complimenti!
    Questi sci purtoppo nelle puntate successive mi tradiranno e proprio sabato ho inaugurato lo sci nuovo. Ma sono felice mi abbiano accompagnato per otto e sottolineo otto anni. Avevo acquistato un paio di sci proprio qui su skiforum, avevo mosso i miei primi passi con le pelli sul Penice, ma pesavano una tonnellata, ogni uscita dell'SA1 era agonia. Mio padre, anche se di montagna cultura zero meno che zero, inpietosito me li comprò. Da lì in poi li ho sempre amati in salita ed odiati in discesa ma pur avendo altro in rastrelliera finivo sempre per tirarli su ...

  6. #4

    Predefinito

    Bella


    E il Dudu colpisce ancora

  7. Skife per luca63:


  8. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da luca63 Vedi messaggio
    Bella


    E il Dudu colpisce ancora
    Se la meteo continua a darci una mano ad Agosto voglio arrivare! Agostoooooo! Poi un mesetto abbondante di pausa potrei anche concedermela

-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •