Pagina 3 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 63

Discussione: Monte Verena: in arrivo una seggiovia esaposto veloce?

  1. #31

    Predefinito

    Siete ottimisti sul tempo che ci impiega l'attuale seggiovia, ho cronometrato 16 / 18 minuti.
    Sperando che non salgano tanti pedoni o snowboarder imbranati.

  2. Skife per pietro60:


  3. #32

    Predefinito

    cosa???

    6 minuti di salita?
    ma scherzate!?!? ci vogliono 15 minuti quando non si ferma!!

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #33

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pietro60 Vedi messaggio
    Siete ottimisti sul tempo che ci impiega l'attuale seggiovia, ho cronometrato 16 / 18 minuti.
    Sperando che non salgano tanti pedoni o snowboarder imbranati.
    Concordo in pieno .16 minuti cronometrati l'anno scorso.
    Penso anche io che viaggi a 1,8 m/s..mai visto una seggiovia cosi lenta, secondo me neanche la Nube d'Argento di Madonna di Campiglio.

  6. #34

    Predefinito

    è il motivo per il quale molte persone (compreso me) non ci ritornano

  7. #35

    Predefinito

    sembra sempre piu sicura la nuova seggiovia esaposto

    costo totale 6.500.000 euro

    CONTRIBUTO DEL FONDO COMUNI DI CONFINE Euro 5.200.000,00

    Oneri Anticipati Concessionario Euro 1.300.000,00

    Collaudo/Attivazione RUP Entro Settembre 2019

  8. Skife per boss!!:


  9. #36

  10. #37

    Predefinito

    Premetto che andrò in parte off topic.
    Ho visitato per la prima volta in data odierna il comprensorio del Verena. Sono stato in parte colpito in parte deluso.
    Partiamo dalla gestione: discutibile.
    L'acquisto dello skipass avviene in uno scenario surreale: nel rifugio ci sono innumerevoli insegne e fogli contro i politici nonchè un elenco di paragoni tra l'Italia del Duce e quella di oggi. In un posto frequentato da bambini e stranieri bisognerebbe stare attenti con le allusioni politiche, specie di questo genere. Siamo veramente al limite del reato di apologia.
    Il costo dello skipass è esagerato se rapportato all'offerta del comprensorio: 36 euro contro i 38 di Folgaria fanno optare molti sciatori per la seconda alternativa.
    Il comprensorio: buono, potenzialmente.
    Le piste sono abbastanza belle e adatte agli sciatori della domenica o a chi volesse fare una scampagnata vicino casa. Particolarmente interessante la pista panoramica che corre sul versante occidentale. Da rivedere la mappa che indica come difficili piste di media/modesta difficoltà. Non me la sento di giudicare innavamento e tiratura delle piste vista la stagione e il caldo degli ultimi giorni.
    Parlando di impianti, per coerenza con il topic, ritengo indispensabile un impianto veloce che arrivi alla cima. La tandem biposto ad ammorsamento fisso impiega 16 minuti per arrivare in quota! Sono veramente troppi, fastidiosamente interminabili! Le vetture sono scomode, il cavo graffia continuamente sulle rulliere (!!!!). Non sono nemmeno presenti le reti di salvataggio all'arrivo in quota.
    Quanto alla soluzione esaposto non tandem sembra la prospettiva migliore. Più posti, velocità elevata con ammorsamento automatico. Si porterebbero gli stessi sciatori in quota a pieno carico e si potrebbe usufruire delle piste più lunghe senza sprecare minuti preziosi in seggiovia.
    Il posto per un ammorsamento automatico c'è, basta abbattere la stazione in quota in pieno stile anni '70 e volendo si può ampliare facendo uno scavo in avvicinamento al Forte, che è comunque a distanza. Si parla della stagione 2018/19, vedremo. Mi auguro che il nuovo impianto non incrementi il costo dello skp, che ribadisco essere già esagerato.
    La località ha molte potenzialità, spero soltanto che, da altopianese quale sono, cambi la ormai consolidata mentalità antituristica dei miei concittadini. Questa sorta di avversione verso il turismo sta penalizzando un Altopiano che, visti gli scarsi investimenti del passato, non può minimamente competere con il trentino. Al Verena con questo progetto si rischia, senza dubbio. Tuttavia questa è l'occasione per rilanciare un comprensorio interessante, sia per le piste sia per l'innevamento garantito dall'altitudine importante.

  11. Lo skifoso filippo88 ha 3 Skife:


  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #38

    Predefinito

    concordo praticamente in tutto nonostante per un mix di cose sia una mini-località che ho molto a cuore. dato il costo dello skipass giornaliero io ho fatto spesso e volentieri il 5 ore, tanto spesso le piste già dalle 12 sono sfatte (son tutte a sud), in modo da fermarsi per il pranzo in cima quando scade e poi farsi l'ultima discesa.

    in realtà penso che con i colori delle piste abbondino fin troppo verso il nero, praticamente metà comprensorio sembra una pista nera

    solo un paio di muretti della centrale li classificherei come neri, e quelli che partono dalla cima forse...

  14. Skife per neve94:


  15. #39

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da filippo88 Vedi messaggio
    Premetto che andrò in parte off topic.
    Ho visitato per la prima volta in data odierna il comprensorio del Verena. Sono stato in parte colpito in parte deluso.
    Partiamo dalla gestione: discutibile.
    L'acquisto dello skipass avviene in uno scenario surreale: nel rifugio ci sono innumerevoli insegne e fogli contro i politici nonchè un elenco di paragoni tra l'Italia del Duce e quella di oggi. In un posto frequentato da bambini e stranieri bisognerebbe stare attenti con le allusioni politiche, specie di questo genere. Siamo veramente al limite del reato di apologia.
    Il costo dello skipass è esagerato se rapportato all'offerta del comprensorio: 36 euro contro i 38 di Folgaria fanno optare molti sciatori per la seconda alternativa.
    Il comprensorio: buono, potenzialmente.
    Le piste sono abbastanza belle e adatte agli sciatori della domenica o a chi volesse fare una scampagnata vicino casa. Particolarmente interessante la pista panoramica che corre sul versante occidentale. Da rivedere la mappa che indica come difficili piste di media/modesta difficoltà. Non me la sento di giudicare innavamento e tiratura delle piste vista la stagione e il caldo degli ultimi giorni.
    Parlando di impianti, per coerenza con il topic, ritengo indispensabile un impianto veloce che arrivi alla cima. La tandem biposto ad ammorsamento fisso impiega 16 minuti per arrivare in quota! Sono veramente troppi, fastidiosamente interminabili! Le vetture sono scomode, il cavo graffia continuamente sulle rulliere (!!!!). Non sono nemmeno presenti le reti di salvataggio all'arrivo in quota.
    Quanto alla soluzione esaposto non tandem sembra la prospettiva migliore. Più posti, velocità elevata con ammorsamento automatico. Si porterebbero gli stessi sciatori in quota a pieno carico e si potrebbe usufruire delle piste più lunghe senza sprecare minuti preziosi in seggiovia.
    Il posto per un ammorsamento automatico c'è, basta abbattere la stazione in quota in pieno stile anni '70 e volendo si può ampliare facendo uno scavo in avvicinamento al Forte, che è comunque a distanza. Si parla della stagione 2018/19, vedremo. Mi auguro che il nuovo impianto non incrementi il costo dello skp, che ribadisco essere già esagerato.
    La località ha molte potenzialità, spero soltanto che, da altopianese quale sono, cambi la ormai consolidata mentalità antituristica dei miei concittadini. Questa sorta di avversione verso il turismo sta penalizzando un Altopiano che, visti gli scarsi investimenti del passato, non può minimamente competere con il trentino. Al Verena con questo progetto si rischia, senza dubbio. Tuttavia questa è l'occasione per rilanciare un comprensorio interessante, sia per le piste sia per l'innevamento garantito dall'altitudine importante.
    Non capisco come fai ad essere un altopianese e non aver mai visitato fino ad ora il Verena.. mah.
    Per il resto concordo in tutto il tuo post. Anzi hai evidenziato particolari che nessuno ha fino ad ora riportato qui.
    Sono anni che non torno al verena ( ci tornerò solo quando cambieranno la seggiovia) ma non pensavo che il "signor" Frigo avesse ancora attaccato quei poster del duce..

    Per quanto riguarda il discorso della "mentalità" sono curioso e non sai quanto di vedere cosa succederà nei prossimi anni.
    Prima vi lamentavate sempre che non ci son soldi non ci son soldi non ci son soldi .. ora che sono arrivati , e a vagonate, iniziate a dire che sono pochissimi e non servono a niente (parole del sindaco di Gallio in studio a TVA Vicenza) .
    Non oso pensare quanto costerà lo skipass al verena o alle melette se già anni fa chiedevan 35 euro ...

  16. #40

    Predefinito

    Io l'anno scorso sono stato a fare un giro sull'altipiano, premetto che non ho sciato (era una giornataccia di primavera inoltrata) e che non sono un frequentatore di queste zone (abito a Torino) ma sono passato a curiosare al comprensorio Melette: ero sbigottito dal prezzo dello skipass, non ricordo bene ma qualcosa come 36 euro per un comprensorietto con aria da località prealpina e con impianti preistorici...
    Penso di non avere mai visto un peggior rapporto qualità/prezzo in qualsiasi altra località sciistica in Europa dove sia stato.

  17. Lo skifoso Edo ha 3 Skife:


  18. #41

    Predefinito

    Il mantra delle Melette era "sciare nel futuro" e loro, dal futuro, avevano gia' attualizzato tutta l'inflazione per i prossimi venti anni. Si son portati avanti...

  19. Lo skifoso pat ha 3 Skife:


  20. #42

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Edo Vedi messaggio
    Io l'anno scorso sono stato a fare un giro sull'altipiano, premetto che non ho sciato (era una giornataccia di primavera inoltrata) e che non sono un frequentatore di queste zone (abito a Torino) ma sono passato a curiosare al comprensorio Melette: ero sbigottito dal prezzo dello skipass, non ricordo bene ma qualcosa come 36 euro per un comprensorietto con aria da località prealpina e con impianti preistorici...
    Penso di non avere mai visto un peggior rapporto qualità/prezzo in qualsiasi altra località sciistica in Europa dove sia stato.
    Bene. Bisogna sottolineare l'ultima frase che hai scritto. E se lo dici te con la tua esperienza..

  21. #43

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da boss!! Vedi messaggio
    Non capisco come fai ad essere un altopianese e non aver mai visitato fino ad ora il Verena.. mah.
    Mi dedico allo sci alpino da 5-6 anni e, quando trovo il tempo, mi reco sempre in trentino alto adige specie a folgaria o lavarone. Poi in ferie vado sempre in comprensori grandi tipo plan o alta badia.
    Per vicinanza le mezze giornate le ho sempre fatte alle melette.

  22. #44

    Predefinito

    mi ricollego al topic perché mi è venuta in mente una cosa banale ma che non mi pare sia emersa; qual è la scadenza tecnica della vecchia seggiovia centrale?

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    No. Anzi una 6 ad ammorsamento posti oggi, a parità di portata, a comprarla costa anche meno di una 4 posti ad ammorsamento, e pure a mantenerla.
    Perché ha meno seggiole e meno morse, a parità di portata.
    Quello che costa di mantenimento è' la manutenzione alle travi di lancio ed alle morse.
    Quindi, a conti fatti; meglio una 4posti (magari usata, scarto di altre stazioni più grandi.. mi viene in monte FoppolO che comprò una 4posti di alleghe, forse quella dei piani di pezzè, anche se sappiamo com'è finita male in quel caso) o una 6posti come costo? quale delle due può dare un ritorno economico più veloce e quale delle due più problemi e/o costi di gestione?

  23. #45

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da neve94 Vedi messaggio
    mi ricollego al topic perché mi è venuta in mente una cosa banale ma che non mi pare sia emersa; qual è la scadenza tecnica della vecchia seggiovia centrale?
    Vita tecnica non esiste più, però devono fare le revisioni... le seggiovie sono del 1991, quindi prossima revisione nel 2021

    Quindi, a conti fatti; meglio una 4posti (magari usata, scarto di altre stazioni più grandi.. mi viene in monte FoppolO che comprò una 4posti di alleghe, forse quella dei piani di pezzè, anche se sappiamo com'è finita male in quel caso) o una 6posti come costo? quale delle due può dare un ritorno economico più veloce e quale delle due più problemi e/o costi di gestione?
    Quella di Foppolo funziona regolarmente (a Carona), forse ti sbagli con la cabinovia?

    Comunque dipende anche quello che offre il mercato... certo con pochi soldi a disposizione negli ultimi anni ci sono stati ottimi usati di 4 posti automatiche (solo negli ultimi due anni 4 sono finite in Val di Fassa...), se parliamo di impianto nuovo invece senza dubbi conviene 6 posti, fatta eccezione per Doppelmayr Italia che continua a spingere per le 4 posti (modello ex Agamatic).

    Ma al Verena, se non sbaglio, ci sono i fondi Odi in mezzo (gli stessi delle Melette e Kaberlaba), quindi obbligatoriamente per nuovi impianti.

  24. Skife per fla5:


Pagina 3 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •