icona Skitags: Freeride Cristallo [9] Freeride Dolomiti [127] Freeride Cortina d'Ampezzo [15]

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 20

Discussione: Creste Bianche / Canale 2 (relazione) Cortina d'Ampezzo, gruppo del Cristallo

  1. #1

    Predefinito Creste Bianche / Canale 2 (relazione) Cortina d'Ampezzo, gruppo del Cristallo

    Ho deciso di postare un report monografico (relazione) su questa bella discesa.

    ‘sta volta voglio partire però dalle avvertenze in quanto se non si sceglie il momento giusto per farla questa discesa si può rivelare molto pericolosa.
    In particolare voglio fare 2 sottolineature (tutto il resto lo do per scontato!)
    ATTENZIONE! : vista l'esposizione (EST) e la conformazione dei pendii e di quello che gli sta sopra è una discesa soggetta, nella parte medio-bassa, a scariche dall'alto.
    ATTENZIONE anche all'uscita, decisamente poco intuitiva. Dopo il canalone obliquo non si deve infilare il primo "imbuto", quello in cui si sarebbe invogliati a scendere, ma occorre traversare per andare a "prendere" il canalino successivo.

    inquadramento cartografico


    (N.B. – la prima parte dell’itinerario è in comune con tutte le discese di Creste Bianche)

    Accesso: in seggiovia fino alla Forcella Staunies.
    Dall’arrivo della seggiovia si salgono le scale e le passerelle che portano al valico (quella forcelletta visibile nella foto sotto.
    la passerella e la scaletta iniziale

    Consiglio materiale alpinistico (ramponi, picca, imbrago, corda ecc.) in quanto a volte i pochi metri che portano alla forcelletta possono essere ostici (ghiacciati).
    Consiglio anche di salire scaglionati in quanto lo spiazzetto in forcelletta è molto esiguo, l’ultima volta ci si stava in 4 ma a volte non più di 2.

    panoramica Creste Bianche (scatto dalla forcelletta)


    Il canale iniziale è ripido (45° i primi 50 mt. poi degradante) e molto stretto, se non in buone condizioni può essere necessario calarsi con la corda
    Canalino iniziale Creste Bianche

    Subito dopo il canale i vari itinerari di Creste Bianche si dividono.
    Per imboccare i Canali che scendono in Val Fonda (Canali 1,2 e 3) si tiene la destra appena possibile (senza lasciarsi tentare dall’invitante pendio aperto sotto di noi), traversando verso le evidenti forcelle distanti poco più di un centinaio di metri. Il traverso taglia un versante rischioso (ATTENZIONE alla stabilità della neve!) ma se le condizioni sono favorevoli senza spingere si raggiungono le forcelle.

    Nel nostro caso puntiamo la seconda forcella e solo con una paio di metri di scaletta finale siamo all’imbocco del Canale 2
    l'ingresso

    Dall’ingresso si vedono i primi 30 mt. poi c’è un cambio di pendenza
    i primi metri del canale (foto scattata alla partenza)


    dopo il cambio di pendenza

    È la parte più ripida del canale, 40° tutti, forse anche qualcosina in più.

    dal basso


    dal basso /2


    fuori dal canale: gli spazzi si aprono

    Usciti dal canale ci aspetta un bellissimo pendio (30-35° per almeno 150 mt.), si vede bene anche nella mappa postata in precedenza.

    sguardo a monte

    Guardandoci indietro si vedono i 3 canali più l’Adriana. Si noti come il Canale 1 sia il più lungo, ripido e stretto dei 3 con alcune rocce all’uscita che potrebbero infastidire in caso di scarso innevamento; scendendo da questo canale inoltre non si potrebbe godere se non in minima parte del fantastico pendio di cui sopra.
    Il Canale 3 è il più corto e meno ripido.
    Ma torniamo alla nostra discesa. Il pendio tanto elogiato va seguito semplicemente …
    ancora spazi aperti

    … in quanto si immette in modo naturale e chiaro in un canalone obliquo verso sinistra, non si può sbagliare.
    canalone obliquo


    dall'imbocco del canale obliquo verso monte


    tutto il canalone obliquo dal basso


    Verso la fine del canalone obliquo occorre prestare molta attenzione. Se seguissimo l’orografia del terreno verrebbe naturale infilare questo “imbuto” (vedi foto successiva)
    (ATTENZIONE: ora siamo in una zona pericolosa, potrebbero arrivare giù scariche dall’alto, meglio andar via velocemente.)
    canale sbagliato

    Ma sarebbe una scelta sbagliata e finiremmo su un salto di roccia.
    Non perdiamo quindi troppa quota e traversiamo verso sinistra fino alla dorsale che divide l’impluvio appena superato da quello successivo.
    Ora ci siamo, potremmo entrare nel canale ma consiglio di scendere il più possibile sul dosso e poi svoltando a sinistra entrare nel canale solo all’ultimo momento per evitare di caricare una zona di potenziale accumulo.
    Il canalino appena “infilato” (non è ripido) dopo pochi metri confluisce, svoltando a destra, in uno più grande (nel punto di confluenza è stata scattata la foto seguente) dentro cui possiamo finalmente scendere sui successivi pendii.
    canale ok


    canale d'uscita dal basso

    Questo canale in particolare (esposto a sud sud-est, non è ripido) è oggetto di scariche dall’alto per cui meglio non soffermarsi troppo.

    Ora siamo su un altro bel pendio aperto, meno ripido di quello precedente ma sempre ottime pendenze. Stiamo scendendo paralleli, un po’ più in alto, alla seconda parte del canale Adriana.
    i pendii sopra la val fonda


    l' ambiente


    Possiamo decidere di scendere nell’ultima parte dell’Adriana attraverso un selletta abbastanza evidente sulla destra …
    Il collegamento tra la discesa dei "canali di Creste Bianche" e l'itinerario della Adriana

    … oppure di percorrere tutto il pendio e solo alla fine scendere in Val Fonda. Personalmente non ho percorso questa parte per cui attenzione perché , se non sbaglio, occorre superare un piccolo gradone roccioso per cui è meglio avvicinarsi a questo cambio di pendenza con cautela e scegliere il passaggio migliore (non dovrebbe essere un problema).

    Arrivati in Val Fonda non resta che seguire l’alveo del torrente restando però alti a destra prima del canyon, ma molto difficilmente sarete in prima traccia per cui basta seguire chi vi ha preceduto fino alla statale!
    la val Fonda


    Commento davvero una discesa stupenda! i canali sono abbastanza brevi (il primo canale un po' più lungo e stretto) e poi il pendio si apre lasciando spazio alle curve in velocità. Con la perfect powder che ho trovato quel giorno una sciata veramente perfetta. Al momento direi la miglior discesa che io abbia fatto sul Cristallo (e non dico per la qualità della neve ma per l'orografia dell'itinerario in sè).

    (le foto sono state scattate da me e da Manfred (Pancugolo), che ringrazio per la condivisione (quelle belle sono sue, quelle brutte mie , sabato 3 aprile 2010)

  2. Lo skifoso e.frapporti ha 13 Skife:


  3. #2

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito



    sulle guide (Tremolada e Gallo) sono segnati questi itinerari ma senza nessunissima descrizione quindi questo report è doppiamente prezioso!!!!

    grazie E. !

  6. #4

  7. #5

    Predefinito

    A STo punto fabio deve creare l'icona "versione stampabile pdf"

    Emmanuele birre pagate

  8. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mariodb Vedi messaggio


    sulle guide (Tremolada e Gallo) sono segnati questi itinerari ma senza nessunissima descrizione quindi questo report è doppiamente prezioso!!!!

    grazie E. !
    secondo me esageri
    se x questi itinerari neanche l'ultima guida di tremolada è sufficiente... allora uno meglio che si prenda una guida proprio in carne&ossa

    poi magari qualche altro itinerario poteva esser approfondito (a memoria mi vien in mente la salita al canale marcoira x es) con una foto in più

  9. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rudy Vedi messaggio
    secondo me esageri
    se x questi itinerari neanche l'ultima guida di tremolada è sufficiente... allora uno meglio che si prenda una guida proprio in carne&ossa

    poi magari qualche altro itinerario poteva esser approfondito (a memoria mi vien in mente la salita al canale marcoira x es) con una foto in più
    forse hai ragione.....

    non ho le 2 guide sottomano comunque da quello che ricordo sul Gallo di questi itinerari c'è scritto molto poco quindi ben vengano questi report con dovizia di foto e descrizioni

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rudy Vedi messaggio
    secondo me esageri
    se x questi itinerari neanche l'ultima guida di tremolada è sufficiente...
    in effetti l'ultima del Tremolada è sufficiente, infatti è stato grazie a quella guida se non ho preso il canalino sbagliato a metà discesa, ma è anche vero che non è molto chiara. Se ci fossi andato con la stampa della relazione che ho appena postato sarei stato molto più tranquillo.
    Credo che le guide cartacee non siano e forse non vogliono essere esaustive, un po' per ragioni di spazio un po' per convenienza dell'autore stesso che forse non vuole rivelare troppo per invogliare gli usufruitori del libro a diventare clienti.

  12. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da e.frapporti Vedi messaggio
    Credo che le guide cartacee non siano e forse non vogliono essere esaustive, un po' per ragioni di spazio un po' per convenienza dell'autore stesso che forse non vuole rivelare troppo per invogliare gli usufruitori del libro a diventare clienti.
    credo che i motivi di spazio sia la rispossta giusta
    non credo sia 'interesse' dell'autore fare una cosa a metà.. Rischiando di mettere nei casini qualcuno

    la gita che abbiamo fatto noi sabato (se vuoi te la vedi sul mio blog qui sotto) è relazionata solo sulla vecchia guida di gallo, corredata da una foto aerea da non so quanti km di distanza
    ho chiesto parecchio in giro (guide, istruttori e gente del soccorso) e nessuno che l'aveva ripetuta… e (ci sarebbe anche la facilità di raggiunre il 2900mt di quota con la seggiovia del bus e salire 'velocemente' dalla ferrata)

    nonostante questo siamo partiti molto umilmente e con un po’ di apprensione e alla fine ce l'abbiamo fatta … con soddisfazione alle stelle

    forse una guida troppo ben relazionata avrebbe tolto un pò di questa soddisfazione

  13. #10

    Predefinito

    ci mancava anche questa. non vedo l'ora di andare a far la coda in costabella....


    ps. almeno metti gli orari degli autubus per tornare, quella è un'informazione utile :)

  14. #11

    Predefinito

    ema che dire... report da 10 e lodo come tutti i tuoi. bravo e discesa da fare.... NY.


    muuuuuuuu

  15. #12

    Predefinito

    gran bel report e bella scelta .
    l'individuazione è semplice (l'ho fatta tanti anni fa senza dubbi ).

    la discesa di rudy credo sia il massimo in dolomiti , dopo c'è l'estremo .

  16. #13

  17. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ririno Vedi messaggio
    in effetti il canale obliquo è pericoloso perchè scalda prestissimo col sole
    si in tal caso si può evitare totalmente di fare il "canale obliquo", e scendere un pendio verso destra, poi traversare decisamente verso destra e ci si immette come di incanto nel pieno del canale staunies. una specie di passaggio segreto.
    variante/via d'uscita da non provare alla caxxo, ma da fare solo se si conosce benebenebene

  18. #15

    Predefinito

    non so quanto facile sia la ferrata dalla seggiova del bus alla cima, perlomeno per gli scarsi sul misto come me

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •