Consigli per materiali da principianti

Eleferrsi

New member
Ciao a tutti, mi sono avvicinata al meraviglioso mondo dello sci alpinismo da appena un anno, e quest'inverno volevo acquistare il set completo. Per quanto riguarda gli sci, volevo dei consigli su misure e modelli (sono alta 177 cm). (sono una principiante)
Grazie a chi mi risponderà! :)
 

Erni1967

BENE GESSERIT MEMBER
Ciao a tutti, mi sono avvicinata al meraviglioso mondo dello sci alpinismo da appena un anno, e quest'inverno volevo acquistare il set completo. Per quanto riguarda gli sci, volevo dei consigli su misure e modelli (sono alta 177 cm). (sono una principiante)
Grazie a chi mi risponderà! :)
sei una principiante dello scialp o dello sci in generale?
 

Eleferrsi

New member
Tutti e due direi: ho sciato da piccola ma poi ho smesso, e ho ripreso l’anno scorso in pista (riesco a fare piste nere)
 

4 Dolomiti

Well-known member
vedo questo topic solo ora..

ti dico la mia opinione:
partendo come principiante (situazione che ci sono passati tutti quindi) ti consiglio caldamente il noleggio stagionale. Hai la possibilità di noleggiare attrezzatura decente ed eventualmente (in base alla disponibilità ovvio) provare anche materiale diverso.
Se non hai le idee chiare su cosa comprare, rischi di buttare soldi in attrezzatura che poi per le TUE esigenze non va bene.
Peggio che mai, mettersi ad acquistare materiale usato pensando di risparmiare chissà cosa..

Su Subito e ancora peggio nei vari mercatini di Facebook ci sono solo 4 sciacalli che provano a spennare il "pollo" di turno..
Dopo il periodo covid che c'è stato un boom dello sci alpinismo, è peggio ancora.. trovi 1 annuncio onesto su 20.. se va bene.. e devi avere occhio per individuarlo
 

AlexRR

One head, two legs.
Ciao a tutti, mi sono avvicinata al meraviglioso mondo dello sci alpinismo da appena un anno, e quest'inverno volevo acquistare il set completo. Per quanto riguarda gli sci, volevo dei consigli su misure e modelli (sono alta 177 cm). (sono una principiante)
Grazie a chi mi risponderà! :)
Io comincerei a comperare uno scarpone (anzi, già che ci sei, uno destro e uno sinistro) magari facendoti consigliare da qualche negozio veramente qualificato cercando di evitare di prendere uno scarpone troppo grande (come é successo anche a me all´inizio) e facendo adattare lo scarpone dove necessario (Parola chiave: "boot fitting")

Per gli sci cercherei di provarne diversi modelli e tipi per provare a percepirne le differenze anche su diversi tipi di neve.
Quando ti sei fatta un´idea puoi anche comprarne uno usato col vantaggio che poi lo puoi eventualmente rivendere praticamente allo stesso prezzo,
Lo svantaggio é che l´attacco deve essere montato per una lunghezza compatibile con i tuoi scarponi (i modelli da noleggio hanno un´escursione più ampia) il che limita la scelta o richiede di riposizionare almeno una parte dell´attacco (presupponendo che sia un attacco tech/pin in due pezzi)
Poi se continuerai ti accorgerai che un solo paio di sci é un po´poco, sia per i diversi tipi di neve, sia perchè é conveniente avere uno sci "sacrificabile" per le uscite a inizio/fine stagione quando la neve é poca e il rischio di fare conoscenza con una pietra più alto.

Dipende anche dalla zona dove vivi e scii e da quali sono le tue ambizioni.
 

Cocojambo

Ski & Beer
evitare di prendere uno scarpone troppo grande (come é successo anche a me all´inizio)
piu o meno a tutti è capitato:(

@Eleferrsi il mio consiglio è di investire un po' in lezioni in pista. quindi per ora continua con noleggio attrezzatura sia da pista che scialpinismo
poi quando avrai capito bene che tipo di salita/discesa ti piace fare con gli sci, passi all'acquisto
 

Terios2

Well-known member
Salire con gli sci e non saper scendere con una tecnica decente in fuoripista tale da divertirti, secondo me, è una follia (salvo non fare fitness usando le piste). Tanto vale salire con le ciaspole (almeno si fatica meno) e si gode ugualmente dei paesaggi (occhio che il set APS bisogna comunque averlo e saperlo usare).
Inoltre, sarò fatto male io, a mio avviso è fondamentale uscire con una buona guida se si è principianti: gli amici esperti sono inaffidabili e non sono preparati a gestirti in quelle situazioni tecnicamente difficili che puoi comunque incontrare anche in salita.
Se poi riuscissi a trovare un team che avesse al suo interno un maestro di sci oltre alla guida, beh, sarebbe il massimo perchè uno sarebbe dedicato alla salita e l'altro alla discesa.... ma sono pochi, direi pochissimi.
 

AlexRR

One head, two legs.
Salire con gli sci e non saper scendere con una tecnica decente in fuoripista tale da divertirti, secondo me, è una follia (salvo non fare fitness usando le piste). Tanto vale salire con le ciaspole (almeno si fatica meno) e si gode ugualmente dei paesaggi (occhio che il set APS bisogna comunque averlo e saperlo usare).
Inoltre, sarò fatto male io, a mio avviso è fondamentale uscire con una buona guida se si è principianti: gli amici esperti sono inaffidabili e non sono preparati a gestirti in quelle situazioni tecnicamente difficili che puoi comunque incontrare anche in salita.
Se poi riuscissi a trovare un team che avesse al suo interno un maestro di sci oltre alla guida, beh, sarebbe il massimo perchè uno sarebbe dedicato alla salita e l'altro alla discesa.... ma sono pochi, direi pochissimi.
Oh NO.
Ho sempre sbagliato tutto.
E adesso?
 

Terios2

Well-known member
Oh NO.
Ho sempre sbagliato tutto.
E adesso?
ricomincia da capo...
 

AlexRR

One head, two legs.
ricomincia da capo...
Obbedisco.
 

4 Dolomiti

Well-known member
Salire con gli sci e non saper scendere con una tecnica decente in fuoripista tale da divertirti, secondo me, è una follia (salvo non fare fitness usando le piste). Tanto vale salire con le ciaspole (almeno si fatica meno) e si gode ugualmente dei paesaggi (occhio che il set APS bisogna comunque averlo e saperlo usare).
Inoltre, sarò fatto male io, a mio avviso è fondamentale uscire con una buona guida se si è principianti: gli amici esperti sono inaffidabili e non sono preparati a gestirti in quelle situazioni tecnicamente difficili che puoi comunque incontrare anche in salita.
Se poi riuscissi a trovare un team che avesse al suo interno un maestro di sci oltre alla guida, beh, sarebbe il massimo perchè uno sarebbe dedicato alla salita e l'altro alla discesa.... ma sono pochi, direi pochissimi.
Non sono d'accordo..
Per ennemila motivi non tutti hanno la possibilità (anche di tempo intendo.. non solo economica) di pagarsi una guida!
Bene o male, chi più chi meno ha iniziato a fare le prime pellate con gli amici "esperti" o con un gruppo di persone più "esperte".

Sta nel buon senso di chi accompagna (amici o gruppo esperto) non portarti in situazioni dove potresti trovarti nei casini..

Molte guide ormai propongono un corso di scialpinismo o un'abbonamento di TOT uscite ad un costo più vantaggioso. E' INDUBBIO che se c'è la possibilità è sicuramente meglio partecipare.. ma se così non fosse, non è un dramma. Magari ci vorrà più tempo, ma tutti hanno imparato in qualche maniera..
Poi un pò di uscite in pista per migliorare la tecnica non fanno mai male..
 

Terios2

Well-known member
Bravo Garibaldi😂
 

Terios2

Well-known member
Non sono d'accordo..
Per ennemila motivi non tutti hanno la possibilità (anche di tempo intendo.. non solo economica) di pagarsi una guida!
Bene o male, chi più chi meno ha iniziato a fare le prime pellate con gli amici "esperti" o con un gruppo di persone più "esperte".

Sta nel buon senso di chi accompagna (amici o gruppo esperto) non portarti in situazioni dove potresti trovarti nei casini..

Molte guide ormai propongono un corso di scialpinismo o un'abbonamento di TOT uscite ad un costo più vantaggioso. E' INDUBBIO che se c'è la possibilità è sicuramente meglio partecipare.. ma se così non fosse, non è un dramma. Magari ci vorrà più tempo, ma tutti hanno imparato in qualche maniera..
Poi un pò di uscite in pista per migliorare la tecnica non fanno mai male..
Non vedo quale problema di tempo rappresenti uscire con una guida.
Per i costi posso anche concordare, ma se ti proponi di spendere circa mille euro per l’attrezzatura (quello costa anche per un principiante) puoi sicuramente permetterti una uscita da 70/80 euro con una guida (se non fai una singola) magari noleggiando l’attrezzatura prima come molto saggiamente consigliato da qualcuno al secondo post.
Poi è chiaro che non sia un dramma è so che molti hanno iniziato seguendo amici “esperti”. Il mio dubbio rimane quanto sia consigliabile seguire amici “esperti” quando non solo si è principianti dello scialpinismo ma addirittura dello sci.
E sul buonsenso degli amici “esperti” io nutro sempre qualche dubbio (come ho scritto prima: SONO FATTO MALE IO)

Altra cosa: guardate che “nei casini” non sta solo nel trovarsi in situazioni scabrose per la vita ma semplicemente in “imbarazzi” complessi nella semplice gestione di un cambio di direzione… non sempre è possibile cambiare con una semplice virata (o come si chiama) magari devi fare una inversione sul duro, con lo sci che non sai appiattire per bene perché ti stai colorando le mutande sentendoti mancare l’appoggio e fai esattamente il contrario di quello che devi.
Ci sono amici “esperti” sufficientemente tali da tirarti su, tranquillizzarti e rimetterti a posto dovendo magari scendere ad acciuffarti a tallone libero?
Questo però se lo deve chiedere chi ha generato la discussione, voi califfi (io, sapete bene, non lo sono per nulla) non potete fare testo
 

4 Dolomiti

Well-known member
Non vedo quale problema di tempo rappresenti uscire con una guida.
Per i costi posso anche concordare, ma se ti proponi di spendere circa mille euro per l’attrezzatura (quello costa anche per un principiante) puoi sicuramente permetterti una uscita da 70/80 euro con una guida (se non fai una singola) magari noleggiando l’attrezzatura prima come molto saggiamente consigliato da qualcuno al secondo post.
Poi è chiaro che non sia un dramma è so che molti hanno iniziato seguendo amici “esperti”. Il mio dubbio rimane quanto sia consigliabile seguire amici “esperti” quando non solo si è principianti dello scialpinismo ma addirittura dello sci.
E sul buonsenso degli amici “esperti” io nutro sempre qualche dubbio (come ho scritto prima: SONO FATTO MALE IO)

Altra cosa: guardate che “nei casini” non sta solo nel trovarsi in situazioni scabrose per la vita ma semplicemente in “imbarazzi” complessi nella semplice gestione di un cambio di direzione… non sempre è possibile cambiare con una semplice virata (o come si chiama) magari devi fare una inversione sul duro, con lo sci che non sai appiattire per bene perché ti stai colorando le mutande sentendoti mancare l’appoggio e fai esattamente il contrario di quello che devi.
Ci sono amici “esperti” sufficientemente tali da tirarti su, tranquillizzarti e rimetterti a posto dovendo magari scendere ad acciuffarti a tallone libero?
Questo però se lo deve chiedere chi ha generato la discussione, voi califfi (io, sapete bene, non lo sono per nulla) non potete fare testo

il problema sta nel vedere se c'è la disponibilità di qualche guida.. non è che tutte le Guide stanno ad aspettare te..
il giorno x trovare una guida disponibile ecc..

per quanto riguarda tutto il resto del discorso circa gli amici "esperti" ecc.. bisogna vedere e valutare le situazioni..
io ho portato amici ad "imparare" e fare qualche uscita insieme, e ho accompagnato anche gruppi CAI-SAT.. (sono accompagnatore CAI qualificato.. non titolato che è diverso)
Tutto è fattibile e non c'è nulla di male.. devi sapere chi "hai di fronte" e come insegnano anche alle lezioni teoriche, comportarti come "il buon padre di famiglia". Ovvero, prudenza e ripeto, conoscere almeno grosso modo le capacità di chi accompagni!

Poi ripeto, se c'è la possibilità di fare alcune lezioni o l'abbonamento di TOT uscite con la Guida meglio ancora, ci mancherebbe!
Io stesso l'ho fatto per 2 stagioni e ammetto serenamente che mi sono servite molto!
Se hai la fortuna di trovare la Guida brava e ti poni con la giusta umiltà ed interesse, impari moltissimo!
 

Terios2

Well-known member
il problema sta nel vedere se c'è la disponibilità di qualche guida.. non è che tutte le Guide stanno ad aspettare te..
il giorno x trovare una guida disponibile ecc..

per quanto riguarda tutto il resto del discorso circa gli amici "esperti" ecc.. bisogna vedere e valutare le situazioni..
io ho portato amici ad "imparare" e fare qualche uscita insieme, e ho accompagnato anche gruppi CAI-SAT.. (sono accompagnatore CAI qualificato.. non titolato che è diverso)
Tutto è fattibile e non c'è nulla di male.. devi sapere chi "hai di fronte" e come insegnano anche alle lezioni teoriche, comportarti come "il buon padre di famiglia". Ovvero, prudenza e ripeto, conoscere almeno grosso modo le capacità di chi accompagni!
Beh, tu sei ad un livello già raro in questo consesso (mi pare di ricordare alcune tue fotografie ben indicative).
È vero che le guide non sono sempre a tua disposizione ma vale per loro come per i maestri di sci: bisogna programmarsi.
E come hai scritto anche prima ormai fioriscono da ogni parte corsi di avvicinamento che ti consentono di ridurre notevolmente le spese, per non parlare dei mitici corsi CAI (bisogna essere portati al consociativismo ma fortunatamente non tutti sono burberi orsi inaciditi come il sottoscritto 😃)
In questo senso volevo sensibilizzare l’autore del post: prima di pensare all’attrezzatura pensa a come poter affrontare l’avventura (fa pure rima…)
 
Top