CIVITELLA DEL TRONTO (ABRUZZO)

SOLONEVE

Well-known member
Il 03 luglio, in una caldissima domenica di questa torrida estate, decido di andare a scoprire un luogo di cui ne ho sempre sentito parlare bene ma che, pur passandoci vicino più volte, non ho mai deviato dalla strada principale per andare a visitarlo.
Anche questa mattina parto presto perché ci vogliono due ore e mezzo per arrivare a destinazione e per evitare il caldo preferisco arrivare al mattino presto.

La meta di oggi è CIVITELLA DEL TRONTO, in provincia di Teramo: perché è così importante da incuriosirmi per andarci a fare una visita turistica?
Beh, oltre ad essere un piccolo borgo fortificato situato sul vertice di una collina a circa 600 metri di altitudine, è sovrastata dalla più grande fortezza militare d'Italia ed è anche una delle più imponenti d'Europa. Con la sua forma ellittica con una estensione di 25.000 mq ed una lunghezza di oltre 500 mt., il forte, tra il 1564 ed il 1861 ha vissuto il suo massimo splendore e sono famose le battaglie contro francesi e piemontesi che non riuscirono ad espugnare la fortezza ed anzi dovettero ritirarsi a spron battuto!

Purtroppo, dopo il 1861 la fortezza venne abbandonata, non avendo più alcuna valenza militare e venne depredata ed in parte demolita dagli stessi abitanti del luogo. Grazie però ad una importante opera di recupero e conservazione, la fortezza ha ripreso il suo splendore, pur con alcune parti monche ed incomplete, e girare tra i suoi camminamenti e le varie stanze si rimane affascinati da questo luogo dove vivevano centinaia di persone in condizioni sì di lusso, per quei tempi, ma pur sempre disagiate e difficili, soprattutto quando arrivava l'inverno che qui "picchia" duro tra neve e freddo portato dai venti dell'est.

Freddo che quel giorno avrei desiderato anche io, considerato che alle dieci del mattino faceva già un caldo bestiale e che parte della fortezza si doveva percorrere tutta sotto il sole cocente.

Ora, dopo il breve racconto, passiamo alla parte più importante del reportage, ossia le foto :ROFLMAO:


Il paese di Civitella visto dalla fortezza, lato Ovest.
IMG_1681.jpeg


Il paese di Civitella visto dalla fortezza, lato Est.
IMG_1653.jpeg


Dopo aver fermato l'auto in un comodo parcheggio alla base del borgo (parcheggio non a pagamento... incredibile!!!), mi incammino per una simpatica scalinata verso l'ingresso del borgo, appartenente alla ristretta cerchia del circolo dei "Borghi più belli d'Italia"...
IMG_1598.jpeg



...dove un ampia piazza "terrazza" accoglie il turista e regala la prima emozione del mattino...
IMG_1599.jpeg



...e cioè una vista verso la montagna più importante di tutta la catena Appenninica, e cioè il Gran Sasso, lato teramano, con ancora una piccola porzione di nevaio visibile sotto la cima.
IMG_1600.jpeg



Dopo di che mi incammino subito verso la fortezza, e qui le strade sono tutte in salita...
IMG_1602.jpeg



Io sono abituato alle salite ma non al caldo che oggi è stato veramente intenso: al primo riparo sotto un albero mi fermo per "respirare" un pò ma anche per godere del bel panorama.
IMG_1608.jpeg


Riprendo il cammino e prima di arrivare all'ingresso si passa sotto le imponenti fortificazioni che in foto non riescono a rendere la maestosità dell'opera di ingegneria militare.
IMG_1610.jpeg


IMG_1613.jpeg


Tramite una piccola "porta" si entra dentro la fortezza ma ancora non completamente dentro perché c'è l'ingresso principale che ci aspetta al termine dell'ennesima salita :oops:
IMG_1611.jpeg


IMG_1612.jpeg


IMG_1614.jpeg


Finalmente, alle dieci del mattino, orario di apertura, finalmente varco l'ingresso ed entro nel cuore della fortezza.
E, dopo l'ennesima salita, arrivo al primo spiazzo pianeggiante, ahinoi però in una zona dove il restauro ha potuto recuperare ben poco dell'originale costruzione di allora.
IMG_1615.jpeg



Ultima porta da attraversare, ultima salita da affrontare!!!
IMG_1616.jpeg


IMG_1617.jpeg


La tabella nella parete dell'edificio dice dove ci troviamo :)
IMG_1618.jpeg


Da qui la vista è già sconfinata... (qui verso Nord)
IMG_1620.jpeg


IMG_1622.jpeg


Qui la vista è verso il litorale adriatico, con il mare che si intravede sullo sfondo ma che la calura già "oscura" alla vista!
IMG_1623.jpeg


IMG_1627.jpeg


Qui il panorama è verso Ascoli Piceno, con alcuni palazzi che si intravedono dietro la collina boscosa al centro della foto.
IMG_1628.jpeg


La fortezza possedeva anche una chiesa, ora adibita a sala convegni.
IMG_1630.jpeg

Con un comodo camminamento si oltrepassa la struttura...
IMG_1631.jpeg


...per arrivare nel cuore pulsante.
IMG_1632.jpeg


Questa era la via principale dove erano situate tutti gli alloggi dei soldati e dove erano stanziate tutte le attività connesse, dove si passava la vita quotidiana quando non c'erano battaglie da affrontare.
IMG_1638.jpeg


IMG_1640.jpeg


L'opera di ripristino ha cercato di rimettere in "piedi" tutto il possibile ma alcune parti delle strutture erano talmente rovinate che non hanno potuto ricostruire come ai tempi che furono.
IMG_1641.jpeg


E dopo la parte centrale della fortezza, si arriva ad una grande piazza che fungeva da punto di raccolta ed anche da punto di svago e relax, dove passare qualche ora per un aperitivo od una partita a carte sotto gli alberi... il televisore c'era a quei tempi??? :unsure:
IMG_1642.jpeg


IMG_1644.jpeg



In fondo alla fortezza, si percorre un camminamento "artificiale" una passerella di metallo che porta alla parte più estrema della struttura militare...
IMG_1645.jpeg


IMG_1656.jpeg


IMG_1658.jpeg


...da dove si può capire che opera di ingegneria è stata compiuta ai suoi tempi, in un luogo quasi inaccessibile.
IMG_1654.jpeg


Questa passerella nelle giornate di forte vento viene chiusa al pubblico perché un po' di rischi si potrebbero incontrare nel percorrerla, ma quando le giornate sono belle e senza una nuvola, i panorami che si possono ammirare sono veramente splendidi, soprattutto verso le montagne che fanno da "protezione" al borgo.
IMG_1648.jpeg


Montagne che qualcuno potrebbe sicuramente riconoscere, considerato che gli appassionato che frequentano questo forum sono sciatori. Già, perché su una delle due montagne, denominate montagne "gemelle", d'inverno si scia (quando c'è la neve) ed io sono uno tra quei sciatori che ha solcato le sue piste. La montagna è quella di destra nella foto ed è il Monte Piselli, che molti definiscono la montagna degli Ascolani ma è tutta in territorio Teramano.
IMG_1647.jpeg


Ed anche da questo punto si può ammirare, in lontananza, la mole maestosa ed inconfondibile del Gran Sasso :)
IMG_1649.jpeg


Questo è il monte Foltrone, mt. 1720 ed il paese ai suoi piedi si chiama Ripe.
IMG_1655.jpeg


Proseguendo sul camminamento, ritornando indietro, ma dall'altro lato, si può ammirare splendide vedute sul borgo di Civitella, un vero gioiellino medioevale sito alla base della fortezza.
IMG_1652.jpeg


IMG_1653.jpeg


IMG_1657.jpeg


IMG_1660.jpeg


IL camminamento ora prosegue sull'originale costruzione dell'epoca...
IMG_1659.jpeg


IMG_1661.jpeg


...e si attraversa una delle parti più belle e meglio conservate di tutta la fortezza.
IMG_1662.jpeg


IMG_1663.jpeg


IMG_1664.jpeg

Passaggi suggestivi e spettacolari, fortunatamente arrivati intatti fino ai nostri giorni :PPINK
IMG_1666.jpeg


IMG_1670.jpeg



Il giro della fortezza prosegue.
IMG_1671.jpeg



E si va anche in sotterranea... :ROFLMAO:
IMG_1672.jpeg



ops... ho già caricato 50 foto che è il limite. Ma il reportage non è ancora finito... prosegue a breve 😀
 
Ultima modifica:

SOLONEVE

Well-known member
Il tour prosegue, anche se potrebbe sembrare che sono finito in prigione 😄

IMG_1673.jpeg


IMG_1674.jpeg


IMG_1676.jpeg


IMG_1679.jpeg


IMG_1680.jpeg


IMG_1683.jpeg


E, felicissimo per aver scoperto un altro luogo meraviglioso, esco dalla fortezza e finalmente posso affrontare le strade in... DISCESA :ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
IMG_1685.jpeg



Alla fine della discesa, vengo richiamato da una indicazione che mi porta verso un luogo particolare del paese di Civitella.
IMG_1686.jpeg


Apparentemente sembra un posto anonimo, quasi insignificante. Anzi, mi sembra un vicolo cieco...
IMG_1687.jpeg



Invece no, quasi con timore mi sono intrufolato tra le due pareti strettissime, con la paura di rimanere incastrato e , girato l'angolo, mi ritrovo in un vicolo molto stretto ed in forte pendenza.
IMG_1688.jpeg



Con circospezione lo attraverso tutto, stando attendo a non scivolare, con la speranza di non incrociare nessuno perché in due non ci si passa neanche se si è magri...
IMG_1690.jpeg



Ed ecco svelato l'arcano :PPINK:PPINK:PPINK

Comunque, il primato è conteso con altri paesi delle Marche che pare possono vantare una via ancora più stretta, ma Vi assicuro che anche questa era molto molto molto piccina, tant'è che alla fine bisogna pure abbassare la testa per uscire dal vicolo :eek:
IMG_1691.jpeg



Proseguo alla ricerca di scorci particolari del borgo...
IMG_1694.jpeg


IMG_1699.jpeg


IMG_1700.jpeg


IMG_1697.jpeg



...fino ad imbattermi sulla chiesa principale del paese.
IMG_1693.jpeg


Il mio tour finisce qui... anzi no, perché prima passo in un negozio di prodotti tipici locali dove acquisto dell'ottimo miele, un pecorino al fieno che definire prelibatissimo è poco, altri formaggi ed una Ratafia che mi sto godendo poco alla volta come se fossi un RE... 😀

Dopo la visita di Civitella avevo in programma di andare a scoprire un altro borgo, ma il troppo caldo ha vinto su di me e lentamente sono rientrato a casa.

Spero che il mio racconto non sia stato troppo lungo e noioso e Vi invito, chi ne ha la possibilità, ad andare a visitare questa piccola "perla" italiana, fuori dalle rotte turistiche principali ma non per questo meno valida di tante altre località rinomate.

Ciao a tutti
 

skicentral

Well-known member
Conosco benissimo quei luoghi, non molto lontano da Civitella del Tronto c‘è un altro bellissimo borgo che si chiama Castelbasso, che è una piccola frazione di Castellalto, dove da parecchi anni c’è un cartellone di manifestazioni estive organizzate dalla https://www.fondazionemenegaz.it/
che fa rivivere tutto il paese.
 

skicentral

Well-known member
Il tour prosegue, anche se potrebbe sembrare che sono finito in prigione 😄



Spero che il mio racconto non sia stato troppo lungo e noioso e Vi invito, chi ne ha la possibilità, ad andare a visitare questa piccola "perla" italiana, fuori dalle rotte turistiche principali ma non per questo meno valida di tante altre località rinomate.

Ciao a tutti

Tutte le volte che sono andato lì la maggioranza dei turisti erano stranieri, è anche vero che io ci vado durante le mezze stagioni…
 

Fonzie

Utente malamente
Addirittura un intero topic su civitella? Eh la miseria… bravo comunque!
 
Top