Livello 5 e carving

ros84

Member
Ciao a tutti e buon natale, vi seguo da anni ma purtroppo scrivo poco.
Dunque mi presento
Anni 37
Peso 70kg
Altezza 176
Attrezzarura: Salomon x max 130 e sss 177
Scio da 10 anni con circa 20 gg a stagione, quasi completamente autodidatta.
Valutato da un maestro in alta pusteria livello 5, e da un altro in val di Fassa argento avanzato tendente oro(questo 2 gg fa).

La domanda è : un livello 5 dovrebbe riuscire a carvare in tutte le piste rosse?
Perché io in quelle toste non riesco, ad esempio sulla bellunese classificata come rossa io scendo solo spazzolando!!!

Altra cosa, quando trovo il vincolo e inizio la curva, carico lo sci esterno e cerco di venir via il prima possibile, tuttavia non riesco a farlo come vorrei, ho timore a caricare troppo lo sci esterno con il 100% della forza perché ho paura della risposta dello sci. Quando infatti tento a farlo lo sci mi sbalza dall'altra pare e perdo l'equilibrio.

Come posso risolvere? Lezioni?

Grazieee
 

fausto1961

Well-known member

Ti ritrovi in questa sciata ?
 

fedi_m

Glühwein Ski Team
Ciao a tutti e buon natale, vi seguo da anni ma purtroppo scrivo poco.
Dunque mi presento
Anni 37
Peso 70kg
Altezza 176
Attrezzarura: Salomon x max 130 e sss 177
Scio da 10 anni con circa 20 gg a stagione, quasi completamente autodidatta.
Valutato da un maestro in alta pusteria livello 5, e da un altro in val di Fassa argento avanzato tendente oro(questo 2 gg fa).

La domanda è : un livello 5 dovrebbe riuscire a carvare in tutte le piste rosse?
Perché io in quelle toste non riesco, ad esempio sulla bellunese classificata come rossa io scendo solo spazzolando!!!

Altra cosa, quando trovo il vincolo e inizio la curva, carico lo sci esterno e cerco di venir via il prima possibile, tuttavia non riesco a farlo come vorrei, ho timore a caricare troppo lo sci esterno con il 100% della forza perché ho paura della risposta dello sci. Quando infatti tento a farlo lo sci mi sbalza dall'altra pare e perdo l'equilibrio.

Come posso risolvere? Lezioni?

Grazieee
tendenzialmente su una rossa non dovresti avere problemi a carvare, non ho presente pero' nello specifico quella di cui parli.

Posto che caricare davvero al 100% lo sci e' roba da pochi, se hai paura della risposta dell'attrezzo tendenzialmente e' perche' sei arretrato.
Prova a spingere di piu' gradualmente su piste facili e vedi come risponde lo sci.

Per il resto ti sei dato risposta da solo....maestro maestro maestro!
 

WolfBerg

Well-known member
Un Livello 5 non conduce ne su una rossa ne blu ne sulla pista da fondo.
Se lo facesse anche solo su una, non sarebbe L5
 

Tornado68

Well-known member
Un Livello 5 non conduce ne su una rossa ne blu ne sulla pista da fondo.
Se lo facesse anche solo su una, non sarebbe L5
Chiedo scusa in anticipo per il pippone ! Questa però ti chiedo di spiegarmela, non perché io non sia d'accordo e la ritenga una stupidaggine ma proprio per capire. Vero è che nelle dimostrazioni del Liv 5 gli istruttori non carvano ma pilotano col piede (anche se a dire il vero specie nel lungo raggio a me pare che l'intaglio ci sia) e che il vincolo credo non sia previsto neanche nel Liv 6 dove è previsto quello che in passato era il cristania. Il vincolo se non erro rientra tra le curve sportive del Liv7. Ma qui si apre una discussione senza fine e senza senso; chi inequivocabilmente carva deformando lo sci a media ed alta velocità su piste rosse anche impegnative, avendo la capacità di controllare gli sci su qualunque pendio e condizione di neve,ma nell'esecuzione del cristiania non riesce a raggiungere la pulizia e la fluidità dei dimostratori che cosa è? Io rispondo che è uno che scia bene e che si diverte che ha margini di miglioramento ma non fondamentali. Però non ha un livello, perché magari è una pippa nello spazzaneve e magari fa un corto carvato discreto ma un corto spazzolato a modi di tergicristallo. È per questo che non si può o parlare di livelli ma solo di stile di sciata? È per questo che vengono spesi livelli alti per persone che ( come me tra l'altro) sono in grado di carvare, deformando gli sci a media ed alta velocità che scendono da qualunque pista in massima sicurezza con buona velocità che non vanno in crisi se passano dai mucchioni al ghiaccio o se fanno un fuoripista leggiero ma che, sciisticamente parlando, non sono paragonabili ai dimostratori. A livello provocatorio..non sarebbe meglio dividere i livelli in : principiante(Liv 1), pippa(liv 2), mezza pippa(Liv 3), sufficente, discreto, bravino, bravo, ottimo, eccellente, eccezionale (Liv 7) e poi i vari livelli di agonisti, che non è detto che in pista siano eccezionali ? Io eviterei comparative con istruttori che di lavoro fanno quello e che hanno già le loro categorie dall'aiuto maestro all'istruttore nazionale ? Scusate ma ora questa storia dei livelli un po' sta stancando. Metterei i video chiedendo solo cosa si stia sbagliando come e dove possa migliorare, non in che livello si è tanto il 90% di no,i che scii bene o che sia una pippa, non rientrerà mai in un livello specifico , dal terzo a salire (dove è più facile categorizzare il livello) . Chiedo nuovamente scusa per il pippone visto che probabilmente ,a sto punto vi sarete dimenticati che lo avevo fatto all'inizio.
 
Ultima modifica:

ros84

Member

Ti ritrovi in questa sciata ?
Si mi ritrovo ma non con i movimenti così puliti, inoltre su una nera o rossa tosta non riesco a sciare così.

Il maestro mi ha detto che con piedi e gambe vado molto bene, busto e spalle è un po' un casino.

Cmq quando scio quello che mi diverte è cercare subito la lamina e caricare l'esterno però non riesco a farlo come vorrei perché ho paura che l'attrezzo di sbalzi dall'altra parte, cosa che effettivamente accade se provo a farlo su pista rossa tranquilla, tipo tutte quelle del col rondella o Canazei.
Volevo quindi capire se è soltanto una mia paura e che devo imparare a gestire la risposta dell'attrezzo o è un discorso di tecnica e posizionamento sullo sci.
 

Tornado68

Well-known member
Si mi ritrovo ma non con i movimenti così puliti, inoltre su una nera o rossa tosta non riesco a sciare così.

Il maestro mi ha detto che con piedi e gambe vado molto bene, busto e spalle è un po' un casino.

Cmq quando scio quello che mi diverte è cercare subito la lamina e caricare l'esterno però non riesco a farlo come vorrei perché ho paura che l'attrezzo di sbalzi dall'altra parte, cosa che effettivamente accade se provo a farlo su pista rossa tranquilla, tipo tutte quelle del col rondella o Canazei.
Volevo quindi capire se è soltanto una mia paura e che devo imparare a gestire la risposta dell'attrezzo o è un discorso di tecnica e posizionamento sullo sci.
Tutto è possibile. Bisognerebbe vederti sciare.
Un SSS 177 difficilmente ha un ritorno così irruento da sbalzare qualcuno e difficilmente lo riesci a caricare così tanto perché ti molla prima. Credo sia un problema di tecnica sciistica, quale possa essere non so dirtelo perché il fatto che uno sci ti sbalzi se carichi l' esterno è prerogativa di sci ben più strutturati del tuo che hanno un marcato effetti fionda anche a causa di elevata centina e che ti potrebbero portare ad arretrare e quindi bisogna lavorare con consapevolezza e giusto anticipo. Come ti hanno già detto potrebbe essere un problema di sciata arretrata caricando troppo le code. Comunque meglio del tuo maestro per correggerti non c'è nessuno.
 
Ultima modifica:

Gapak

Active member
Confermo sull'SSS, uno degli sci più tranquilli che abbia provato negli ultimi anni. al limite rischi di addormentarti sopra 😄
 

apo

Cialtroskier
Senza un video......
 

Albert 85

Well-known member
Chiedo scusa in anticipo per il pippone ! Questa però ti chiedo di spiegarmela, non perché io non sia d'accordo e la ritenga una stupidaggine ma proprio per capire. Vero è che nelle dimostrazioni del Liv 5 gli istruttori non carvano ma conducono (anche se a dire il vero specie nel lungo raggio a me pare che l'intaglio ci sia) e che il vincolo credo non sia previsto neanche nel Liv 6 dove è previsto quello che in passato era il cristania. Il vincolo se non erro rientra tra le curve sportive del Liv7. Ma qui si apre una discussione senza fine e senza senso; chi inequivocabilmente carva deformando lo sci a media ed alta velocità su piste rosse anche impegnative, avendo la capacità di controllare gli sci su qualunque pendio e condizione di neve,ma nell'esecuzione del cristiania non riesce a raggiungere la pulizia e la fluidità dei dimostratori che cosa è? Io rispondo che è uno che scia bene e che si diverte che ha margini di miglioramento ma non fondamentali. Però non ha un livello, perché magari è una pippa nello spazzaneve e magari fa un corto carvato discreto ma un corto spazzolato a modi di tergicristallo. È per questo che non si può o parlare di livelli ma solo di stile di sciata? È per questo che vengono spesi livelli alti per persone che ( come me tra l'altro) sono in grado di carvare, deformando gli sci a media ed alta velocità che scendono da qualunque pista in massima sicurezza con buona velocità che non vanno in crisi se passano dai mucchioni al ghiaccio o se fanno un fuoripista leggiero ma che, sciisticamente parlando, non sono paragonabili ai dimostratori. A livello provocatorio..non sarebbe meglio dividere i livelli in : principiante(Liv 1), pippa(liv 2), mezza pippa(Liv 3), sufficente, discreto, bravino, bravo, ottimo, eccellente, eccezionale (Liv 7) e poi i vari livelli di agonisti, che non è detto che in pista siano eccezionali ? Io eviterei comparative con istruttori che di lavoro fanno quello e che hanno già le loro categorie dall'aiuto maestro all'istruttore nazionale ? Scusate ma ora questa storia dei livelli un po' sta stancando. Metterei i video chiedendo solo cosa si stia sbagliando come e dove possa migliorare, non in che livello si è tanto il 90% di no,i che scii bene o che sia una pippa, non rientrerà mai in un livello specifico , dal terzo a salire (dove è più facile categorizzare il livello) . Chiedo nuovamente scusa per il pippone visto che probabilmente che probabilmente ,a sto punto vi sarete dimenticati che lo avevo fatto all'inizio.
Wolferbg se non sbaglio è un maestro di sci e quello che ha scritto mi ricorda l'ultima lezione che presi a febbraio 2020 con un maestro di Santa Caterina. Sul livello mi disse che sciare in conduzione cioè stare sopra gli sci senza farsi portare in giro, usare il bastoncino e variare l'arco di curva su tutte le piste equivale al 5. Carvare lasciando i binari è qualcosa di più.
 

apo

Cialtroskier
Quest'anno è scoppiata la livellite.
 

WolfBerg

Well-known member
Chiedo scusa in anticipo per il pippone ! Questa però ti chiedo di spiegarmela, non perché io non sia d'accordo e la ritenga una stupidaggine ma proprio per capire. Vero è che nelle dimostrazioni del Liv 5 gli istruttori non carvano ma conducono (anche se a dire il vero specie nel lungo raggio a me pare che l'intaglio ci sia) e che il vincolo credo non sia previsto neanche nel Liv 6 dove è previsto quello che in passato era il cristania. Il vincolo se non erro rientra tra le curve sportive del Liv7. Ma qui si apre una discussione senza fine e senza senso; chi inequivocabilmente carva deformando lo sci a media ed alta velocità su piste rosse anche impegnative, avendo la capacità di controllare gli sci su qualunque pendio e condizione di neve,ma nell'esecuzione del cristiania non riesce a raggiungere la pulizia e la fluidità dei dimostratori che cosa è? Io rispondo che è uno che scia bene e che si diverte che ha margini di miglioramento ma non fondamentali. Però non ha un livello, perché magari è una pippa nello spazzaneve e magari fa un corto carvato discreto ma un corto spazzolato a modi di tergicristallo. È per questo che non si può o parlare di livelli ma solo di stile di sciata? È per questo che vengono spesi livelli alti per persone che ( come me tra l'altro) sono in grado di carvare, deformando gli sci a media ed alta velocità che scendono da qualunque pista in massima sicurezza con buona velocità che non vanno in crisi se passano dai mucchioni al ghiaccio o se fanno un fuoripista leggiero ma che, sciisticamente parlando, non sono paragonabili ai dimostratori. A livello provocatorio..non sarebbe meglio dividere i livelli in : principiante(Liv 1), pippa(liv 2), mezza pippa(Liv 3), sufficente, discreto, bravino, bravo, ottimo, eccellente, eccezionale (Liv 7) e poi i vari livelli di agonisti, che non è detto che in pista siano eccezionali ? Io eviterei comparative con istruttori che di lavoro fanno quello e che hanno già le loro categorie dall'aiuto maestro all'istruttore nazionale ? Scusate ma ora questa storia dei livelli un po' sta stancando. Metterei i video chiedendo solo cosa si stia sbagliando come e dove possa migliorare, non in che livello si è tanto il 90% di no,i che scii bene o che sia una pippa, non rientrerà mai in un livello specifico , dal terzo a salire (dove è più facile categorizzare il livello) . Chiedo nuovamente scusa per il pippone visto che probabilmente che probabilmente ,a sto punto vi sarete dimenticati che lo avevo fatto all'inizio.
Allora la conduzione (che tanto per cambiare in italia l’italiano non piace e quindi viene camata carving, carvata) è un qualcosa che non è prevista in L5. Il fondamento di L5 è l’indirizzamento. La conduzione inizia in L6 e prevale in L7.

Chiaro che gli istruttori nazionale non possono essere il paragone assoluto. Esempio: se si dovesse insegnare lo spazzaneve come lo fanno loro, non ci sarebbe piu nessuno ad imparare ad andare a sci paralleli perche ci si impiegherebbe un sacco solo per lo spazzaneve….

Interessantissima la discussione che proponi sulle lacune di fondamentali. Discussione moooolto ampia che potrebbe meritare un intera discussione a se stante
 

Albert 85

Well-known member
Quest'anno è scoppiata la livellite.
Se uno scrive scendo in sicurezza da tutte le piste gli viene risposto con il link dei video dei maestri di sci con i livelli, chiedendogli in quale ti ritrovi?
 

fausto1961

Well-known member
Se uno scrive scendo in sicurezza da tutte le piste gli viene risposto con il link dei video dei maestri di sci con i livelli, chiedendogli in quale ti ritrovi?
Si...e il bello è che in genere ti rispondo di si , che si ritrovano..
 

Albert 85

Well-known member
Si...e il bello è che in genere ti rispondo di si , che si ritrovano..
La tendenza alla sovra valutazione c'è anche in altri sport, se uno vuole conoscere necessariamente il proprio livello per non sbagliare è meglio che chieda sul campo ad un maestro o in alternativa tramite video.
 
Top