Collegamento Tonale-Santa Caterina

gigiotto98

Active member
Un’occhiata veloce alla morfologia dei pendii mi dice che tale collegamento e’ assai improbabile. Mentre sul lato della Valfurva I pendii fini al passo sono docili e sciabili, sull’altro lato i pendii sono ripidi ed esposti malamente. E non vedo alternative migliori neanche usando qualche valletta laterale.
In realtà un ipotetico collegamento sciabile sarebbe possibile, ma solo affacciandosi sulla valle di Peio, scendendo almeno fino al lago pian Palu’, e poi risalire andando verso il versante opposto alla pista dei contrabbandieri. Il crinale andrebbe superato con una galleria sciabile. Ma ovviamente stiamo parlando di fantascienza.
 
Ultima modifica:

pierr

Well-known member
Non si collegano con Bormio e ipotizzano collegamenti fantascientifici?


Bormio - Santa Caterina diventerebbe uno dei migliori comprensori italiani
 

Marko94

Active member
Di questo progetto è dal 2009 che se ne parla, poi è caduto nel dimenticatoio, poi l'hanno riproposto, poi l'hanno ri-dimenticato. Ora lo stanno ri-riproponendo. In tutta la Lombardia ce ne sono tanti di progetti e di sogni, ma questo li batte tutti. Autentica follia. Pagheresti molto di più di adesso lo skipass e passeresti una vita sugli impianti (vaglielo a dire ai verdi di sventrare tutte quelle vallate per metterci le piste e i cannoni, alcuni hanno mostrato perplessità anche sulla Cima Sorti, figuriamoci con questo). Tempo qualche mese e ricadrà nel dimenticatoio per l'ennesima volta. Come tutte le perle che ho letto in questi anni. Funivia da Darfo al Monte Altissimo di Borno, seggiovia Bovegno-Montecampione, collegamento Spiazzi-Lizzola-Colere e la più assurda, proprio fresca fresca: cabinovia Ogne-Play-Monte Altissimo. sempre di Borno ma se parli con la gente del posto sono tutti convinti che si farà, con albergo in quota e apertura annuale :DDD
Sparo la prossima: cabinovia Foppolo Montebell....ops quella c'è già! Ma la monteranno nel 20mai!
 

gigiotto98

Active member
Non si collegano con Bormio e ipotizzano collegamenti fantascientifici?


Bormio - Santa Caterina diventerebbe uno dei migliori comprensori italiani

Neanche il Bormio-Santa Caterina e’ uno scherzo. A meno di non fare un costoso P2P di 3,5 km, che costerebbe da solo qualche decina di milioni e genererebbe assai meno di quello che costa, la sciabilita non e’ così scontata.
Ideal ste io vedrei 4 impianti con relative piste. La meno scontata sarebbe una pista direttamente sul crinale che dall’arrivo della funivia di Bormio porti alla vetta del Monte Vallecetta. Sarebbe una brutta pista, esposta al vento e stretta, ma necessaria per poter scendere nella valletta che separa Bormio da Santa Caterina nell’unico punto che mi pare sciabile scendendo anche dall’altro versante. Anche l’impianto sul crinale sarebbe molto esposto a raffiche di vento.
 

pierr

Well-known member
Secondo me basterebbero tre impianti con nuove piste che sarebbero interessanti:

299237-screenshot20211015191551.jpg
 

alessio90

Active member
a livigno per il liti e ripicche di paese, oltre che ai vari ambientalari da due soldi,
sono riusciti a bloccare il nuovo impianto della vallaccia che ormai penso rimarrà solo su qualche vecchia cartina sciistica,
i mega progetti ad ogni tornata elettorale ritornano sempre in valtellina e puntualmente poi non se ne fa nulla.
e cmq i primi a non volere il collegamento con bormio sono quelli di santa.
 

missouri

Well-known member
hanno fatto benissimo a bloccarlo.non aggiungeva niente,veniva costruito in una bella vallata da salvaguardare
Tra le decine di opposizioni ambientaliste ai vari impianti era l'unica che aveva senso,insieme a quella contro il collegamento del monterosa ski con cervinia...altro collegamento inutile
Io sono favorevolissimo ai collegamenti ma devono avere un senso..fare un comprensorio con estremi zermatt/alagna è una cosa totalmente inutile
Bormio-santa caterina mi sembrano troppo distanti da collegare
 

merlino

Active member
Bormio-santa caterina mi sembrano troppo distanti da collegare

Se c’è un problema che Bormio e Santa non hanno è quello della distanza. Da Bormio 3000 alle piste in zona Plaghera è meno di un tiro di schioppo, e il collegamento può comodamente essere come indicato da pierr o addirittura con un impianto in meno. 4 sassi da spostare, alberi da abbattere: 0. È una questione di soldi, di volontà politica e di miopia montanara valfurvese (come diceva alessio90). Ma non certo di distanza.
 

merlino

Active member
Secondo me basterebbero tre impianti con nuove piste che sarebbero interessanti:

299237-screenshot20211015191551.jpg

La valle in mezzo in quel punto to ha secondo me i versanti troppo ripidi e troppo esposti a valanga per essere sciabile. Io ho pensato piuttosto ad un collegamento in quota.

No ti sbagli, la valle va benissimo com’è. Ripeto, è sufficiente far saltare qualche roccia ma è poca roba. Il collegamento è già li, basta essere su per vederlo a occhio nudo
 

gigiotto98

Active member
Io l’avrei pensato così, in modo da tenere le piste più facili da realizzare, mantenere e fuori dalle valanghe.


299238-cf9bbe59-8be4-4e53-a4b5-14be82436a38.jpeg


- - - Updated - - -

No ti sbagli, la valle va benissimo com’è. Ripeto, è sufficiente far saltare qualche roccia ma è poca roba. Il collegamento è già li, basta essere su per vederlo a occhio nudo

Il fondo a V di quella valle e’ troppo ripido. Non c’è lo vedo proprio. Ed il versante della V verso Santa Caterina e’ in piena valanga, si vedono bene dalle foto.
Il problema non è dove fare passar gli impianti, che passano quasi ovunque, ma le piste.
 

mcstyle94

New member
Io l’avrei pensato così, in modo da tenere le piste più facili da realizzare, mantenere e fuori dalle valanghe.


299238-cf9bbe59-8be4-4e53-a4b5-14be82436a38.jpeg


- - - Updated - - -



Il fondo a V di quella valle e’ troppo ripido. Non c’è lo vedo proprio. Ed il versante della V verso Santa Caterina e’ in piena valanga, si vedono bene dalle foto.
Il problema non è dove fare passar gli impianti, che passano quasi ovunque, ma le piste.

Nel famoso piano Gasser rivisto l’anno scorso e nel piano dello Stelvio in fase di approvazione si prevedono sostanzialmente due alternative:
a) cabinovia da dove si trova ora arrivo dell’ovovia in valle dell’alpe fino alla cima sobretta (e relativa pista) + collegamento funivor diretto a Bormio 3000
b) collegamento “basso” (per me senza senso) che in pratica costeggerebbe la strada valfurva - Bormio (questo credo sia stato inserito perché facilmente finanziabile come trasporto pubblico locale, al contrario della prima opzione)

comunque dando ormai certo il collegamento per Oga che dovrebbe ottenere fondi della regione Lombardia il prossimo step per Bormio è chiaramente verso Santa (anche in considerazione del fatto che gli impianti di Santa Caterina sono in mano a un gruppo di Private Equity che ha solo interesse a collegarsi, autorizzazioni / parco permettendo)
 

gigiotto98

Active member
Io P2P e’ secondo me una scelta “pigra”. Nel senso che e’ semplice da vendere perché non implica grandi lavori. Però vuoi dire che il demanio sciabile complessivo resta più o meno simile, l’impianto costa parecchio, e, soprattutto, lavora male perché non fa ricircolò.
Poi una linea kilometri sospesa a qualche centinaio di metri da terra mi lascia perplesso. E’ roba da cuori forti.
Per quanto riguarda costeggiare la strada, ma lo skiweg costeggerebbe la strada o l’impianto, o entrambi? Comunque se fosse imoianto a fune, sarebbero 10km. Improponibile, per costi e tempi di viaggio.
 
Top