Aspettando lo sci estivo

MiPiaceSciare

New member
Una stagione di sci così sfigata non si era mai vista....con la neve che arriva a impianti chiusi!

Quindi per non deprimere la scimmia, inizio a fare i programmi per lo sci estivo che quest’anno mi vedrà (spero) molto attivo....

Non ho mai provato Saas Fee, per esempio....
Poi magari una discesa nella Valle dei Vitelli....

Per il momento mi tengo in allenamento a casa....
 

luca63

Well-known member
Partirà lo sci estivo?Converrà aprire per i pochi che saliranno se saliranno,oppure ci sarà solo una zona riservata alle squadre per allenamenti?Ad esempio,le squadre che alloggiano a Cervinia salgono con gli impianti di buon mattino,quando sono saliti tutti chiudi,e riapri per farli scendere,sarà possibile?
Questa estate sarà molto particolare per tutti,e il turismo ne risentirà molto
 

Maxxx155

Teaching passion
Ragazzi, bisognerà vedere anche quanti membri avranno ancora le squadre... perchè purtroppo se uno deve tagliare, una delle prime cose che taglia è quella... un figlio in sci club è un costo pesante, e la crisi di oggi colpisce e colpirà tutti indistintamente e duramente, tranne pochissimissssssimi settori, che certamente da soli non possono sostenere un'economia.

Temo che i numeri dei ghiacciai, quest'estate, saranno poca roba, e se penso a realtà come lo Stelvio, ho il timore che qualcuno salterà.
 

Cocojambo

Ski & Beer
bisogna anche vedere quanto peserà l'azione contro ischgl, che potrebbe influenzare le altre stazioni

lo sci estivo è proprio incerto...
 

MiPiaceSciare

New member
Voglio essere positivo!

La stagione estiva partirà e sarà un’estate fresca e con abbondanti nevicate!!

......si ok, più che ottimista sono un sognatore.....[emoji6][emoji6][emoji6]
 

MiPiaceSciare

New member
Ragazzi, bisognerà vedere anche quanti membri avranno ancora le squadre... perchè purtroppo se uno deve tagliare, una delle prime cose che taglia è quella... un figlio in sci club è un costo pesante, e la crisi di oggi colpisce e colpirà tutti indistintamente e duramente, tranne pochissimissssssimi settori, che certamente da soli non possono sostenere un'economia.

Temo che i numeri dei ghiacciai, quest'estate, saranno poca roba, e se penso a realtà come lo Stelvio, ho il timore che qualcuno salterà.

Credo che tu rischi di avere ragione...
Dovremo vedere tutti quale sarà la nostra nuova realtà, per decidere se e cosa tagliare...
 
A

andreski0

Guest
Ragazzi, bisognerÃ* vedere anche quanti membri avranno ancora le squadre... perchè purtroppo se uno deve tagliare, una delle prime cose che taglia è quella... un figlio in sci club è un costo pesante, e la crisi di oggi colpisce e colpirÃ* tutti indistintamente e duramente, tranne pochissimissssssimi settori, che certamente da soli non possono sostenere un'economia.

Temo che i numeri dei ghiacciai, quest'estate, saranno poca roba, e se penso a realtÃ* come lo Stelvio, ho il timore che qualcuno salterÃ*.

Hai assolutamente ragione però allo stelvio a mio parere sarÃ* da fare a botte per diversi motivi:
-Le selezioni sono in buona parte saltate e quelle non saltate hanno perso moduli,quindi tutti quelli che fanno il corso maestri o vogliono fare le selezioni saranno allo stelvio o similari considerando che da quello che ha detto il ministro ci sarÃ* una spinta per il turismo in Italia e lo stelvio per quanto a nord in italia si trova .
Giusto il discorso dei ragazzi,difatti anche con la mia famiglia abbiamo fatto un discorso simile(io ragazzo di 18 anni marchigiano che sta preparando le selezioni) abbiamo infatti deciso di soffrire per un investimento futuro(maestro)che per esempio mi aiuterÃ* con i costi universitari,non siamo ricchi anzi(mio padre rappresentante di stampaggio plastico,mia madre impiegata in un azienda di metal meccanica capite bene che....)però diventare maestro aiuta e non poco e credo che questo discorso lo abbiano fatto in molte famiglie con figli della mia etÃ*
-Tutti coloro che non sono riusciti a fare l'eurotest che magari hanno finito i moduli e aspettavano gli eurotest debbono fare gigante e non si parla di due tre persone ma di centinaia.
-Varie squadre A B C che debbono allenarsi poichè secondo me i confini si apriranno molto in la con il tempo e da qualche parte si dovranno allenare.
-i ragazzi dei club perchè se da una parte ci sarÃ* una grande crisi dall'altra le famiglie hanno risparmiato un mucchio di soldi da questa chiusura anticipata e vuoi che una settimana non la concedono di sci estivo tra l'altro in super sconto?

So che è una visione un poco settoriale(e di un ragazzo 18enne) e non conta il turismo in senso stretto ,ma se contiamo solo le squadre si potrebbe tornare ai fast degli anni 70 specialmente se continua a nevicare come sta facendo e l'estate non è rovente.
 

Maxxx155

Teaching passion
Hai assolutamente ragione però allo stelvio a mio parere sarÃ* da fare a botte per diversi motivi:
-Le selezioni sono in buona parte saltate e quelle non saltate hanno perso moduli,quindi tutti quelli che fanno il corso maestri o vogliono fare le selezioni saranno allo stelvio o similari considerando che da quello che ha detto il ministro ci sarÃ* una spinta per il turismo in Italia e lo stelvio per quanto a nord in italia si trova .
Giusto il discorso dei ragazzi,difatti anche con la mia famiglia abbiamo fatto un discorso simile(io ragazzo di 18 anni marchigiano che sta preparando le selezioni) abbiamo infatti deciso di soffrire per un investimento futuro(maestro)che per esempio mi aiuterÃ* con i costi universitari,non siamo ricchi anzi(mio padre rappresentante di stampaggio plastico,mia madre impiegata in un azienda di metal meccanica capite bene che....)però diventare maestro aiuta e non poco e credo che questo discorso lo abbiano fatto in molte famiglie con figli della mia etÃ*
-Tutti coloro che non sono riusciti a fare l'eurotest che magari hanno finito i moduli e aspettavano gli eurotest debbono fare gigante e non si parla di due tre persone ma di centinaia.
-Varie squadre A B C che debbono allenarsi poichè secondo me i confini si apriranno molto in la con il tempo e da qualche parte si dovranno allenare.
-i ragazzi dei club perchè se da una parte ci sarÃ* una grande crisi dall'altra le famiglie hanno risparmiato un mucchio di soldi da questa chiusura anticipata e vuoi che una settimana non la concedono di sci estivo tra l'altro in super sconto?

So che è una visione un poco settoriale(e di un ragazzo 18enne) e non conta il turismo in senso stretto ,ma se contiamo solo le squadre si potrebbe tornare ai fast degli anni 70 specialmente se continua a nevicare come sta facendo e l'estate non è rovente.

Mi fa molta specie dirlo ma hai quasi la metà dei miei anni :D il che non ti ha permesso di vedere i due tempi d'oro dei ghiacciai: quelli dei miei genitori (anni '70) e i miei ('90 fino ai primi 2000).
Il numero di turisti era impressionante. Ed erano loro a tenere su la baracca.

Il tuo punto di vista non è sbagliato, ma se ci focalizziamo sull Stelvio devi pensare che ormai pochissime squadre (tolte le nazionali) e quasi nessun aspirante dormono al passo: ci salgono solo per sciare.
Inoltre: visto che non tutti gli aspiranti sono figli di Rockfeller, come me e te, se non sono fortunati dovranno quantomeno rimandare di un anno il loro sogno.

A me il brevetto in Svizzera è costato all'epoca più di 6.000 chf, esclusi i costi di vitto / alloggio / skipass / trasferimenti / materiali. La fortuna è che sono spese divise su 3 anni ma per un 20 erano comunque una gran botta, oltre agli allenamenti a secco e su ghiacciaio a mie spese...
Ora si viaggia sui 10.000 circa, per tua curiosità eventuale
 
A

andreski0

Guest
Hai ragione, certo da quello che sento dire la fine del millennio era qualcosa di sbalorditivo al ghiacciaio e forse non si tornerÃ* più indietro,c'è anche da dire che personalmente essendo delle Marcge e dovendo impiegare 10 ore per arrivare allo stelvio preferisco dormir su(tibet o folgore,saranno loculi ma si spende poco) questo discorso credo che lo possano fare anche molti altri club del centro-sud ,è vero anche che molti aspetteranno per fare le selezioni ,ma ormai la quota è versata che fai li butti (tra l'altro 400 euro )
.Io per esempio averi aspettato in ogni caso il prossimo marzo per poter fare le selezioni nella mia regione (oltre perchè avrei avuto problemi con i moduli a causa della maturitÃ*)e risparmiare (2000 euro meno ,che mi sembra abbastanza ) ed utilizzare l'estate per allenarmi poi ripeto almeno gli impianti a mio parere non rimarranno a bocca asciutta e come ho giÃ* detto gli alberghi potrebbero farsi coraggio grazie alle squadre del centro sud che non hanno visto nemmeno neve (la prima vera nevicata dopo la chiusura).
Poi sarÃ* l'ottimismo dei 18 anni ,ma vedendo il ghiacciaio che ha così tanta neve credo potrebbe prospettarsi forse l'anno della paradossale rinascita anche perchè se andare allo stelvio conviene economicamente magari quelle squadre che andavano in Austria torneranno in Italia per l'estivo:D
 

66luca

Well-known member
Mi fa molta specie dirlo ma hai quasi la metà dei miei anni :D il che non ti ha permesso di vedere i due tempi d'oro dei ghiacciai: quelli dei miei genitori (anni '70) e i miei ('90 fino ai primi 2000).
Il numero di turisti era impressionante. Ed erano loro a tenere su la baracca.

E' vero, me lo ricordo bene, ora la tendenza si sta invertendo, da diversi anni, a Cervinia, sci club, aspiranti maestri e squadre di vario livello sono sempre più numerosi e sono sicuramente fondamentali per far quadrare il bilancio.
Stavo invece riflettendo sui problemi che incontreranno gli atleti di CdM e CE per gli allenamenti estivi, le trasferte in sud America saranno sicuramente impossibili, i ghiacciai alpini non si sa se apriranno, rimangono gli ski dome, più facili da aprire, dove puoi allenarti in slalom ma per le altre discipline come si fa? e poi c'è sempre il problema delle trasferte.
 
A

andreski0

Guest
Mi fa molta specie dirlo ma hai quasi la metà dei miei anni :D il che non ti ha permesso di vedere i due tempi d'oro dei ghiacciai: quelli dei miei genitori (anni '70) e i miei ('90 fino ai primi 2000).
Il numero di turisti era impressionante. Ed erano loro a tenere su la baracca.

E' vero, me lo ricordo bene, ora la tendenza si sta invertendo, da diversi anni, a Cervinia, sci club, aspiranti maestri e squadre di vario livello sono sempre più numerosi e sono sicuramente fondamentali per far quadrare il bilancio.
Stavo invece riflettendo sui problemi che incontreranno gli atleti di CdM e CE per gli allenamenti estivi, le trasferte in sud America saranno sicuramente impossibili, i ghiacciai alpini non si sa se apriranno, rimangono gli ski dome, più facili da aprire, dove puoi allenarti in slalom ma per le altre discipline come si fa? e poi c'è sempre il problema delle trasferte.

Ghiacciai chiusi secondo me no(o meglio spero) alla fine sono stati chiusi quando il virus nemmeno esisteva, creano un buon indotto per la zona e a giugno la quarantena dovrebbe essere un ricordo,si spera.Poi farebbero girare molto l'economia facendo girare le persone no?
 

66luca

Well-known member
per l'economia locale, che vive di turismo, sarebbe fondamentale, sulle aperture agiugno sono pessimista, bisogna anche considerare che, Stelvio a parte, gli altri ghiacciai sono all'estero e bisogna vedere cosa accade in Francia, Svizzera ed Austria.
 

Slalom64

scivolatore pistarolo
Non x gufare , ma secondo me per i ghiacciai se ne riparla con la stagione autunnale , settembre / ottobre :shock:
 

MiPiaceSciare

New member
Il problema dello Stelvio era la “lite” sull’utilizzo degli impianti e delle piste tra lombardi e altoatesini...
Questo di certo non ha giovato.
 

MiPiaceSciare

New member
Il ghiacciaio che preferisco è lo Stelvio. E mi piace finire la giornata ai bagni vecchi [emoji6]

Certo però che L2A ti offrono ogni tipo di attività pomeridiane.....
 
Top