Atomic Hawx Ultra XTD 130

Jms-1

Well-known member
A sto punto, dopo aver spammato a sufficenza un 3d di ski, apro questo per sparlare dello scarpone in questione (ed affiniHIHIHIHIHIHI)

Prima però la parola alle fonti autorevoli:

Lou Dowson mette tutto ai raggi X, spiega sempre molto bene e nei dettagli come sono costruiti i nostri giocattoli...

Blister ci sta lavorando sul campo, J.Ellswhort il 130, mentre Cy Whitling il 120.

Quindi dopo tutte queste pagine di lodi sperticate lette sotto l'ombrellone, non appena sento che uno dei miei pusher ha ricevuto il primo paio in 27.5, mi precipito a vederlo, toccarlo e provarlo...

Siccome ha anche diponibile un Lange XT 130 Freetour(non LV perchè a momenti non riesco manco ad entrarci:KEV) li provo entrambi assieme...

Nel secco e caldo del negozio difficile fare valutazioni sul flex, mi limito a dire che mi sono sembrati molto molto molto simili come sostegno, come calzata l'Atomic mi è sembrato un filo più confortevole del Lange, meglio sagomanto, e quindi più spazioso nella zona metatarsica...Il bloccaggio del tallone direi molto buono per entrambi, dopo una mezzorata posso dire che il Langhe non fa per me(che stranoHIHIHI) mentre questo Atomic sembra andare molto bene...vedremo, mai avuto scarpe Atomic.

Io ho un piede molto regolare, con arco plantare normale, collo regolare, zero bugne, come lunghezza sono un 27 ma ho un last di 105 abbondante, quindi scarponi a pianta stretta(tipo Lange) non ci sono mai andato d'accordo...generalmente ho sempre usato Nordica/Tecnica/Scarpa e Garmont(ma con massivo bootfiitting)

Innanzi tutto va notato che sulla bilancia l'hawx si ferma a 1450g mentre XT segna 300 g in più(almeno 100 sono solo nella scarpetta) ....Impressionante,pure meglio del Maestrale che oramai ho consumato e voglio cestinare.

Come mobilità del gambetto va sicuramente notato che l'Atomic sul posteriore è impressionante, nettamente meglio del Lange e penso anche del Maestrale, in avanti non è male, ma mi sembra molto simile a quella del mio vecchio Cochise, anche lui abbastanza massacrato e sulla via del cassonetto. Devo fare ancora qualche prova a secco, ma la senzazione è che il Maestrale, assettato per bene per la salita abbia decisamente più escursione in avanti dell'Atomic XTD. Vedremo con l'uso se questo sarà confermato ma comunque compensato dal guadagno sul posteriore oppure rappresenterà un limite per un utilizzo prettamente skialp.

Il meccanismo di sblocco del gambetto mi sembra sostanzialmente identico a quello del Backland, bello e robusto, sicuramente anche a prova di ghiaccio e neve.L'unica cosa che so già che mi infastidirà un po è il dover alzare il pantalone per sbloccare...Con il panta di licra con il taglio no problem HIHIHIHIHIHIma io mai e poi mai..... e tante volte mi trovo a fare dei pezzi a scaletta o sravaneggiare per uscire da buche o raggiungere degli ingressi. In queste situazioni il Chocise è ottimo perchè senza dover togliere il guanto e senza dover trafficare il pantalone e la ghetta, si riesce comodamente a passarlo in walk...credo sia così anche per il Lange e il nuovo Tecnica, ho qualche dubbio sull'Atomic, vedremo poi come andrà.

Il booster è generoso e in velcro, il pusher mi ha fornito però un booster Atomic da pista con esattamente lo stesso passo fori, con la camma di chiusura che mi sembra più pratica...vederemo

La scarpetta è stranamente ben fatta per essere minimal(e mi riferisco a quelle calzette che trovi negli scarponi dynafit da 600/700€:evil::evil:), meno voluminosa del Lange e senza inserti di plastica. non mi sembra comunque fatta per durare a lungo, A quanto dice Blister sarà invece disponibile per il 120 quella rinforzata da pista....No problema, ho la mia fida scarpetta Tecnica da pista che infilavo nel Maestrale per dargli un po di brio in più in pista...farò delle prove anche con questo...

Suola.... la gomma è Skywalker, mi sembra ok, molto fine, in mezzo ci sono due placce dello scafo in plastica liscia che penso servano per garantire l'efficenza degli attacchi Alpini...prevedo che si consumeranno parecchio ed in fretta...sinceramente non mi fa impazzire l'idea e mi sembra più una soluzione per rispettare una norma omologativa al nuovo, che un reale miglioramento rispetto al vecchio sistema con gomma ovunque....magari mi sbaglio, spero.

In tutta onestà mi sembra lo scarpone che avrebbe potuto fare la Garmont ma che non è mai riuscita a fare. Scott ha cestinato tutto per segurie altre strade, meh.... Il progetto del Radium, scarpone che ho amato e consumato, era in questa direzione, semplicemente quella era la prima iterazione fatta con le metodologie e le idee dell'epoca. Questo Atomic mi ricorda tanto il Radium, razionalizzato e migliroato in quelle che erano le lacune di quel progetto : peso, escursione posteriore e anatomicità dello scafo.

Quindi il busillis è: ho finalmente (ri)trovato lo scarpone unico? si muove in salita bene tanto quanto un Maestrale che pesa uguale? si muove in discesa bene tanto quanto un Cochise che pesa mezzo kilo in più a piede?

Speriamo che nevichi presto e tanto

Saludos
 

Fonzie

Utente malamente
Seguirò con gusto questo topic anche perchè l'Estate mi ha iniziato veramente a rompere il mazzo.

Preso da relativamente poco lo Spectre (prima versione), mi trovo molto bene in skialp (Alaska pro) che "misto" (Kabookie), ma ho sinceri dubbi possa guidare uno sci più ciccione (col kabookie ogni tanto pecca di un micron di precisione) e da divertimento puro.

PERTANTO rimango qui a curiosare! :TTTT

(solo curiosare, devo destinare fondi al suddetto sci ciccione ed ADDIRITTURA ad un set da pista che non ho più da anni ormai...).
 

barbasma

100% Carotone
 

WolfBerg

Well-known member
Oggi ho avuto modo di parlare con una persona che mi ha spiegato i flex di atomic. Usano una scala unica per tutte le categorie di scarponi che arriva al massimo al 170 da gara. Quindi xtd 130 è fondamentalmente un gara tranquillo (quasi perchè essendo materiali diversi le sensazioni possono essere diverse e soggettive), niente male. Però è una scala "piu alta" rispetto alle altre aziende che magari il flex massimo che hanno è 140 (che quindi piu o meno corrisponde al 170 atomic). Però altre aziende tendono a fare una scala "chiusa" per ogni categoria.
 

SPOON

New member
Uno scarpone del genere è utilizzabile con uno sci tipo Atomic Backland 95? O ci vorrebbe uno sci più strutturato?
 

Jms-1

Well-known member
Serve la neve in primis, poi con 3 atomic e un moment una idea penso di farmela alla svelta.
 

marco10

Active member
mi piacerebbe provarli ma ho fatto il giro dei negozi di Bergamo e non ne ho trovati ne hanno idea se mai li avranno.
 

SPOON

New member
 

ANDREA GAS 23

Active member
Piacciono anche a me, i miei Maestrale RS mi spaccano i piedi, magari ...
 

Jms-1

Well-known member
Oggi ho avuto modo di parlare con una persona che mi ha spiegato i flex di atomic. Usano una scala unica per tutte le categorie di scarponi che arriva al massimo al 170 da gara. Quindi xtd 130 è fondamentalmente un gara tranquillo (quasi perchè essendo materiali diversi le sensazioni possono essere diverse e soggettive), niente male. Però è una scala "piu alta" rispetto alle altre aziende che magari il flex massimo che hanno è 140 (che quindi piu o meno corrisponde al 170 atomic). Però altre aziende tendono a fare una scala "chiusa" per ogni categoria.

Effettivamentebasterebbe definire cosa vuole dire 130-150-170 ovvero fissare il fondo scala e sarebbe già un grosso passo in avanti....certo che se anche nella stessa azienda si usano scale diverse significa che siamo ancora ben lontani..tra l'altro, non ne capisco il motivo.

mi piacerebbe provarli ma ho fatto il giro dei negozi di Bergamo e non ne ho trovati ne hanno idea se mai li avranno.

prova a dare un colpo di telefono a Brasi Sport a Rovetta, Sport evolution a Clusone, oppure i soliti Carrara e Perico per citare i Seriani principali.
 

marco10

Active member
Carrara non ha chiuso?
 

Jms-1

Well-known member
Ora che me lo dici, forse si, non passo spesso dalla provinciale...
 

WolfBerg

Well-known member
Effettivamentebasterebbe definire cosa vuole dire 130-150-170 ovvero fissare il fondo scala e sarebbe già un grosso passo in avanti....certo che se anche nella stessa azienda si usano scale diverse significa che siamo ancora ben lontani..tra l'altro, non ne capisco il motivo.



prova a dare un colpo di telefono a Brasi Sport a Rovetta, Sport evolution a Clusone, oppure i soliti Carrara e Perico per citare i Seriani principali.
Il motivo sarebbe inquadrare i vari livelli nelle varie categorie. Quindi sei uno scialpinista forte, ma non un agonista, ti dico che il tuo scarpone da freetour è 130 e da quello a scendere verso i piu facili. Però vale anche che se sei un agonista al top che deforma i binari delle ferrovie, lo scarpone piu duro è 130. Il numero piu che essere usato come valore di un qualcosa è un indicazione per il livello in certe aziende. Atomic sta lavorando in maniera piu smart invece
 

Jms-1

Well-known member
Tanto vale allora dire soft medium e stiff, se quantifichi con un numero è elegante specificare se sono mele banane o pere
 

massi13

New member
Ho provato oggi questo scarpone anche se in n 26 io normalmente porto il 25 max 25.5, mi è sembrato veramenten un bel progetto con una mobilità posteriore (ma anche anteriore) notevole. Il flex a caldo si valuta male ma ma nn mi sembrava un mollacione. Dubbio amletico tra questi e i salomon mtn lab qualcuno ha qualche consiglio??
 
Top