Pagina 2 di 11 PrimoPrimo 1234567891011 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 157

Discussione: Post meteo autunnale 2021

  1. #16
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Vettore2480 Vedi messaggio
    Lamento siccità senza esibire tessera confagricoltura né coldiretti. Segnalato!

    PS
    Se vi può consolare oggi a Perugia grecale, quello che toglie 5 cm al giorno al Trasimeno già in secca...

    Tu bevi acqua di mare, abitando non lontano dall'Adriatico o bevi acqua dalle falde/acquedotti trattati?

    Chiedo per un amico eh...
    perché a Bologna son 4 giorni che l'acqua sa di cloro, tutto agosto in alcuni paesi di montagna dove c'è stato un po' di turismo, l'acquedotto non reggeva richiesta e arrivavano cisterne di acqua potabile ogni 4 giorni.

    Le falde profonde si sono abbassate, chi ci sta sotto qualcosa gli arriva, ma un acquedotto che arriva da torrente è scarso da 1 mese, chi sta molto a monte di una falda è messo peggio.

  2. #17

    Predefinito

    Ecco in questo a Cremona siamo fortunati. La falda è superficiale e sostanzialmente stabile. L'acqua estratta è di qualità infima (infatti c'è il potabilizzatore, altrimenti sarebbe piena di porcherie), ma c'è sempre.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18

    Predefinito

    Il Trebbia allo sbocco della valle, quindi prima delle prese agricole e prima dell'allargamento nel letto di ciottoli dove spesso e volentieri scompare, è un rigagnolo che si fa strada tra le alghe rinsecchite.

    La diga di Mignano sull'Arda sta ancora rilasciando acqua ma il livello è 3 m sopra la soglia di presa, quindi ne ha ancora per qualche giorno poi tanti saluti all'Arda.

    Sulle colline, erba, cespugli, arbusti, sono andati da un pezzo, e c'è già un interessante tappeto di foglie secche un po' ovunque.

    Non mi ricordo situazioni del genere a inizio settembre in anni recenti.

  5. Lo skifoso ste1258 ha 2 Skife:


  6. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Tu bevi acqua di mare....
    Ma sono battute per sdrammatizzare. Oramai sono rassegnato.
    Alcuni anni fa abbiamo avuto una sequenza di autunni da incubo. Negli ultimi anni ciò non si era più verificato, ma io non mi ero minimamente illuso, sapevo che sarebbero tornati e che ne avremmo visti anche di peggio. Questo autunno ha tutte le carte in regola per eguagliarli se non superarli.
    Troppo presto sono tornati i tempi che fanno godere le persone "normali" ? ...mentre portano alla disperazione i "disadattati" ? come noi...

    Forse nessuno ricorderà questo mio post, nel 2017 ancora me la prendevo, ora sono definitivamente rassegnato, hanno vinto loro...


    https://www.skiforum.it/forum/showthread.php?t=88315

  7. Skife per Vettore2480:


  8. #20

    Predefinito

    Estate settembrina avremo incursioni moderate e anche una parte di ottobbre potrebbe passare così. Non si ripeteranno autunni come quelli passati con zero perturbazioni e solo HP pure africana, ci sarà un autunno semplicemente un po' piu' tardivo dell'anno scorso. Visto le potenti perturbazioni che sono passate in piena estate la natura sta semplicemente compensando, con alisei in ripresa e termiche sulle ns coste piuttosto forti. Considerando come stanno girando i venti e un po' di dati storici, dovremmo avere un vero autunno dopo la metà di ottobbre al massimo, se nulla accade prima.

  9. Skife per Manawa:


  10. #21

    Predefinito

    Anche qui, eccetto un temporale dopo ferragosto, è un po' che manca acqua.
    Diciamo che mancano delle perturbazioni organizzate, speriamo che per la seconda metà del mese si sblocchi qualcosa.

    Anche le temperature sono altine... se non fosse per le giornate accorciate e il sole più basso, si andrebbe senza problemi sopra i 30°.

  11. #22
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manawa Vedi messaggio
    Estate settembrina avremo incursioni moderate e anche una parte di ottobbre potrebbe passare così. Non si ripeteranno autunni come quelli passati con zero perturbazioni e solo HP pure africana, ci sarà un autunno semplicemente un po' piu' tardivo dell'anno scorso. Visto le potenti perturbazioni che sono passate in piena estate la natura sta semplicemente compensando, con alisei in ripresa e termiche sulle ns coste piuttosto forti. Considerando come stanno girando i venti e un po' di dati storici, dovremmo avere un vero autunno dopo la metà di ottobbre al massimo, se nulla accade prima.
    Scusa ma di cosa stai parlando?
    Ha fatto 1 burrasca con temporali sparsi a macchia di leopardo nel nord Italia il 23 agosto.
    Dimezzata a metà luglio.
    Fine.

    Il resto d'Italia?

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #23

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Scusa ma di cosa stai parlando?
    Ha fatto 1 burrasca con temporali sparsi a macchia di leopardo nel nord Italia il 23 agosto.
    Dimezzata a metà luglio.
    Fine.

    Il resto d'Italia?
    Sono entrate una serie di perturbazioni da record con traiettorie che non hanno portato pioggia perchè accompagnate quasi sempre da venti asciutti di Maestrale. Quando fa un luglio e agosto da record in Sardegna in termini di maestrale e mareggiate non è che vivivamo in regime di HP solo perchè non piove. La siccità è un problema attuale molto serio e temo durerà ancora ma in questo strano contesto il nord italia è stato strapazzato per bene con momenti di HP torride e poi Basse pressioni importanti. Le pioggie si sono fermate sull'arco Alpino dove è successo di tutto e di piu'. D'estate normalmente questo non accade non trovi il mediterraneo attorno a noi ribollire a fasi col maestrale, trovi semplicemente tutto piatto per mesi o con brezze termiche. Aliseo e Meltemi sono stati disturbati a livelli importanti con questi continui richiami bollenti dall'africa e poi passaggi atlantici che ne alteravano intensità e direzione. La ns regione è rimasta senza una goccia d'acqua lo so con un vento di ricaduta che aumentava il problema, ma il vento di ricaduta appenninico non è sinonimo d'estate stabile alto pressoria, al contrario pero' non piove. Per ritrovare al suolo il famoso vento che ci ha disintegrato qui in Emilia occorre andare su Capo Corso e dopo Capo Mele, si femra lì poi passa alto e riscende svalicando l'appennino. Tutto questo non è estate avviene perchè passano delle perturbazioni (inutili e dannose per chi ha bisogno di pioggia), ma che ci mostrano come incursioni di HP bollenti africane venivano spostate fatte retrocedere periodicamente da incursioni atlantiche. Il sud è rimasto visto la forma della ns penisola molto piu' protetto. Chi ha pagato il prezzo di queste incursioni? Direi le Alpi in termini di pioggia, noi in termini di siccità e le isole in termini di mareggiate e forte maestrale, il sud si è beccato un caldo torrido perchè era diventato la roccaforte d'attesa, la trincea del caldo africano pronto a ripartire.
    Ovviamente io sono un appassionato per questioni sportive quello che dico io vale zero, personalmente ho scelto l'Atlantico per surfare pur essendo in piena anomalia l'aliseo (vedi Kalima) ma per ragioni economiche altrimenti sarebbe stato l'anno della costa ovest Sardegna o Golfo del Leone.

  14. Skife per Manawa:


  15. #24
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Ah ecco... perturbazioni asciutte... mmm...

    de sventagliate inutili...


    Tecnicamente non sono perturbazioni, a cui è associato un ingresso di bassa pressione, noi abbiamo vissuto 2 blande LP al nord italia responsabili di fronti temporaleschi freddi, il resto HP a manetta.

  16. #25

    Predefinito

    Sulle ns colline quest'estate ho osservato frequenti fenomeni di vento forte da sud che gli altri anni notavo molto più raramente. E non parlo di crinali spartiacque, ma dei primi rilievi a 500 mslm su cui non stavi in piedi. E ha fatto parecchi giorni così, in cui le correnti affondavano fino in pianura, uscendo dalle valli appenniniche che pareva le sparassero col ventilatore. Sembrava d'inverno col foehn che cade dalle Alpi... ma al contrario.

  17. #26
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Sì sì ha fatto dei giorni terribili, a me poi il vento caldo mi fa andare fuori di melone (c'è un motivo per cui si chiede a uno "Sei sciroccato?!?")... tra l'altro un paio di volte di forte intensità, ha anche coinciso con quelle 2 microperturbazioni, contribuendo a seccare tutta l'acqua caduta sul suolo in nemmeno 3-4 giorni.


    E il vento sta tirando incessantemente da maggio... è un fatto preoccupante.

  18. #27

    Predefinito

    Questo vento di ricaduta appenninico da sud sudovest si forma a causa del fatto che la perturbazione in transito non riesce a basculare bene in profondità alle ns latitudini, in sintesi ci sfiora solamente ma contemporaneamente attiva forti venti nelle zone esposte al libeccio cioè Capo Corso e Ponente Ligure dopo Capo Mele. E' la situazione classica con cui in Emilia in primavera/estate a volte ci impestiamo di vento fu simile anche il (2006-07-08-09) circa ed infatti all'epoca uscivo al Lagastrello in windsurf a 1200 metri d'altezza piuttosto spesso con amici che provenivano anche da altre provincie. Il fenomeno che purtroppo potrebbe essere utilizzimo in pianura per pulire l'aria in autunno/inverno non avviene perchè il vento resta in quota difficilmente scende e scardina il cuscino di aria gelida che si posa sulla Via Emilia per capirci . Inoltre nei periodi invernali le perturabzioni sono molto piu' organizzate e profonde il Libeccio picchia anche sulle ns coste (esempio zone livornesi) generando flussi di vento non di ricaduta ma di rimbalzo, cioè dalla zona delle Apuane fino a tutto il levante Ligure i potenti venti di libeccio tendono a rimbalzare contro l'Appennino passando alti sulla pianura, bisogna salire in collina per sentire l'aria di mare e vedere i termometri che da sotto zero e gelo schizzano a temperature sopra i 10 gradi. D'inverno gli Emiliani chiamano questo fenomeno termico il "marino" vento del mare che scioglie la neve nelle ns. stazioni sciistiche. In sintesi in primavera estate secca tutto, d'inverno pulisce na mazza perchè non sposta il cuscino gelido in pianura o meglio lo sposta ma molto lentamente. Dimenticavo che non parliamo di un venticiello a volte nelle valli esposte puo' raggiungere anche i 50/60 nodi in condizioni di cielo limpido.
    Anteprime allegati Anteprime allegati Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	wind surf 3.jpg
Visite:	58
Dimensione:	137.9 KB
ID:	77354   Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	Immagine%20064.jpg
Visite:	52
Dimensione:	143.8 KB
ID:	77355  

  19. Skife per Manawa:


  20. #28

    Predefinito

    VABBè LAGO MAGGIORE IN PRIMA SOGLIA DI MAGRA.

    io domenica vado in sardegna....


  21. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marcolski Vedi messaggio
    VABBè LAGO MAGGIORE IN PRIMA SOGLIA DI MAGRA.

    io domenica vado in sardegna....

    Attento lui ti ascolta e ti segue


  22. #30
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manawa Vedi messaggio
    Questo vento di ricaduta appenninico da sud sudovest si forma a causa del fatto che la perturbazione in transito non riesce a basculare bene in profondità alle ns latitudini, in sintesi ci sfiora solamente ma contemporaneamente attiva forti venti nelle zone esposte al libeccio cioè Capo Corso e Ponente Ligure dopo Capo Mele. E' la situazione classica con cui in Emilia in primavera/estate a volte ci impestiamo di vento fu simile anche il (2006-07-08-09) circa ed infatti all'epoca uscivo al Lagastrello in windsurf a 1200 metri d'altezza piuttosto spesso con amici che provenivano anche da altre provincie. Il fenomeno che purtroppo potrebbe essere utilizzimo in pianura per pulire l'aria in autunno/inverno non avviene perchè il vento resta in quota difficilmente scende e scardina il cuscino di aria gelida che si posa sulla Via Emilia per capirci . Inoltre nei periodi invernali le perturabzioni sono molto piu' organizzate e profonde il Libeccio picchia anche sulle ns coste (esempio zone livornesi) generando flussi di vento non di ricaduta ma di rimbalzo, cioè dalla zona delle Apuane fino a tutto il levante Ligure i potenti venti di libeccio tendono a rimbalzare contro l'Appennino passando alti sulla pianura, bisogna salire in collina per sentire l'aria di mare e vedere i termometri che da sotto zero e gelo schizzano a temperature sopra i 10 gradi. D'inverno gli Emiliani chiamano questo fenomeno termico il "marino" vento del mare che scioglie la neve nelle ns. stazioni sciistiche. In sintesi in primavera estate secca tutto, d'inverno pulisce na mazza perchè non sposta il cuscino gelido in pianura o meglio lo sposta ma molto lentamente. Dimenticavo che non parliamo di un venticiello a volte nelle valli esposte puo' raggiungere anche i 50/60 nodi in condizioni di cielo limpido.
    Tutto giusto a parte che si dice vento di caduta, anche se data la persistenza forse sarebbe meglio chiamarlo di ricaduta 😅

    Marino? Io so che si chiama Garbino, però forse è associato più alla stagione calda… comunque di solito il foehn appenninico è garbino, che ha la sfiga che si attiva non solo con perturbazioni bla de libecciose, ma anche con le spinte anticicloniche africane…

    In tal caso, se vi è mai capitato di vivere una giornata di inizio di garbino estivo, sul crinale c’è annidata umidità residua risalita dalla Toscana in forma di nebbioni, temperatura 15º a 1900, 20 a 1500.
    In valle 30º ventilati secchi, in pianura padana 36, sulla via Emilia in Romagna si toccano i 41º.

    Umidità a crescere: il muro innalzato dal mare caldo, resiste a Ravenna in cui la temperatura non sale sopra i 32º.

    Ma per respirare ti servono le branchie.


    Provare per credere 😰

  23. Skife per madflyhalf:


Pagina 2 di 11 PrimoPrimo 1234567891011 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •