Pagina 3 di 42 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 617

Discussione: Chi di voi ha fatto o farà il vaccino per il Covid e chi invece non lo farà?

  1. #31

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da AsioOtus Vedi messaggio
    Mi dispiace. L'approccio chiudiamo tutto quello che c'è (e della sicurezza a ogni costo) si porta come conseguenza l'approccio "vaccinazione universale".

    Tanto andiamo pure a rileggere la tua personale epopea e poi vediamo se la paura allora era "l'isolamento".
    O i continui dileggi sugli approcci "svizzeri".

    Capisco però che scrivendo ampiamente di tutto e il contrario di tutto e pure copiosamente, mantenere un minimo di coerenza sia complicato.

    In ogni caso fai bene a fare come ti pare.

    Semmai il mio consiglio è di smettere di lasciare tracce scritte dei continui giramenti di fronte.
    chiudiamo valeva con i sensibili non vaccinati..a sensibili vaccinati il discorso decade.
    Sei tu che non comprendi la diversità della situazione.
    Le chiusure servivano a dare ai sensibili il tempo di sopravvivere senza vaccino..ora il vaccino ce l'hanno.
    La svizzera ha lasciato aperto con i sensibili senza ancora il vaccino,il discorso che fai non ha senso,continuo a disapprovare quella scelta,fosse costata anche solo un morto in più
    Quando le fasce a rischio le hai vaccinate non c'è più bisogno di chiudere nulla e neppure c'è bisogno di una vaccinazione di massa per evitare qualla chiusura
    Vaccinato il 30-40 per cento della popolazione a rischio per gli altri si potrebbe trattare il covid al pari dell'influenza senza allarmismi particolari--l'unico problema nei periodi di massima circolazione sarebbe quello di avere a casa molti lavoratori che avessero preso il covid in contemporanea dato l'elevato grado infettivo ma è anche vero che si arriverebbe molto rapidamente ad una resistenza diffusa al virus

  2. #32

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da AsioOtus Vedi messaggio
    Mi dispiace. L'approccio chiudiamo tutto quello che c'è (e della sicurezza a ogni costo) si porta come conseguenza l'approccio "vaccinazione universale".

    Tanto andiamo pure a rileggere la tua personale epopea e poi vediamo se la paura allora era "l'isolamento".
    O i continui dileggi sugli approcci "svizzeri".

    Capisco però che scrivendo ampiamente di tutto e il contrario di tutto e pure copiosamente, mantenere un minimo di coerenza sia complicato.

    In ogni caso fai bene a fare come ti pare.

    Semmai il mio consiglio è di smettere di lasciare tracce scritte dei continui giramenti di fronte.
    Mi sto rendendo conto che il fattore periodo e zona (gialla, arancione, rossa ecc...) conta tantissimo sull'opinione pro e contro vaccini. Ne parlavo con un ragazzo che studia psicologia, a detta sua se la campagna vaccinale per i più giovani fosse partita lo scorso dicembre in pieno lockdown con tutto chiuso e senza la possibilità di uscire dal proprio comune, gli ospedali al collasso e grosse difficoltà lavorative, non ci sarebbero stati scettici sul vaccino nemmeno per sbaglio. O meglio magari qualcuno sì ma in una percentuale bassissima rispetto ad ora. Adesso invece siamo in un momento "tranquillo", si esce, ci si sposta, si è praticamente tornati alla normalità e di conseguenza ci si sente quasi sente invincibili!

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #33

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Mi sto rendendo conto che il fattore periodo e zona (gialla, arancione, rossa ecc...) conta tantissimo sull'opinione pro e contro vaccini. Ne parlavo con un ragazzo che studia psicologia, a detta sua se la campagna vaccinale per i più giovani fosse partita lo scorso dicembre in pieno lockdown con tutto chiuso e senza la possibilità di uscire dal proprio comune, gli ospedali al collasso e grosse difficoltà lavorative, non ci sarebbero stati scettici sul vaccino nemmeno per sbaglio. O meglio magari qualcuno sì ma in una percentuale bassissima rispetto ad ora. Adesso invece siamo in un momento "tranquillo", si esce, ci si sposta, si è praticamente tornati alla normalità e di conseguenza ci si sente quasi sente invincibili!
    La cosa assurda è che la fascia giovanile non si è comportata responsabilmente quando era importantissimo farlo per gli altri in assenza di vaccino e fa la responsabile adesso vaccinandosi quando gli altri (leggasi fasce anziane) sono protette finalmente dal vaccino..ma ripeto lo fanno solo per circolare senza rotture di coglio,ni,non certo perchè si siano ravvedute sui comportamenti passati o perchè abbiano bisogno personalmente del vaccino per la loro salute o per quella degli altri dato che gli anziani con il vaccino sono cmq protetti da loro
    Ora la vaccinazione poi per i giovani fa pure tendenza,a fronte dei casi avversi immagino sia visto come un atto di coraggio cazzuto...mi inietti astrazeneca,gliele faccio vedere io alla trombosi..magari secondo un antico motto trombosi me ne fotto anche di te...
    Oppure come un atto ipocondriaco...perchè alla sola parola virus c'è chi sviene ed è pronta ad iniettarsi anche alcool puro all'istante
    Cmq presentarsi a un open day con vaccinazione con vaccino sconsigliato alla classe d'età per me non è una gran dimostrazione di cervello..nè per loro,nè per chi glielo inietta comunque

    - - - Updated - - -

    quanto ai rischi dei vaccini personalmente se mi dovessi vaccinare sceglierei un vaccino ad azione tradizionale con bassi effetti collaterali..il che mi porta ad escludere pfizer,moderna,astrazeneca,ecc..sputnik in questo senso sembra essere un vaccino ad azione tradizionale ed a basso effetto collaterale..vedremo se lo approvano,ora c'è anche il monodose light.
    La soluzione di niente azione proteica dei vaccini più innovativi e al contempo evitare i pesanti effetti dell'iniezione ed anche i possiblii rischi trombolitici del caro astrazeneca sarebbe per me la più auspicabile.
    Vedrò con calma questo inverno cosa fare,se vaccinarmi o meno,in relazione anche alla verifica dell'andamento del virus a fronte di un campione vaccinato molto consistente,già ben ora molto più consistente di quello che sarebbe logicamente necessario dato che anche gran parte della popolazione a basso rischio si è fatta prendere dalla smania di vaccinarsi

  5. #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    a copertura del vaccino potrebbe non superare i 6-9 mesi e se il virus continua a circolare al termine di questo periodo i più giovani non vaccinati potrebbero nuovamente contagiare le categorie a rischio che si ritroverebbero senza copertura...

    non capisco il perchè..se hai gli under 60 e le persone fragili costantemente vaccinate cosa importa che la popolazione poco sensibile non lo sia e possa trasmetterlo? quanto agli ospedali se togli i ricoveri delle categorie a rischio (che andrebbero tenute sempre vaccinate come per l'influenza) la pressione sarebbe poca e gestibilissima..i ricoveri tra le categorie più giovani non sono certo un problema
    Quanto alla pericolosità del vaccino il premio nobel per l'aids non li ritiene proprio innocui,sopratutto da un punto di vista di rischio tumorale per quanto riguarda i vaccini a mRna che coinvolgono l'attivazione delle proteine
    Davvero continuo a non capire che senso abbia vaccinare tutte le fasce di popolazione..alcune di esse hanno un rapporto rischio-beneficio per me nettamente sfavorevole
    A me pare solo una vaccinazione di massa incontrollata sulla spinta della paura emotiva..fossi una persona anziana o una persona con problematiche di salute che mi rendessero fragile al covid mi vaccinerei subito senza pensarci 2 volte..fossi negli altri ci penserei tre volte

    - - - Updated - - -


    Sul premio nobel in questione tempo fa avevo letto questo articolo.
    https://www.osservatoriomalattierare...n-premio-nobel.

    Poi ripeto io non sono certo che i vaccini per il Covid siano esenti da ogni rischio ma non sono nemmeno sicuro al 100% che se dovessi prendere il virus lo affronterei senza complicazioni o che dopo anni potrei avere strascichi.

    Sempre sui vaccini mRNA c'è chi sostiene che potrebbero essere usati anche per curare il cancro.
    https://fondazionehumanitasricerca.i...tta-al-cancro/

    In ogni caso è difficile avere certezze dato che le versioni di medici e ricercatori sono fin troppe.
    una sovrapproduzione di proteine può portare a formazione di tumori, e sta cosa non mi piace, vedremo tra qualche anno, anche se mi pare che il sistema mrna è nato per combattere i tumori, insomma un po' come az che è nato per combattere i covid e ti crea lui trombi

    sono riuscito a non prendere il virus in piu di un anno, è stata abbastanza una rottura

  6. #35

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    una sovrapproduzione di proteine può portare a formazione di tumori, e sta cosa non mi piace, vedremo tra qualche anno, anche se mi pare che il sistema mrna è nato per combattere i tumori, insomma un po' come az che è nato per combattere i covid e ti crea lui trombi

    sono riuscito a non prendere il virus in piu di un anno, è stata abbastanza una rottura
    e quando su questa cosa parla un premio nobel meglio prestare un minimo di attenzione...sopratutto se non si è tra le fasce di età a rischio e il vaccino non è indispensabile,nè per se e nemmeno per proteggere le fasce deboli oramai già vaccinate

    Luc Montagnier, biologo e virologo francese luminare nella lotta all’Aids si è schierato apertamente contro l’accettazione acritica dei vaccini contro il Coronavirus

    Il punto, spiega Montaigner, è che ancora non possiamo sapere quali saranno le conseguenze sull’organismo umano tra qualche anno, essendo stato di fatto “miniaturizzato” il tempo di sperimentazione dei vaccini per ottenere un siero il più velocemente possibile. Rischiamo di avere effetti assolutamente imprevedibili – accusa Montagnier -, ad esempio i tumori . Questo è il pericolo quando si gioca all’apprendista stregone”

    Qui si sta vaccinando allegramente tutta la popolazione europea senza avere nessun target specifico e senza valutare il rapporto rischio.beneficio distinguendolo per fasce di età e categorie più o meno sensibili..oramai è diventato vaccinare tutti a tutti i costi...lo trovo molto azzardato ma vedo che come prima la gente si comportava con molta leggerezza ora la stessa si vaccina con altrettanta leggerezza senza più alcuna distinzione.
    Se tra qualche anno chi si è vaccinato in fretta e furia senza che ce ne fosse alcun bisogno concreto (specie soggetti non vecchi e sani) si troverà con delle beghe avremo non so quanti milioni di persone da... richiamare..come quando fanno i richiami delle auto difettose...
    Per me non è questa la logica del vaccino..farlo indistintamente a tutti,,fare l'antitetanica tanto alla pedicure come al magazziniere che maneggia oggetti sporchi e taglienti..

  7. #36

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    e quando su questa cosa parla un premio nobel meglio prestare un minimo di attenzione...sopratutto se non si è tra le fasce di età a rischio e il vaccino non è indispensabile,nè per se e nemmeno per proteggere le fasce deboli oramai già vaccinate

    Luc Montagnier, biologo e virologo francese luminare nella lotta all’Aids si è schierato apertamente contro l’accettazione acritica dei vaccini contro il Coronavirus

    Il punto, spiega Montaigner, è che ancora non possiamo sapere quali saranno le conseguenze sull’organismo umano tra qualche anno, essendo stato di fatto “miniaturizzato” il tempo di sperimentazione dei vaccini per ottenere un siero il più velocemente possibile. Rischiamo di avere effetti assolutamente imprevedibili – accusa Montagnier -, ad esempio i tumori . Questo è il pericolo quando si gioca all’apprendista stregone”

    Qui si sta vaccinando allegramente tutta la popolazione europea senza avere nessun target specifico e senza valutare il rapporto rischio.beneficio distinguendolo per fasce di età e categorie più o meno sensibili..oramai è diventato vaccinare tutti a tutti i costi...lo trovo molto azzardato ma vedo che come prima la gente si comportava con molta leggerezza ora la stessa si vaccina con altrettanta leggerezza senza più alcuna distinzione.
    Se tra qualche anno chi si è vaccinato in fretta e furia senza che ce ne fosse alcun bisogno concreto (specie soggetti non vecchi e sani) si troverà con delle beghe avremo non so quanti milioni di persone da... richiamare..come quando fanno i richiami delle auto difettose...
    ci hanno fatto un buon lavaggio di capa, e ci siamo ridotti come un fumatore, che sa che gli fa male, ma amen

  8. #37

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    ci hanno fatto un buon lavaggio di capa, e ci siamo ridotti come un fumatore, che sa che gli fa male, ma amen
    il desiderio della libertà incondizionata dopo la repressione...fatemi quel che volete a condizione che non mi rompiate più le palle...ed ecco la corsa al vaccino dei giovani
    La paura del virus facile da instillare anche nelle fasce di mezza età..ed ecco la corsa al vaccino anche degli under 60
    Paradossalmente gli over 60 sono quelli che dovevano vaccinarsi e hanno fatto più storie inizialmente.

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #38

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    il desiderio della libertà incondizionate dopo la repressione...fatemi quel che volete a condizione che non mi rompiate più le palle.
    è che continuano a rompere le palle anche dopo vaccinati

  11. #39

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    è che continuano a rompere le palle anche dopo vaccinati
    la burocrazia resta implacabile e l'opera persuasiva mica può mollare..le persone devono pur sempre fare i richiami,,hanno già comprato vaccini fino al 2024..
    Il problema è che se ci fossero problemi ignoti nei vaccini più aumentano le siringate nel tempo e più le problematiche si estenderebbero,,non è l'antitetanica che ne fai una ogni 10 anni ed è un vaccino consolidato da decenni
    Ad ogni giro rischio di breve termine e rischio di medio-lungo termine,,,moltiplicato per il numero dei richiami
    Accettabile per me da chi è a forte rischio covid,più da valutare seguendo l'andamento del covid nel tempo e gli effetti vaccinali da parte degli altri

  12. #40

    Predefinito

    Però non si può considerare solo il parere del premio Nobel escludendo quello di tanti medici e ricercatori che non vedono pericoli nel vaccino.
    Per quel che mi riguarda anche tutta la carne di pollo o maiale che si compra al supermercato, che arriva da animali allevati in batteria e pieni di parassiti e antibiotici può causare tumori.

  13. #41

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Però non si può considerare solo il parere del premio Nobel escludendo quello di tanti medici e ricercatori che non vedono pericoli nel vaccino.
    Per quel che mi riguarda anche tutta la carne di pollo o maiale che si compra al supermercato, che arriva da animali allevati in batteria e pieni di parassiti e antibiotici può causare tumori.
    questo è un po il mio pensiero, però è una tua scelta allevarti la gallina o comprarla al discount, mi piacerebbe avere scelta anche su un vaccino che praticamente e subdolamente stanno rendendo obbligatorio

  14. #42

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Sul premio nobel in questione tempo fa avevo letto questo articolo.
    https://www.osservatoriomalattierare...n-premio-nobel.
    Quell'articolo è di aprile 2020. Periodo in cui qualsiasi cosa non fosse allineato al main stream (ma anche adesso) veniva/viene bollato di complottismo. Difatti nell'articolo tirano in ballo le dichiarazioni Trump, ma adesso che le stesse cose le dice Biden non sono più complottismo

    Le mail di Fauci testimoniano che in quel periodo (ma anche ora) la realtà venne e viene manipolata secondo il tornaconto del momento.





    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Sempre sui vaccini mRNA c'è chi sostiene che potrebbero essere usati anche per curare il cancro.
    https://fondazionehumanitasricerca.i...tta-al-cancro/

    In ogni caso è difficile avere certezze dato che le versioni di medici e ricercatori sono fin troppe.
    Che l'mRNA non sia una novità e che venga studiato per il cancro, non vuol dire che è come il prezzemolo che va dappertutto.

  15. #43

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Però non si può considerare solo il parere del premio Nobel escludendo quello di tanti medici e ricercatori che non vedono pericoli nel vaccino.
    Per quel che mi riguarda anche tutta la carne di pollo o maiale che si compra al supermercato, che arriva da animali allevati in batteria e pieni di parassiti e antibiotici può causare tumori.
    vero..e ti suggeriscono di diventare vegetariano..ma non è che ai consumatori di pollo o maiale che non vogliono divenire vegetariani impediscano l'accesso al supermercato o chiedano di mangiare verdura per entrare o di presentare un test che accerti che pollo o maiale siano davvero sani
    Il rischio per un non sensibile di prendersi un covid grave potrebbe essere pari a quello di mangiare pollo e maiale..quindi lo vacciniamo contro pollo e maiale e se non sente ragioni e non vuole iniettarsi verdura fino al 2040 gli complichiamo la vita facendogli trovare solo spinaci e fagiolini al banco?
    E la verdura da iniettargli in vena come antidoto a pollo e maiale magari è geneticamente modificata e potrebbe fare gli stessi danni di pollo e maiale se non peggio?
    A quel punto posso mangiare( con moderazione=protezione da covid) pollo e maiale e lasciare la verdura geneticamente modificata a chi se solo assaggiasse un boccone di pollo e maiale andrebbe incontro a conseguenze molto gravi

  16. #44

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    questo è un po il mio pensiero, però è una tua scelta allevarti la gallina o comprarla al discount, mi piacerebbe avere scelta anche su un vaccino che praticamente e subdolamente stanno rendendo obbligatorio
    su questo sono perfettamente d'accordo.
    In generale penso comunque che non ci sia niente di sicuro purtroppo, tempo fa trovai un articolo che parlava di circa 150 morti all'anno negli USA a causa del paracetamolo (cosa che non avrei mai immaginato).

  17. #45

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    su questo sono perfettamente d'accordo.
    In generale penso comunque che non ci sia niente di sicuro purtroppo, tempo fa trovai un articolo che parlava di circa 150 morti all'anno negli USA a causa del paracetamolo (cosa che non avrei mai immaginato).
    trattasi di reazioni allergiche di impatto immediato..qui si parla di effetti di medio-lungo periodo sopratutto
    I rischi di breve e medio lungo periodo per me sono accettabli se
    - il vaccino è indispensabile data l'età e la fragilità della persona
    - il vaccino scongiura una malattia quasi sempre letale
    - il vaccino è indispensabile alla salute pubblica

    Vaccinati vecchi e fasce deboli (punto 1) il punto 3 è inconsistente per il resto della popolazione per la quale non è soddisfatta neppure la condizione numero 2
    Non è giustificata neppure la storia della pressione sanitaria (vaccinate le persone di cui al punto 1 il ricovero nelle altre classi è percentualmente basso)
    Percui una vaccinazione di massa azzardata per me non è e resta ingiustificata per il covid
    C'è da valutare l'aspetto dei costi economici,il fatto che molte persone possano ammalarsi contemporaneamente con cosneguente perdita di produttività ed aumento dei costi per la mutua,,mi chiedo la macchina delle vaccinazioni sempre in moto per centinaia di milioni di persone al mondo costa tanto meno? impegna e distrae poco personale medico sanitario?
    Ecco io credo che quella macchina dovrebbe essere riservata a un numero ben definito e ben individuato di persone come accade per molti altri vaccini,,senza costringere in modo occulto chi non ne ha particolare bisogno a sottoporvisi sempre e comunque pena restrizioni di movimento

Pagina 3 di 42 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •