Pagina 18 di 41 PrimoPrimo ... 8910111213141516171819202122232425262728 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 256 a 270 di 610

Discussione: Chi di voi ha fatto o farà il vaccino per il Covid e chi invece non lo farà?

  1. #256

    Predefinito

    Che la sola prima dose AZ non fosse particolarmente efficace lo si sapeva, e in UK vi hanno puntato tutto. Sarà interessante vedere l’impatto della Delta su paesi che hanno usato solo Pfizer e Moderna come la Svizzera.

  2. #257
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Quindi voi 2 luminari di epidemiologia, confermate che quanto si legge

    http://www.quotidianosanita.it/scien...icolo_id=95553


    sono minchiate?


    Chiedo per un amico

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #258

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Severo (neanche troppo), ma giusto.

    - - - Updated - - -

    Riguardo a quel messale pubblicato dall’utente copia-e-incolla-qualsiasi-cazzata, risulta pubblicato in Italia da Byoblu, una garanzia di panzana verificata, scritto da un tizio che l’ultima pubblicazione di rilievo l’ha fatta nel 1995, oltretutto riprendendo la teoria avanzata per il morbillo da quel delinquente truffatore di Wakefield (quello che si inventò lo studio FALSO sulla correlazione vaccini-autismo).

    Quando insultiamo e litighiamo siamo dei deficienti, ma comunque meno pericolosi di questi soggetti che propalano scientemente o meno queste boiate.

    Uniche scusanti: ignoranza, creduloneria, problemi cognitivi.

    è arrivato Bisfra il character assassination di "maestra pierpa copia " [cit.]

    Peccato che per fare lintelligenteTM vai nel sito di presunti sbufalatori di Facta e non ti rendi conto che l'articolo del mio quote porta la data del 21 giugno mentre quello di facta da cui tu hai attinto per fare character assassination ha la data del 22 marzo e si riferisce a un articolo di byoblu del 16 marzo.





    La tua tecnica di bullizzazione delle notizie o opinioni avviene attraverso l’utilizzo del linguaggio, infatti, si squalifica, in partenza, la persona refrattaria alle verità di regime, inserendola in un frame (“cornice”) negativo e denigratorio (per esempio quella sempreverde del “complottista” o del “no vax”, "negazionista" , "terrapiattista" e ovviamente "complottista". Che poi i complottisti, dovrebbero essere coloro che ordiscono complotti e non quelli che li studiano per svelarli ), in modo da infamarla e comprometterne la reputazione e/o l’autorevolezza.



    I cosiddetti fact checker sbufalatori indipendenti di facta sono collegati a:
    Facebook lancia, a partire da oggi, un progetto pilota in Italia per il fact-checking su WhatsApp, nell'ambito dell'iniziativa di co-regolamentazione definita da Agcom per affrontare la sfida della disinformazione sul Coronavirus attraverso le piattaforme digitali. Il servizio si basa sulla partnership con Facta, il nuovo progetto di Pagella Politica, firmataria dei Poynter International Fact Checking Principles, che è partner di Facebook in Italia dal 2018, nell'ambito del programma globale di fact-checking dell'azienda.
    ....
    a finanziare il Poynter Institute troviamo il gotha del mondialismo e delle élite tecnocratiche: la crescita della rete è stata infatti finanziata con una donazione di 11.3 milioni di dollari da parte della Open Society del finanziere George Soros, preceduta nel 2015 dalla donazione di un altro milione di dollari da parte dell’imprenditore e filantropo Craig Newmark.
    ...
    L'iniziativa è stata proposta da Facebook nell'ambito della "Task Force sulle Piattaforme Online e i Big Data" in risposta alla crisi COVID
    ...
    Tra i maggiori sostenitori del Poynter Institute, spiega Roberto Vivaldelli, oltre alla Open Society, “ci sono la Fondazione di Bill & Melinda Gates, Google, e la Omidyar Network del fondatore di Ebay Pierre Omidyar. Avranno interesse questi soggetti a far si che sui nostri social network siano le segnalate, in modo del tutto oggettivo le notizie ?
    Sarà davvero un’operazione “trasparente” come sostiene il patron di Facebook Mark Zuckerberg?
    Chissà perchè gli sbufalatori si focalizzano sull’informazione alternativa, puntando a screditarla e a liquidarla come una accozzaglia di fandonie, mentre le fake news dei media mainstream vengono di fatto protette.

    esempio:
    27 Aprile 2021



    metà luglio è in questi giorni
    dati del 14 luglio 2021




    Perché il famoso social non oscura i tanti contenuti pericolosi (le pagine di jihadisti che inneggiano alla guerra santa o quelle pagine relative alla sponsorizzazione degli scafisti) che ospita la piattaforma ma censura immediatamente qualunque post critichi il pensiero unico?
    Ultima modifica di pierpa; 16-07-2021 alle 11:20 AM.

  5. #259

    Predefinito

    Ma guarda, molto dipende dai campioni che si prendono, i dati di fase 3 di AZ erano diversi.
    Che poi sulla Delta una sola dose non sia efficace al 100% ne abbiamo oramai evidenza.

  6. #260

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Solo che il conto dell’ospedale e medicine lo pagano i contributi, e se di cretini come lui ce ne sono tanti poi ci tocca perdere un’altra stagione di sci.

    Tornando ai diversi vaccini oggi, dopo molto giorni, primi due ricoveri in Trentino. Entrambi avevano ricevuto AZ come vaccino. Uno, che stava aspettando la seconda dose, e’ addirittura intubato.
    E se per caso ci tocca perdere un’altra stagione di sci perchè aumentano i contagi anche tra i vaccinati, i cretini chi sono? Quelli come te?

    Solo che il conto dell’ospedale e medicine lo pagano i contributi [cit.]
    ... oltre al costo del vaccino, medico che te l'ha inoculato, infermiere, modulistica e follow up statistico, ecc

  7. #261

    Predefinito

    Gli effetti negativi del Covid sulla circolazione, come ictus e trombosi, non sono dovuti solo all'infiammazione indotta dall'infezione, ma sono una diretta conseguenza dell'azione della proteina spike. Questa la conclusione di uno studio, pubblicato sulla rivista Circulation Research
    Come noto, il Sars-Cov-2, grazie alla proteina spike si lega al recettore dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) per entrare e infettare cellule ospiti. I ricercatori dell'Università della California San Diego, negli Usa, e della Xi'an Jiaotong University, in Cina, hanno mostrato che la proteina spike non solo si lega alle cellule sane per diffondere l'infezione, ma provoca danni direttamente alle cellule dell'endotelio, il tessuto che rivestono i vasi sanguigni e che sono fondamentali per la circolazione. Il team ha utilizzato degli pseudovirus, ovvero virus 'vuoti' e non infettivi ma che esprimono la proteina S (pseudo-spike) sulla superficie, iniettandoli nella trachea di criceti. Questi hanno avuto come conseguenza danni ai polmoni e alle arterie, dimostrando che la proteina spike da sola causa la malattia, a prescindere dalla diffusione dell'infezione virale.
    Il team ha eseguito un altro esperimento esponendo cellule endoteliali sane alla proteina spike: questa, legandosi con ACE2, ha danneggiato le cellule, causandone la frammentazione dei mitocondri (le cosiddette centraline energetiche delle cellule). "Molte persone - commenta Uri Manor, uno degli autori - considerano il Covid-19 una malattia respiratoria, ma in realtà è una malattia vascolare".


    Posto che la proteina spike è dannosa in se e per se a prescindere dall'infezione virale e che i vaccini pur non ammalando la persona (dato che non introducono tutta la sequenza del virus) agiscono cmq stimolando la produzione della proteina spike..beh se basta la presenza della sola proteina a produrre danni e ad ogni vaccinazione si costringe l'organismo a produrle per scatenare la risposta immunitaria per riconoscere il covid..ebbene se gli anticorpi non fanno del tutto il loro dovere il fatto che il vaccino non induca il covid è irrilevante..ora si sa che basta anche la sola proteina a danneggiare l'organismo
    Ritenere estremamente sicuri vaccini che inducono la produzione di una proteina in sè dannosa anche senza che si attivi l'azione del virus per me è tutto un dire
    Quindi ad ogni vaccinazione l'azione del sistema immunitario verso la proteina spike è decisiva..una reazione non adeguata o incompleta può portare a problemi,il fatto che il vaccino non attivi la malattia da covid a questo punto poco conta se gli effetti della spike stimolata dal vaccino possono prescindere dal covid


    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Ma guarda, molto dipende dai campioni che si prendono, i dati di fase 3 di AZ erano diversi.
    Che poi sulla Delta una sola dose non sia efficace al 100% ne abbiamo oramai evidenza.
    resta curioso come la gb,paese con il 53% della popolazione vaccinata con 2 dosi,sia tornata a numeri da contagio pre-vaccinali.. non si spiega con il fatto che si ammalino i vaccinati con una sola dose e i non vaccinati perchè i numeri dovrebbero essere comunque molto più bassi rispetto alle ondate passate con oltre metà della popolazione totalmente protetta..percui direi che il virus buca con facilità il vaccino..il fatto che siano vaccinate le categorie sensibili evitando le conseguenze più drammatiche impedisce un alto numero di morti a fronte di un alto numeri di contagi.. la gente si ammala comunque ma muore di meno..quindi vaccinare tutta la parte di popolazione generalmente non a rischio di conseguenze drammatiche non è servito a niente posto che ci si ammala lo stesso.
    Ogni volta che il virus in queste persone non a particolare rischio riesce ad aggirare il vaccino producendo comunque la malattia oltretutto sviluppa futura resistenza e produce varianti..come sostenuto da autorevoli voci messe a tacere
    Arrivare alla soglia della presunta immunità di gregge (il famoso 60-80%) della popolazione vaccinata non servirà assolutamente a nulla se ad ogni variante calano le performance di protezione del vaccino..astrazeneca in gb non salva da un alto numero di contagi e pure pfizer con delta paga una mancata protezione del 30%
    Avremo sempre alti contagi con meno morti tra la popolazione sensibile..risultato che si sarebbe potuto ottenere senza la vaccinazione di massa riservando il vaccino alle categorie che ne hanno davvero bisogno.quelle che se si ammalano vanno incontro statisticamente alle conseguenze più gravi
    Ultima modifica di missouri; 16-07-2021 alle 01:21 PM.

  8. #262

    Predefinito

    Ricordarsi che Inghilterra le seconde dosi sono state fatte "ad minchiam".Forse(e sottolineo forse)il rispetto degli intervalli corretti di somministrazione avrebbe portato a risultati diversi...Ah,saperlo ...

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #263

    Predefinito

    La cosa interessante in questi ragionamenti molto tecnici è che la conclusione di:

    - stiamo facendo selezione avversa

    è

    - allora non mi vaccino

    Semmai dovrebbe essere il contrario.

    Oppure dovremmo essere molto preoccupati per le popolazioni che non hanno il vaccino disponibile e che vedranno l'effetto (negativo) della eventuale nostra selezione avversa.


    E' un pò come difendersi da batteri resistenti smettendo di usare antibiotici, così, di botto.

    Il vaccino è perfetto? No. E' una palla "lunga".

    Alternative disponibili?

  11. #264
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Come al solito mi anticipi sempre… stavo per chiederlo io il piano alternativo a questi fantageni da tastiere

  12. #265

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Come al solito mi anticipi sempre… stavo per chiederlo io il piano alternativo a questi fantageni da tastiere
    L'altra possibile secondo me era la selezione darwinana.

    Ai posteri farne la comparazione.

  13. #266

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da picchio Vedi messaggio
    Ricordarsi che Inghilterra le seconde dosi sono state fatte "ad minchiam".Forse(e sottolineo forse)il rispetto degli intervalli corretti di somministrazione avrebbe portato a risultati diversi...Ah,saperlo ...
    l'innalzamento repentino dei contagi anche in molti altri paesi con buona copertura vaccinale e che hanno usato anche altri vaccini per me ti da la risposta
    Non mi pare che l'andazzo di delta sia limitato alla gb e abbia dinamiche diverse altrove

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da AsioOtus Vedi messaggio
    L'altra possibile secondo me era la selezione darwinana.

    Ai posteri farne la comparazione.
    la protezione della popolazione sensibile con un terget mirato e sensato di vaccinazione avrebbe già di per se eluso la selezione darwiniana.

  14. #267

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio


    la protezione della popolazione sensibile con un terget mirato e sensato di vaccinazione avrebbe già di per se eluso la selezione darwiniana.
    Direi di no.

    Avresti fatto la stessa selezione, forse più lentamente.

    Il problema che poni tu è legato alle falle del vaccino. Non altro.

  15. #268

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da AsioOtus Vedi messaggio
    Direi di no.

    Avresti fatto la stessa selezione, forse più lentamente.

    Il problema che poni tu è legato alle falle del vaccino. Non altro.
    Se io proteggo i deboli con il vaccino e lascio in prima linea chi per età ha un sistema immunitario che al 99% lo pone nelle condizioni di superare senza tanti problemi il covid e senza nessuna ospedalizzazione non sto facendo nessuna selezione se non quella che ha caratterizzato la logica del 90% dei vaccini umani che non sono stati riservati a tutta la popolazione
    Siamo preda di una vaccinazione isterica ricattatoria più dettata da motivazioni economiche di stato che mediche.
    Il grosso problema del covid è un calo di produzione (di beni o servizi) legato all'ammalarsi di più persone contemporaneamente nelle fasi di picco..che significa mutue da pagare e personale da sostituire sia nel pubblico che nel privato.
    Per il sovraffollamento sanitario vaccinare la parte debole della popolazione il problema sarebbe bello che risolto

  16. #269

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    Se io proteggo i deboli con il vaccino e lascio in prima linea chi per età ha un sistema immunitario che al 99% lo pone nelle condizioni di superare senza tanti problemi il covid e senza nessuna ospedalizzazione non sto facendo nessuna selezione se non quella che ha caratterizzato la logica del 90% dei vaccini umani che non sono stati riservati a tutta la popolazione
    Sbagliato.

    Il 90% dei vaccini umani è neutralizzante.

    E rispetto a virus che variano relativamente poco.

    Il problema delle varianti che citi tu è reale.

    E i pericoli di selezionare le varianti di un virus attraverso vaccinazioni non neutralizzanti pure.

    Applicarlo su una popolazione più piccola non risolve il problema. Magari lo rallenta un pò.

    E poi...in assenza di cure reali la piena e libera circolazione sul restante crea problemi di ospedalizzazione comunque in numeri significativi.

    Non ci sono soluzioni senza CONTRO.

  17. #270

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da AsioOtus Vedi messaggio
    Sbagliato.

    Il 90% dei vaccini umani è neutralizzante.

    E rispetto a virus che variano relativamente poco.

    Il problema delle varianti che citi tu è reale.

    E i pericoli di selezionare le varianti di un virus attraverso vaccinazioni non neutralizzanti pure.

    Applicarlo su una popolazione più piccola non risolve il problema. Magari lo rallenta un pò.

    E poi...in assenza di cure reali la piena e libera circolazione sul restante crea problemi di ospedalizzazione comunque in numeri significativi.


    Non ci sono soluzioni senza CONTRO.
    Se togliamo proteggendoli con il vaccino immunodepressi,ammalati di patologie varie e over 60 i numeri delle ospedalizzazioni della parte restante della popolazione sarebbero perfettamente sostenibili e non preoccupanti,non si discosterebbero tanto da quelli delle complicazioni influenzali
    Un falso problema.
    Venti maestre hanno preso il covid all'asilo di mia moglie..19 senza alcuna assistenza medica,solo una ospedalizzata..guarda caso..62 anni con patologie pregresse
    Il campione era una popolazione media di 50 anni..figurarsi che impatto ospedaliero
    L'inail invece che doveva coprire le malattie al contrario ha preso una botta da 20 su 20..vedi qual'è il problema vero..pagare e sostituire che si ammala..a maggior ragione dato che si deve coprire una quarantena di 2 settimane
    Questa è la ragion di stato e d'impresa della vaccinazione di massa

Pagina 18 di 41 PrimoPrimo ... 8910111213141516171819202122232425262728 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •