Posizione classifica anno 2021: 31/70 | Posizione in classifica generale: 2007/3524.
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 24

Discussione: Aspettando che sfirnasse

  1. #1

    Predefinito Aspettando che sfirnasse

    I casi della vita mi hanno portato a frequentare Grenoble in questo primo semestre del 2021. Il piacere della frequentazione sarebbe stato doppio o triplo se solo la Francia avesse adottato la stessa saggia politica della Confoederatio che, com'è noto e ormai iscritto negli annali dello sci di discesa, nell'inverno passato è stata l'unico paese dell'arco alpino ad aprire al pubblico d'ogni genere, con le dovute cautele, gl'impianti di risalita. Guardando retrospettivamente la curva della pandemia, salta all'occhio come la Svizzera sia riuscita ad evitare focolai nelle località sciistiche e a contenere l'incidenza dei contagi a un livello mediamente più basso rispetto ai suoi vicini (con la speranza che la sua esperienza sia d'insegnamento a questi ultimi in vista della prossima stagione sciistica). Tornando alla Francia, per poter nuovamente praticare lo sci di discesa con l'ausilio degl'impianti di risalita si è dovuto attendere l'apertura della stagione estiva, avvenuta il 29 maggio a Les Deux Alpes, un appuntamento quest'anno da non perdere e che non è stato perso.









    ^ Sarà un albergo turco?






    ^ Arrivo della seggiovia che sale da Mont-de-Lans a quota 1300 metri. In inverno si potrebbe fare una discesa senza soluzione di continuità (con qualche sracchettata) su 2200 metri circa di dislivello... sullo sfondo il ghiacciaio di Sarenne, Alpe d'Huez






    ^ Omaggio a Pantani






    ^ La seggiovia di Mont-de-Lans






    ^ Una delle tantissime sciovie di paese






    ^ Un ristorantino per la sera






    ^ Ma sciarsi quella lingua di neve sullo sfondo?






    ^ Ma sciarsi quella lingua di neve sullo sfondo?






    ^ Bel palazzone neanche troppo invadente ....






    ^ .... che ospita anche una sala buia di quelle d'una volta ...






    ^ Altre montagne interessanti sullo sfondo






    ^ Ovetto dell'ex-telecabinovia Le Diable






    ^ La telecabinovia che arriva da Venosc, paese del fondovalle non collegato da strada ai due alpeggi (c'è però una mulattiera vietata alle bici)






    ^ La telecabinovia che arriva da Venosc, paese del fondovalle non collegato da strada ai due alpeggi (c'è però una mulattiera vietata alle bici)






    ^ La telecabinovia che arriva da Venosc, paese del fondovalle non collegato da strada ai due alpeggi (c'è però una mulattiera vietata alle bici)





    ^ Ovetto dell'ex-telecabinovia Le Diable






    ^ La strada principale




    E arriviamo ora alle foto sciatorie. La giornata inaugurale del 29 maggio è stata caratterizzata da cielo nuvoloso e assenza assoluta di contrasto e di visibilità. Nella parte alta (sciovie) è giunta presto la nebbia, sicché tutti i non pochi frequentatori del sabato si sono riversati sulla parte bassa, vale a dire la seggiovia Signal e il secondo tronco della telecabinovia Jandri Express (II) formando code d'una buona decina di minuti a volta. Domenica 30 maggio, invece, cielo sereno, neve dura invernale nella parte alta e firn spettacolare nella parte bassa che consentiva di sciare dappertutto in piena sicurezza e con il MASSIMO GODIMENTO ... Impianti aperti al pubblico generale dalle 8 alle 12.30, ma la mattina, arrivando anche una ventina di minuti prima, lasciavano salire anche i non-atleti (per gli sci-club la telecabinovia Jandri apriva le porte alle 7) senza fare storie: una piacevole flessibilità alla francese.





    ^ Questa manovia consentiva di risalire alla sezione intermedia del Jandri senza fare fatica







    ^ Coda alla seggiovia Signal






    ^ I pendii serviti dalla seggiovia Signal





    ^ I pendii serviti dalla seggiovia Signal





    ^ I pendii serviti dalla seggiovia Signal





    ^ I pendii serviti dalla seggiovia Signal





    ^ I pendii serviti dalla seggiovia Signal





    ^ Domenica 30 maggio





    ^ Domenica 30 maggio






    ^ La sciovia alta La Lauze



    Domenica 30 maggio, giornata psichedelica, sciate
    della meglio sorta su firn gran lusso ... indimenticabile ....


























































    Buono sci estivo a tutti!



  2. #2

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3

    Predefinito

    ^ Sì, molto bene e penso che reggerà ancora qualche settimana.

  5. Skife per Kaliningrad:


  6. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    Domenica 30 maggio, giornata psichedelica, sciate della meglio sorta su firn gran lusso ... indimenticabile ....

    Allora il filtro combacia bene con lo stato di percezione

    --------

    PS: Che dice, da quelle parti qualcuno potrebbe capire la signora? (certo, la parlata è molto corrotta...)


  7. Skife per subsahara:


  8. #5

  9. #6

    Predefinito

    Pugliese, non siculo ...

    La pronuncia dei parlanti il franco-provenzale, lingua minoritaria ovunque sia sopravvissuta, è succube dell'accento della lingua dominante, l'italiano regionale nel caso di Faeto, e il francese standard qui sotto:



    Così come il patois valdostano risente anche dell'influsso di piemontese e italiano ...

    A proposito:

    https://www.skiforum.it/forum/showth...light=grenoblo

  10. Skife per Kaliningrad:


  11. #7

    Predefinito

    ^ (a Teremar)
    Pugliese... però direi che concordo con te

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da teremar Vedi messaggio
    il patois
    ^ Tu che sei della Valle Stura, in quali località della medesima si parla ancora occitano/provenzale? C'è speranza di sopravvivenza, cioè la lingua viene tramandata anche ai bambini?

  14. Skife per Kaliningrad:


  15. #9

    Predefinito

    Il patois per fortuna sopravvive anche nei giovani ... in valle si parla da Aisone in su (Vinadio, Pietraporzio, Sambuco Argentera)
    Demonte è molto piemontesizzato ma i valloni laterali tipo per andare al Fauniera e Festiona li è di nuovo patois stretto ... noi a Moiola e Valloriate abbiamo due dialetti molto particolari e completamente diversi dal classico piemontese ... poi da li in giù si risentono le influenze della piana.
    La generazione peggiore è stata quella degli anni 80 dove i genitori quasi si vergognavano di parlare in dialetto ai figli ... dopo invece c'è stata una riscoperta per fortuna.
    E quando al bar vedo i ragazzi giocare a Belote ... c'è ancora speranza

  16. Lo skifoso teremar ha 3 Skife:


  17. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da teremar Vedi messaggio
    Il patois per fortuna sopravvive anche nei giovani ... in valle si parla da Aisone in su (Vinadio, Pietraporzio, Sambuco Argentera)
    Demonte è molto piemontesizzato ma i valloni laterali tipo per andare al Fauniera e Festiona li è di nuovo patois stretto ... noi a Moiola e Valloriate abbiamo due dialetti molto particolari e completamente diversi dal classico piemontese ... poi da li in giù si risentono le influenze della piana.
    La generazione peggiore è stata quella degli anni 80 dove i genitori quasi si vergognavano di parlare in dialetto ai figli ... dopo invece c'è stata una riscoperta per fortuna.
    E quando al bar vedo i ragazzi giocare a Belote ... c'è ancora speranza
    Mi sono sempre chiesto: come mai nel cuneese, ma anche in altre zone dell'astigiano (per quel che conosco ma capiterà anche in altre province) i giovani mediamente sanno parlare o parlano proprio in dialetto mentre in provincia di Torino è praticamente impossibile trovare uno della stessa età che lo sappia parlare (e spesso nemmeno capire)?

  18. #11

    Predefinito

    Più ti avvicini a Torino e cintura e più le influenze delle immigrazioni Fiat si fanno sentire ...
    Un mio amico che abita in cintura di Torino madre del mio paese, papà veneto lo senti parlare e sembra calabrese come cadenza della parlata.
    Poi nelle campagne del torinese specie quella verso Cuneo li si parla tranquillamente piemontese.

  19. Lo skifoso teremar ha 2 Skife:


  20. #12

    Predefinito

    Che dire... Invidia alle stelle!..
    Giornata da sogno.. 😍

    Ma il logo sommerschi è un adesivo? Sembra quasi far parte della serigrafia.

    La foto col cielo verde io mi sono permessa di considerarla come un "piccolo souvenir per me". 😁😇
    Ehm.. dunque.. Grazie!

  21. Skife per Crespeina:


  22. #13

  23. Lo skifoso Kaliningrad ha 2 Skife:


  24. #14
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Pippo ha fatto un buon lavoro.

    Non ricordo, scii col Spigolino Titan o Free?

  25. Skife per madflyhalf:


  26. #15

    Predefinito

    Quelli da alpinismo sono degli Spigolino free. Questi invece sono degli F4 da sci estivo

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •