Pagina 32 di 64 PrimoPrimo ... 222324252627282930313233343536373839404142 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 466 a 480 di 948

Discussione: Dal 7 Aprile si torna a sciare.... forse... ma dove poi???!!!!

  1. #466

    Predefinito

    Ma perché nessuno ti banna? A vita dico.

  2. Lo skifoso apo ha 3 Skife:


  3. #467

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #468
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Per la birra artigianale io preferisco il birrificio Lambrate
    Troppo lontano da casa mia... mi muovo a piedi. Attività motoria individuale consentita.

  6. #469
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da hippo Vedi messaggio
    Sicuramente chi dopo un anno ancora scassa le balle con le chiusure oltre che essere sgradevole non è sano di mente... pensa che c'è gente che dopo due mesi di isolamento ancora sostiene che l'operato di quel lombrico di ministrucolo sia stato adeguato... a voi la sindrome di Stoccolma vi fa un baffo
    Ho uno qui vicino che dorme sotto i portici che ride appena passa qualcuno e ogni tanto lo sento che dice “pazzi, tutti pazzi..”
    Lui sicuramente ha capito tutto e siamo noi che ci dobbiamo ancora arrivare.

  7. Skife per ddski:


  8. #470

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierpa Vedi messaggio
    Ma non sei tu quello che sostiene che dovremmo stare ancora chiusi e pazientare?
    Peccato che non consideri la situazione di chi senza lavoro niente reddito, quindi che problema c’è se ti fossi mangiato ferie e/o permesso o paga?

    Ah l’onestà intellettuale questa sconosciuta!
    Cioè tu ritieni sensato che l'asl mi liberi postivo e mi riammetta in comunità e posso fare quello che mi pare (andare in un luogo affolato,ecc) e non posso andare a lavorare?
    Delle due l'una..o mi ritieni contagioso e mi tieni segregato fino a tempone negativo o se non mi ritieni più contagioso e libero anche con tampone positivo allora contagioso non lo sono più neppure per il lavoro...
    Mi liberi positivo ritenendomi innocuo per la collettività e poi per il lavoro mi chiedi invece un tampone negativo? cos'è quella lavorativa è una collettività diversa dal resto?
    Caxxo c'entra quel che hai scritto?
    Non è questione di paga o non paga,di ferie e non ferie..è questione di demenza ed era una cosa così demente che hanno dovuto metterla a posto

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Paul prince Vedi messaggio
    ribadisco nelle marche dopo 21 gg dal primo tampone positivo sei libero, anche se al secondo sei positivo.
    no dopo 21+7.
    per esperienza personale
    ok ne prendo atto..cmq 21 o 28 fa poca differenza

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da hippo Vedi messaggio
    Sicuramente chi dopo un anno ancora scassa le balle con le chiusure oltre che essere sgradevole non è sano di mente... pensa che c'è gente che dopo due mesi di isolamento ancora sostiene che l'operato di quel lombrico di ministrucolo sia stato adeguato... a voi la sindrome di Stoccolma vi fa un baffo 😂😂😂
    Tu continui a parlare di adeguato o non adeguato..io continuo a dirti che l'operato di speranza è sempre stato condiviso tanto nelle chiusure quanto nelle aperture dai vari presidenti del consiglio e dalle maggioranze nei consigli dei ministri..capisci l'italiano? no perché comincio a dubitarne
    Io non ho speso una parola sull'operato di speranza..per il semplice fatto che l'operato di speranza è un voto in consiglio dei ministri ( sempre se ha partecipato a tutti quelli decisivi) e una opinione personale sulle chiusure o sulle riaperture che il presidente del consiglio vecchio e nuovo e i consigli dei ministri nelle loro maggioranze erano liberissimi di disattendere
    Percui continuare a parlare di speranza o non speranza lo lascio ai gonzi che ritengono che speranza sia capo del governo o che il suo partito abbia la maggioranza in consiglio dei ministri
    Parlate dell'ossessione per speranza con un buon psicologo perchè tu ed altri siete davvero preoccupanti..per me ve lo sognate anche di notte

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Ma perché nessuno ti banna? A vita dico.
    Non servirebbe a niente..anche se lo banni qui non puoi bannarne il pensiero da odiatore seriale che lo anima..finito con speranza ripartirà con la boldrina,le risorse indispensabili,ecc ,ecc..ci vuole una spruzzata di salvini per calmarlo..
    Basta fagli odorare una sua mutanda e dopo si tranquillizza...ora è il turno di speranza,finito speranza avanti con il prossimo nemico di turno..gira gira la ruota basta che si fermi sempre nell'altra parte rispetto al suo campo.

  9. Lo skifoso missouri ha 2 Skife:


  10. #471

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    Cioè tu ritieni sensato che l'asl mi liberi postivo e mi riammetta in comunità e posso fare quello che mi pare (andare in un luogo affolato,ecc) e non posso andare a lavorare?
    Delle due l'una..o mi ritieni contagioso e mi tieni segregato fino a tempone negativo o se non mi ritieni più contagioso e libero anche con tampone positivo allora contagioso non lo sono più neppure per il lavoro...
    Attenzione, i protocolli di riammissione al lavoro in presenza sono differenti dalla regola generale di fine isolamento, peraltro tipico delle italiche confusioni.

    La legge prevede che il Medico Competente valuti la riammissibilita' al lavoro inteso come presenza fisica del lavoratore in base a determinati criteri uno dei quali e' che ci siano le condizioni per le quali il lavoratore riammesso non costituisca alcun pericolo per i colleghi e di questo se ne assume la piena responsabilita'.....urca!!
    In questo periodo ci sono state interpretazioni e discussioni e ogni settore (dalle aziende alla scuola) ha definito propri protocolli di riammissione; in effetti per la riammissione al luogo di lavoro era ed e' ancora generalmente richiesto un tampone negativo dopo i 21 giorni di isolamento (proprio perche' se succedesse qualche cosa il Medico Competente ne risponderebbe) mentre per uscire dall'isolamento e andare in giro la regola generale e' quella dei 21 giorni senza sintomi per almeno gli ultimi 5.

    Ogni azienda ha gestito il periodo eventuale di tempo tra la fine dell'isolamento generico (i 21 senza tampone di cui i 5 senza sintomi) e il primo tampone negativo successivo nel caso di positivita' anche dopo il 21esimo giorno per decisione del Medico Competente: chi ha il telelavoro o smart working riprende a lavorare secondo la regola generale mentre per chi deve esser fisicamente presente sul luogo di lavoro ogni azienda ha fatto un po' a modo suo: stai a casa e prendi ferie, stai a casa in permesso non retribuito, stai a casa in permesso retribuito (e questo e' stato fatto dalla maggioranza delle aziende in modo eticamente corretto perche' e' interesse dell'azienda salvaguardare tutti i lavoratori in un momento in cui di certezze scientifiche ce ne sono davvero poche). Alla base di tutto cio' ci sta(va) il guazzabuglio generato dal fatto che il medico di famiglia allo scadere del 21esimo giorno non puo' emettere un certificato di malattia proprio perche' per la regola generale non sei piu' malato.

    Classica situazione italiana.....

  11. #472

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vecchiosciatore Vedi messaggio
    [/FONT]
    Attenzione, i protocolli di riammissione al lavoro in presenza sono differenti dalla regola generale di fine isolamento, peraltro tipico delle italiche confusioni.

    La legge prevede che il Medico Competente valuti la riammissibilita' al lavoro inteso come presenza fisica del lavoratore in base a determinati criteri uno dei quali e' che ci siano le condizioni per le quali il lavoratore riammesso non costituisca alcun pericolo per i colleghi e di questo se ne assume la piena responsabilita'.....urca!!
    In questo periodo ci sono state interpretazioni e discussioni e ogni settore (dalle aziende alla scuola) ha definito propri protocolli di riammissione; in effetti per la riammissione al luogo di lavoro era ed e' ancora richiesto un tampone negativo dopo i 21 giorni di isolamento (proprio perche' se succedesse qualche cosa il Medico Competente ne risponderebbe) mentre per uscire dall'isolamento e andare in giro la regola generale e' quella dei 21 giorni senza sintomi per almeno gli ultimi 5.

    Ogni azienda ha gestito il periodo eventuale di tempo tra la fine dell'isolamento generico (i 21 senza tampone di cui i 5 senza sintomi) e il primo tampone negativo successivo nel caso di positivita' anche dopo il 21esimo giorno per decisione del Medico Competente: chi ha il telelavoro o smart working riprende a lavorare secondo la regola generale mentre per chi deve esser fisicamente presente sul luogo di lavoro ogni azienda ha fatto un po' a modo suo: stai a casa e prendi ferie, stai a casa in permesso non retribuito, stai a casa in permesso retribuito (e questo e' stato fatto dalla maggioranza delle aziende in modo eticamente corretto). Alla base di tutto cio' ci sta(va) il guazzabuglio generato dal fatto che il medico di famiglia allo scadere del 21esimo giorno non puo' emettere un certificato di malattia proprio perche per la regola generale non sei piu' malato.

    Classica situazione italiana.....
    la circolare del 12 aprile 2021 ha ribadito che serve tampone negativo per il rientro al lavoro ma ha precisato che se l'asl ti libera prima positivo il medico deve aprire la mutua fino al tampone di negativizzazione..non era difficile fare chiarezza fin da subito..ma con l'inps schierata contro per spendere meno soldi possibili si è preferito lasciare tutto nel limbo e non gravarla più di tanto
    L'asl del canto suo ha cominciato a liberare la gente pure postiva pur di non tenerli troppo in isolamento e la frittata è stata fatta
    Guariti per andare in società ma non guariti per andare al lavoro..geniale

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #473

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    la circolare del 12 aprile 2021 ha ribadito che serve tampone negativo ma che se l'asl ti libera prima positivo il medico deve aprire la mutua fino al tampone di negativizzazione..non era difficile fare chiarezza fin da subito..ma con l'inps schierata contro per spendere meno soldi possibili si è preferito lasciare tutto nel limbo e non gravarla più di tanto
    L'asl del canto suo ha cominciato a liberare la gente pure postiva pur di non tenerli troppo in isolamento e la frittata è stata fatta
    E infatti il nodo era proprio questo: da una parte il Medico Competente che vuole avere certezza assoluta di riammissibilita' e e dall'altra l'impossibilita' per il Medico di famiglia di prolungare la malattia.

  14. #474

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    si sarebbe tornato a vivere anche senza speranza sta tranquillo..avrebbero riaperto comunque..è che fa più comodo attribuire a lui le colpe delle chiusure di draghi e presentarlo al contempo come l'ostacolo alle riaperture..quasi decidesse lui...solito show per il popolino beone..ovvio che lo scrivano giornali anche non di destra..i giornali più diffusi sono i primi sponsor di draghi..più lo fanno sembrare un agnellino indifeso nelle mani del lupo speranza più ne purificano l'immagine
    Ma quando imparerete a svegliarvi e a non farvi prendere in giro..figurarsi se draghi se non voleva chiudere o se voleva riaprire si faceva condizionare da speranza..continuate a fare di speranza il presidente del consiglio o l'uomo che determina la maggioranza delle decisioni in consiglio dei ministri..ma per favore,createvi il vostro barabba o Gesù da sacrificare al popolo urlante ma finitela con ste minkiate..la stampa vi tratta per quello che vi mostrate..popolo arrabbiato da manipolare nel malcontento verso chi fa comodo erigere a simbolo del male
    Proprio vero che la storia da Gesù ad oggi non ha insegnato una fava.
    Gesù era così competente nella sua materia che, appunto, faceva i miracoli.
    Speranza è così incompetente nella sua materia che ha facilitato l'ascesa al cielo di molti, sia seguaci di Gesù, o di altra divinità, sia atei. E ha migliorato l'attività di secrezione della bile di tutti quelli che morti non sono.

    Per la mia bile avrei preferito un goccino di Braulio, invece di un overdose di Speranza.

  15. Lo skifoso pat ha 6 Skife:


  16. #475

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vecchiosciatore Vedi messaggio
    E infatti il nodo era proprio questo: l'impossibilita' per il medico di famiglia di prolungare la malattia.
    Non era impossibilitato ma nemmeno di fatto abilitato..nel senso che la mutua asl covid finiva con la liberatoria asl,il tempo di attesa fino a tampone negativo era lasciato alla bontà del medico..che voleva dire aprire una mutua ordinaria con la dizione proseguio sintomi da covid come consigliato da alcune regioni all'ordine dei medici oppure una mutua ordinaria con sintomi generici potenzialmente riconducibili al covid..se il medico non era disponibile erano caxxi del lavoratore
    Ora questo problema è stato finalmente risolto..resta poi una incongruenza legata ad una seconda situazione..il tempo che passa dal tampone negativo alla liberatoria asl..a mia moglie l'asl ha dato la liberatoria 7 giorni dopo il tampone..perché del ritardo asl si deve fare carico il lavoratore? per me il periodo dovrebbe restare coperto da mutua
    Possibile che il lavoratore debba pagare il ritardo dell'asl?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Gesù era così competente nella sua materia che, appunto, faceva i miracoli.
    Speranza è così incompetente nella sua materia che ha facilitato l'ascesa al cielo di molti, sia seguaci di Gesù, o di altra divinità, sia atei. E ha migliorato l'attività di secrezione della bile di tutti quelli che morti non sono.

    Per la mia bile avrei preferito un goccino di Braulio, invece di un overdose di Speranza.
    Posso essere d'accordo che la competenza di speranza non brilli di luce propria..non sono d'accordo con chi me lo spaccia come il decisore di aperture e riaperture e il perché l'ho spiegato nei messaggi precedenti
    nel mio caso speranza ha inkulato i lavoratori positivi a lungo termine per favorire l'inps evitando che li pagasse per troppo tempo..ha detto all'asl dopo tot tempo liberali anche se positivi facendo però finta di dimenticarsi che per il ritorno al lavoro il protocollo governativo prevede il tampone e che quindi sarebbe servita altra copertura mutua
    Di questo sicuramente è responsabile il ministero della salute

  17. #476

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    Non era impossibilitato ma nemmeno di fatto abilitato..
    Non esiste per il Medico di famiglia impossibilita' o abilitazione: ogni Medico di famiglia alla fine ha "molte liberta'" nel certificare il tuo stato di salute a fini malattia, salvo verifiche possibili per legge.

    Di queste liberta' ne risponde ovviamente e la sua deontologia professionale regola le sue decisioni; se ritiene che pur essendo passati 21 giorni con 5 senza sintomi ma in presenza di tampone positivo puo' decidere di metterti in malattia perche ci sono condizioni oggettive del tuo stato di salute e di questo deve essere pronto a dare giustificazione di fronte a un altro medico che verifica; per questo ho usato il termine "impossibilitato" e forse dovevo scrivere "di fatto impossibilitato".

    Se ritiene che il criterio generale che poi e' un protocollo definito dalle ASL / ATS sia valido e non rileva sintomi che lo giustifichino, certamente non ti prolunga la malattia; diverso e' il comportamento del Medico Competente che puo' avere altre ragioni per non riammetterti al lavoro.

    Come al solito la responsabilita' era fino all'ultima circolare caricata esclusivamente sui due medici, ora e' tutto chiaro; sui tempi di comunicazione da parte delle ASL/ATS degli esiti dei tamponi e delle liberatorie non mi esprimo.....

    Comunque FINE OT

  18. #477

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vecchiosciatore Vedi messaggio
    Attenzione, i protocolli di riammissione al lavoro in presenza sono differenti dalla regola generale di fine isolamento, peraltro tipico delle italiche confusioni.

    La legge prevede che il Medico Competente valuti la riammissibilita' al lavoro inteso come presenza fisica del lavoratore in base a determinati criteri uno dei quali e' che ci siano le condizioni per le quali il lavoratore riammesso non costituisca alcun pericolo per i colleghi e di questo se ne assume la piena responsabilita'.....urca!!
    In questo periodo ci sono state interpretazioni e discussioni e ogni settore (dalle aziende alla scuola) ha definito propri protocolli di riammissione; in effetti per la riammissione al luogo di lavoro era ed e' ancora generalmente richiesto un tampone negativo dopo i 21 giorni di isolamento (proprio perche' se succedesse qualche cosa il Medico Competente ne risponderebbe) mentre per uscire dall'isolamento e andare in giro la regola generale e' quella dei 21 giorni senza sintomi per almeno gli ultimi 5.

    Ogni azienda ha gestito il periodo eventuale di tempo tra la fine dell'isolamento generico (i 21 senza tampone di cui i 5 senza sintomi) e il primo tampone negativo successivo nel caso di positivita' anche dopo il 21esimo giorno per decisione del Medico Competente: chi ha il telelavoro o smart working riprende a lavorare secondo la regola generale mentre per chi deve esser fisicamente presente sul luogo di lavoro ogni azienda ha fatto un po' a modo suo: stai a casa e prendi ferie, stai a casa in permesso non retribuito, stai a casa in permesso retribuito (e questo e' stato fatto dalla maggioranza delle aziende in modo eticamente corretto perche' e' interesse dell'azienda salvaguardare tutti i lavoratori in un momento in cui di certezze scientifiche ce ne sono davvero poche). Alla base di tutto cio' ci sta(va) il guazzabuglio generato dal fatto che il medico di famiglia allo scadere del 21esimo giorno non puo' emettere un certificato di malattia proprio perche' per la regola generale non sei piu' malato.

    Classica situazione italiana.....
    a proposito di classica situazione all'italiana..oggi mio padre è andato a fare il vaccino con appuntamento alle 15,30...ha telefonato sono con la fila assembrati e lui è in coda..il medico non è ancora arrivato..sono le 17.00 quasi..siamo nella civile emilia romagna..ecco se devo incolpare speranza per le sue competenze questa a chi la metto sotto,a figliuolo che è competente per il piano vaccinale?
    Ragionare per competenze per me è sempre molto labile
    questo è il governo che vuole fare 500000 vaccinazioni al giorno...spero che mio padre per stanotte sia a casa
    Il punto dove l'hanno chiamato a vaccinarsi è un ospedale e nemmeno piccolo.

  19. #478

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    a proposito di classica situazione all'italiana..oggi mio padre è andato a fare il vaccino con appuntamento alle 15,30...ha telefonato sono con la fila assembrati e lui è in coda..il medico non è ancora arrivato..sono le 17.00 quasi..siamo nella civile emilia romagna..ecco se devo incolpare speranza per le sue competenze questa a chi la metto sotto,a figliuolo che è competente per il piano vaccinale?
    Tu pensa che invece mio cognato si è vaccinato lunedì (in Veneto). Ebbene, quando è arrivato al centro vaccinazioni non c'era nessuno ma proprio nessuno (!) tant'è che il medico ha chiesto a mia cognata se voleva vaccinarsi anche lei (non ha poi accettato trattandosi di Astrazeneca, ma questo è un altro discorso).

  20. #479

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    Tu pensa che invece mio cognato si è vaccinato lunedì (in Veneto). Ebbene, quando è arrivato al centro vaccinazioni non c'era nessuno ma proprio nessuno (!) tant'è che il medico ha chiesto a mia cognata se voleva vaccinarsi anche lei (non ha poi accettato trattandosi di Astrazeneca, ma questo è un altro discorso).
    Colpa di speranza...che non vuole aprire,non vuole vaccinare..scommetto che anche il medico che doveva arrivare da lui era Giuseppe Conte
    Hanno detto che hanno un disguido all'ospedale..un disguido..peccato le 500000 vaccinazioni erano ad un soffio senza quel disguido

  21. #480

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    ........ ha chiesto a mia cognata se voleva vaccinarsi anche lei (non ha poi accettato trattandosi di Astrazeneca, ma questo è un altro discorso).
    Male, molto male, certe cose sono da cogliere al volo!

  22. Lo skifoso vecchiosciatore ha 2 Skife:


Pagina 32 di 64 PrimoPrimo ... 222324252627282930313233343536373839404142 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •