Pagina 31 di 164 PrimoPrimo ... 21222324252627282930313233343536373839404181131 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 451 a 465 di 2458

Discussione: I responsabili

  1. #451

    Predefinito

    Ma sarebbe sta gran perdita?

    Io son di un’altra banda, ma una sx che ha venduto l’anima socialista al diavolo è inutile a chicchessia...

  2. #452

    Predefinito

    Si dovrebbe costituire un centro popolare e democratico che dovrebbe assorbire i vari partitini di centro che si sono formati (Azione, +Europa, Italia Viva (che ha un leader discutibile, ma un elettorato reale e degno di rispetto, anche se minoritario), forse la parte più progressista di Forza Italia, anche se per i miei gusti è troppo a destra).
    Una sinistra socialdemocratica che dovrebbe assorbire PSI, il relitto ex PCI del PD, LeU e compagnia.
    Un grosso partito verde (modellato su quello tedesco) che dovrebbe assorbire l'elettorato più sincero e militante del M5S.

    E a destra si organizzino come meglio credono.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #453

    Predefinito

    Il pericolo che la sinistra attuale scompaia (o quasi) secondo me è concreto.

    Se poi allargheranno a governi di larghissime intese con nemici giurati, addio "identità della contrapposizione" che mi pare sia l'unico vero collante insieme alla gestione del potere.

    Inoltre: segnalo che al sud si è fermato tutto. La scuola è ferma da un anno in quasi ogni ordine e grado. E l'economia dei lavoretti non galleggia certo con i sussidi. Ma con soldi che vengono da circuiti non virtuosi, per usare un eufemismo.

    Questo significa che il GAP culturale e poi economico e destinato ad allargarsi. Nessuno dei problemi strutturali che affligge il mezzogiorno è stato affrontato: tutti i dossier emblematici sono fallimentari o in stand by: vedi Ilva e Sanità Calabrese.

    Quando il problema della rappresentanza arriverà a deflagrare, il rischio che il Sud sia percepito e trattato come una bad company dalle regioni del nord secondo me è concreto.

  5. #454

    Predefinito

    In Francia la sx è "scomparsa", ma non è che siano finiti sotto una dittatura. In realtà non è che sia stata cancellata, è la forma partito che si è svuotata. Ma in Francia la democrazia non corre rischi. Leggo che la Hidalgo intende candidarsi per le presidenziali 2022, quindi tutta l'area progressista un proprio cavallo forte sui cui puntare ce l'ha.

    Il problema in effetti si pone se da noi dovesse prendere il potere una destra sovranista e autoritaria, che voglia mettere il bavaglio a giornali e oppositori, sul modello di ciò che succede in Ungheria e Polonia. Adesso arriverà Bisfra a dire che non è vero niente, e che è da sfigati solo pensarlo. E vabbè, beato lui che c'ha sempre la verità in tasca.

    A me rassicura di più quello che ho sentito dire ieri da Lucio Caracciolo, e cioè che la Germania non permetterà mai che in Italia si insedi un governo sovranista e antidemocratico. Peraltro è noto che a Bruxelles c'è un "cordone sanitario" attorno alla persona di Salvini...

  6. #455

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    A me rassicura di più quello che ho sentito dire ieri da Lucio Caracciolo, e cioè che la Germania non permetterà mai che in Italia si insedi un governo sovranista e antidemocratico.
    "Non siamo un paese sovrano. Sono tre le entità che governano l'Italia: BCE, agenzie di rating Usa e Germania". Abbonato a Limes, con qualche interruzione, dal primo numero.

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    Peraltro è noto che a Bruxelles c'è un "cordone sanitario" attorno alla persona di Salvini...

    Il giorno che il duo dovesse in qualche modo arrivare al governo (ma non succederà) le entità di cui sopra ti fanno arrivare lo spread a 500, garantito. Ungheria e Polonia possono anche andare in malora e farsi governare da chi gli pare, l'Italia, per ragioni economiche e strategiche, no.

    Ciò premesso, si possono comunque fare danni. Renzi: "La democrazia non si ferma in nome del virus". Mercati: "Neanche lo spread".

    https://www.repubblica.it/economia/2...BH-I0-P1-S1-T1

    L'Italia ti ringrazia Matteo.

  7. #456

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    In Francia la sx è "scomparsa", ma non è che siano finiti sotto una dittatura. In realtà non è che sia stata cancellata, è la forma partito che si è svuotata. Ma in Francia la democrazia non corre rischi. Leggo che la Hidalgo intende candidarsi per le presidenziali 2022, quindi tutta l'area progressista un proprio cavallo forte sui cui puntare ce l'ha.

    Il problema in effetti si pone se da noi dovesse prendere il potere una destra sovranista e autoritaria, che voglia mettere il bavaglio a giornali e oppositori, sul modello di ciò che succede in Ungheria e Polonia. Adesso arriverà Bisfra a dire che non è vero niente, e che è da sfigati solo pensarlo. E vabbè, beato lui che c'ha sempre la verità in tasca.

    A me rassicura di più quello che ho sentito dire ieri da Lucio Caracciolo, e cioè che la Germania non permetterà mai che in Italia si insedi un governo sovranista e antidemocratico. Peraltro è noto che a Bruxelles c'è un "cordone sanitario" attorno alla persona di Salvini...
    Lo spazio a sinistra, tolti gli attuali partiti, rimane e prima o poi qualcuno andrà ad occuparlo.

    Ma, come sottolinei tu, c'è la dimensione tempo: per organizzarsi e guadagnarsi la fiducia serve tempo.

    Su quanto la nostra destra assomigli a quella Polacca: ho molti amici "di destra" e mi raccontano che dietro la facciata ci sono correnti molto forti e molto più moderate rappresentate da Giorgetti, Zaia e anche Bagnai. Molto più interessati alla parte economica ed industriale che a quella anti-riformista.

    Vale in parte anche per Fdi. Crosetto è molto più "moderato" di quanto non si presenti la Meloni.

    In ogni caso, quella che pe voi è un elemento rassicurante, ovvero la perdita di fatto della sovranità, è in realtà un problema molto serio a cui bisognerebbe cercare di porre rimedio in maniera moderata e funzionale. Non sempre il nemico del mio nemico, è un amico.

  8. #457

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    "Non siamo un paese sovrano. Sono tre le entità che governano l'Italia: BCE, agenzie di rating Usa e Germania". Abbonato a Limes, con qualche interruzione, dal primo numero.


    Il giorno che il duo dovesse in qualche modo arrivare al governo (ma non succederà) le entità di cui sopra ti fanno arrivare lo spread a 500, garantito. Ungheria e Polonia possono anche andare in malora e farsi governare da chi gli pare, l'Italia, per ragioni economiche e strategiche, no.

    Ciò premesso, si possono comunque fare danni. Renzi: "La democrazia non si ferma in nome del virus". Mercati: "Neanche lo spread".

    https://www.repubblica.it/economia/2021/01/22/news/spread_nuova_fiammata_la_crisi_politica_e_i_richia mi_bce_spingono_i_rendimenti_sul_btp_italia-283716777/?ref=RHTP-BH-I0-P1-S1-T1

    L'Italia ti ringrazia Matteo.


    Se non era per Renzi avevano già il duo al potere.


    C'è un solo modo per evitare il duo al potere tra poco (pochi giorni o pochi anni): GOVERNARE BENE


    Renzi sta cercando di farvelo capire


    Ringrazialo! Ma prima ancora, capiscilo!

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #458

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Se non era per Renzi avevano già il duo al potere.


    C'è un solo modo per evitare il duo al potere tra poco (pochi giorni o pochi anni): GOVERNARE BENE


    Renzi sta cercando di farvelo capire


    Ringrazialo! Ma prima ancora, capiscilo!
    Ah grazie, se non era per te non lo capivo. Svegliati ! Al tuo amichetto del buon governo frega zero, vuole solo tornare al centro della scena ! Vivi nei manuali di economia, non hai capito una mazza della situazione politica in corso.

    Aveva mille modo per indirizzare l'azione del governo verso i suoi desiderata: e invece ce l'abbiamo da un mese in tv col solito mantra "noi non vogliamo le poltrone" e a dire che Conte è un vulnus per la democrazia.

    Mi tolgo dai maroni, va'...non vale la pena di perder tempo qua dentro.

  11. #459

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    "Non siamo un paese sovrano. Sono tre le entità che governano l'Italia: BCE, agenzie di rating Usa e Germania". Abbonato a Limes, con qualche interruzione, dal primo numero.
    E nei lacerti di storia in cui abbiamo ottenuto uno sprazzo improvviso e imprevedibile di sovranità, non ne abbiamo mai fatto buon uso e ci siamo puntualmente schiantati.

  12. #460

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    E nei lacerti di storia in cui abbiamo ottenuto uno sprazzo improvviso e imprevedibile di sovranità, non ne abbiamo mai fatto buon uso e ci siamo puntualmente schiantati.
    Abbiamo avuto dei margini d'iniziativa in politica estera fino alla caduta del Muro: missione in Libano, influenza in Libia e in Jugoslavia... Come dice Caracciolo, avevamo un minimo di "profondità strategica". Nel caos attuale contiamo meno di zero: va' a capire se perchè abbiamo perso la sovranità economica (per causa nostra) o perchè siamo troppo piccoli e poco armati.

  13. #461

  14. #462

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    Il problema in effetti si pone se da noi dovesse prendere il potere una destra sovranista e autoritaria, che voglia mettere il bavaglio a giornali e oppositori, sul modello di ciò che succede in Ungheria e Polonia. Adesso arriverà Bisfra a dire che non è vero niente, e che è da sfigati solo pensarlo. E vabbè, beato lui che c'ha sempre la verità in tasca.
    Non ho la verità in tasca o, almeno ho la MIA verità. Come tutti.

    Su Polonia e Ungheria non tieni conto del fatto che gran parte dell'elettorato era già "assuefatto" a una gestione autoritaria del potere; mettici anche che (è vero, ma se vi scandalizzate problemi vostri) i regimi comunisti del Patto di Varsavia si sono sempre caratterizzati per un ben radicato e diffuso razzismo e per la repressione anche violenta delle minoranze etniche e linguistiche.
    Stanno semplicemente ritornando alle vecchie abitudini e consuetudini con esclusione, FORSE, della generazione più giovane. Ma che non pesa più di tanto a livello elettorale.

    Bene, in Italia non vedo assolutamente questo pericolo. Il fascismo è vecchio di un secolo, la diffusione delle notizie è ormai istantanea e non hai di certo un unico canale di informazione controllato e censurato. In più sei saldamente all'interno della UE e questo è un fatto assodato che ha già smorzato tante "idee" rivoluzionarie partorite nel corso degli anni.
    Ti ricordo che non più tardi di due anni e mezzo fa il governo gialloverdevomito era composto da gente che fino al 4 marzo 2018 raccoglieva le firme per uscire dall'euro. Adesso sono tutti europeisti della prima ora.

    Gli "urloni" servono per far presa sulla parte di elettorato peggio attrezzata culturalmente, ma alla prova dei fatti (l'amministrazione della cosa pubblica) si sono quasi sempre rivelati deficitari se non disastrosi, perdendo le elezioni successive.
    La sinistra dovrebbe invece fare mea culpa perché da almeno trent'anni a questa parte invece di proporre preferisce individuare il babau di turno e incentrare l'azione politica (se possiamo chiamarla azione ...) sulla demonizzazione del babau in questione.
    Se non ci fossero stato Berlusconi prima e Salvini e la Meloni dopo (con Renzi in mezzo) non mi ricordo altri argomenti degni di nota negli ultimi 25 anni almeno che potessero far presa sull'elettorato "mobile".

    Molto più facile gridare al fascismo alle porte, chiamare alle armi i nuovi resistenti contro le sagre della porchetta e continuare a perdere i voti di quelli che si sono rotti le balle di questo modo di fare politica. Che non è fare politica ma solo stucchevole propaganda

  15. #463

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Abbiamo avuto dei margini d'iniziativa in politica estera fino alla caduta del Muro: missione in Libano, influenza in Libia e in Jugoslavia... Come dice Caracciolo, avevamo un minimo di "profondità strategica". Nel caos attuale contiamo meno di zero: va' a capire se perchè abbiamo perso la sovranità economica (per causa nostra) o perchè siamo troppo piccoli e poco armati.
    Direi la prima che hai scritto

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Non ho la verità in tasca o, almeno ho la MIA verità. Come tutti.

    Bene, in Italia non vedo assolutamente questo pericolo. Il fascismo è vecchio di un secolo, la diffusione delle notizie è ormai istantanea e non hai di certo un unico canale di informazione controllato e censurato. In più sei saldamente all'interno della UE e questo è un fatto assodato che ha già smorzato tante "idee" rivoluzionarie partorite nel corso degli anni.
    Ti ricordo che non più tardi di due anni e mezzo fa il governo gialloverdevomito era composto da gente che fino al 4 marzo 2018 raccoglieva le firme per uscire dall'euro. Adesso sono tutti europeisti della prima ora.


    Molto più facile gridare al fascismo alle porte, chiamare alle armi i nuovi resistenti contro le sagre della porchetta e continuare a perdere i voti di quelli che si sono rotti le balle di questo modo di fare politica. Che non è fare politica ma solo stucchevole propaganda
    Sul "fascismo" c'è una grosso fraintendimento: fascismo è stato quel particolare momento storico. Ma fascismo è anche un metodo politico che si è di volta in volta adattato alle circostanze. E quindi non ha senso dire che il pericolo fascismo non esiste e che è solo storia passata. Perché, guarda caso, anche cent'anni fa tutto era iniziato con gli "urloni", che solo a te non impressionano. Ma che evidentemente fanno molta presa su un certo elettorato, fino a mobilitarlo alle estreme conseguenze. Vedi Capitol Hill.

  16. #464

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Non ho la verità in tasca o, almeno ho la MIA verità. Come tutti.


    Sono in totale disaccordo con la tua analisi. Il rischio di fascismo c'è eccome, e mai come oggi: social, crisi economica, pandemia, immigrazione...basta un nulla per finire nel caos e invocare l'uomo d'ordine di turno. Per molti aspetti siamo come negli anni '20 del secolo scorso. La democrazia è fragile, come ha detto qualcuno, bisogna coltivarla. E meno male che dall'altra parte dell'Oceano, più per demerito dell'inquilino uscente che per merito del campo avversario, c'è stato un cambio di rotta.

    E' incredibile che sotto la lente in questo Paese ci sia sempre e solo la sinistra: si guarda la pagliuzza a sinistra e non si vede la trave che c'è dall'altra parte ! Ringraziate la sinistra se un minimo di democrazia e rispetto delle istituzioni c'è ancora in questo Paese !

    E la cosa tragica è che io, uomo di destra per cultura e formazione, devo difendere la sinistra italiana perchè è purtroppo l'unico argine al caos che sta dall'altra parte.

    Ma si vada a elezioni, Meloni premier, Salvini agli Interni e Borghi all'Economia. E così sia.
    Ultima modifica di apo; 22-01-2021 alle 11:46 AM.

  17. #465

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio


    Sono in totale disaccordo con la tua analisi. Il rischio di fascismo c'è eccome, e mai come oggi: social, crisi economica, pandemia, immigrazione...basta un nulla per finire nel caos e invocare l'uomo d'ordine di turno. Per molti aspetti siamo come negli anni '20 del secolo scorso. La democrazia è fragile, come ha detto qualcuno, bisogna coltivarla. E meno male che dall'altra parte dell'Oceano, più per demerito dell'inquilino uscente che per merito del campo avversario, c'è stato un cambio di rotta.

    E' incredibile che sotto la lente in questo Paese ci sia sempre e solo la sinistra: si guarda la pagliuzza a sinistra e non si vede la trave che c'è dall'altra parte ! Ringraziate la sinistra se un minimo di democrazia e rispetto delle istituzioni c'è ancora in questo Paese !

    E' per le anime belle come voi, per gli apostoli del distinguo, per i riformisti del nulla che si arriva dritti sparati alla dittatura.
    Non c'è bisogno d aggiungere altro.se non che la dittatura oggi è perlopiù mediatica, non serve più il bastone,basta convincere i babbei e isolare la parte sana del paese con i discorsi sulla sinistra qua e là.
    La sinistra italiana avrà mille difetti ma è l'ultimo baluardo di responsabilità e senso delle istituzioni,barriera contro populismo,odio e sovranismo

Pagina 31 di 164 PrimoPrimo ... 21222324252627282930313233343536373839404181131 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •