Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 36

Discussione: Sci alpinismo donna (60anni)

  1. #1
    Be quiet Skifoso
    Attrezzatura
    Head WC Rebels iSpeed, Salomon QST 106, Salomon MTN 88 , Tecnica Zero G Tour Pro, Nordica GPX 130

    Predefinito Sci alpinismo donna (60anni)

    Mia madre vorrebbe approcciarsi allo sci alpinismo, scia da sempre per˛ Ŕ principiante nello skialp. alta 167 pesoforma. 60anni.

    qualche consiglio su qualche modello da cercare? ovviamente vista l'etÓ un p˛ pi¨ indirizzato allo skitouring rispetto al freeride etc..

    grazie mille

  2. #2
    Be quiet Skifoso
    Attrezzatura
    Head WC Rebels iSpeed, Salomon QST 106, Salomon MTN 88 , Tecnica Zero G Tour Pro, Nordica GPX 130

    Predefinito

    Dei classici seven summits? O alternative?

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su localitÓ e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarÓ pi¨ veloce (non apparirÓ pi¨ questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ryvboy Vedi messaggio
    Dei classici seven summits? O alternative?
    Mi sono trovato con un caso d'uso similare.
    Mia madre, ultrasessantenne, ottima sciatrice "old style", poca/pochissima esperienza fuori pista.
    Si Ŕ trovata molto bene (sia in salita che in discesa...) con i Backland 85 da donna. Lei 160, sci in 158.
    Lo scarpone Ŕ un classicissimo scarpa F1 W, attacchino marker alpinist.

  5. Skife per matyt:


  6. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ryvboy Vedi messaggio
    Mia madre vorrebbe approcciarsi allo sci alpinismo, scia da sempre per├▓ ├Ę principiante nello skialp. alta 167 pesoforma. 60anni.

    qualche consiglio su qualche modello da cercare? ovviamente vista l'et├* un p├▓ pi├╣ indirizzato allo skitouring rispetto al freeride etc..

    grazie mille
    come giustamente dici te, gli conviene rimanere su un set da touring e a mio parere gli conviene puntare ad un set che complessivamente sia abbastanza leggero! Non per correre ovviamente, ma per il semplice fatto che portarsi in giro x kg di roba rispetto a yy kg di roba fÓ una bella differenza dal punto di vista divertimento, godimento della giornata e salvaguardia delle gambe per la discesa! Soprattutto quando si Ŕ "avanti" con l'etÓ..
    Ci sono svariate possibilitÓ per avere un buonissimo set ma dal peso contenuto.. e vedrai che tua madre ringrazierÓ!

    Io rimarrei su:
    - sci di 80/82/84 al max 85mm centrale (vedi Fisher Transalp 82 o 82Carbon - Volkl VTA 80 o 84 oppure il nuovo (ed interessante) Volkl RiseUP 82 - Atomic Backland 85 o 85UL - i K2 Talkback 84 ecc.. ecc..)
    - attacco ATK classico da touring tipo Haute Route 10 oppure RT10 se lo vuole con skistopper
    - scarponi un classico (e comodo) SCARPA F1

    Per quello che ho sempre potuto vedere in questi anni di skialp dove per passione (e fortuna) ho girato abbastanza e sciato un p˛ ovunque qui nel nord/est ho notato che:
    - skialper "anziano o comunque avanti d'etÓ" ITALIANO va in giro con attrezzatura mediocre o poco pi¨.. set abbastanza pesanti con relativa fatica allucinante (non tutti ma molti li ho trovati cosý)
    - skialper "anziano o comunque avanti d'etÓ" TEDESCO - AUSTRIACO - ALTO ATESINO va in giro con attrezzatura di tutto rispetto, set mediamente pesanti e si fÓ gitoni della madonna.. (anche qui, non tutti ma molti)

  7. #5
    Be quiet Skifoso
    Attrezzatura
    Head WC Rebels iSpeed, Salomon QST 106, Salomon MTN 88 , Tecnica Zero G Tour Pro, Nordica GPX 130

    Predefinito

    Gentilissimi!
    Lei in su va anche bene, quello che teme di pi¨ Ŕ la tenuta (ovviamente per etÓ e fisico) in discesa.

    Quindi non vorrei che prendere sci troppo leggeri (quindi poco stabili?) la mettano troppo in difficoltÓ in discesa

  8. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ryvboy Vedi messaggio
    Gentilissimi!
    Lei in su va anche bene, quello che teme di pi¨ Ŕ la tenuta (ovviamente per etÓ e fisico) in discesa.

    Quindi non vorrei che prendere sci troppo leggeri (quindi poco stabili?) la mettano troppo in difficoltÓ in discesa
    un normale sci touring che sia abbastanza leggero (e comunque stiamo parlando di 1100/1200g ad asta) per 82/84/85mm centrale Ŕ stabile come una tavola..
    non stiamo parlando di sci da gara da 700g!

    se consideri il set sci + attacchi puoi arrivare ai 1300/1400g.. peso pi¨ che sufficiente! Fai 1100/1200g sci + 150/200/250g di attacco a seconda di quello che prende..

    1300/1400g sci + attacco e mettici altri 1000/1100g di scarpone e fai presto a fare i conti.. si porta in giro oltre 2kg per gamba!

    Tua mamma potrÓ pur andare dove vuole, ma penso che andare in giro con le gambe "pesanti il giusto" sia meglio che andare in giro con le ancore.. poi per caritÓ, tutti facciano come vogliono..
    E comunque in ogni caso, se si riesce a trovare il giusto compromesso (in funzione all'utilizzo che se ne fÓ ovviamente) Ŕ sicuramente meglio perchŔ se tua madre si risparmia un p˛ la gamba in salita, ne gioverÓ anche nella discesa!

  9. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 4 Dolomiti Vedi messaggio
    come giustamente dici te, gli conviene rimanere su un set da touring e a mio parere gli conviene puntare ad un set che complessivamente sia abbastanza leggero! Non per correre ovviamente, ma per il semplice fatto che portarsi in giro x kg di roba rispetto a yy kg di roba fÓ una bella differenza dal punto di vista divertimento, godimento della giornata e salvaguardia delle gambe per la discesa! Soprattutto quando si Ŕ "avanti" con l'etÓ..
    Ci sono svariate possibilitÓ per avere un buonissimo set ma dal peso contenuto.. e vedrai che tua madre ringrazierÓ!

    Io rimarrei su:
    - sci di 80/82/84 al max 85mm centrale (vedi Fisher Transalp 82 o 82Carbon - Volkl VTA 80 o 84 oppure il nuovo (ed interessante) Volkl RiseUP 82 - Atomic Backland 85 o 85UL - i K2 Talkback 84 ecc.. ecc..)
    - attacco ATK classico da touring tipo Haute Route 10 oppure RT10 se lo vuole con skistopper
    - scarponi un classico (e comodo) SCARPA F1

    Per quello che ho sempre potuto vedere in questi anni di skialp dove per passione (e fortuna) ho girato abbastanza e sciato un p˛ ovunque qui nel nord/est ho notato che:
    - skialper "anziano o comunque avanti d'etÓ" ITALIANO va in giro con attrezzatura mediocre o poco pi¨.. set abbastanza pesanti con relativa fatica allucinante (non tutti ma molti li ho trovati cosý)
    - skialper "anziano o comunque avanti d'etÓ" TEDESCO - AUSTRIACO - ALTO ATESINO va in giro con attrezzatura di tutto rispetto, set mediamente pesanti e si fÓ gitoni della madonna.. (anche qui, non tutti ma molti)


    Cosa intendi per attrezzatura "mediocre e pesante" oppure "di tutto rispetto e pesante" e gitone della madonna?
    Esempi?
    Noto a volte dalle mie parti che si tende ad avere un unica scarpa non leggera ma comunque buona per camminare tipo Spectre/maestrale etc e poi due sci, uno pi¨ da divertimento e gite un p˛ pi¨ corte tipo camox da 96 preso anche lunghetto e con attacco pi¨ consistente ed una da ingaggio/velocitÓ/distanza/dislivello/primavera/insomma s'Ŕ capito :-) tipo backland 85UL/zero G 85 o comunque roba vicino al kg e un p˛ pi¨ corta con attacco striminzito tipo atk trofeo o come si chiama, che con uno spectre non ti fa correre ma non Ŕ che non ci fai 2000 metri anzi, li fai pure bene.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Ryvboy Vedi messaggio
    Mia madre vorrebbe approcciarsi allo sci alpinismo, scia da sempre per˛ Ŕ principiante nello skialp. alta 167 pesoforma. 60anni.

    qualche consiglio su qualche modello da cercare? ovviamente vista l'etÓ un p˛ pi¨ indirizzato allo skitouring rispetto al freeride etc..

    grazie mille
    Un wayback da donna preso pi¨ o meno alto come lei e come scarpa dipende da come Ŕ abituata, potrebbe andar bene una scarpa tipo F1 ma anche come il maestrale da donna, deve scegliere il piede, sicuramente l'F1 Ŕ un p˛ pi¨ agile in salita mentre il maestrale aiuta in discesa, soprattutto se si arriva dalla pista e non s'Ŕ mai usato nulla di leggero, perchŔ si non ci si deve ammazzare in salita, ma se la discesa diventa un'ansia tantovale andare con le ciaspole che si risparmia...

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #8
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Il vegio caiano di norma ha ancora i Diamir con sci da 2kg.

  12. #9

    Predefinito

    Gli skialper attempati per eccellenza sono i tirolesi austriaci, soprattutto nelle zone dove sono pi˙ diffuse le gite "easy" a due passi dai piccoli centri. Watles, Meminggebirge, Lechtal, ...

    Il set ideale da curvette attempate Ú un bell'Hagan da 85-90 al centro e con naso moooolto flessibile (cosÝ chiude stretto su qualsiasi neve) preso rigorosamente -10cm e montato col dynafit pi˙ economico che di lß hanno poco da spendere in frivolezze.

    Personalmente, per uno skialper classico, non interessato alla velocitß e alla ricerca smodata della powder, consiglierei gli ottimi Trab. Sono penalizzati da geometrie troppo conservative, per utenti smaliziati, ma in questo caso specifico Ú un plus e non un handicap. E sono costruiti molto bene e per durare a lungo.

    Come attacco, sarebbe meglio proteggere i legamenti con un dynafit turn (quello col puntale rotante). Sgancia bene e fa la differenza. Certo, pesa pi˙ di un atk crest, ma a bassa velocitß e in nevi difficili sganciano meglio di qualsiasi altro attacco.

    Per lo scarpone, salta a piÚ pari tutte quelle robe due ganci superstilose moderne. Son leggere ma a scapito dello spessore della scarpetta. Ergo, SONO FREDDI. Una signora di 60 anni preferirß 100g in pi˙, ma vorrß stare calda e comoda.

    Direi quindi un Gea NON rs oppure il vecchio Dynafit ZZero che Ú ricicciato di nuovo quest'anno con un nuovo nome (Radical mi pare). Assolutamente no Backland Carbon, Fisher Traverse o cose simili.

  13. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Gli skialper attempati per eccellenza sono i tirolesi austriaci, soprattutto nelle zone dove sono pi˙ diffuse le gite "easy" a due passi dai piccoli centri. Watles, Meminggebirge, Lechtal, ...

    Il set ideale da curvette attempate Ú un bell'Hagan da 85-90 al centro e con naso moooolto flessibile (cosÝ chiude stretto su qualsiasi neve) preso rigorosamente -10cm e montato col dynafit pi˙ economico che di lß hanno poco da spendere in frivolezze.

    Personalmente, per uno skialper classico, non interessato alla velocitß e alla ricerca smodata della powder, consiglierei gli ottimi Trab. Sono penalizzati da geometrie troppo conservative, per utenti smaliziati, ma in questo caso specifico Ú un plus e non un handicap. E sono costruiti molto bene e per durare a lungo.

    Come attacco, sarebbe meglio proteggere i legamenti con un dynafit turn (quello col puntale rotante). Sgancia bene e fa la differenza. Certo, pesa pi˙ di un atk crest, ma a bassa velocitß e in nevi difficili sganciano meglio di qualsiasi altro attacco.

    Per lo scarpone, salta a piÚ pari tutte quelle robe due ganci superstilose moderne. Son leggere ma a scapito dello spessore della scarpetta. Ergo, SONO FREDDI. Una signora di 60 anni preferirß 100g in pi˙, ma vorrß stare calda e comoda.

    Direi quindi un Gea NON rs oppure il vecchio Dynafit ZZero che Ú ricicciato di nuovo quest'anno con un nuovo nome (Radical mi pare). Assolutamente no Backland Carbon, Fisher Traverse o cose simili.
    Il dynadit con puntale rotante farebbe bene alle ginocchia di tutti, anche chi scia bene, perchŔ in neve difficile non Ŕ semplice per nessuno, nemmeno chi Ŕ bravino...
    MA, io per primo, no vogliamo sacrificare grammi su scarpe e sci quindi lo facciamo sugli attacchi purtroppo... Atk Ŕ perfetto, ma se cadi a bassa velocitÓ o Ŕ tarato molle (e poi sgancia troppo) oppure non sgancia proprio, in questo senso e solo in questo senso anche il dynafit classico (TLT SPEED) pur non essendo certificato tende a sganciare pi¨ facilmente in queste situazioni. Certo c'Ŕ chi non vuole rinunciare agli stopper, ma per mia esperienza fuori dalla pista con sci da 85 in su e leggeri fermano un piffero, ma proprio nulla...
    Per il resto sono abbastanza d'accordo, aggiungerei di non prendere lo sci troppo corto, va bene solo in salita, ma nemmeno di andare oltre la propria altezza perchŔ in salita, per uno che deve imparare creano problemi ed in discesa da 0 a -5 se si Ŕ normopeso e non si cerca tropp avelocitÓ non Ŕ male.
    IMHO...

  14. #11

    Predefinito

    Stiamo parlando di una 60enne alle prime esperienze. Normalmente sono anch'io per lo sci entro +/- 5cm la propria altezza. Ma qua si puˇ scendere fino a -10 senza troppi patemi.

  15. #12
    Be quiet Skifoso
    Attrezzatura
    Head WC Rebels iSpeed, Salomon QST 106, Salomon MTN 88 , Tecnica Zero G Tour Pro, Nordica GPX 130

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Gli skialper attempati per eccellenza sono i tirolesi austriaci, soprattutto nelle zone dove sono pi˙ diffuse le gite "easy" a due passi dai piccoli centri. Watles, Meminggebirge, Lechtal, ...

    Il set ideale da curvette attempate Ú un bell'Hagan da 85-90 al centro e con naso moooolto flessibile (cosÝ chiude stretto su qualsiasi neve) preso rigorosamente -10cm e montato col dynafit pi˙ economico che di lß hanno poco da spendere in frivolezze.

    Personalmente, per uno skialper classico, non interessato alla velocitß e alla ricerca smodata della powder, consiglierei gli ottimi Trab. Sono penalizzati da geometrie troppo conservative, per utenti smaliziati, ma in questo caso specifico Ú un plus e non un handicap. E sono costruiti molto bene e per durare a lungo.

    Come attacco, sarebbe meglio proteggere i legamenti con un dynafit turn (quello col puntale rotante). Sgancia bene e fa la differenza. Certo, pesa pi˙ di un atk crest, ma a bassa velocitß e in nevi difficili sganciano meglio di qualsiasi altro attacco.

    Per lo scarpone, salta a piÚ pari tutte quelle robe due ganci superstilose moderne. Son leggere ma a scapito dello spessore della scarpetta. Ergo, SONO FREDDI. Una signora di 60 anni preferirß 100g in pi˙, ma vorrß stare calda e comoda.

    Direi quindi un Gea NON rs oppure il vecchio Dynafit ZZero che Ú ricicciato di nuovo quest'anno con un nuovo nome (Radical mi pare). Assolutamente no Backland Carbon, Fisher Traverse o cose simili.

    Gentilissimo come sempre, e discorso molto intelligente, poi da fisioterapista son pi¨ che d'accordo sulla questione attacco
    hai anche qualche modello pi¨ adatto da consigliare nel panorama Hagan o Trab? o pi¨ o meno vanno bene tutti sui 85? (ad esempio ski trab sintesi 60?)
    Ultima modifica di Ryvboy; 23-12-2020 alle 02:26 PM.

  16. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Stiamo parlando di una 60enne alle prime esperienze. Normalmente sono anch'io per lo sci entro +/- 5cm la propria altezza. Ma qua si puˇ scendere fino a -10 senza troppi patemi.
    Anche questo Ŕ vero....

    Sugli attacchi invece, per risparmiare credo anche il classico TLT Speed intramontabile abbia il suo perchŔ...

  17. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ryvboy Vedi messaggio
    Gentilissimo come sempre, e discorso molto intelligente, poi da fisioterapista son pi¨ che d'accordo sulla questione attacco
    hai anche qualche modello pi¨ adatto da consigliare nel panorama Hagan o Trab? o pi¨ o meno vanno bene tutti sui 85? (ad esempio ski trab sintesi 60?)
    Guarderei il Trab Gavia 85, l'Hagan Core 84, l'Atomic Backland 85 donna e il Salomon MTN88 donna

  18. Skife per Matteo Harlock:


  19. #15
    Be quiet Skifoso
    Attrezzatura
    Head WC Rebels iSpeed, Salomon QST 106, Salomon MTN 88 , Tecnica Zero G Tour Pro, Nordica GPX 130

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Guarderei il Trab Gavia 85, l'Hagan Core 84, l'Atomic Backland 85 donna e il Salomon MTN88 donna
    Grazie, per curiositÓ in cosa differiscono le versioni donna ?

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •