Pagina 4 di 15 PrimoPrimo 1234567891011121314 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 220

Discussione: Mobilità Inter-Regionale vs la MONTAGNA – Processo alle intenzioni del Governo

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tommyjif Vedi messaggio
    Non parlo di andare all'estero, ma solo a casa mia in montagna. Io le multe sono disposto a prenderle per fare opposizione, non certo per il gusto di regalare soldi all'amico di Conte (Arcuri), Di Maio (RDC) o a quelli di Salvini (i pre-pensionati di quota 100) di Zingaretti e Boccia (i dipendenti pubblici).
    Guarda, non vorrei disilluderti, ma come ti han già detto in tanti, l'idea è quelle che nelle seconde case non ci si va. Punto. L'ultima è di mettere di default, tipo dal 20-22 dicembre all'epifania, tutte le regione in zona Arancione. Di defualt, senza stare lì a guardare i 21 indicatori. Il tutto per impedire gli spostamenti. E prima del 20-22 (perché da buon italiano, fatta la legge trovato l'inganno) anche se giallo limitare la possibilità di spostamenti extra confini regionali, se non comunali, solo per i soliti motivi di esigenza, salute, lavoro.

    E, comunque, non sono amico di Boccia e/o Zingaretti.

  2. #47

    Predefinito

    Io non capisco la logica. I virus é diffuso ovunque gli spostamenti non sono un problema. Il problema sono gli assembramenti.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #48
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da yakopuz Vedi messaggio
    Io non capisco la logica. I virus é diffuso ovunque gli spostamenti non sono un problema. Il problema sono gli assembramenti.
    .... Anima candida....

  5. Lo skifoso GioRad ha 2 Skife:


  6. #49

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da yakopuz Vedi messaggio
    Io non capisco la logica. I virus é diffuso ovunque gli spostamenti non sono un problema. Il problema sono gli assembramenti.
    Se non terrorizza tutti, non blocca tutti a casa, non impedisce di sciare e spostamenti vari, il governo crollerebbero e i 5s talle sarebbero tutti i strada senza tetto e stipendio e di conseguenza tengono tutti in galera.Io faccio molto conto sulla vendetta del Fato e sull'efficacia delle varie miserie e imprecazioni cadute sulle loro teste.

  7. #50

    Predefinito

    33% alle scorse elezioni: questo è il giusto risultato.
    Non resta altro che tenere duro (economicamente parlando). Sperare passino questi 24 mesi o sperare in uno sciopero fiscale serio --> default --> federalismo fiscale --> si riparte seriamente ed allora sì che l'intera nazione potrebbe tornare a crescere.

    Con le attuali disparità sociali (garantiti che non creano valore VS non-garantiti che creano valore), culturali (vedi caso Maradona), economiche (vedi mappa RDC) non si va da nessuna parte.

    Peccato perchè perdiamo due anni in cui potremo iniziare a ricostruire il Paese invece di aspettare il 2023.

    Per il resto a marzo 2021, quando finalmente si toglie il blocco ai licenziamenti diremo che vogliamo tornare a discutere della mazzata al settore turistico (come adesso diciamo di voler tornare al periodo in cui i problemi erano l'olio di palma o i gretini).

  8. Lo skifoso Fabio ha 3 Skife:


  9. #51
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    33% alle scorse elezioni: questo è il giusto risultato.
    Non resta altro che tenere duro (economicamente parlando). Sperare passino questi 24 mesi o sperare in uno sciopero fiscale serio --> default --> federalismo fiscale --> si riparte seriamente ed allora sì che l'intera nazione potrebbe tornare a crescere.

    Con le attuali disparitÃ* sociali (garantiti che non creano valore VS non-garantiti che creano valore), culturali (vedi caso Maradona), economiche (vedi mappa RDC) non si va da nessuna parte.

    Peccato perchè perdiamo due anni in cui potremo iniziare a ricostruire il Paese invece di aspettare il 2023.

    Per il resto a marzo 2021, quando finalmente si toglie il blocco ai licenziamenti diremo che vogliamo tornare a discutere della mazzata al settore turistico (come adesso diciamo di voler tornare al periodo in cui i problemi erano l'olio di palma o i gretini).
    D'accordo sullo sciopero fiscale (si farà mai?... Zaja batti un colpo se ci sei, e dai anche una scrollata a Fontana). Default potrebbe ben succedere anche senza sciopero fiscale, basta il crollo verticale del PIL in atto - ergo conseguente ammanco di decine di miliardi in entrate fiscali. Le disparità da te sottolineate, stante la camicia di forza italica, non fanno altro che abbassare il comun denominatore verso il canonico minimo - tramite drenaggio di enormi risorse finanziarie, via residuo fiscale, da Lombardia e Veneto in primis.

    Dove non sono d'accordo è l'ipotetico punto di arrivo: il federalismo fiscale. Per il semplice motivo che Roma non lo concederà mai, in quanto loro preferiscono far lavorare altri per supportare i propri consumi sfrenati (viz. gli sperperi di denaro "pubblico" nella pubblica amministrazione - parlamento, ministeri e Quirinale, punte dell'iceberg).

    Unica via di uscita è IMHO la separazione politica di diverse zone della penisola, come si aveva pre-1860. Tra l'altro, lo scenario di default con conseguente intervento "pesante" (in termini di controllo piuttosto che aiuti economici) da parte della UE, porterebbe a tale frammentazione statuale su iniziativa dei Tedeschi, cui i Francesi tenterebbero forse di opporsi...

    L'intellighenzia tedesca da tempo "vagheggia" un Nord Italia separato - ma entro la zona euro - con il resto della penisola a valuta diversa e più consona (debole).

  10. #52

    Predefinito

    La cosa divertente è che (almeno dalle ultime indiscrezioni) per andare a trovare a mmammà e a ppapà si potrà uscire di regione, ma non dal comune/città se uno magari si vuol fare una passeggiata per conto suo. Si stanno arrovellando sul numero di persone da invitare al cenone, sul grado dei parenti che si possono andare a trovare, non hanno idea che la gente magari si sposta anche per altri motivi, e non solo per forza per farsi la settimana bianca e ficcarsi nella folla. Hanno schemi mentali che rispecchiano i loro cognomi, sono nati lontano dalle Alpi. Se gli mostri una piccozza, pensano serva a zappare...

  11. Lo skifoso AskY ha 3 Skife:


  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #53
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da AskY Vedi messaggio
    I loro cognomi, sono nati lontano dalle Alpi. Se gli mostri una piccozza, pensano serva a zappare...
    Tutto vero a livello di cognomi... ma non basta, e sarebbe offensivo per tanti, a spiegarne la stupidità.

  14. #54

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    33% alle scorse elezioni: questo è il giusto risultato.
    Non resta altro che tenere duro (economicamente parlando). Sperare passino questi 24 mesi o sperare in uno sciopero fiscale serio --> default --> federalismo fiscale --> si riparte seriamente ed allora sì che l'intera nazione potrebbe tornare a crescere.

    Con le attuali disparità sociali (garantiti che non creano valore VS non-garantiti che creano valore), culturali (vedi caso Maradona), economiche (vedi mappa RDC) non si va da nessuna parte.

    Peccato perchè perdiamo due anni in cui potremo iniziare a ricostruire il Paese invece di aspettare il 2023.

    Per il resto a marzo 2021, quando finalmente si toglie il blocco ai licenziamenti diremo che vogliamo tornare a discutere della mazzata al settore turistico (come adesso diciamo di voler tornare al periodo in cui i problemi erano l'olio di palma o i gretini).
    Su qualcosa concordo, su altro no.

    No su garantiti vs non garantiti. E' una balla, nessuno è garantito ormai in Italia. E poi cosa chi non crea valore? Non crea valore chi prende il RDC, il mantenuto. Chi lavora produce sempre un valore, posto fisso o autonomo che sia.
    Piuttosto direi sovrapagati Vs sottopagati (o sovraguadgni vs sottoguadagni).
    No su speriamo che passino in fretta. Purtroppo non passeranno in fretta, nel senso che il tempo quello è, ma, purtroppo, temo assisteremo ad una serie di caz.zate pentastellate che la metà basteranno. E qualcuna è già pronta per essere lanciata.....

    Concordo che sarebbe ora di iniziare a ricostruire. Ma per farlo, oltre alle persone goiuste al posto giusto (e dico poco...) bisogna saper fare una cosa fondamentale. Ascoltare. Bisogna ascoltare chi ci lavora in quel settore, ambito etc etc. Ti faccio un esempio che conosco bene: sai perché le roforme della PA sono tutte state un fallimento? semplice, perché sono sempre state fatte da grandi, o presunti tali, personaggi in ambiti diversi della PA e non hanno mai ascoltato i lavoratori della PA. Hanno sempre formulato riforme di stampo privatistico su Enti che sono governati da leggi diverse (di diritto amm.vo). Ed ecco il risultato. E' come se chiamassero me e mi dicessero: riforma il settore tessile, settore di cui a mala pena conosco l'esistenza.
    E, purtroppo, quando ci sarà lo sblocco dei licenziamenti, e ce ne saranno, ripeto purtroppo sarà altro terreno di caccia dei pentastellati...preparatevi all'ennesimo bonus o simile (al posto di una seria ed efficace riforma del lavoro e delle leggi che lo regolano). Ma è più facile dare un bonus a debito (che tanto saran caz.zi del prossimo governo del 2023) che impegnarsi a fare riforme serie.

    Siul federalismo fiscale potrei anche concoedare; peccato che, per me, le regioni abbiano dimostrato di essere abbastanza dei carrozzoni inutili (e non lo penso da adesso causa Covid, ma da sempre). Avrei eliminato le regioni piuttosto che le Province. Anzi, io avrei fatto un po' di unioni di province (senza crearne di nuove) e le avrei rese autonome, con fondo perequativo VINCOLATO e con verifica dei finanziamenti erogati alle province più svantaggiate

  15. Skife per Pablok2:


  16. #55

    Predefinito

    Ho capito cosa mi fa tremendamente inca@@are del limite della mobilità.
    Non è solo non poter passare 15 gg a casa MIA in montagna (anche senza sciare).
    Non è solo non poter fare le mie passeggiate o giri in bici nelle vicinanze di Bologna, ma fuori comune.

    Il motivo è anche un altro.
    Io in questi mesi mi sono dato degli standard di mitigazione del rischio molto più severi di quelli del DPCM, laddove vedevo dei rischi reali.
    Non mangio in un bar dal 23 febbraio.
    Ho mangiato al ristorante solo con mia moglie o da solo a pranzo se ero in giro.
    Non sono mai più andato in un centro commerciale (salvo Ikea per motivi di necessità).
    Questa estate in montagna non andavo a casa deli amici a fare le classiche bevute, ci vedevamo solo in passeggiata.
    Mai entrato in un rifugio.
    ecc...

    In pratica mi sono autoregolato dove a mio parere c'era un rischio.

    Ecco, subire questa prigionia senza nessun rischio nè per me nè per gli altri, non lo tollero.

    Quasi quasi, giusto per sfanculare chi di dovere, mentre non mi fanno andare in montagna a casa MIA, vado in un ca@@o di centro commerciale ad infettarmi


  17. #56

    Predefinito

    Durante dei progetti H2020 sono stato spesso in Baviera e zona Stoccarda. C'erano sia i soliti prof scollegati dal mondo ma c'erano anche i tizi degli ottimi Fraunhofer che imprenditori tedeschi e questi parlando affermavano proprio quello che dici te. Dall'esterno, dalla Baviera mi dicevano, è ancora più incredibile vedere come il nord italia ancora non si sia staccato dall'italia.
    La storia della moneta debole, per quanto potrà avere ancora valore una moneta dopo che fra qualche mese o anno partirà l'iper-inflazione, l'avevo sentita già anni fa e ci volevano metter dentro grecia, spagna etc.

    In ogni caso la vera esplosione arriverà a marzo quando sbloccheranno i licenziamenti. Si parla di esuberi non di decine di persone.
    E se anche a marzo daranno soldi a debito perchè pensano che i soldi nascano sugli alberi e non salta tutto, ripeto, allora ci meritiamo tutto questo e molto peggio.

    PS: sarei per creare subito dei Fraunhofer italiani fatti bene. Ma senza che diventino poltronifici laziali e cattedre calabresi.

  18. Lo skifoso Fabio ha 3 Skife:


  19. #57

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da botto Vedi messaggio
    Ho capito cosa mi fa tremendamente inca@@are del limite della mobilità.
    Non è solo non poter passare 15 gg a casa MIA in montagna (anche senza sciare).
    Non è solo non poter fare le mie passeggiate o giri in bici nelle vicinanze di Bologna, ma fuori comune.

    Il motivo è anche un altro.
    Io in questi mesi mi sono dato degli standard di mitigazione del rischio molto più severi di quelli del DPCM, laddove vedevo dei rischi reali.
    Non mangio in un bar dal 23 febbraio.
    Ho mangiato al ristorante solo con mia moglie o da solo a pranzo se ero in giro.
    Non sono mai più andato in un centro commerciale (salvo Ikea per motivi di necessità).
    Questa estate in montagna non andavo a casa deli amici a fare le classiche bevute, ci vedevamo solo in passeggiata.
    Mai entrato in un rifugio.
    ecc...

    In pratica mi sono autoregolato dove a mio parere c'era un rischio.

    Ecco, subire questa prigionia senza nessun rischio nè per me nè per gli altri, non lo tollero.

    Quasi quasi, giusto per sfanculare chi di dovere, mentre non mi fanno andare in montagna a casa MIA, vado in un ca@@o di centro commerciale ad infettarmi
    Quoto ogni lettera e mi ritrovo in tutto!
    È un sopruso. Dove ho casa io (tra l’altro a 10 minuti di macchina dal confine regionale), mon c’è un cavolo di niente, e non c’è un canaccio in giro.
    Se consentiranno l’uscita dal Comune, ma non dalla Regione, uno che abita all’Abetone può andare a passare le vacanze al mare a Porto Ercole lo a 4 ore di auto, mente uno che abita a 100 metri dal confine regionale non ha il diritto di entrare in casa sua che vede dalla finestra!
    Veramente è il momento di dire BASTA alle assurdità!

  20. Skife per Vettore2480:


  21. #58

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Durante dei progetti H2020 sono stato spesso in Baviera e zona Stoccarda. C'erano sia i soliti prof scollegati dal mondo ma c'erano anche i tizi degli ottimi Fraunhofer che imprenditori tedeschi e questi parlando affermavano proprio quello che dici te. Dall'esterno, dalla Baviera mi dicevano, è ancora più incredibile vedere come il nord italia ancora non si sia staccato dall'italia.
    La storia della moneta debole, per quanto potrà avere ancora valore una moneta dopo che fra qualche mese o anno partirà l'iper-inflazione, l'avevo sentita già anni fa e ci volevano metter dentro grecia, spagna etc.

    In ogni caso la vera esplosione arriverà a marzo quando sbloccheranno i licenziamenti. Si parla di esuberi non di decine di persone.
    E se anche a marzo daranno soldi a debito perchè pensano che i soldi nascano sugli alberi e non salta tutto, ripeto, allora ci meritiamo tutto questo e molto peggio.

    PS: sarei per creare subito dei Fraunhofer italiani fatti bene. Ma senza che diventino poltronifici laziali e cattedre calabresi.
    Anche per me è incomprensibile, soprattutto vedendo quello che sta accadendo negli ultimi mesi. Con una propaganda continua portata avanti col solo scopo di togliere quel poco di autonomia "concessa" (fittizia, senza vera autonomia impositiva e ridimensionamento dell'apparato centrale).

    Però (lo dico con amarezza, perché tra Milano e l'Insubria sono nato e cresciuto) quando la parte più numerosa, prospera e moderna è cronicamente incapace di prendere in mano le sorti del paese, non può dare la colpa ad altri. Deve assumersene la responsabilità. E deve anche assumersi la responsabilità del degrado del collettivo del paese.

    Il rischio è che a marzo non ci sarà più niente, neanche da ricostruire.

  22. Lo skifoso rebelott ha 3 Skife:


  23. #59
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Anche per me è incomprensibile, soprattutto vedendo quello che sta accadendo negli ultimi mesi. Con una propaganda continua portata avanti col solo scopo di togliere quel poco di autonomia "concessa" (fittizia, senza vera autonomia impositiva e ridimensionamento dell'apparato centrale).

    Però (lo dico con amarezza, perché tra Milano e l'Insubria sono nato e cresciuto) quando la parte più numerosa, prospera e moderna è cronicamente incapace di prendere in mano le sorti del paese, non può dare la colpa ad altri. Deve assumersene la responsabilità. E deve anche assumersi la responsabilità del degrado del collettivo del paese.
    In effetti ci vorrebbe uno studio socio-storico-economico per capire come mai la classe "diriggente" italiana sia quel che sia, culminante in questo governo in cui su xx componenti ve n'è uno solo a Nord del Rubicone (Franceschini... vabbè).

    Ho scritto altrove che la tendenza nordista a disinteressarsi della gestione politico-economica del paese, per privilegiare l'industria e il commercio, viene da lontano e fu iniziata dai Savoja qualche lustro post unificazione.

    Un altro motivo secondo me è prettamente economico. Il Nord è ancora piuttosto ricco, in termini di assets finanziarie e reali nette... Siccome la nazione è in declino da xx anni, i redditi invece calano, anche al Nord ovviamente, ma quei cittadini in media vivono non tanto sul reddito corrente quanto consumando la ricchezza accumulata. Nel mentre, siccome non vi è income potential qui, le menti e braccia migliori se ne vanno all'estero, spesso con ticket di sola andata... Tale dinamica accelera il declino, ovviamente.

    Solo quando il grasso attorno alla cintura sarà ridotto ai minimi termini, la gente si incazzerà e farà qualcosa; probabilmente troppo tardi perchè a quel punto di economia da tutelare (salvare) sarà rimasto ben poco.

    A latere... Dopo il crack della Lega di Bossi nei mid-1990s, lo Stato ha capito che le pulsioni secessioniste potevano diventare pericolose. Da allora Roma è stata abile nell'accelerare la creazione di un senso di identità nazionale (esempio eclatante: la pressione sottotraccia a che i calciatori cantino l'inno a squarciagola, u-turn clamoroso rispetto al loro mutismo fino agli anni '80). La maggioranza dei cittadini in Lombardia e, entro certi limiti, Veneto, certo anche in Piemonte, non riesce assolutamente ad immaginare una soluzione secessionista - quasi fosse un impossibilità, non dico storica, ma addirittura metafisica. Il che non tiene, alla luce della storia della Penisola negli ultimi 2'000 anni.

    A meno che accada prima qualcosa di imprevisto, che faccia implodere il Paese e lo disintegri, magari con le benevolent guidance dei succitati tedeschi.

  24. #60

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Anche per me è incomprensibile, soprattutto vedendo quello che sta accadendo negli ultimi mesi. Con una propaganda continua portata avanti col solo scopo di togliere quel poco di autonomia "concessa" (fittizia, senza vera autonomia impositiva e ridimensionamento dell'apparato centrale).

    Però (lo dico con amarezza, perché tra Milano e l'Insubria sono nato e cresciuto) quando la parte più numerosa, prospera e moderna è cronicamente incapace di prendere in mano le sorti del paese, non può dare la colpa ad altri. Deve assumersene la responsabilità. E deve anche assumersi la responsabilità del degrado del collettivo del paese.

    Il rischio è che a marzo non ci sarà più niente, neanche da ricostruire.
    Berlusconi, espressione del mondo liberale cattolico lombardo, nel 2001 aveva i numeri per farlo. Non lo fece, non ce la fece quanto meno (alla fine cumulò più di 70 processi il Berlusconi politico...).

    PS rispondendo ad altri: guerini patuanelli e de Micheli son ministri der Norde. Lodi Trieste Piacenza.

  25. Skife per Maino:


Pagina 4 di 15 PrimoPrimo 1234567891011121314 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •