Pagina 18 di 82 PrimoPrimo ... 891011121314151617181920212223242526272868 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 256 a 270 di 1219

Discussione: Ci impediranno di andare a sciare in Svizzera?

  1. #256

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da stefi74 Vedi messaggio
    Gigiotto forse non hai capito come funziona la tassazione dei lavoratori frontalieri.
    È un sistema win-win. Come tutti i win-win a volte è un po’ più win di qua e a volte di la, ma tutti e due ci guadagnano. Se i vantaggi fossero solo per una delle due parti tranquillo che sarebbe già vietato da un pezzo. E ricordati che i frontalieri italiani in Svizzera sono una minima parte dei frontalieri totali (1. Germania; 2. Francia; 3. Italia ; 4. Austria).
    E’ un sistema win-win-loose-loose. E le posizioni corrispondono a svizzera-frontaliero-regione-stato. Come ho spiegato sono posti di lavoro sovvenzionati dai contribuenti italiani, che si appioppano le spese sociali dei lavoratori frontalieri senza ricevere in contropartita le loro tasse.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da op1976 Vedi messaggio
    Col fisco italiano preferisci non averci a che fare? Perché? Sentiamo un po’....

    Per come la vedo io, l’unica cosa che è una vera ingiustizia per i frontalieri e non poter avere il diritto alla disoccupazione come gli svizzeri. Per il resto sono ingiustizie che fanno piacere a una ristrettissima cerchia di italiani, infinitesimali rispetto alla popolazione italiana, e che non intaccano minimamente il fisco italiano, il suo utilizzo a favore della società e la redistribuzione della ricchezza. Fanno molti più danni i singoli grandi evasori che 65k di lavoratori onesti.

    - - - Updated - - -

    Aspetta stefi74, win win fino ad un certo punto. Dalla parte Svizzera win da parte di chi fa la sua ricchezza con la manodopera a basso costo, il resto sono esigenze che potrebbero essere tranquillamente regolate con l’obbligo di residenza.

    - - - Updated - - -

    Tra l’altro i Grigioni chiudono i ristoranti e bar per due settimane. E domani vediamo cosa dice il consiglio federale. Nel parlamento si litiga parecchio per le norme delle stazioni sciistiche.
    Se tu conoscessi il fisco italiano sapresti che sei colpevole fino a prova contraria. In Canada una verifica fiscale e’ normale amministrazione. Già fatte 3 senza sanzioni di particolare rilevanza se non banalità. L’audit prevede che ti mandino una lettera in busta semplice, con la quale si prende un appuntamento. Vengono in punta di piedi, senza disturbare la normale attività. Prendono le carte di cui hanno bisogno, e si rifanno vivi alla fine dell’accertamento.

    Per fare la contabilità io ho bisogno di un amministrativo due volte in settimana per 4 ore. Per lo stesso tipo di attività in Italia avrei bisogno di due persone a tempo pieno, e farebbero fatica stare dietro alle giravolte di leggi, regolamenti, circolari, interpretazioni dell’ufficio delle entrate che cambiano ogni settimana... se conosci il fisco italiano lo eviti.

    E come hai fatto notare frontalieri nonostante che la svizzera si prenda il 60% delle loro tasse, non hanno diritto neanche alla disoccupazione. Finché servono va bene. Quando non servono sono a carico dello,stato sociale italiano. Ma le tasse ve le pigliate. O non vi tenete le tasse, e le girate per intero allo stato/regione/comune italiano, o a nessuno, tanto poi il frontaliero lo tassiamo in Italia, o ve le tenete tutte, ma con gli stessi diritti di uno svizzero. E senza costi sociali per i contribuenti italiani. Per cui niente sanità gratis in italia, scuole le pagate voi, disoccupazione la pagate voi.

  2. Skife per gigiotto98:


  3. #257

    Predefinito

    Seguo con interesse le numerose interpretazioni
    sulle tassazioni dei frontalieri e affini e anche
    sulla questione dello sci aperto/chiuso.
    Dirigo in Ticino due aziende con un totale di circa
    80 collaboratori, circa il 60% sono frontalieri.
    La maggior parte occupa posti che ad un ticinese
    non interessa, magazziniere specialista stipendio
    netto circa 2200 euro/mese.
    Alcuni posti invece sono di responsabilitÃ*, capo reparto,
    qui il 60% sono sono frontalieri che lavorano con
    me da anni, stipendio netto circa 4500 euro netti più
    benefit ecc., come i residenti.
    Nel 1972 è stata firmata una convenzione Italo Svizzera
    che impedisce la doppia imposizione per chi lavora
    nel paese confinante ed abita ad una distanza di 20km
    dal confine. Le imposte (e non tasse) vengono trattenute
    in busta paga ed il 40% viene riversato allÂ’ altro paese.
    Va da se che pochi svizzeri fanno i frontalieri verso lÂ’Italia,
    Circa 70Â’000 italiani (la maggior parte) ed alcuni svizzeri i
    che vivono in Italia e lavorano qua riversano a Roma circa
    70 milioni di franchi allÂ’anno. Roma li riversa poi ai comuni
    di residenza di frontalieri (una parte).
    Ora nel 2015 è stato sottoscritto un nuovo trattato che
    impone la tassazione ordinaria ai frontalieri nello stato
    di residenza dedotto lÂ’imposta alla fonte. Questo nuovo trattato
    elimina di fatto il concetto di frontaliere ed i vari benefici
    (Imposte di alla fonte che vanno in genere dallo 0% al
    15%). I frontalieri verranno tassati con le aliquote italiane dedotti
    le imposte giÃ* versate in Svizzera. Risultato il lavoratore italiano
    in Svizzera pagherÃ* circa il 40%!!!
    Questo nuovo accordo permette al Ticino di incassare una 15 di milioni
    in più allo stato Italiano circa mezzo miliardo in più .
    A tuttÂ’oggi la Svizzera a ratificato questo nuovo accordo ma dal 2015
    a causa di continui cambiamenti di governo, di altri problemi ecc. il
    parlamento italiano non ha potuto o voluto ancora firmarlo. Conte ha promesso
    un mese fa che tale accordo verrÃ* firmato entro Natale!!!!
    Non ci credo.
    Lo stato italiano perde 1/2 miliardo di possibili introiti allÂ’anno.
    Ci sono poi tutta unÂ’altra serie di imprecisioni e fantasie sul
    frontalierato oneri imposte, e dicerie varie alle quali non
    voglio ribattere.
    Per concludere mia moglie è toscano, mia mamma era friulana,
    il mio bisnonno svizzero è emigrato in Italia
    e mio nonno ha vissuto a Livorno dove è nato mio
    padre.

    - - - Updated - - -

    Comunque chi può vada a sciare che è meglio!

  4. Skife per andy58:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #258

    Predefinito

    Ti faccio solo una semplice domanda: se questi frontalieri che vivono con 2400 chf netti al mese vivessero in Svizzera farebbero lo stesso quel lavoro con quella retribuzione? Quando togli le spese vive al netto degli aiuti che riceveresti dallo stato, come ad esempio per la cassa malati, cosa ti resterebbe in tasca a fine mese? Un reddito del genere permetterebbe ad una persona di avere una vita dignitosa o ancor peggio una famiglia? Questo per sfatare il fatto che i ticinesi certi lavori non li fanno.

    Inoltre le tue attività sarebbero redditizie in Italia al netto dell’imposizione fiscale sebbene con salari chiaramente minori? E sarebbe redditizia in Svizzera con salari dignitosi per uno svizzero che direi che dovrebbero aggirarsi intorno a 3600 chf netti al mese? Ben inteso hai tutto il diritto di fare ciò che stai facendo, ci mancherebbe, però mi sembra giusto mettere in chiaro questi punti.

    Comunque a Lugano nevica 😁

  7. Lo skifoso op1976 ha 3 Skife:


  8. #259

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ski_max Vedi messaggio
    In linea di massima, anche se non sono un fiscalista, la tassazione avviene sempre nel paese dove sei assunto, questo riguarda non solo la Svizzera, ma anche l'Italia, i patti bilaterali sono sorti poi per impedire la doppia tassazione.
    Storicamente sulla ridiscussione degli accordi con la Svizzera in difetto è sempre stata l'Italia, la quale si sostanzialmente sempre disinteressata, da un lato per l'esiguo numero a cui il fenomeno si circoscrive, dall'altro perché a tutti i comune di confine si vedevo arrivare i soldi dei ristorni. Se non va bene basta sedersi ad un tavolo.
    Esiguo numero? Tra Como e Varese sono 70000 contribuenti.

  9. #260

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da op1976 Vedi messaggio
    Ti faccio solo una semplice domanda: se questi frontalieri che vivono con 2400 chf netti al mese vivessero in Svizzera farebbero lo stesso quel lavoro con quella retribuzione? Quando togli le spese vive al netto degli aiuti che riceveresti dallo stato, come ad esempio per la cassa malati, cosa ti resterebbe in tasca a fine mese? Un reddito del genere permetterebbe ad una persona di avere una vita dignitosa o ancor peggio una famiglia? Questo per sfatare il fatto che i ticinesi certi lavori non li fanno.

    Inoltre le tue attività sarebbero redditizie in Italia al netto dell’imposizione fiscale sebbene con salari chiaramente minori? E sarebbe redditizia in Svizzera con salari dignitosi per uno svizzero che direi che dovrebbero aggirarsi intorno a 3600 chf netti al mese? Ben inteso hai tutto il diritto di fare ciò che stai facendo, ci mancherebbe, però mi sembra giusto mettere in chiaro questi punti.

    Comunque a Lugano nevica 😁
    La risposta è assolutamente no, salvo per un giovane che comincia l’attività lavorativa.
    Ora però un lavoratore a Varese può vivere con 1100 euro al mese?
    Il problema è un altro, negli anni 90 si sono messi
    Sistemi economici gli uni contro altri, detto in poche parole
    Liberalizzione selvaggia in favore di multinazionali
    Sempre più grandi che potevano delocalizzare spostare produzioni
    Come niente! Il risultato impoverimento del ceto medio,
    La massa salariale delle aziende che dirigo è quella
    Di 24 anni fa, ho dovuto aumentare la produttività ecc...
    Questi fatti non è che lo condivido, in un certo senso ci si potrebbe vergognare, ma
    questa è la realtà e non si può sfuggire da ció, tutto il resto è fantasia!

  10. Skife per andy58:


  11. #261

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Flyminibus Vedi messaggio
    Esiguo numero? Tra Como e Varese sono 70000 contribuenti.
    Sono nato e vissuto a Como, escluso questi ultimi 10 anni in Svizzera, per cui conosco bene il fenomeno.
    Certo in Ticino ci sono circa 70k frontalieri o poco meno e rappresentano una fetta importante della popolazione delle province di Como e Varese, ma in Italia ci sono 60 mln di persone.
    Poi chiaro ognuno può avere una sensibilità diversa su cosa è tanto o è poco.

  12. #262

    Predefinito

    leggo dall'intervento di conte:

    Gli italiani che andranno all'estero per turismo dal 21 dicembre al 6 gennaio al rientro dovranno sottoporsi alla quarantena. È una misura chiaramente dissuasiva: non sappiamo dove andranno e se lì saranno permesse feste. Anche gli stranieri che verranno in Italia nello stesso periodo saranno sottoposti a quarantena
    quindi il blocco nel farci andare all'estero non è perché lì potrebbero esserci maggiori fonti di contagio, ma l'obiettivo è evitare che ci si diverta

    in sintesi, dobbiamo stare puniti e tristi

  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #263

    Predefinito

    Sicuramente mi impedirà o potrebbe impedirmi di passare il Natale con i miei 😥

  15. #264

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    E’ un sistema win-win-loose-loose
    Ahi ahi Gigiotto... spero tu risieda nel Canada francofono, questo è un errore da matita rossa

  16. Lo skifoso Jagar ha 3 Skife:


  17. #265

    Predefinito

    Sorry. La fretta ed il correttore automatico. E comunque abito in Quebec

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da andy58 Vedi messaggio
    Seguo con interesse le numerose interpretazioni
    sulle tassazioni dei frontalieri e affini e anche
    sulla questione dello sci aperto/chiuso.
    Dirigo in Ticino due aziende con un totale di circa
    80 collaboratori, circa il 60% sono frontalieri.
    La maggior parte occupa posti che ad un ticinese
    non interessa, magazziniere specialista stipendio
    netto circa 2200 euro/mese.
    Alcuni posti invece sono di responsabilitÃ*, capo reparto,
    qui il 60% sono sono frontalieri che lavorano con
    me da anni, stipendio netto circa 4500 euro netti più
    benefit ecc., come i residenti.
    Nel 1972 è stata firmata una convenzione Italo Svizzera
    che impedisce la doppia imposizione per chi lavora
    nel paese confinante ed abita ad una distanza di 20km
    dal confine. Le imposte (e non tasse) vengono trattenute
    in busta paga ed il 40% viene riversato allÂ’ altro paese.
    Va da se che pochi svizzeri fanno i frontalieri verso lÂ’Italia,
    Circa 70Â’000 italiani (la maggior parte) ed alcuni svizzeri i
    che vivono in Italia e lavorano qua riversano a Roma circa
    70 milioni di franchi allÂ’anno. Roma li riversa poi ai comuni
    di residenza di frontalieri (una parte).
    Ora nel 2015 è stato sottoscritto un nuovo trattato che
    impone la tassazione ordinaria ai frontalieri nello stato
    di residenza dedotto lÂ’imposta alla fonte. Questo nuovo trattato
    elimina di fatto il concetto di frontaliere ed i vari benefici
    (Imposte di alla fonte che vanno in genere dallo 0% al
    15%). I frontalieri verranno tassati con le aliquote italiane dedotti
    le imposte giÃ* versate in Svizzera. Risultato il lavoratore italiano
    in Svizzera pagherÃ* circa il 40%!!!
    Questo nuovo accordo permette al Ticino di incassare una 15 di milioni
    in più allo stato Italiano circa mezzo miliardo in più .
    A tuttÂ’oggi la Svizzera a ratificato questo nuovo accordo ma dal 2015
    a causa di continui cambiamenti di governo, di altri problemi ecc. il
    parlamento italiano non ha potuto o voluto ancora firmarlo. Conte ha promesso
    un mese fa che tale accordo verrÃ* firmato entro Natale!!!!
    Non ci credo.
    Lo stato italiano perde 1/2 miliardo di possibili introiti allÂ’anno.
    Ci sono poi tutta unÂ’altra serie di imprecisioni e fantasie sul
    frontalierato oneri imposte, e dicerie varie alle quali non
    voglio ribattere.
    Per concludere mia moglie è toscano, mia mamma era friulana,
    il mio bisnonno svizzero è emigrato in Italia
    e mio nonno ha vissuto a Livorno dove è nato mio
    padre.

    - - - Updated - - -

    Comunque chi può vada a sciare che è meglio!
    La domanda che sorge spontanea e’ quali servizi pubblici riceva il frontaliero dallo stato svizzero o dal cantone tale da giustificare qualunque ritenuta verso l’ente pubblico elvetico. Tutti i servizi pubblici il frontaliero li riceve oltre il confine.

  18. #266

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Sorry. La fretta ed il correttore automatico. E comunque abito in Quebec

    - - - Updated - - -



    La domanda che sorge spontanea e’ quali servizi pubblici riceva il frontaliero dallo stato svizzero o dal cantone tale da giustificare qualunque ritenuta verso l’ente pubblico elvetico. Tutti i servizi pubblici il frontaliero li riceve oltre il confine.
    Se tu aprissi le porte di casa tua anche solo per far transitare 1 o 2 persone al giorno non pensi che ti aumenterebbero le spese per mantenere in ordine la casa?
    65k persone che tutti i giorni si riversano su un territorio rappresentano anche un costo. Se non sentiamo questo tipo di servizio come servizio pubblico, forse è xchè in 🇮🇹 si è abituati male.

  19. #267

    Predefinito

    Ma quelle persone non passano da casa tua. Te la puliscono, te la riparano, ti cucinano da mangiare e se ti ammali ti puliscono il culo. E ti pagano pure il pedaggio per arrivare a casa tua, e la benzina ( tassata ). Che vuoi ancora?

  20. #268

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Ma quelle persone non passano da casa tua. Te la puliscono, te la riparano, ti cucinano da mangiare e se ti ammali ti puliscono il culo. E ti pagano pure il pedaggio per arrivare a casa tua, e la benzina ( tassata ). Che vuoi ancora?
    Non lo fanno gratis, sono pagate...comunque hai il tuo mantra e mi sembra inutile andare avanti

  21. #269

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ski_max Vedi messaggio
    Non lo fanno gratis, sono pagate...comunque hai il tuo mantra e mi sembra inutile andare avanti
    E ci mancherebbe altro che lo facessero a gratis. Ma io al postino non chiedo neanche il pedaggio per passare sul vialetto di casa per consegnarmi la posta.

  22. #270

    Predefinito

    Hai ben capito cosa intendo, quindi è inutile parlar di postino che poco c'entra e che comunque qualcuno paga per mandartelo sul vialetto di casa.

    Finalmente nevica

  23. Skife per ski_max:


Pagina 18 di 82 PrimoPrimo ... 891011121314151617181920212223242526272868 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •