Pagina 79 di 274 PrimoPrimo ... 29697071727374757677787980818283848586878889129179 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1171 a 1185 di 4110

Discussione: Si può sciare? Dove e come? [Dal 23 novembre 2020 in poi]

  1. #1171

    Predefinito

    Non si potrà sciare . . . ma lo ski-foso gode sempre a vedere la neve ! ! !

  2. Lo skifoso wow ha 6 Skife:


  3. #1172

    Predefinito

    Preso da forum francese RM ...

    Ainsi en Europe, les stations de ski seront ouvertes en :
    Andorre, Autriche, Bulgarie, Espagne, Finlande, Suisse, Pologne, Norvège, Iceland, UK, Slovénie

    Les stations seront fermées en décembre et espéreront ouvrir en cours d'hiver en :
    Italie (incertitude sur certaines régions), Allemagne, France, Géorgie

    Pas d'informations précises :
    Tchéquie, Slovaquie, Russie


    Dans le reste du monde le ski sera ouvert partout et il n'y a pas d'exemples d'autres pays annonçant fermer leurs stations de ski :
    Japon, Chine, Corée du Sud, USA, Canada

  4. Lo skifoso teremar ha 3 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #1173

    Predefinito

    Già la scuola negli anni si è molto edulcorata quando era in presenza, con la DAD è veramente caduta molto in basso ... magari non con i voti che rimangono alti, ma alla "selettività" (nulla) con cui potenzialmente si possono ottenere voti alti e altrimemti irraggiungibili in presenza.

    Questi ragazzi avranno molti problemi ad affrontare le difficoltà della vita vera.
    L'ingenuità di certi insegnanti e la scarsissima competenza informatica di alcuni di loro sono veramente tanto disarmanti da farmi venire il dubbio che alcuni siano proprio fintamente ingenui, per dare voti alti a somari certificati, per non avere problemi legali dopo, quando sarebbe necessaria una sonora bocciatura al posto di una falsa e modesta promozione di fatto.

    - - - Updated - - -

    Nevicate in arrivo dai 400-700 metri in su.. Dove si può sciare organizzandosi in due con un'auto... uno fa il tassita e l'altro scende... e viceversa? A me viene in mente la tratta Passo d' Eira- Livigno partenza Mottolino.

  7. Lo skifoso pat ha 4 Skife:


  8. #1174

    Predefinito

    Testata


    Se vuoi continuare il discorso, facciamo in messaggio privato.
    La scuola dell'anno scorso aveva un solo computer collegato a una stampante. Le prese per attaccare il proprio computer e lavorare sullo stesso, non c'erano. Non fare il fenomeno. Senza computer come prepari gli appunti per i ragazzi (io oltre al libro preparo appunti per ogni classe, comprese le differenziazioni per gli alunni con bisogni particolari). Ho 9 classi e 216 ragazzi. Cosa farei in aula insegnanti tutte quelle ore, senza poter usare un computer? Mi giro i pollici. Se si valuta un insegnante per quanto producono, sono il primo a ad essere favorevole. Per le ore passate seduti a fare niente, no.

    Tu il mondo della scuola lo conosci parzialmente.

    Tra l'altro, oltre al lavoro strettamente didattico, siccome insegno pianoforte nelle scuole a indirizzo musicale (quest'anno la parte teorica, per quello ho un così alto numero di alunni), parte integrante del mio lavoro è studiare pianoforte. Teoricamente bisognerebbe avere una media di 5/6 ore al giorno passate sullo strumento, oltre al lavoro didattico (preparazione dei materiali, controllo, lezioni in presenza vere e proprie). A questo bisogna aggiungere riunioni varie

    Sono perfettamente consapevole che tutto è demandato alla responsabilità individuale del singolo insegnante, perché chi vuole galleggiare nel minimo sindacale, può farlo senza conseguenze. E qui, ci sarebbe da farne un trattato.

    Ma non c'entra col punto. Se dovessi passare 12 ore a scuola, si cui 7 buche, quando metto mani sul pianoforte, quando preparo i materiali sui due computer condivisi con tutto il corpo docente?


    Quanto a farsi il mazzo, è evidente che tu non hai idea di cosa significhi suonare uno strumento ad alti livelli, diplomarsi col massimo dei voti in una delle classi più dure e rigide d'Italia.
    L'anno del diploma di secondo livello già lavoravo, ho dovuto preparare ore di musica, incastrando tutto, dormendo 5 ore a notte per un anno, e non avendo praticamente tempo per sciare.

    Altro che diritti sindacali, ferie e altro. Farsi il mazzo di cosa significa, e non ho bisogno che mi dia il bollo di certificazione uno sconosciuto che passa ore sul forum.
    Ultima modifica di Ema93; 28-11-2020 alle 03:47 PM.


  9. #1175

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da teremar Vedi messaggio
    Preso da forum francese RM ...

    Ainsi en Europe, les stations de ski seront ouvertes en :
    Andorre, Autriche, Bulgarie, Espagne, Finlande, Suisse, Pologne, Norvège, Iceland, UK, Slovénie

    Les stations seront fermées en décembre et espéreront ouvrir en cours d'hiver en :
    Italie (incertitude sur certaines régions), Allemagne, France, Géorgie

    Pas d'informations précises :
    Tchéquie, Slovaquie, Russie


    Dans le reste du monde le ski sera ouvert partout et il n'y a pas d'exemples d'autres pays annonçant fermer leurs stations de ski :
    Japon, Chine, Corée du Sud, USA, Canada
    Domanda seria: qualcuno sa quanto incide lo sci sull'economia francese rispetto all'Italia?
    Alcune dei resorts più rinomati al mondo so o in Francia, ma come numeri come sono messi rispetto all'Italia?
    In Germania ok praticamente non ne hanno, ma a occhio mi sembra che dalla Liguria al Friuli noi ne abbiamo molti di più anche rispetto alla Francia, è quindi anche molte più persone coinvolte.
    Il non ho la minima conoscenza dello sci Francese, qualcuno può delucidarmi?

  10. #1176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    C’è altro però...
    e a forza di dire di no, dove si finisce?
    E aggiungo che parlo di un liceo ORGANIZZATO e che secondo l’ultima classifica Eduscopio-Fondazione Agnelli era tra i primi cinque d’Italia.

    Figurati che risultatoni otterrai con la DAD nelle scuole già un po’ svaccate da per loro ...

    Una generazione fatta in gran parte di ignoranti sregolati, da riacciuffare per i capelli immediatamente, altro che farsi le seghe su uno skilift o una cabinovia aperti dieci giorni prima o dopo.

  11. #1177

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da teremar Vedi messaggio
    Preso da forum francese RM ...

    Ainsi en Europe, les stations de ski seront ouvertes en :
    Andorre, Autriche, Bulgarie, Espagne, Finlande, Suisse, Pologne, Norvège, Iceland, UK, Slovénie

    Les stations seront fermées en décembre et espéreront ouvrir en cours d'hiver en :
    Italie (incertitude sur certaines régions), Allemagne, France, Géorgie

    Pas d'informations précises :
    Tchéquie, Slovaquie, Russie


    Dans le reste du monde le ski sera ouvert partout et il n'y a pas d'exemples d'autres pays annonçant fermer leurs stations de ski :
    Japon, Chine, Corée du Sud, USA, Canada
    Se prendiamo per buona questa informazione, la Spagna, Andorra (dove sono le migliori piste in “Spagna”) e l’Austria aprono, la Svizzera
    é gia aperta . . . con molto pragmatismo (visto che a vedere i dati non stanno molto meglio di noi)

    Rimangono i paesi “frugali” (Germania, Francia ed . . . . . . Italia)
    La Germania ha, praticamente, una stazione sciistica . . . Garmisch (quindi ha poco da chiudere)
    Rimangono la Francia e Italia . . .
    So di fortissime pressioni (per l’apertura a breve) in Francia (notizia da un conoscente in Val d’Isere, all’interno del consiglio di gestione)

    Quindi (probabilmente) . . . rimane l’Italia ! ! !

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #1178

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da wow Vedi messaggio
    Se prendiamo per buona questa informazione, la Spagna, Andorra (dove sono le migliori piste in “Spagna”) e l’Austria aprono, la Svizzera
    é gia aperta . . . con molto pragmatismo (visto che a vedere i dati non stanno molto meglio di noi)

    Rimangono i paesi “frugali” (Germania, Francia ed . . . . . . Italia)
    La Germania ha, praticamente, una stazione sciistica . . . Garmisch (quindi ha poco da chiudere)
    Rimangono la Francia e Italia . . .
    So di fortissime pressioni (per l’apertura a breve) in Francia (notizia da un conoscente in Val d’Isere, all’interno del consiglio di gestione)

    Quindi (probabilmente) . . . rimane l’Italia ! ! !
    Ma quante località sciistiche ha la Francia? Lo so tante, ma rispetto all'Italia?

  14. #1179

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio
    Testata


    Se vuoi continuare il discorso, facciamo in messaggio privato.
    La scuola dell'anno scorso aveva un solo computer collegato a una stampante. Le prese per attaccare il proprio computer e lavorare sullo stesso, non c'erano. Non fare il fenomeno. Senza computer come prepari gli appunti per i ragazzi (io oltre al libro preparo appunti per ogni classe, comprese le differenziazioni per gli alunni con bisogni particolari). Ho 9 classi e 216 ragazzi. Cosa farei in aula insegnanti tutte quelle ore, senza poter usare un computer? Mi giro i pollici. Se si valuta un insegnante per quanto producono, sono il primo a ad essere favorevole. Per le ore passate seduti a fare niente, no.

    Tu il mondo della scuola lo conosci parzialmente.

    Tra l'altro, oltre al lavoro strettamente didattico, siccome insegno pianoforte nelle scuole a indirizzo musicale (quest'anno la parte teorica, per quello ho un così alto numero di alunni), parte integrante del mio lavoro è studiare pianoforte. Teoricamente bisognerebbe avere una media di 5/6 ore al giorno passate sullo strumento, oltre al lavoro didattico (preparazione dei materiali, controllo, lezioni in presenza vere e proprie). A questo bisogna aggiungere riunioni varie

    Sono perfettamente consapevole che tutto è demandato alla responsabilità individuale del singolo insegnante, perché chi vuole galleggiare nel minimo sindacale, può farlo senza conseguenze. E qui, ci sarebbe da farne un trattato.

    Ma non c'entra col punto. Se dovessi passare 12 ore a scuola, si cui 7 buche, quando metto mani sul pianoforte, quando preparo i materiali sui due computer condivisi con tutto il corpo docente?


    Quanto a farsi il mazzo, è evidente che tu non hai idea di cosa significhi suonare uno strumento ad alti livelli, diplomarsi col massimo dei voti in una delle classi più dure e rigide d'Italia.
    L'anno del diploma di secondo livello già lavoravo, ho dovuto preparare ore di musica, incastrando tutto, dormendo 5 ore a notte per un anno, e non avendo praticamente tempo per sciare. Se lo ricorderà un amico di forum, quell'anno ci eravamo conosciuti, ma mai abbiamo potuto andare in montagna insieme, perché non ero libero mai.

    Altro che diritti sindacali, ferie e altro. Farsi il mazzo di cosa significa, e non ho bisogno che mi dia il bollo di certificazione uno sconosciuto che passa ore sul forum.
    tu vedi solo i problemi, peraltro banali e li utilizzi come scuse per non fare

    mancano le prese elettriche e quindi non si può fare la didattica in presenza

    stai offendendo l'intelligenza delle persone. lo sai che aggiungere una canalina e prese aggiuntive si può fare in pochi giorni? solo passati 8 mesi dall'inizio della pandemia

    in più hai millantato il tuo titolo in conservatorio a sproposito. non sei l'unico ad avere laurea e diploma in conservatorio qui dentro

    quando suoni il pianoforte se devi lavorare tutto il giorno? ti sacrifichi e lo fai la sera

    ah, no... è meglio che a sacrificarsi siano i tuoi 200 studenti

  15. #1180

    Predefinito

    Qui è una giornata umida , grigia , fuori non posso nemmeno raccogliere le foglie in giardino e quindi mi sono detto : scambiamo qualche chiacchiera tra skifosi .....ma non riesco a trovare niente , si parla di tutto ma non di SCI.
    Ora vado a pranzo , poi farò una bella passeggiata in campagna con il cane , per lo SCI riproverò stasera

  16. Lo skifoso Slalom64 ha 5 Skife:


  17. #1181

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da hippo Vedi messaggio
    Ma quante località sciistiche ha la Francia? Lo so tante, ma rispetto all'Italia?
    Sono ai livelli dell'Austria come fatturato, presenza, giornate sci ecc ... poi se trovo poste dei numeri
    Rimetto il link interessantissimo che ha postato rebelott ...

    https://vanat.ch/RM-world-report-2020.pdf
    Ultima modifica di teremar; 28-11-2020 alle 01:27 PM.

  18. Skife per teremar:


  19. #1182

  20. Skife per saluti75:

    Edo

  21. #1183

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    tu vedi solo i problemi, peraltro banali e li utilizzi come scuse per non fare

    mancano le prese elettriche e quindi non si può fare la didattica in presenza

    stai offendendo l'intelligenza delle persone. lo sai che aggiungere una canalina e prese aggiuntive si può fare in pochi giorni? solo passati 8 mesi dall'inizio della pandemia

    in più hai millantato il tuo titolo in conservatorio a sproposito. non sei l'unico ad avere laurea e diploma in conservatorio qui dentro

    quando suoni il pianoforte se devi lavorare tutto il giorno? ti sacrifichi e lo fai la sera

    ah, no... è meglio che a sacrificarsi siano i tuoi 200 studenti
    Sai qual è il problema? Che in un'azienda privata se il capo decide di aggiungere una presa, un computer, lo fa.


    Noi abbiamo chiesto al comune a settembre di potenziare la rete Internet, e stiamo ancora aspettando. Tutti i docenti contemporamente nello stesso momento non riescono a collegarsi.

    Le prolunghe da casa le porto io, faccio anche a meno delle prese aggiuntive se mi dicono che devo fare 12 ore a scuola le faccio (anche se posso esprimere in libertà, che sarebbe un caos organizzativo con il niente che abbiamo e tu che la tua persona non l'hai mai portata dentro al mio luogo di lavoro puoi forse avere dei dubbi, ma non di certo sparare sentenze).

    Sei tu che millanti una superiorità che non hai: decidi tu chi si è fatto il mazzo e chi no, decidi tu chi è parassita e chi no, senza nemmeno conoscere chi hai di fronte.

    Io le patenti non le do a nessuno, specialmente a persone come te, che mai ho conosciuto e che mai conoscerò.

    E se tu provi a darla agli altri, può anche essere che gli altri ti facciano notare che stai scrivendo inesattezze.

    Io per i miei 200 studenti in parte in DAD mi collego anche fuori orario, rispondo personalmente ad ogni email, faccio tutto quello che è un mio potere per compensare questo schifo di DAD, compreso collegarmi al sabato e alla domenica. .
    Se per farli tornare in presenza ci fanno stare 12 ore a scuola, pur non essendo d'accordo lo farò (mai scioperato in vita mia).

    E tu, dal basso della tua non conoscenza della mia persona e di quel che faccio, scrivi che io faccio sacrificare i miei studenti per me?
    Non ho mai detto che non farei le 12 ore. Ho detto che non ci credo finché lo vedo, per le difficoltà di cui sopra
    Datti una calmata, perché c'è un limite a tutto e tu sei oltre.


    PS anche da parte dei genitori, vorrei vedere. Sezioni ABC dalle 8 alle 13 DEF dalle 14 alle 19. Non pensare che i genitori piuttosto che la DAD accetterebbero. Noi abbiamo dato la possibilità a un sacco di studenti di venire in presenza. Tanti hanno rifiutato
    Ultima modifica di Ema93; 28-11-2020 alle 01:49 PM.

  22. Lo skifoso Ema93 ha 7 Skife:


  23. #1184

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da teremar Vedi messaggio
    Sono ai livelli dell'Austria come fatturato, presenza, giornate sci ecc ... poi se trovo poste dei numeri
    Rimetto il link interessantissimo che ha postato rebelott ...

    https://vanat.ch/RM-world-report-2020.pdf
    Ma rispetto all'Italia? Non riesco a farmi un'idea, a me verrebbe da dire che abbiamo molte più alpi e appennini noi della Francia e dell'Austria (per l'Austria in senso assoluto ovviamente non in rapporto alla superficie) ed anche più località sciistiche in rapporto alla popolazione rispetto alla Francia. L'Austria e la Svizzera sicuramente hanno più resorts in rapporto alla popolazione rispetto ad ogni altro paese al mondo.

  24. #1185

    Predefinito

    Allargherei anche alle seconde case, con obbligo del tampone, anche da fuori regione. Il turismo che ne deriverebbe sarebbe comunque insufficiente per aprire gli impianti da sci a livello economico

    riporto un articolo...

    "Le anticipazioni del prossimo Dpcm confermano il no allo sci, quantomeno lo sci alpino con gli impianti di risalita che rimarranno chiusi. Nonostante il regolamento proposto la scorsa settimana dalla Conferenza delle Regioni, la linea del Governo è quella di non concedere l'apertura dei comprensori.

    Sarebbero anche varate misure per impedire che ci sia la fuga verso le piste oltre confine. In Svizzera infatti si continua a sciare e anche l'Austria ha tutte le intenzioni di riaprire i comprensori per le Vacanze di Natale. Fermo restando che nelle zone Rosse e Arancioni sarà vietato muoversi dal proprio comune, per le zone Gialle ci sarà comunque tampone obbligatorio e quarantena per chi torna dall'estero. Da decidere se questo varrà da tutti i paesi o solo da alcuni. Verosimilmente tuttavia sarà obbligatorio nel caso di rientro dai paesi alpini.

    Si potrà invece trascorrere le Feste nelle seconde case ma solo se si è in zona Gialla e se le seconde case si trovano nella medesima ragione di residenza. Nelle località di montagna, sarebbe verosimilmente possibile svolgere, seppur con limitazioni, sport individuali all'aria aperta, come attualmente è possibile fare. Possibile quindi che si possano praticare sci di fondo (come ha spiegato Fabrizio Lombard, Presidente dell’AVEF, Associazione Valdostana Enti Gestori Piste Sci), sci alpinismo, ciaspolate e trekking. Così già accade per esempio a Livigno dove però, finché la Lombardia non sarà zona Gialla, possono recarsi alle piste da sci di fondo solo gli atleti o i residenti nel comune. "


    Oggi ho sentito i miei compagni di uscite, non sono residenti nella mia regione. Considerando come si vive una giornata di sci in compagnia e anche il dopo, uscendo a cena o per gli aperiti, o semplicemente la pausa pranzo, a queste condizioni non sono intenzionati a sottoscrivere nessun abbonamento stagionale, o passare una giornata sugli sci

  25. Skife per Nuvola:


Pagina 79 di 274 PrimoPrimo ... 29697071727374757677787980818283848586878889129179 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •