Mostra risultati da 1 a 14 di 14

Discussione: Termoformatura scarponi fatta in casa

  1. #1
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Lange RS 130 ,Carpani F4 Maestro, Fischer RC4 CT, Blizzard Brahma 88

    Predefinito Termoformatura scarponi fatta in casa

    Faccio una doverosa premessa. Nulla può sostituire il lavoro di un bootfitter professionista !

    Ora porto la mia esperienza.
    Ho acquistato su internet degli scarponi Nordica GPX130 ad un prezzaccio.
    Arrivati a casa li ho provati e mentre un piede era quasi perfetto al piede sinistro
    provavo un leggiero fastidio al 5° metatarsale ( base del mignolo).
    Ho portato gli scarponi a termoformare e ho preso una soletta anatomica termoformabile
    Fatto il tutto il bootfitter mi ha detto di sciarci sopra e se mi facevano ancora male avrebbe
    provveduto a fresare. Il giorno successivo ho provato gli scarponi ma il dolore, se pur diminuito, continuava
    ad esserci ed ho immaginato che al freddo e sotto continua sollecitazione ( per esperienza ) non avrebbe fatto
    che peggiorare.
    Avendo in casa una pistola termica e dopo aver visto qualche video sulla termoformatura classica mi sono chiesto
    se fosse possibile termoformare lo scarpone direttamente sul piede. Ho fatto delle prove su vecchi scarponi e poi ....
    Ho indossato gli scarponi stringedoli il giusto e ho cominciato a scaldare il punto che mi doleva.
    Controllando con attenzione il comportamento delle plastiche ho ripetuto la cosa due volte lasciandole sempre
    raffreddare naturalmente. Il giorno successivo ho riprovato gli scarponi ed ho avuto conferma che il dolore
    era scomparso. A questo punto ho fato il trattamento in altri punti dello scarpone ma tirando di più i ganci .
    Il risultato finale è che toccando lo scafo dello scarpone si sentono delle leggere bombature che prima non
    c'erano ed ora gli scarponi calzano come dei guanti senza vuoti all'interno, senza dolori e con un senso
    di avvolgimento assoluto.
    Credo che questo sistema sia adottabile solo per lievi problemi ,come i miei, ma si risparmiano un sacco di soldi
    perchè una pistola termica adatta al caso costa € 20.
    Voi cosa ne pensate ?
    NB. Le plastiche si ammorbidiscono molto ma il calore non si trasferisce troppo all'interno quindi è sopportabilissimo,
    le plastiche non sembrano rovinate anzi mantengono intatta la loro lucentezza ma le pareti dritte ore appaiono
    leggermente bombate.

  2. #2
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Rossignol Radical 9GS TPX, Atomic Redster PRO 130, Rossignol Experience 84

    Predefinito

    Che nulla può sostituire il lavoro di un bootfitter professionista

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol M19

    Predefinito

    Quando si fanno le cose con cognizione di causa, stando attenti alle temperature e alle modalità, concordo sul fatto che ci si possa arrangiare meglio di quanto riesce a fare un negozio da "una botta di forno e via"
    E' altrettanto utile raccomandare a chi non ha la dovuta manualità di evitare di imbattersi in cose più grandi di lui.

    Io lo scorso anno mi sono autotermoformato le scarpette dei mei vector, ho usato un forno industriale quindi molto preciso nella temperatura e con zero oscillazioni e ho fatto gli stessi passaggi che si fanno in negozio con i forni appositi, e mi sono termoformato la scarpetta alla perfezione. Sullo scafo mi fiderei meno ad intervenire, ma ho visto parecchi bootfitter di atleti fis operare sugli scafi ed effettivamente usano le pistole a caldo (loro hanno anche il bonus di avere attrezzi e stampi che consentono interventi molto precisi)

  5. #4
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Lange RS 130 ,Carpani F4 Maestro, Fischer RC4 CT, Blizzard Brahma 88

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    Quando si fanno le cose con cognizione di causa, stando attenti alle temperature e alle modalità, concordo sul fatto che ci si possa arrangiare meglio di quanto riesce a fare un negozio da "una botta di forno e via"
    E' altrettanto utile raccomandare a chi non ha la dovuta manualità di evitare di imbattersi in cose più grandi di lui.

    Io lo scorso anno mi sono autotermoformato le scarpette dei mei vector, ho usato un forno industriale quindi molto preciso nella temperatura e con zero oscillazioni e ho fatto gli stessi passaggi che si fanno in negozio con i forni appositi, e mi sono termoformato la scarpetta alla perfezione. Sullo scafo mi fiderei meno ad intervenire, ma ho visto parecchi bootfitter di atleti fis operare sugli scafi ed effettivamente usano le pistole a caldo (loro hanno anche il bonus di avere attrezzi e stampi che consentono interventi molto precisi)
    Io ho usato lo stampo più preciso in assoluto ...il mio piede all'interno dello scarpone.

  6. #5

    Predefinito

    Sarebbe interessante sentire il parere di Gotamart su quale impatto può avere questo tipo di trattamento sulle plastiche

  7. #6

    Predefinito

    Personalmente io direi che per quanto riguarda gli scarponi mi affiderei solo ad un professionista.
    Per gli sci il fai da te va benissimo (tuning ,lamine ,sciolina ecc) però per gli scarponi mai, specialmente sullo scafo, per la scarpetta si sono favorevole anche io alla modifica amatoriale, bucarla, farle delle tasche oppure bombare proprio la scarpetta interna,ma lo scafo non si tocca.

  8. #7
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Lange RS 130 ,Carpani F4 Maestro, Fischer RC4 CT, Blizzard Brahma 88

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alexzappa Vedi messaggio
    Sarebbe interessante sentire il parere di Gotamart su quale impatto può avere questo tipo di trattamento sulle plastiche
    Credo nessuno. È lo stesso sistema che utilizzano i bootfitter

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #8

    Predefinito

    Sulle plastiche un pò di influenza ce l'ha. poca roba ma ce l'ha.
    Per le bombature a caldo si usa il phon industriale e gli stessi attrezzi che usano i calzolai per mettere in forma (alargare-allungare) le scarpe di cuoio, quindi il sistema è tutto sommato semplice.
    Tieni presente, però, che in alcuni casi le plastiche tendono, con il tempo, a rientrare e quindi si rende necessario reintervenire. Puoi evitare che accada se dopo aver allargato a caldo fai una leggera passata di fresa per "rompere" un pò la plastica e quindi evitare l'effetto memoria. Nel caso puoi anche provare con carta smeriglio a grana grossa, la passi all'interno dello scafo dove hai fatto la bombatura.

  11. Skife per giò:

    Teo

  12. #9
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Lange RS 130 ,Carpani F4 Maestro, Fischer RC4 CT, Blizzard Brahma 88

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Sulle plastiche un pò di influenza ce l'ha. poca roba ma ce l'ha.
    Per le bombature a caldo si usa il phon industriale e gli stessi attrezzi che usano i calzolai per mettere in forma (alargare-allungare) le scarpe di cuoio, quindi il sistema è tutto sommato semplice.
    Tieni presente, però, che in alcuni casi le plastiche tendono, con il tempo, a rientrare e quindi si rende necessario reintervenire. Puoi evitare che accada se dopo aver allargato a caldo fai una leggera passata di fresa per "rompere" un pò la plastica e quindi evitare l'effetto memoria. Nel caso puoi anche provare con carta smeriglio a grana grossa, la passi all'interno dello scafo dove hai fatto la bombatura.
    Ho ripetuto la termoformatura proprio per evitare il ritorno delle plastiche ma temo che in futuro potrei avere la necessità di rifarla. Voglio però aspettare di portarli sulla neve per capire come si comportano. Lo scopo era portare la mia esperienza per chi come me ha un po' di manualità e la voglia di provare.

  13. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Tornado68 Vedi messaggio
    Ho ripetuto la termoformatura proprio per evitare il ritorno delle plastiche ma temo che in futuro potrei avere la necessità di rifarla. Voglio però aspettare di portarli sulla neve per capire come si comportano. Lo scopo era portare la mia esperienza per chi come me ha un po' di manualità e la voglia di provare.
    quindi ritorneremo a questa discussione nel 2023

  14. #11
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Lange RS 130 ,Carpani F4 Maestro, Fischer RC4 CT, Blizzard Brahma 88

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    quindi ritorneremo a questa discussione nel 2023
    No dai .... pare che le regioni si siano messe d'accordo e che ora serva solo l'ok del CTS
    ( comitato tecnico sicurezza ) e poi vedrai che apriranno gli impianti.

  15. #12

  16. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Tornado68 Vedi messaggio
    No dai .... pare che le regioni si siano messe d'accordo e che ora serva solo l'ok del CTS
    ( comitato tecnico sicurezza ) e poi vedrai che apriranno gli impianti.
    Ma CTS non era Comitato Tecnico Scientifico? cambia poco l'importante che aprano gli impianti
    chiedo solo per curiosità

  17. Skife per robertoginesi:


  18. #14
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Lange RS 130 ,Carpani F4 Maestro, Fischer RC4 CT, Blizzard Brahma 88

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da robertoginesi Vedi messaggio
    Ma CTS non era Comitato Tecnico Scientifico? cambia poco l'importante che aprano gli impianti
    chiedo solo per curiosità
    Probabilmente hai ragione tu ma come giustamente scrivi l' importante è che per fine Novembre aprano gli impianti.....e che nevichi

  19. Skife per Tornado68:


-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •