Pagina 4 di 10 PrimoPrimo 12345678910 UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 144

Discussione: Ma in Alto Adige, regione autonoma, possono aprire?

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Primo: quelli lí a Solda sono all'aperto.

    Il gestore piú che mettere gli avvisi e raccomandare a tutti le distanze e le mascherine, non puó fare molto. Quelli lí si comporterebbero cosí anche fossero sull'autobus.

    Secondo: sono per lo piú ragazzetti degli sci club.

    Saranno arrivati ben affastellati sui furgoncini, dove li avranno caricati i premurosi genitori. Sono gli stessi ragazzetti che vedi uscire da scuola e che, appena usciti da quel luogo di prevenzione totale che é l'istituto, se ne strafottono. E che sono tra i principali "indagati" quai vettori di contagio.

    Ora, mi dovete spiegare perché sotto una foto del genere urlate al "basta sci state a casa" mentre sotto ad una foto di ragazzetti senza mascherine fuori da scuola "e i genitori non gli hanno insegnato nulla?!?"
    secondo me troppa gente è rintanata in casa da mesi (o da anni) e ha perso il contatto con la realtà. se passassero all'uscita di una scuola scoprirebbero come funziona l'italia in questo momento e non starebbero a rompere i maroni per la gente in coda in seggiovia o per la ressa in funivia

    idem. sarà tutta gente che viaggia in automobile, perché se vedessero i bus di torino in ora di punta capirebbero che viaggiare in funivia è un toccasana....

  2. #47

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Slalom64 Vedi messaggio
    Alla fine basterebbe poco , delle transenne e della rete rossa x creare dei canali di accesso ......troppo complicato ?
    Meglio continuare a dare alibi a chi poi decide senza sapere e spara nel mucchio ? mah......


    sono d'accordo. Un lungo canale di accesso, o meglio ancora due convergenti al cancelletto.

    E poi ovunque metterei la fila per i single che è la cosa più intelligente inventata dai tempi del motore a scoppio

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #48

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Primo: quelli lí a Solda sono all'aperto.

    Il gestore piú che mettere gli avvisi e raccomandare a tutti le distanze e le mascherine, non puó fare molto. Quelli lí si comporterebbero cosí anche fossero sull'autobus.

    Secondo: sono per lo piú ragazzetti degli sci club.

    Saranno arrivati ben affastellati sui furgoncini, dove li avranno caricati i premurosi genitori. Sono gli stessi ragazzetti che vedi uscire da scuola e che, appena usciti da quel luogo di prevenzione totale che é l'istituto, se ne strafottono. E che sono tra i principali "indagati" quai vettori di contagio.

    Ora, mi dovete spiegare perché sotto una foto del genere urlate al "basta sci state a casa" mentre sotto ad una foto di ragazzetti senza mascherine fuori da scuola "e i genitori non gli hanno insegnato nulla?!?"
    Se non hai completamente ragione certamente non hai torto.


    Citazione Originariamente scritto da iceman Vedi messaggio
    Tu sei completamente fuori di Cabeza.
    Pazienza, me ne farò una ragione. Ma resto dell'idea che se non c'è uno shock la gente non ci arriva.

  5. #49

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Il concetto è che stante la sofferenza delle strutture sanitarie la gente, in questa fase, deve stare a casa il più possibile ed evitare contatti ravvicinati con altri. Poi possiamo spaccare il capello in quattro che questo non riduce il numero di cristiani che ogni giorno di più affollano gli ospedali.

    io aborro questa concezione.


    Ogni giorno migliaia di bambini muoiono di fame. Ma un governo che mi imponga di non buttare il cibo non lo voglio. Sono io che in autonomia e ben educato non butto il cibo. Che peraltro non finirebbe in nessun caso sul piatto del bambino morente.

  6. #50

  7. #51

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddd82 Vedi messaggio
    L'errore è stato compiuto quest'estate quando troppa gente si è dimenticata delle regole basilari per il contenimento del contagio, cosa di cui ora paghiamo le conseguenze nonostante gli scienziati avessero avvisato già a marzo del rischio concreto di una seconda ondata e della necessità di ridurre il più possibile la diffusione del virus nei mesi estivi.
    Si parla di chiudere Napoli e Milano dove ci sono i maggiori "ammassamenti" di persone, soprattutto nel trasporto pubblico, con i comportamenti estivi ci vedo ben poco collegamento.

    In AA, dato che sono un po' più svegli e hanno dei politici che invece di fare la paternale agli abitanti spesso cercano di guadagnarsi lo stipendio (lauto), le leggi nazionali - come consentito dallo statuto - le riscrivono come leggi provinciali. Eliminando le boiate e le parti inutili, cioè più o meno il 50%.
    Visto che un DPCM a livello normativo è carta igienica già rispetto a un decreto legge, fanno benissimo ad adattare delle "forti raccomandazioni" alla loro realtà.
    Piuttosto che ammazzare il comparto turistico prefericono correre qualche rischio, cosa che non hanno le palle di fare altri soggetti che ci intrattengono ormai giornalmente con conferenze stampa dagli orari incerti.

  8. #52

    Predefinito

    Eccomi di ritorno da una corsetta, visto che la palestra è chiusa, guarda caso sono passato davanti ad una chiesa, con un funerale,
    altro che sciatori, quello era un vero assembramento, tra l'altro quasi tutti anziani, alcuni con la mascherina abbassata, i più col naso di fuori.

    Non è un problema di norme ma di buon senso.

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #53

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddd82 Vedi messaggio
    Sicuro, ma se poi sei costretto a fare un lockdown generalizzato e ad affossare ancora di più l'economia, non rimarranno molti soldi alla popolazione per le attività di svago e quindi il settore turistico ne partirà comunque e più a lungo termine.

    Sono pienamente d'accordo che per gli operatori del settore sia un grosso problema e mi dispiace di ciò, ma purtroppo mi sembra che la situazione non presenti altre vie d'uscita e l'esperienza anche delle altre nazioni sembra confermare ciò.

    L'errore è stato compiuto quest'estate quando troppa gente si è dimenticata delle regole basilari per il contenimento del contagio, cosa di cui ora paghiamo le conseguenze nonostante gli scienziati avessero avvisato già a marzo del rischio concreto di una seconda ondata e della necessità di ridurre il più possibile la diffusione del virus nei mesi estivi.

    Vedi ddd, forse siamo già più avanti di te nelle riflessioni, e partiamo dal presupposto che, con le infelici misure adottate, il mantenimento delle aperture delle scuole, gli scarsi o nulli accorgimenti presi nel settore dei trasporti, non c'è la minima possibilità della flessione della curva dei contagi. Salvo che questa sia determinata dalle fasi, di punta e di stasi, della epidemia.

    Quindi, non alla scadenza del 24 novembre, ma ben prima, forse domenica, forse dopo la ricorrenza dei morti, interverranno misure ben più vincolanti. Misure peraltro inutili, perché in assenza dello stop delle scuole e del venir meno delle pressioni sui trasporti, lo stop sui movimenti regionali o comunali con una epidemia ormai diffusa e radicata non ha alcun senso.

    Quindi, vista la pesantezza del periodo che viviamo e che vivremo, lasciaci almeno quest'ultima boccata d'aria prima della nuova apnea, che può tradursi o meno in una giornata diversa, o può limitarsi anche alla sola libertà del pensiero di poterlo fare.
    Pensiero che fra breve sarà negato.
    Grazie

  11. #54

    Predefinito

    Assembramento finito, solo la solita ansia dei ragazzi di voler salire subito, basta aspettare.
    Gli stessi ragazzi farebbero assembramento ovunque, anche con le piste chiuse.
    E' una questione di buon senso non di regole.




    - - - Updated - - -

    Anche a monte si scia tranquilli
    sono decisamente più invidioso che indignato


  12. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alan1 Vedi messaggio
    Assembramento finito, solo la solita ansia dei ragazzi di voler salire subito, basta aspettare.
    Gli stessi ragazzi farebbero assembramento ovunque, anche con le piste chiuse.
    E' una questione di buon senso non di regole.




    - - - Updated - - -

    Anche a monte si scia tranquilli
    sono decisamente più invidioso che indignato

    Alla fine vedi che sono sempre le persone che creano i problemi....
    Nel caso specifico se un allenatore , basta uno , si mette in piedi su di una sedia e tirando quattro urlacci minaccia i ragazzi di tornare tutti a casa se non rispettano le indicazioni date vedresti che le cose vanno al loro posto.

    PS faccio questo esempio perché ho visto personalmente certi allenatori fare ben altro con certi elementi un po' fuori dal coro....

  13. #56

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Sottoscrivo fino all'ultima virgola. Io sarei per mandare a reti unificate alle 20 un filmato dove si vede l'agonia di un malato di covid in qualche reparto di rianimazione, poi vedi se ti vien voglia di andare a sciare a ottobre. Ma non credo servirebbe, l'umanità ormai è irrecuperabile.
    io invece sarei un pò e un pò nel senso che giustamente c'è chi con lo sci ci vive e non si possono abbandonare allo stesso tempo bisognerebbe essere più duri nel far rispettare le regole.
    concordo con il fatto che il problema sono i trasporti pubblici ed è li che si doveva intervenire.
    Il rischio Covid al bar/ristorante c'è o non c'è sia prima che dopo le 18 tutto dipende se si rispettano le regole oppure no. idem al mare come in montagna in estate o in inverno.

  14. #57

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fra67 Vedi messaggio
    Vedi ddd, forse siamo già più avanti di te nelle riflessioni, e partiamo dal presupposto che, con le infelici misure adottate, il mantenimento delle aperture delle scuole, gli scarsi o nulli accorgimenti presi nel settore dei trasporti, non c'è la minima possibilità della flessione della curva dei contagi. Salvo che questa sia determinata dalle fasi, di punta e di stasi, della epidemia.

    Quindi, non alla scadenza del 24 novembre, ma ben prima, forse domenica, forse dopo la ricorrenza dei morti, interverranno misure ben più vincolanti. Misure peraltro inutili, perché in assenza dello stop delle scuole e del venir meno delle pressioni sui trasporti, lo stop sui movimenti regionali o comunali con una epidemia ormai diffusa e radicata non ha alcun senso.

    Quindi, vista la pesantezza del periodo che viviamo e che vivremo, lasciaci almeno quest'ultima boccata d'aria prima della nuova apnea, che può tradursi o meno in una giornata diversa, o può limitarsi anche alla sola libertà del pensiero di poterlo fare.
    Pensiero che fra breve sarà negato.
    Grazie
    Guarda, capisco benissimo la necessità di prendere almeno una boccata d'aria e se uno abita a un tiro di schioppo da Solda non vedo nulla in contrario con il fatto di farsi una sciata (non è quello che fa la differenza, anche se in una coda come quella di Cervinia non mi sarei mai infilato, ma piuttosto avrei convertito la giornata in una passeggiata nei boschi valdostani).

    Quello che trovo assurdo è leggere di gente che in questo periodo vuole viaggiare di regione in regione, prendere alberghi e girare per ristoranti, e poi al ritorno magari pretendere pure di fare il tampone (con tutte le problematiche di smaltimento delle richieste di tampone) per un mero passatempo, come paventato in alcuni post iniziali.
    Ultima modifica di ddd82; 28-10-2020 alle 03:40 PM.

  15. #58
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol M19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    La VDA secondo me non vuole farlo, e il motivo può essere il disinteresse di Cervinia, che già è stata messa alla gogna (dopo che a solda e in senales quella situazione temporanea di sabato era persistente da settimane), a fronte di 5000 presenze nel weekend...
    Con previsioni del genere (alle aperture gli scorsi anni c'era il triplo della gente) e anzi, peggiorative, preferiranno aspettare l'evolversi della situazione...
    Evidentemente mi sbagliavo:
    https://www.sciaremag.it/turismo/cer...ti-giovedi-29/

    E la mossa potrebbe essere astuta:
    La francia stasera pare entri in lockdown, e pare che la svizzera applicherà sempre stasera delle forti restrizioni, che potrebbero includere la chiusura impianti, se non la chiusura dei confini.

    Così alto adige e cervinia rimarrebbero tra le poche stazioni aperte oltre a quelle austriache (in pratica solo hintertux) e diventerebbero il solo posto per gli atleti dove allenarsi...

    Urge pertanto che Fabio crei uno sciclub agonistico "skiforum" così la prossima settimana... tutti a cervinia

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da ddd82 Vedi messaggio
    Guarda, capisco benissimo la necessità di prendere almeno una boccata d'aria e se uno abita a un tiro di schioppo da Solda non vedo nulla in contrario con il fatto di farsi una sciata (non è quello che fa la differenza, anche se in una coda come quella di Cervinia non mi sarei mai infilato, ma piuttosto avrei convertito la giornata in una passeggiata nei boschi valdostani).

    Quello che trovo assurdo è leggere di gente che in questo periodo vuole viaggiare di regione in regione, prendere alberghi e girare per ristoranti, e poi al ritorno magari pretendere pure di fare il tampone (con tutte le problematiche di smaltimento delle richieste di tampone) per un mero passatempo, come paventato in alcuni post iniziali.
    Pensa che io trovo assurdo leggere di gente che ogni mattina intasa i mezzi delle grandi città per andare a scaldare una sedia in un ufficio o in una scuola quando le stesse cose le potrebbe fare a casa propria con una scrivania e una connessione.

    Operai a parte (che difficilmente hanno una fabbrica in una grande città) e addetti alle vendite, rappresentano una piccola parte di ciò che ogni giorno si muove sui mezzi pubblici, che è per la stragrande maggioranza composta da lavori del settore terziario.
    Che queste persone debbano andare in un ufficio oggi, quello si che mi pare assurdo...

  16. #59

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio

    Pensa che io trovo assurdo leggere di gente che ogni mattina intasa i mezzi delle grandi città per andare a scaldare una sedia in un ufficio o in una scuola quando le stesse cose le potrebbe fare a casa propria con una scrivania e una connessione.

    Operai a parte (che difficilmente hanno una fabbrica in una grande città) e addetti alle vendite, rappresentano una piccola parte di ciò che ogni giorno si muove sui mezzi pubblici, che è per la stragrande maggioranza composta da lavori del settore terziario.
    Che queste persone debbano andare in un ufficio oggi, quello si che mi pare assurdo...
    Infatti è assurdo che tutto ciò che possa essere fatto in smart-working non venga fatto in tale modalità di lavoro.

  17. #60

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Signor ddd82, c'é gente che col week-endino a Solda ci vive.

    Se si possono tenere aperte le metropolitane per portare la gente in ufficio, si possono tenere aperte le funivie per permettere alla gente che ci vive di lavorare.

    Il DPCM é un insulto all'intelligenza. Tentano di salvare le attivitá lavorative e vogliono colpire il tempo libero e lo sport. Ma il tempo libero e lo sport, per gli addetti, SONO ATTIVITÁ LAVORATIVE.
    Ascolta, se a personaggi così gli dai retta e occasione di rispondere, è anche un po' colpa tua che in un certo modo gli dai occasione di sfogare le loro frustrazioni e paure su un forum di sciatori, anzichè andare a pagamento "da uno bravo". Tanto o trattasi di troll, o trattasi di persona totalmente impanicata (a torto o a ragione), in ogni caso è vana ogni forma di confronto!

Pagina 4 di 10 PrimoPrimo 12345678910 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •