Pagina 15 di 131 PrimoPrimo ... 567891011121314151617181920212223242565115 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 211 a 225 di 1956

Discussione: Nuovo dpcm impianti chiusi

  1. #211

    Predefinito

    @Stefi74 Concordo pienamente sulla distinzione dei ruoli: la decisione (informata e strategica) spetta al politico, non al medico. E questo è attualmente un problema enorme, se non il principale.

    Sono anche d'accordo che non ci sia solo "vivo" o "morto", ma anche i danni permanenti e a lungo termine devono essere presi in considerazione.

    Parliamone: posta dati e link se li hai. È fondamentale.

    Per dire cosa è rilevante o no dal punto di vista scientifico, bisogna prima definirlo. Altrimenti lasciamo la discussione ai politici.

    Una mortalità del 2 per mille è circa la metà dell'intera mortalità italiana su base annua (200'000 decessi). Una letalità del 2 per mille è dell'ordine di una comune influenza (circa il doppio).

  2. #212

    Predefinito Nuovo dpcm impianti chiusi

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    oltre al numero di morti under 40 in Italia ci dici anche il numero di handicap a vita?

    non confondiamo il dramma umano di una famiglia con le scelte per una nazione
    In Italia non ho dati. Ho i miei e quelli della SARS e della MERS (i due virus più simili).
    SARS: dei casi critici, 20% ha disturbi cognitivi a 5 anni. 15% diminuzione della capacità respiratoria e della diffusione del CO. Un paziente su 6 artralgie croniche.
    MERS: insufficienza respiratoria 18% dei pazienti.
    COVID (dati miei, non pubblicati, ma i miei colleghi in Italia mi dicono circa la stessa cosa): nessuno ha ripreso il lavoro a 6 mesi. Disturbi cognitivi 70% a 6 mesi. Lesioni nervose periferiche (non reversibili) circa 25% (intendo incapacità a tenere in mano una penna eh). Insufficienza respiratoria 10%
    Sono cose già note dalla SARS e dalla MERS. Cambiano un po’ le percentuali ma siamo ancora agli inizi. Personalmente ciò che mi preoccupa di più a lungo termine sono i danni neurologici periferici e respiratori (fibrosi polmonare). Abbiamo pazienti che sono vivi ma che resteranno tetraplegici a vita o ossigeno-dipendenti.
    A livello cognitivo sono i danni di una ipossia prolungata (come se resti a 8000 m tre settimane); in genere meno gravi ma comunque visibili.

    PS per Rebelott: i dati precisi non li ha ancora nessuno. Lo studio più grande terminerà tra un anno circa. Questi sono dati molto grossolani e preliminari.

  3. Skife per stefi74:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #213

    Predefinito

    Per un medico, anche un solo paziente deceduto nel proprio reparto é, GIUSTAMENTE, uno di troppo.

    Per un amministratore, un politico, se per salvare quel paziente devo mettere a rischio la vita di altri 10, é una perdita accettabile.

    Il problema é quando il politico non ha il coraggio di assumersi le sue responsabilitá...

  6. Lo skifoso Matteo Harlock ha 5 Skife:


  7. #214

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da stefi74 Vedi messaggio
    In Italia non ho dati. Ho i miei e quelli della SARS e della MERS (i due virus più simili).
    SARS: dei casi critici, 20% ha disturbi cognitivi a 5 anni. 15% diminuzione della capacità respiratoria e della diffusione del CO. Un paziente su 6 artralgie croniche.
    MERS: insufficienza respiratoria 18% dei pazienti.
    COVID (dati miei, non pubblicati, ma i miei colleghi in Italia mi dicono circa la stessa cosa): nessuno ha ripreso il lavoro a 6 mesi. Disturbi cognitivi 70% a 6 mesi. Lesioni nervose periferiche (non reversibili) circa 25% (intendo incapacità a tenere in mano una penna eh). Insufficienza respiratoria 10%
    Sono cose già note dalla SARS e dalla MERS. Cambiano un po’ le percentuali ma siamo ancora agli inizi. Personalmente ciò che mi preoccupa di più a lungo termine sono i danni neurologici periferici e respiratori (fibrosi polmonare). Abbiamo pazienti che sono vivi ma che resteranno tetraplegici a vita o ossigeno-dipendenti.
    A livello cognitivo sono i danni di una ipossia prolungata (come se resti a 8000 m tre settimane); in genere meno gravi ma comunque visibili.

    PS per Rebelott: i dati precisi non li ha ancora nessuno. Lo studio più grande terminerà tra un anno circa. Questi sono dati molto grossolani e preliminari.
    stai descrivendo una situazione da peste del 300, siamo seri...

    ripeto dei 36.000 morti quanti sotto in 40 anni, e quanti handicap permanenti?

  8. #215

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    stai descrivendo una situazione da peste del 300, siamo seri...

    ripeto dei 36.000 morti quanti sotto in 40 anni, e quanti handicap permanenti?
    Ti ho risposto, e sono serio, anche perché lo faccio di mestiere il medico e non solo su internet. I riferimenti (SARS e MERS) li trovi su Pubmed (è gratis, è open).
    I morti sotto i 40 anni li trovi (Italia) su ISS. Handicap no. Anche perché non esiste uno strumento condiviso per misurare l’handicap.
    Se preferisci poi una bella bugia a una brutta realtà come vuoi, sono scelte.

  9. Lo skifoso stefi74 ha 7 Skife:


  10. #216

    Predefinito

    Dati aggiornati al 13 ottobre
    FASCIA D'ETÀ MORTI QUOTA % LETALITÀ
    0-9 4 0%
    0,0%
    10-19 0 0%
    0,0%
    20-29 15 0%
    0,0%
    30-39 70 0,2%
    0,2%
    40-49 320 0,9%
    0,7%
    50-59 1.270 3,5%
    2,1%
    60-69 3.629 10,0%
    8,6%
    70-79 9.454 26,1%
    23,3%
    80-89 14.808 40,9%
    32,2%
    >90 6.662 18,4%
    32,3%
    Non noto 1 0%
    4,3%
    Totale 36.233 100%
    10,1%

  11. #217

    Predefinito

    Visto che ci sono un po' di svizzeri, sbaglio o PARE ci sia un rallentamento della curva dei contagi, ora più o meno costanti negli ultimi giorni?

    E visto che la Svizzera in questa seconda ondata è avanti rispetto all'Italia, forse si può attendere qualche buona notizia in Italia tra una o due settimane

  12. Skife per pierr:

    apo

  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #218

    Predefinito

    Per ora non rallenta anzi...attenzione ai tempi di processamento dei tamponi e di comunicazione all’OFSP. Sono la spiegazione al fatto che le curve dei positivi sono (specie in un paese piccolo come la Svizzera) molto “seghettate” se si usa una scala temporale breve.
    Meglio vedere i dati su minimo una settimana/10 gg (nel canton VD i ricoveri sono triplicati in 10 gg).

  15. #219

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Visto che ci sono un po' di svizzeri, sbaglio o PARE ci sia un rallentamento della curva dei contagi, ora più o meno costanti negli ultimi giorni?

    E visto che la Svizzera in questa seconda ondata è avanti rispetto all'Italia, forse si può attendere qualche buona notizia in Italia tra una o due settimane
    Ci sono due motivi per i quali il numero di positivi può rallentare la sua crescita:
    1) diminuiscono le persone che si infettano;
    2) le persone che si contagiano continuano ad aumentare ma peggiora la capacità di trovarle.

    Io non metterei la mano sul fuoco sul fatto che quando vedremo un rallentamento sarà per il primo motivo.

  16. Skife per Ilmrak:


  17. #220

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Visto che ci sono un po' di svizzeri, sbaglio o PARE ci sia un rallentamento della curva dei contagi, ora più o meno costanti negli ultimi giorni?

    E visto che la Svizzera in questa seconda ondata è avanti rispetto all'Italia, forse si può attendere qualche buona notizia in Italia tra una o due settimane
    Qua dicono così
    https://www.tvsvizzera.it/tvs/corona...4oS5OLKi6DcwwE

  18. Skife per montfort:


  19. #221

  20. #222

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Crespeina Vedi messaggio
    Qualcuno mi sa spiegare perché la situazione peggiore in Europa è in Belgio?
    Suppongo perché facciano lavorare in ospedale anche i medici positivi ma asintomatici...e no,non sto scherzando!!!

    Penso anche che avere tutti i palazzi europei e di conseguenza centinaia di migliaia di persone che vanno e vengono da tutta Europa possa aver influito non poco.

  21. #223

    Predefinito

    Perchè è la capitale dell'Europa e dall'Europa arriva sempre il peggio, e poi non briilano i belgi per organizzazione. Vi ricordate di Moleembek? Fanno sempre figutre da peracottari. E non per niente i belgi sono in tutte le barzellette dei francesi come i più tonti... Giusto per sorridere, a denti stretti.....

  22. #224

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da stefi74 Vedi messaggio
    Per ora non rallenta anzi...attenzione ai tempi di processamento dei tamponi e di comunicazione all’OFSP. Sono la spiegazione al fatto che le curve dei positivi sono (specie in un paese piccolo come la Svizzera) molto “seghettate” se si usa una scala temporale breve.
    Meglio vedere i dati su minimo una settimana/10 gg (nel canton VD i ricoveri sono triplicati in 10 gg).


    20 Ottobre: 3008
    21 Ottobre: 5596
    22 Ottobre: 5256
    23 Ottobre: 6634
    24-26 Ottobre: media giornaliera di 5813
    27 Ottobre: 5949


    La serie comincia a essere statisticamente importante, e l'appiattimento della cura arriva una decina di giorni dopo l'esplosione e il grande spavento, che qualche cambiamento nei comportamenti lo avranno provocato, al di là delle regole rafforzate per favorire distanziamento e uso di mascherine.


    L'andamento di ricoveri e morti segue temporalmente il trend dei contagi, quelli di oggi sono relativi a contagi di diversi giorni fa

  23. #225

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Perchè è la capitale dell'Europa e dall'Europa arriva sempre il peggio, e poi non briilano i belgi per organizzazione. Vi ricordate di Moleembek? Fanno sempre figutre da peracottari. E non per niente i belgi sono in tutte le barzellette dei francesi come i più tonti... Giusto per sorridere, a denti stretti.....
    Ultimamente la tua partecipazione ha pochi interventi piacevoli. Prova a pensarci, anzi "ragionaci sopra".

Pagina 15 di 131 PrimoPrimo ... 567891011121314151617181920212223242565115 ... UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •