Pagina 42 di 182 PrimoPrimo ... 32333435363738394041424344454647484950515292142 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 616 a 630 di 2728

Discussione: Come rovinare la giornata, la settimana, il mese... l'anno......

  1. #616

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da wow Vedi messaggio
    Tutto puó essere ma, in realtà, la linea editoriale di TUTTI i giornali del gruppo (e non solo la stampa) era giá da tempo di questo tenore
    e ben prima che il direttore della stampa si beccasse il covid . . . quindi, caro Apo, la “giustificazione” non sta in piedi
    Se avete abbastanza fegato beccatevi per una volta la Palombelli su rete 4 a ora di cena, e poi mi dite. Altro che catastrofismo...

  2. #617
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    il problema non è tanto la perdita economica che magari rimborsano pure (dove mi sto orientando per lo stagionale, Bardonecchia, non c'è ancora nulla né di prezzi, né di rimborso: dovrebbero pubblicare qualcosa nei prossimi giorni... spero almeno vista l'aria che tira) quanto il nervoso che so già mi monterà su

    anche perché sta gufata del lockdown natalizio è una spada di Damocle
    Chttefrega del Natale. IO in quelle due settimane in Pustertal mai ci metto piede... troppo caos.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #618

    Predefinito

    troppo caos ovunque, ma a me piace un sacco sciare coi miei figli e quei giorni sono sempre una occasione di sciate divertenti con loro. idem con dei miei amici, considerato che chi ha figli a casa si prende le ferie in quel periodo

    mi consolo che pasqua è a inizio aprile, spero almeno lì si possa fare qualcosa di divertente

  5. #619
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gian Maria Vedi messaggio
    io penso che a livello centrale pensano che salvare la stagione estiva o il calcio sia essenziale per la nostra economia, mentre salvare il comparto montagna-neve inverno NO..."tanto sono 4 fighetti danarosi in via di estinzione"...per me ci percepiscono così, anche se non è assolutamente vero. ....spero tengano conto della economia di intere valli che andranno sicuramente in sofferenza.
    No è che cui percepiscono "così".

    E' che essendo la classe diriggente, perlomeno stando a quel che vediamo regolarmente sui media, di estrazione meridionale, ci tiene solo al mare e al sole e al pesce.

    Senza offesa alcuna - solo una constatazione "empirica". 'Azz vuoi che gliene freghi dello sci a un Di Maio o un Azzolina...o Zingaretto per quel che conta (lui brama solo amatriciane....).

    Basta vedere come (bis)trattano i loro resorts appenninici.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Da parte mia nessuna presa per il. Se c'è un disegno nel terrorizzare un intero Paese a me sfugge. Se qualcuno ha idee in proposito le dica.
    Te lo dò io un buon motivo.

    La maggior parte dei governanti ha segatura al posto del cervello, nell'economia privata seria non durerebbero un mese mentre adesso prendono XX mila euri al mese, al netto delle "prebende".

    Lugo comune ma vero - al di là delle finte s*****ttate in TV, soprattutto 5 stalle e PD (ma non solo) sono terrorizzati dalla prospettiva di andare a casa anzitempo, soprattutto i 5 stalle.

    Per evitare elezioni anticipate necessitano di una ragion d'essere... In mancanza di soldi (siamo vicini al default, ex money printing made in Frankfurt) e soprattutto di idee, non sanno come governare e quindi non possono proporsi come manager del Paese. Quindi, sfruttano e amplificano (sino a non fare neppure il minimo sindacale per la sanità) l'emergenza Covid per terrorizzarci e farci ritenere che sia imprudente cambiare "manovratore", in tempi così traumatici...

    That simple, IMHO.

  6. #620

    Predefinito Come rovinare la giornata, la settimana, il mese... l'anno......

    "Io ho la seconda casa in montagna, la neve la vedrò sicuramente". Me lo diceva ieri sera con soddisfazione sulla porta il mio vicino di casa. Il punto è che, molti la casa in montagna non ce l'hanno, le strutture alberghiere tremano e gli impianti sciistici funzioneranno a rilento, con lunghe code previste alle funivie, alle cabinovie, forse un po' meno a seggiovie e skilift (dove ancora ci sono).

    Senza contare che gli assembramenti in baita non potranno più esserci: tutti quegli scarponi che battevano i pavimenti dei bar come fossero zoccoli per assicurarsi una birra e un panino al banco nell'euforia generale del dopo sci saranno solo un ricordo.

    Molti si porteranno il pranzo al sacco, per evitare file chilometriche e torneranno a casa per fare pipì prima di pranzo, pur di evitare contatti ravvicinati in ambienti chiusi.

    Negli alberghi di montagna durante la scorsa estate è andato tutto bene, contrariamente a quanti pensavano in molti, eppure in montagna in estate non fa necessariamente caldo.

    Ora però il numero di contagi in pianura è sensibilmente aumentato e già dal Ponte dell'Immacolata (sempre che nel frattempo non si arrivi ad un nuovo lockdown anticipato) si riverseranno nelle località alpine milioni di turisti, alcuni positivi asintomatici senza nemmeno saperlo, con il rischio di mettere in seria crisi tutta l'attività alberghiera, senza contare l'indotto: negozi di sport, souvenir, bar, pub, cinema, discoteche, supermercati.

    Insomma il turismo invernale non è meno importante di quello marino estivo e sarà certamente soggetto a regole ferree, che però sicuramente qualcuno, come sempre, non riuscirà o si rifiuterà di rispettare.

    E poi se si busco il covid in settimana bianca? Devo stare in quarantena in albergo? Posso tornarmene a casa e trascorrerla tra le mie 4 mura? Se si verificano più casi, tutto l'albergo viene posto in isolamento? E tutti i clienti successivi rinunceranno alla vacanza? E quanti migliaia di euro perderanno cosi gli albergatori?

    Certo, chi ha la seconda casa potrà comunque godersi natura e neve, ma quanto a trovare negozi aperti e sfruttare gli impianti da sci, la cosa è tutta da dimostrare.

    Come al mare l'estate scorsa abbiamo trovato strutture alberghiere che non hanno avuto convenienza ad aprire, così potrebbe succedere anche nelle Alpi. Non è detto però che le località che richiamano più folla quest'anno facciano il pieno, schiacciando quelle più piccole e meno rinomate.

    Anzi, proprio la paura del covid potrebbe farci riscoprire le tante e piccole graziose località alpine con i loro agriturismi, meublé e garni, lontani dalle concentrazioni di folla.

    Insomma cerchiamo di guardare al semestre freddo cercando di non fare facile terrorismo, anche se in queste ore sembrano allontanarsi le certezze e la strada che ci separa dal Natale appare sdrucciolevole e pericolosa.

  7. #621

    Predefinito

    Se non volete fare terrorismo, smettete di parlare di code agli impianti.

    Vi invito a mettervi al posto del macchinista di una cabinovia o di una seggiovia automatica. Giá normalmente girano al 50-60% della massima portata per l'incapacitá delle persone di riempire correttamente i veicoli. E anche cosí, anche quando vengono fatti girare a velocitá ridotta, non ci sono queste code chilometriche.

  8. #622
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da roby68 Vedi messaggio
    "Io ho la seconda casa in montagna, la neve la vedrò sicuramente". Me lo diceva ieri sera con soddisfazione sulla porta il mio vicino di casa. Il punto è che, molti la casa in montagna non ce l'hanno, le strutture alberghiere tremano e gli impianti sciistici funzioneranno a rilento, con lunghe code previste alle funivie, alle cabinovie, forse un po' meno a seggiovie e skilift (dove ancora ci sono).

    Senza contare che gli assembramenti in baita non potranno più esserci: tutti quegli scarponi che battevano i pavimenti dei bar come fossero zoccoli per assicurarsi una birra e un panino al banco nell'euforia generale del dopo sci saranno solo un ricordo.

    Molti si porteranno il pranzo al sacco, per evitare file chilometriche e torneranno a casa per fare pipì prima di pranzo, pur di evitare contatti ravvicinati in ambienti chiusi.

    Negli alberghi di montagna durante la scorsa estate è andato tutto bene, contrariamente a quanti pensavano in molti, eppure in montagna in estate non fa necessariamente caldo.

    Ora però il numero di contagi in pianura è sensibilmente aumentato e già dal Ponte dell'Immacolata (sempre che nel frattempo non si arrivi ad un nuovo lockdown anticipato) si riverseranno nelle località alpine milioni di turisti, alcuni positivi asintomatici senza nemmeno saperlo, con il rischio di mettere in seria crisi tutta l'attività alberghiera, senza contare l'indotto: negozi di sport, souvenir, bar, pub, cinema, discoteche, supermercati.

    Insomma il turismo invernale non è meno importante di quello marino estivo e sarà certamente soggetto a regole ferree, che però sicuramente qualcuno, come sempre, non riuscirà o si rifiuterà di rispettare.

    E poi se si busco il covid in settimana bianca? Devo stare in quarantena in albergo? Posso tornarmene a casa e trascorrerla tra le mie 4 mura? Se si verificano più casi, tutto l'albergo viene posto in isolamento? E tutti i clienti successivi rinunceranno alla vacanza? E quanti migliaia di euro perderanno cosi gli albergatori?

    Certo, chi ha la seconda casa potrà comunque godersi natura e neve, ma quanto a trovare negozi aperti e sfruttare gli impianti da sci, la cosa è tutta da dimostrare.

    Come al mare l'estate scorsa abbiamo trovato strutture alberghiere che non hanno avuto convenienza ad aprire, così potrebbe succedere anche nelle Alpi. Non è detto però che le località che richiamano più folla quest'anno facciano il pieno, schiacciando quelle più piccole e meno rinomate.

    Anzi, proprio la paura del covid potrebbe farci riscoprire le tante e piccole graziose località alpine con i loro agriturismi, meublé e garni, lontani dalle concentrazioni di folla.

    Insomma cerchiamo di guardare al semestre freddo cercando di non fare facile terrorismo, anche se in queste ore sembrano allontanarsi le certezze e la strada che ci separa dal Natale appare sdrucciolevole e pericolosa.
    Io Natale me lo faccio felicemente a casa nella palude insubrica.

    Natale e Capodanno da evitare come peste bubbonica (sic, ovviamente). Ciò detto, se la virulenza del Covid non cala, prevedo una moria di casi nelle stazioni alpine, soprattutto sotto quelle "maledette" (includo Immacolata, no blasfemia...) feste.

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #623

    Predefinito

    Ieri il figlio sedicenne di un mio caro amico ha accusato febbre, mal di gola, perdita di gusto ed olfatto, hanno chiamato il medico di famiglia che gli ha, giustamente, prescritto il tampone, questa mattina sono andati al " drive in " di Fiumicino ( che sembra essere uno dei più efficienti ), sono arrivati alle 6:30 ed avevano 250 macchine avanti a loro.....
    Ma è possibile che in tutti questi mesi non si è riusciti ad organizzare un sistema efficiente??? Hanno provato anche a contattare alcune strutture private, la lista d' attesa più breve era di 12 giorni.
    Si emanano continui provvedimenti, spesso incomprensibili, si cerca di far passare il messaggio che se le cose andranno male sarà solo colpa di quegli indisciplinati degli Italiani, ogni presidente di Regione cerca il suo momento di notorietà ed intanto....... fare un semplice tampone è un' odissea.

  11. #624

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da GioRad Vedi messaggio

    Te lo dò io un buon motivo.

    La maggior parte dei governanti ha segatura al posto del cervello, nell'economia privata seria non durerebbero un mese mentre adesso prendono XX mila euri al mese, al netto delle "prebende".

    Lugo comune ma vero - al di là delle finte s*****ttate in TV, soprattutto 5 stalle e PD (ma non solo) sono terrorizzati dalla prospettiva di andare a casa anzitempo, soprattutto i 5 stalle.

    Per evitare elezioni anticipate necessitano di una ragion d'essere... In mancanza di soldi (siamo vicini al default, ex money printing made in Frankfurt) e soprattutto di idee, non sanno come governare e quindi non possono proporsi come manager del Paese. Quindi, sfruttano e amplificano (sino a non fare neppure il minimo sindacale per la sanità) l'emergenza Covid per terrorizzarci e farci ritenere che sia imprudente cambiare "manovratore", in tempi così traumatici...

    That simple, IMHO.
    Mah, che il livello della classe politica sia quello che è (ma è il livello del Paese ad essere scadente, i politici non arrivano da Marte) sono d'accordo. Che creino il panico per perdere la poltrona mi pare complottismo da bar: anche perchè nel Paese la tensione è alle stelle e quello italiano è un popolo che sa essere ferocissimo, non c'è da scherzare, li aspettano sotto casa questa volta.


    Citazione Originariamente scritto da roby68 Vedi messaggio
    Certo, chi ha la seconda casa potrà comunque godersi natura e neve
    Questa è un'idea del tuo vicino di casa: se fanno lockdown se ne resta in città e la neve se la sogna.

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    Ma è possibile che in tutti questi mesi non si è riusciti ad organizzare un sistema efficiente??? Hanno provato anche a contattare alcune strutture private, la lista d' attesa più breve era di 12 giorni.
    Si emanano continui provvedimenti, spesso incomprensibili, si cerca di far passare il messaggio che se le cose andranno male sarà solo colpa di quegli indisciplinati degli Italiani, ogni presidente di Regione cerca il suo momento di notorietà ed intanto....... fare un semplice tampone è un' odissea.
    A me piacerebbe capire quanto di quel che non è stato fatto fosse in capo al governo e quanto alle regioni. Lo chiedo seriamente perchè non lo so.

  12. #625

    Predefinito

    Qui continuate a parlare sci, e di incertezza... vorrei sapere dove sta l'incertezza. Siamo in un form di sci e, parlando di sci, è già pressoché certo che il Covid ci ha inc***to.
    Poi se sia colpa del covid, dei cinesi, del governo, delle Regioni, dei gestori, etc... sono aspetti secondari
    Parlando si sci, quali altre inceretzze ci possono essere? Nessuna. Non si scierà e basta...

  13. #626

  14. #627

  15. #628

    Predefinito

    A me piacerebbe capire quanto di quel che non è stato fatto fosse in capo al governo e quanto alle regioni. Lo chiedo seriamente perchè non lo so.[/QUOTE]


    Francamente piacerebbe anche a me, tanto per sapere chi devo insultare.......

  16. #629

    Predefinito

    Visto come si è messo l'autunno, il che farebbe sperare in un inverno ricco di neve naturale, stiamo almeno contenti che non avremo la preoccupazione del cambio climatico che si aggiungerà al'ansia del Covid. Io tifo sempre per la neve, anche nel cao in cui essa diventa occasione di rosicamento. La neve sarà sempre e comunque una gioia, che io possa godermela oppure no. Va bene anche vederla in TV con la giornalista sulle piste deserte che fa la telecronanca della stagione saltata causa covid... certo se posso sciarla... è molto meglio.
    Meglio una giornalista che fa la telecronaca della troppa neve, purtroppo sprecata, rispetto ad una che fa la telecronaca della siccità mostrando la gente sche scia sulla neve dei cannoni con l'erba marrone ai lati.

  17. #630

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    A me piacerebbe capire quanto di quel che non è stato fatto fosse in capo al governo e quanto alle regioni. Lo chiedo seriamente perchè non lo so.
    Una battuta, ma non troppo: non lo sanno neanche loro

Pagina 42 di 182 PrimoPrimo ... 32333435363738394041424344454647484950515292142 ... UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •