Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 46

Discussione: Palau Ski Boot Liners - Parliamo di scarpette!

  1. #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gigiogigi Vedi messaggio
    Ecco, Intuition complicate da importare... ordinate venerdì arrivate oggi .
    Le hai prese direttamente da loro?
    Tempo fa li avevo contattati via FB - molto gentili e veloci a rispondere.
    Peró mi avevano consigliato di provare con rivenditori qui in Europa, a causa delle spese di spedizione elevate (85USD) e possibili IVA/dogana...
    Poi il negozio qua vicino a Cambridge aveva alcuni modelli in stock.

  2. #17

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bloke Vedi messaggio
    Le hai prese direttamente da loro?
    Tempo fa li avevo contattati via FB - molto gentili e veloci a rispondere.
    Peró mi avevano consigliato di provare con rivenditori qui in Europa, a causa delle spese di spedizione elevate (85USD) e possibili IVA/dogana...
    Poi il negozio qua vicino a Cambridge aveva alcuni modelli in stock.
    In Svizzera oltre agli 85 USD te la cavi con il 7.7% di IVA + 21 CHF di spese doganali, in Italia ti massacrano

    Citazione Originariamente scritto da BiAncO Vedi messaggio
    Ma non esiste nessun negozio al nord che le abbia?
    Qualcuno di sicuro, ma non so chi.

    Io come già scritto ero molto preoccupato perché temevo che le Pro Tour non andassero nei miei scarponi, fatto un po' di video e inviati al supporto, mi hanno detto di andare tranquillo e così ho fatto, e infatti dopo due uscite sono molto contento. Il limite è lo scarpone (TLT6) che resta basso anteriormente, e attualmente non ci sono condizioni che mettono alla prova gli scarponi

  5. Lo skifoso Gigiogigi ha 2 Skife:


  6. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gigiogigi Vedi messaggio
    In Svizzera oltre agli 85 USD te la cavi con il 7.7% di IVA + 21 CHF di spese doganali, in Italia ti massacrano



    Qualcuno di sicuro, ma non so chi.

    Io come già scritto ero molto preoccupato perché temevo che le Pro Tour non andassero nei miei scarponi, fatto un po' di video e inviati al supporto, mi hanno detto di andare tranquillo e così ho fatto, e infatti dopo due uscite sono molto contento. Il limite è lo scarpone (TLT6) che resta basso anteriormente, e attualmente non ci sono condizioni che mettono alla prova gli scarponi
    Anvedi che non ho poi fatto una domanda a casaccio l'altro giorno, hai avuto esperienza diretta quindi :)

    Io vorrei risolvere il problema dell'eccesso di volume nei tlt8 expedition (ma li han disegnati per gli Yeti?), ora ho doppia soletta ma ovviamente non è una soluzione papabile sul lungo..

    Le Palau alla fine per ora sembrano interessanti, foss'anche perchè dovrebbero (?) conoscere i prodotti Dyna e quindi consigliare al meglio (?), i prezzi non sono esorbitanti rispetto alle originali ad es.... morale provo a prendere le Tour Lite Pro e vediamo cosa ne esce fuori... se le prendo vi aggiorno come impressioni etc... :)

  7. Lo skifoso helix ha 4 Skife:


  8. #20

    Predefinito

    Eccomi qui di ritorno dalla prima uscita, per cui prendete tutto cum grano salis... per il momento la storia breve è che mi pare un acquisto decisamente azzeccato.

    Premessa, i Tlt8 Expedition (ma temo anche altri nella gamma Dynafit) hanno un calzata anomala, nel senso che il volume davanti è per chi ha la gotta temo: lunghezza 29, io di solito porto il 28.5, ma davanti "tocco" bene di lunghezza, solo che poi il piede è tipo dentro una bacinella. Ecco il motivo per cui ho cercato una alternativa, per me trovata appunto con scarpetta 28.5 leggermente più ciccia.

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_111544.jpg
Visite:	52
Dimensione:	218.8 KB
ID:	75747 Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_111909.jpg
Visite:	42
Dimensione:	216.7 KB
ID:	75748 Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_111919.jpg
Visite:	41
Dimensione:	109.6 KB
ID:	75749 Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_110919.jpg
Visite:	42
Dimensione:	158.7 KB
ID:	75750

    Ho scambiato qualche mail con tal Frédéric di Palau, che mi ha consigliato il modello TOUR LITE PRO EVO, prontamente arrivate in un paio di giorni o poco più.

    In sostanza le mie considerazioni a secco ed in campo (+800 per ora, aggiornerò se mai più avanti con altre uscite), rigorosamente in ordine sparso:
    1) le Palau hanno il materiale "dove serve" e non messo a membro di segugio come nelle scarpette originali = stesso peso grosso modo, un filo più corte come si vede dalla foto (ma il supporto dietro per me personalmente è inutile)
    2) linguetta che sta al suo posto (anche grazie allo strap velcrato?! un filo rognoso da mettere su dentro lo scafo all'inizio e quando si toglie, ma nulla di trascendentale): con l'originale ogni tre per due tra salire e scendere ero lì a smanettare, con le Palau salito, tolto le pelli, chiuso lo scarpone, risceso. Ho realizzato a casa che non ho toccato null'altro.
    3) zone di contatto pensate bene, il mio piede ringrazia: davanti stringo il giusto la cinghia anche a salire (mi piace la pianta ben ferma), non navigo più come prima ed il piede resta fermo. Idem dietro, zero problemi di vesciche o comunque sensazione di sfregamenti strani, anzi, il malleolo è ben protetto (si vede dalla foto la bombatura). Risultato è piede ben fermo a salire, comodo, caldissimo (forse persino troppo, vedremo in primavera )
    4) forse un 0.004% di perdita di mobilità della caviglia a salire...
    5) in discesa la differenza è abissale: piede sempre fermo e quindi non devo stringere troppo in alto (prima "muravo" subito perchè provavo a compensare sopra quello che si muoveva sotto), idem in basso posso lasciare stretto il giusto il collo piede. Linguetta come detto che fa il suo mestiere e quindi la combo porta ad uno scarpone più progressivo e meno "spigoloso".... ci ho spinto dei 107 x 190 a scendere su roba dantesca che andava dalla colla, alla crosta non portante, polenta, tracce ghiacciate di qualunque forma di vita conosciuta, etc.. Con le scarpette originali e lo scarpone stretto non so come sarei arrivato giù.

    Aggiungo una sintesi delle cose che ho notato sulla struttura:

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	palau.PNG
Visite:	41
Dimensione:	274.1 KB
ID:	75751

    1) zona turchese morbida, laccetto per calzata sia sulla linguetta che dietro
    2) zona rigida e strutturata, con la chiusura elastica e strap avvolgenti
    3) zona rigida con imbottitura e "scasso" per il malleolo, zero cuciture
    4) zona intorno alla pianta morbida e ben imbottita

    Insomma, stravolgimenti notevoli e mi sento di dire per ora tutti positivi. Incognita futura ora è quanto durerà/terrà la forma senza sfondare (non ho termoformato, ndr uso comunque una soletta interna perchè non mi piace la sensazione della scarpetta diretta sotto il piede, e per recuperare ancora quei 2/3 mm di volume).

    Ne vale la pena? Se entriamo nel mindset che alla fine è come aver pagato gli scarponi a prezzo pieno, e che comunque se/quando li rivendiamo la scarpetta originale è intonsa o quasi, che le Palau se hanno a quel punto retto ce le portiamo sugli scarponi successivi... Ma soprattutto nel mio caso hanno trasformato uno scarpone molto "limitato" come utilizzo per la tipologia e calzata, in qualcosa di più versatile e comodo, semplicemente cambiando una scarpetta.

    Per me quindi è SI.

  9. Lo skifoso helix ha 8 Skife:


  10. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da helix Vedi messaggio
    Eccomi qui di ritorno dalla prima uscita, per cui prendete tutto cum grano salis... per il momento la storia breve è che mi pare un acquisto decisamente azzeccato.

    Premessa, i Tlt8 Expedition (ma temo anche altri nella gamma Dynafit) hanno un calzata anomala, nel senso che il volume davanti è per chi ha la gotta temo: lunghezza 29, io di solito porto il 28.5, ma davanti "tocco" bene di lunghezza, solo che poi il piede è tipo dentro una bacinella. Ecco il motivo per cui ho cercato una alternativa, per me trovata appunto con scarpetta 28.5 leggermente più ciccia.

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_111544.jpg
Visite:	52
Dimensione:	218.8 KB
ID:	75747 Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_111909.jpg
Visite:	42
Dimensione:	216.7 KB
ID:	75748 Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_111919.jpg
Visite:	41
Dimensione:	109.6 KB
ID:	75749 Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_20210126_110919.jpg
Visite:	42
Dimensione:	158.7 KB
ID:	75750

    Ho scambiato qualche mail con tal Frédéric di Palau, che mi ha consigliato il modello TOUR LITE PRO EVO, prontamente arrivate in un paio di giorni o poco più.

    In sostanza le mie considerazioni a secco ed in campo (+800 per ora, aggiornerò se mai più avanti con altre uscite), rigorosamente in ordine sparso:
    1) le Palau hanno il materiale "dove serve" e non messo a membro di segugio come nelle scarpette originali = stesso peso grosso modo, un filo più corte come si vede dalla foto (ma il supporto dietro per me personalmente è inutile)
    2) linguetta che sta al suo posto (anche grazie allo strap velcrato?! un filo rognoso da mettere su dentro lo scafo all'inizio e quando si toglie, ma nulla di trascendentale): con l'originale ogni tre per due tra salire e scendere ero lì a smanettare, con le Palau salito, tolto le pelli, chiuso lo scarpone, risceso. Ho realizzato a casa che non ho toccato null'altro.
    3) zone di contatto pensate bene, il mio piede ringrazia: davanti stringo il giusto la cinghia anche a salire (mi piace la pianta ben ferma), non navigo più come prima ed il piede resta fermo. Idem dietro, zero problemi di vesciche o comunque sensazione di sfregamenti strani, anzi, il malleolo è ben protetto (si vede dalla foto la bombatura). Risultato è piede ben fermo a salire, comodo, caldissimo (forse persino troppo, vedremo in primavera )
    4) forse un 0.004% di perdita di mobilità della caviglia a salire...
    5) in discesa la differenza è abissale: piede sempre fermo e quindi non devo stringere troppo in alto (prima "muravo" subito perchè provavo a compensare sopra quello che si muoveva sotto), idem in basso posso lasciare stretto il giusto il collo piede. Linguetta come detto che fa il suo mestiere e quindi la combo porta ad uno scarpone più progressivo e meno "spigoloso".... ci ho spinto dei 107 x 190 a scendere su roba dantesca che andava dalla colla, alla crosta non portante, polenta, tracce ghiacciate di qualunque forma di vita conosciuta, etc.. Con le scarpette originali e lo scarpone stretto non so come sarei arrivato giù.

    Aggiungo una sintesi delle cose che ho notato sulla struttura:

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	palau.PNG
Visite:	41
Dimensione:	274.1 KB
ID:	75751

    1) zona turchese morbida, laccetto per calzata sia sulla linguetta che dietro
    2) zona rigida e strutturata, con la chiusura elastica e strap avvolgenti
    3) zona rigida con imbottitura e "scasso" per il malleolo, zero cuciture
    4) zona intorno alla pianta morbida e ben imbottita

    Insomma, stravolgimenti notevoli e mi sento di dire per ora tutti positivi. Incognita futura ora è quanto durerà/terrà la forma senza sfondare (non ho termoformato, ndr uso comunque una soletta interna perchè non mi piace la sensazione della scarpetta diretta sotto il piede, e per recuperare ancora quei 2/3 mm di volume).

    Ne vale la pena? Se entriamo nel mindset che alla fine è come aver pagato gli scarponi a prezzo pieno, e che comunque se/quando li rivendiamo la scarpetta originale è intonsa o quasi, che le Palau se hanno a quel punto retto ce le portiamo sugli scarponi successivi... Ma soprattutto nel mio caso hanno trasformato uno scarpone molto "limitato" come utilizzo per la tipologia e calzata, in qualcosa di più versatile e comodo, semplicemente cambiando una scarpetta.

    Per me quindi è SI.
    Grazie, molto interessante. Io sui miei tlt6 performance ho un problema sui malleoli. Quando chiudo lo scarpone mi fanno morire ultimamente. Le scarpette originali sono quello che sono e stavo pensando di provare proprio a cambiarle con una di queste in quanto lo scarpone è ancora buono e per il resto mi piace molto.
    Dici che son ben imbottite ai malleoli, confermi?

  11. #22

    Predefinito

    Assolutamente, è uno dei miglioramenti più evidenti... C'è proprio la forma del malleolo ed è rinforzata come schiuma lì... Ho adesso sopra poco meno di 2.5K di salite quindi è presto per dire, ma per ora posso dirti che per me è stata la svolta, sia in salita che in discesa... E zero problemi di vesciche o irritazioni.

  12. Skife per helix:


  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #23

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da helix Vedi messaggio
    Assolutamente, è uno dei miglioramenti più evidenti... C'è proprio la forma del malleolo ed è rinforzata come schiuma lì... Ho adesso sopra poco meno di 2.5K di salite quindi è presto per dire, ma per ora posso dirti che per me è stata la svolta, sia in salita che in discesa... E zero problemi di vesciche o irritazioni.
    Grazie elix
    A richiesta di info mi hanno consigliato le stesse scarpette che hai preso tu.
    Quanto ci hanno messo ad arrivare?

  15. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da macs Vedi messaggio
    Grazie elix
    A richiesta di info mi hanno consigliato le stesse scarpette che hai preso tu.
    Quanto ci hanno messo ad arrivare?
    volevo giusto dirti di scrivergli, visto che da modello a modello immagino sappiano cosa consigliare.. :)

    Partono da Pau se ricordo bene, dipende poi da dove risiedi tu ma nel mio caso ci han messo tipo 4/5 giorni incluso wend.

  16. Skife per helix:


  17. #25

    Predefinito

    Devo dire di essere molto contento di Intuition, però Palau costano molto meno, soprattutto tenendo conto delle spese di spedizione e doganali
    Vorrà dire che la prossima volta proverò con loro

  18. Skife per Gigiogigi:


  19. #26

    Predefinito

    Ma quando fate le info per sapere che scarpetta prendere, che info date?

  20. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Ma quando fate le info per sapere che scarpetta prendere, che info date?
    Io gli ho mandato la foto della sagoma del piede con la misura :)

    Larghezza pianta e lunghezza, cosa ci volevo fare ed ovviamente numero e modello di scarpone...

  21. Skife per helix:


  22. #28

    Predefinito

    ottimo, grazie

    lo proverò sicuramente se con quelle attuali non mi ci troverò

  23. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Ma quando fate le info per sapere che scarpetta prendere, che info date?
    Io gli ho detto per skialp, il modello dei scarponi, il problema che avevo, e mi hanno risposto specificando che quelle più adatte ai tlt6 sono quelle. Anche quelle più leggere volendo. Inoltre per le taglie mi hanno detto di basarmi sulle taglie mondopoint.

  24. Skife per macs:


  25. #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    ottimo, grazie

    lo proverò sicuramente se con quelle attuali non mi ci troverò
    mi sento di dire, almeno nella mia esperienza, che su gamma da 500/600 Eur come i tlt8, la differenza rispetto alla "stock" è abissale... non conosco abbastanza scarponi da poter generalizzare, ma mi sembra la classica situazione dove chi più spende meno spende.. nel senso che io la vedo così: scarpetta originale => materiali magari anche decenti ma con finiture e "chicche" molto limitate per via del budget finale, con rischio di schiume che mollano presto = scarponi che dopo una o due stagioni vedranno comunque sostituzione scarpetta in qualche modo... Poi l'altro aspetto per me non banale essendo affetto da "GAS" (Gear Aquisition Syndrome ) è che se un domani voglio rivendere uno scarpone, la sensazione è che potendo dire che la scarpetta è di fatto nuova, possa renderlo un filo più vendibile, dato che (almeno per me!) questo è uno dei primi e più grossi "scogli" che mi han fatto desistere da acquisti in tal senso...

  26. Lo skifoso helix ha 4 Skife:


Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •