Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 16 a 29 di 29

Discussione: "Primo Sguardo"/Recensione: Dynastar Menace 98/Slicer/Factory

  1. #16

    Predefinito

    Sei cosi esigente sull’elasticità e mi fai dei rapporti cosi a caso… Come onnnnn haha

    Navis FB + Raider 2.0 = 100 giorni in un po’ più di due anni... quasi usato come sci unico da Novembre 2017 a Dicembre 2019. In dolomiti si fa quasi sempre il famoso misto ‘pista + pelata + fuori + rientro pista’ quindi non preoccuparti per le nostre gambe. Adesso è un amico che continua a usare questo paio.

    Io intendo solo che se uno si preoccupa cosi tanto dell’elasticità del suo attacco, allora usa i Quiver Killer o il CAST touring system (senza parlare di prezzo).

    Visto come ci credi a questo Beast lasciamo stare e concludiamo che abbiamo punto di vista diversi, ci sta, senza rancore

  2. #17

    Predefinito

    Ma non erano 3 paia su due stagioni piene? Ora invece è uno solo?
    Vabbeèh, poi non erano tutti i giorni impianti? Oppure conti anche prendere una benna per arroccarsi 1Km e poi attraversare un un'altopiano e scendere 1 volta ?
    Dove skio io(posti brutti, eccetto un paio di secret spot per i quali ho firmato NDA con la sciolina rossa), con chi skio(gente brutta per lo più, tolto ADV che invece è bellizzimo e fezzion trender) e come skio(rutto libero) dovrebbe essere cosa ben nota su questi schermi. Tu?

    Se nel caso però volessi farti ogni tanto un paio di curve anche nella neve buona fai pure un fischio che sei il benvenuto, è chiaro però che devi uscire dalle dolomiti regno della neve morta.
    Una volta l'anno si organizza anche una garetta Open, tipo Derby, comparto Alpi Obrobrie, se dovesse interessare....


    PS: QK robba da CAI Valsesia, no thanks, erano e restano uno sbattimento continuo e inutile. Un Cast non è abbastanza consumer, e poi perchè visto che con 199€ sono felice? O quando con 350€ compro uno shift?


    PPS: l'elasticità negli attacchi è essenziale per avere sganci regolari. La cosa poi può importare o meno, basta esserene consapevoli e scegliere sulla base delle proprie esigenze reali, perchè su questo di attrezzatura si deve scendere sempre a compromessi... e nel farlo sarebbe bene non seguire quelle suggerite o strillate da influencer/markettari vari.

    PPPS: scusa Ame ma siamo a Settembre e bisogna far passare i giorni

    Olè Olè Olè il vin Brulè

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Io però onestamente mi chiedo che piedacci abbiate per non sentire la differenza di elasticità e "morbidezza" in primis tra una talloniera con la molla ad U e una ATK, e tra le atk con la slitta fissa e quelle con la molla...
    E non sono certo andreski0.

  5. #19

    Predefinito

    Hehe, perchè i due altri (Blizzard altitude + Atk RT, HoJi 2014+ Atk raider 2.0) non hanno passato la tua famosa soglia degli 60 giorni purtroppo.

    Quando fai due giri sull'Sella in una giornata penso che accumuli bene 800/900 di salita, 2000 fuori pista e tantaaaa pista…, e abbiamo l'austria vicina. Ma non prendo il mio caso per una generalità. L’attacco si potrebbe anche rompere dopo un primo giorno di sci…

    Ho vissuto a La G**** due anni, uno che fa il derby forte usa il P18, punto :) => https://skipass.fr/p/news/2825/3778.jpg

    Domanda: Non vi siete mai detto perchè Dyna aveva fermato la produzione del Beast ? Salita lunga o avvicinamento lungo piatto, tanti pezzi separati che possono anche rompersi come ogni attacco (adesso vai a trovarli), aggiungi un pezzo di metallo sullo scarpone, foto di scarponi distrutti su ogni forum del mondo…Ripeto che se la ricuperi a 200€ per fare poca salita con un bel sci freeride non leggero, perchè no.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da matyt Vedi messaggio
    Io però onestamente mi chiedo che piedacci abbiate per non sentire la differenza di elasticità e "morbidezza" in primis tra una talloniera con la molla ad U e una ATK, e tra le atk con la slitta fissa e quelle con la molla...
    E non sono certo andreski0.
    Tra la mia RT e Raider 2.0 o la nuova R12 la sento ovviamente, ma non ho voluto entrare nel dettaglio. Io non avrei scritto ‘Differenze tra un R12 e un plum yak o mtn non ce ne sono’ :)
    Ultima modifica di Yeahdemen; 21-09-2020 alle 12:47 PM.

  6. #20

    Predefinito

    Hai fatto un test comparativo ripetendo la stessa pista in condizioni di fondo analoghe usando lo stesso ski(e lo stesso scarpone) montato con due attacchi diversi ?
    Questa forse è la metodologia più corretta per farsi un'opinione educata.

    Perchè altrimenti è imhodifficile dare un giudizio in quanto con attacchi full pin, è il sistema ski+attacco+scarpone che determina il feeling...e personalmente credo che il grosso delle differenze le dia lo ski più che l'attacco. Quindi, con set(ski+attacco) diversi, sensazioni diverse ma con poca osservabilità sull'attacco in quanto il grosso è dato dallo ski. Già se si usano ski simili qualcosa di più si capisce però resta sempre il dubbio.

    Sento in maniera netta la differenza sul backland95 tra con e senza lo spacer di ATK sotto al radical speed.

    Non sento grossa differenza tra un mtn e un R12, montati entrambi su mtn95 ma di lunghezze diverse. Su quello montato shift invece la differenza si sente eccome.

    non ho sentito particolare differenza sul Bibby Pro, prima montato best e poi shift, ma le sensazioni si riferiscono a situazioni morbide che filtrano parecchio di loro. Forse un po più di spinta in uscita di curva col secondo ma ripeto, più che altro suggestioni, visto che si trattava di cundi parecchio morbide.

    ho sentito parecchia differenza su uno ski prima montato speed turn e poi Best, molto più smooth il secondo nonstante lo ski piuttosto mollo di suo(Automatic102).

  7. #21

    Predefinito

    Infatti, questo è già un po’ più costruttivo,

    Ne ho provato parecchio visto che faccio parte degli tester Skipass. Ma sono sempre sensazione personale.
    4FRNT Renegade 196 PLUM YAK e VIPEC = Vipec meno secco,
    4FRNT Hoji 187 VIPEC e ATK Raider 2.0 = molto vicino ovviamente,
    Rustler 11 188 montato MTN e dopo Shift = ovviamente filtra meglio e si va molto più sicuro con il Shift,
    Salomon QST 117 MTN e dopo Shift = uguale a sopra
    Corvus 183 montati in Plum Guide e dopo Atk raider 2.0 = ATK ti dà migliore risposta e senti comunque il ERS.
    Blizzard Kabookie 180 da Radical e ION G3 = Uguale, senti l’elasticità longitudinale della ION.
    Camox 179 ION G3 e ATK radier 2.0 = ATK ti dà migliora riposta dovuto alla tallonerà della ION un po’ leggera (primo modello).
    Navis FB 179 Raider 2.0 e nuova R12 = uguale
    Head Kore 93 Radical 2 e Atk rent (raider 12) = La radical ti dà una sensazione di avere qualcosa di più robusto ma sciata molto vicina. L’ERS di ATK ti dà comunque qualcosa di più.
    Head Kore 105 Radical 2 e Atk rent (raider 12) = vedi sopra

    Io farei una differenza notabile tra attacco U, attacco con elasticità longitudinale, attacco nuova generazione tipo Shift. Beast non so dove metterla (solo per fare urlare Jms.1)

  8. Skife per Yeahdemen:


  9. #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Yeahdemen Vedi messaggio


    Ho vissuto a La G**** due anni, uno che fa il derby forte usa il P18, punto :) => https://skipass.fr/p/news/2825/3778.jpg

    Domanda: Non vi siete mai detto perchè Dyna aveva fermato la produzione del Beast ? Salita lunga o avvicinamento lungo piatto, tanti pezzi separati che possono anche rompersi come ogni attacco (adesso vai a trovarli), aggiungi un pezzo di metallo sullo scarpone, foto di scarponi distrutti su ogni forum del mondo…Ripeto che se la ricuperi a 200€ per fare poca salita con un bel sci freeride non leggero, perchè no.

    Tra la mia RT e Raider 2.0 o la nuova R12 la sento ovviamente, ma non ho voluto entrare nel dettaglio. Io non avrei scritto ‘Differenze tra un R12 e un plum yak o mtn non ce ne sono’ :)
    Ma perchè continui a tirare fuori i Pivot o STH, si parla di altro. Nessuno a mai messo in discussione quello...semplicemente si sta parlando di altro, altre categorie di attacchi, altre tipologie di utilizzo, altri tipi di skiatori(per quanto mi riguarda almeno).

    Che per scendere dalla Saslong devi avere gli ski e attacchi da DH? No, a meno che non stai facendo la DH. Su.

    Sul perchè ed il percome i Best sono finiti fuori produzione ed in saldo a 200€ ci sono i server di Skiforum pieni....col senno di poi, ed in estrema sintesi, alla luce delle esperienze sul campo di alcuni qui, direi sopratutto per forte miopia di marketing di Dyna...aveva un buon prodotto, per prima sul mercato, e lo ha commercializzato male, molto male. Il disastro vero era il marketing, non il prodotto.

    Azz, però sei un po fastidioso, scrivi male che si fa fatica a leggere(e per me non c'è problema, visto anche che ho capito che sei francese e lo capisco) poi però fai il peso a tutte le virgole? dai su, che ti dovevo fare la lista dei 300 modelli di attacchini di ieri oggi e domani? Il senso di quella frase è che sono prodotti con la stessa destinazione, molto simili tra di loro, praticamente la stessa architettura. Le differenze, sebbene ci siano, non sono tali da distinguerli l'uno con l'altro come invece si distiguono ognuno di essi da uno shift o dal Pivot o dal sth, etc...

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #23

    Predefinito

    La Beast la metti in confronto con la Shift e Tecton, giusto ? Quindi attachi di freeride/pista + salite corte/occasionale (questo sarebbe il marketing). Anche se la Tecton e la Shift hanno una meccanica più semplice e camminano molto meglio (teniamo prezzo a parte).

    Tiravo la Pivot considerando uno che va FORTE e chi pensa tanto alla sicurezza e l’elasticità come te. Riccordo che la Shift sei massimo a 13 e la Tecton 12, non è abbastenza per quelli potenti, e non è che regoli un attacho al massino se vuoi sempre tenere la sacra sicurezza dello sgancio. Se rimaniamo sulla stessa tipologia di settore ‘freeride + salite corte’, può usare i piedi o il cast e scia con un verro attacco per la discesa (come tanti freerider forti in somma).

    Alla fine penso che ogni sciatore con esperienza finisce per capire che non esiste il ‘One gear for all’. Ovviamente se usate la Beast + sci freeride per fare 1500 metri di salita, non posso dire niente ragazzi, siete grandi !

    Adesso mi fermo con l'italo-francese

  12. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Yeahdemen Vedi messaggio
    Infatti, questo è già un po’ più costruttivo,

    Ne ho provato parecchio visto che faccio parte degli tester Skipass. Ma sono sempre sensazione personale.
    4FRNT Renegade 196 PLUM YAK e VIPEC = Vipec meno secco,
    4FRNT Hoji 187 VIPEC e ATK Raider 2.0 = molto vicino ovviamente,
    Rustler 11 188 montato MTN e dopo Shift = ovviamente filtra meglio e si va molto più sicuro con il Shift,
    Salomon QST 117 MTN e dopo Shift = uguale a sopra
    Corvus 183 montati in Plum Guide e dopo Atk raider 2.0 = ATK ti dà migliore risposta e senti comunque il ERS.
    Blizzard Kabookie 180 da Radical e ION G3 = Uguale, senti l’elasticità longitudinale della ION.
    Camox 179 ION G3 e ATK radier 2.0 = ATK ti dà migliora riposta dovuto alla tallonerà della ION un po’ leggera (primo modello).
    Navis FB 179 Raider 2.0 e nuova R12 = uguale
    Head Kore 93 Radical 2 e Atk rent (raider 12) = La radical ti dà una sensazione di avere qualcosa di più robusto ma sciata molto vicina. L’ERS di ATK ti dà comunque qualcosa di più.
    Head Kore 105 Radical 2 e Atk rent (raider 12) = vedi sopra

    Io farei una differenza notabile tra attacco U, attacco con elasticità longitudinale, attacco nuova generazione tipo Shift. Beast non so dove metterla (solo per fare urlare Jms.1)
    Quelle francesi non le seguo, ma vista la discutibile indipendenza dovuta alle ovvie necessità di marketting delle riviste(on line ma anche stampate) italiane, unita alla palesata superficialità di alcuni test, sopratutto quelli sulla neve, non so bene come inquadrare questo tuo coming out.

    Anche perchè poi mi parli di ERS, elasticità longitudinale ecc come unico fattore differenziante ed insomma, mi cascano un po le braccia.....sul quel tipo di attacco, che ci sia la mollettina che "controlla" l'arretramento della torretta o che ci siano i canonici 4-5mm di gap sui pin, non cambia nulla. O meglio, c'e' differenza nel momento in cui l'attacco deve (o non deve sganciare) sganciare, ma all'atto pratico del vincolo ski-attacco-ski, ovvero il feeling sotto i piedi, sono la stessa cosa.

    Semmai trovo molto più differenziante come sono realizzate le strutture o come viene gestita la regolazione della lunghezza. La torretta di un R12 1.0(bloccata con quattro bulloni su una slitta), un R12 2.0(che scorre su una guida a coda di rondine), un mtn(idem all'R12, ma senza ERS) hanno zero gioco a torsione sullo ski, rispetto ai vecchi Radical o i G3 Ion che dopo poco iniziano a svilupparne di evidente su tutti e tre gli assi. Per non parlare poi di quelli che hanno la struttura in plastica, mi sembra ovvio che avranno un feeling meno "secco", rispetto ad una connessione rigida metallo su metallo.

    Trovo differenza tra un radical 2(o un beast) che sul laterale ha una buona dozzina di mm di corsa elastica prima dello sgancio, rispetto ad un R12(o un MTN o plum, o un radical, o quello che vuoi fatto in quel modo) che si ferma a 4-5mm. Per non parlare degli attacchi race(o del marker light) dove il laterale è controllato da una pallina di 1mm premuta dentro una cava da una mollettina. La sua corsa elastica è mezzo mm. Sul verticale invece tutti i pin tech, tolto di nuovo il Beast, hanno giusto pochi mm. Quelli con molla ad U hanno un rapporto di trasmissione diretto e restano più secchi sullo sgancio, quelli con regolazione(camme, molle, ecc) hanno un rapporto di trasmissione nel meccanismo che li rende un'attimo più progressivi....ma stiano parlando sempre di sgancio dopo 2-3 mm di corsa elastica, non si può fare chissà che.

    Capisci che con 12-15mm di corsa(una talloniera alpina, o un beast, un tecton), anzichè di 3mm in tutto, si rieasce a sfruttarne una buona parte per avere anche una sospensione? Che è quella che ti dà la sensazione di confort che i pin non danno,.

    L'unico attacco sfigato che non ci riesce è il Kingpin sgancia in laterale come uno ion, ed in verticale poco di più. PErò è d'oro, c'ha il six-pack, il carbonio e lo hanno i fighi dell'FWT per i fotoshoot a hokkaido....pur essendo quello che è ne hanno venduti a pacchi, a riprova del fatto che puoi avere i prodotti più buoni ma se non sei capacere a markettare vai poco lontano.

  13. Lo skifoso Jms-1 ha 2 Skife:


  14. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Jms-1 Vedi messaggio
    Quelle francesi non le seguo, ma vista la discutibile indipendenza dovuta alle ovvie necessitÃ* di marketting delle riviste(on line ma anche stampate) italiane, unita alla palesata superficialitÃ* di alcuni test, sopratutto quelli sulla neve, non so bene come inquadrare questo tuo coming out.
    Come scritto, solo risentimento personale. Questi test sono stati fatti fra di noi quando ci ritroviamo durante la stagione (cambio e provo sci di un collega), o semplicemente io cambiando di attacco su uno sci (caso del Navis, Camox, Kabookie, Rustler e 4FRNT Hoji durante gli ultimi 6 anni). Invece per la seri Kore siamo stati invitati da Head e avevano montato sia il Radical 2 e l’Atk sui modelli di prova (chi sa perchè). Se mi metto a fare la lista di quelli testati senza confronto per conto del sito (quindi con recenzione) non abbiamo finito.


    Citazione Originariamente scritto da Jms-1 Vedi messaggio
    Anche perchè poi mi parli di ERS, elasticitÃ* longitudinale ecc come unico fattore differenziante ed insomma, mi cascano un po le braccia.....sul quel tipo di attacco, che ci sia la mollettina che "controlla" l'arretramento della torretta o che ci siano i canonici 4-5mm di gap sui pin, non cambia nulla. O meglio, c'e' differenza nel momento in cui l'attacco deve (o non deve sganciare) sganciare, ma all'atto pratico del vincolo ski-attacco-ski, ovvero il feeling sotto i piedi, sono la stessa cosa.

    Trovo differenza tra un radical 2(o un beast) che sul laterale ha una buona dozzina di mm di corsa elastica prima dello sgancio, rispetto ad un R12(o un MTN o plum, o un radical, o quello che vuoi fatto in quel modo) che si ferma a 4-5mm. Per non parlare degli attacchi race(o del marker light) dove il laterale è controllato da una pallina di 1mm premuta dentro una cava da una mollettina. La sua corsa elastica è mezzo mm. Sul verticale invece tutti i pin tech, tolto di nuovo il Beast, hanno giusto pochi mm. Quelli con molla ad U hanno un rapporto di trasmissione diretto e restano più secchi sullo sgancio, quelli con regolazione(camme, molle, ecc) hanno un rapporto di trasmissione nel meccanismo che li rende un'attimo più progressivi....ma stiano parlando sempre di sgancio dopo 2-3 mm di corsa elastica, non si può fare chissÃ* che.
    Hai ragione Jms! Rimango sul fatto che senti la differenza tra una MTN e una R12. Dopo come l’hai già detto, qualità della neve, tipo di sci e di sciatore incidono tanto.

  15. #26

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Yeahdemen Vedi messaggio
    La Beast la metti in confronto con la Shift e Tecton, giusto ? Quindi attachi di freeride/pista + salite corte/occasionale (questo sarebbe il marketing). Anche se la Tecton e la Shift hanno una meccanica più semplice e camminano molto meglio (teniamo prezzo a parte).

    Tiravo la Pivot considerando uno che va FORTE e chi pensa tanto alla sicurezza e l’elasticità come te. Riccordo che la Shift sei massimo a 13 e la Tecton 12, non è abbastenza per quelli potenti, e non è che regoli un attacho al massino se vuoi sempre tenere la sacra sicurezza dello sgancio. Se rimaniamo sulla stessa tipologia di settore ‘freeride + salite corte’, può usare i piedi o il cast e scia con un verro attacco per la discesa (come tanti freerider forti in somma).

    Alla fine penso che ogni sciatore con esperienza finisce per capire che non esiste il ‘One gear for all’. Ovviamente se usate la Beast + sci freeride per fare 1500 metri di salita, non posso dire niente ragazzi, siete grandi !

    Adesso mi fermo con l'italo-francese

    Il segmento è quello, però dire che un tecton o lo shift siano più semplici di un beast ecco...non ne sarei così sicuro...lo shift forse si, il tecton sicuramente no. che camminano meglio nemmeno, sinceramente ho letto e sentito tanti slogan, ma poi, alla fine pochi fatti e tante pugnette...chiedere ad ADV che è giovane e i fatti li fa.

    Io mi limito a girarci con gli impianti, fare qualche tratto con le pelli quando c'e' nè giù mezzo metro che altrimenti andare a piedi è un supplizio, o in quei casi dove magari il pomeriggio ci scappa la gitarella(700m ?) post trifole mattutine. Se parto da casa con l'idea di farne 1500 prendo su tutt'altro.

    Poi definiamo potenti? atleti sicuramente.
    Amatori, come me e direi il 90-95% degli utenti del forum? A meno di non pesare 100Kg, non penso che nessuno qui dentro(e ne conosco un po) si azzarderebbe mai a tirare uno shift oltre gli 11. Ma non perchè l'attacco si ferma a 13, ma perchè le loro ginocchia si fermano a 9....poi siccome qualcuno è anche bravo, due giri in più li deve anche dare se non vuole perdere gli ski in certi frangenti...ma sapendo di essere già a rischio in tanti altri(quando vai piano per esempio).

    Un STH o Pivot ti permettono di stare con precariche più basse, vero, ma ti costringe al cast se vuoi anche fare qualche risalita con le pelli, oltre che complicarti la vita con un sistema grezzo che richiede assistenza specializzata, fastidi inutili per il 99.5% degli skiatori. Uno shift passa da ski a walk e viceversa in 20sec, un beast in 5sec. Non richiedono assistenza per il montaggio, costano un terzo o un quarto, sono elastici ed affidabili fino a 11-12 din, bona.

    Inutile cercare gli estremi, raggiunto un compromesso accettabile su tutto, perchè complicarsi la vita ulteriormente? per cosa poi? fare il figo sul foro o al bar? anche no.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Yeahdemen Vedi messaggio
    Hai ragione Jms! Rimango sul fatto che senti la differenza tra una MTN e una R12. Dopo come l’hai già detto, qualità della neve, tipo di sci e di sciatore incidono tanto.
    La grossa differenza che riscontro tra i due è che
    con i soldi che ho speso per comprare due mtn, di R12 ne compravo uno solo.

    Siccome mtn ha tutti i confort che mi iteressano in quel tipo di attacco, oltre che una splendida talloniera su slitta a coda di rondine, rigida e priva di gioco come quella dell'r12, non vedo perchè impegnarmi oltre.

    Come ti dicevo prima, dipende tutto dall'uso. Per fare skialp, tutte ste pippe sullo sgancio, lo ski stop, la risposta dello ski non me le tiro...quando ho fatto 1500m di discesa sono fino tanti per me. L'attacco deve essere leggero, solido, facile da manovrare, semplice e preferisco che si stacchi una volta di meno che una in più.

    Sono condizioni completamente diverse rispetto ad una giornata sugli impianti, dove i metri di discesa sono 10 volte tanto(e
    i metri in salita dieci di meno)
    e le probabilità di cadere e farsi un ginocchio di conseguenza.


  16. #27

    Predefinito

    Certo, come avevo gia scritto all'inizio, se mettimo il prezzo sul tavolo combia tutto.
    Nel mio caso la scelta è anche legata al fatto che faccio spesso tratti di pista con i miei attachini e quindi preferisco avere un attachino con uno sgancio un po' più regolabile... il 10 della MTN essendo bello potente per me, credo che i ragazzi di wildsnow avevano misurato il valore. Ormai hanno anche lavorato per noi oggi https://www.wildsnow.com/28277/ski-t...g-meta-review/

  17. #28

    Predefinito

    Capitolo montaggio (mi sono scordato di aggiungerlo al testo originale), poi ho davvero esaurito gli spunti finché non li scio.

    ci sono due tacche, una è a 1,75 cm dal centro e l’altra a 7,75 cm dal centro. Conto di montare a 1/2 cm dietro alla tacca “avanzata” in modo da garantirmi i “soliti” 3/4 cm rispetto al centro.

    Come il b100 questo è uno sci dai montaggi/utilizzi/interpretazioni variegati.

  18. #29

  19. Skife per Yeahdemen:


Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •