Pagina 6 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo
Mostra risultati da 76 a 90 di 121

Discussione: Dolomiti Superski - Prezzi stagione 20/21

  1. #76

    Predefinito

    non è così scontato: in Francia dove bazzico, da quello che ho visto, solo puy saint vincent e serre chevalier offrono rimborso totale in caso di mancata apertura e rimborso pro rata per chiusure in corso d'opera

    nei dintorni nessun altro lo fa: magari più lontano sì, ma non ho visto altri...

  2. #77

    Predefinito

    Un rimborso ci può stare, ma proporzionale non ci stai dentro, perché il 50% delle spese dell’intera stagione il gestore le affronta ancora prima di aprire i tornelli.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #78

    Predefinito

    serre chevalier in caso di interruzione per covid o anche per scelta del cliente in qualunque momento, applica la policy che ha da anni e che prevede il rimborso di una quota pari al prezzo dello stagionale decurtato di tanti giornalieri quanto le sciate

    ovvio che per chi lo usa poco è un rimborso reale, per me che raggiungo il break even a fine vacanze di Natale, se ti bloccano a febbraio non prendi un EUR

    puy saint vincent invece decide lui, non c'è scritto sul sito (magari scrivendo lo dicono). ad esempio per lo scorso anno a me hanno offerto 100€ di bonus su uno stagionale da 459€ per cui mi aspetto quest'anno rimborsi di questo tipo. però 25% per una chiusura al 15 marzo (in Francia hanno chiuso dopo di noi) e per una stazione che avrebbero chiuso a metà aprile mi pare onesto per il cliente

    infatti quest'anno temo di dovermi indirizzare verso una stazione italiana per il rischio di chiusura confini e in Italia dalle mie parti non vedo neanche l'intenzione di prevedere rimborsi

  5. #79

    Unhappy

    A me dispiace un sacco che non ci siano sconti per universitari; alla fine siamo noi i clienti da acciuffare per il futuro: se uno ottiene un diploma è probabile (a seconda della facoltà) che avrà un reddito tale da poter andare a sciare, ma se quando studia non è in condizione di farlo, allora abbandona lo sci. Non so quanta gente riprenderebbe a sciare dopo 6-7 anni di stop a 30+ anni.

    Un 22enne deve pagare 150€ in più rispetto ad un over 65 per lo stagionale; evidentemente gli impiantisti pensano che tra 25 anni non ci sarà più neve sulle alpi.

  6. Skife per Bellius:


  7. #80

    Predefinito

    Con il CUS trovi sempre offerte interessanti, specialmente in settimana. Ma per ovvi motivi non le spargono le offerte urbi et orbi.

  8. #81

    Predefinito

    pure quei braccini della vialattea fanno il giornaliero scontato per gli universitari...

    lo stagionale no però, quello deve restare esclusivo...

  9. #82

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gabryp Vedi messaggio
    https://www.dolomitisuperski.com/lp-...id/Covid-20-21

    Oggi riguardando i comunicati del DSS ho notato che hanno inserito una tutela a favore di chi comprerà lo stagionale, ovvero il rimborso parziale dello stesso in caso di chiusura degli impianti, non male direi!
    Non solo, lo sconto del 10% è valido per l’acquisto di skipass di valle (non più obbligatorio per il solo Dolomiti Superski), e vale lo sconto per il viceversa: da skipass di valle a stagionale Dolomiti Superski!

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #83

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Bellius Vedi messaggio
    A me dispiace un sacco che non ci siano sconti per universitari; alla fine siamo noi i clienti da acciuffare per il futuro: se uno ottiene un diploma è probabile (a seconda della facoltà) che avrà un reddito tale da poter andare a sciare, ma se quando studia non è in condizione di farlo, allora abbandona lo sci. Non so quanta gente riprenderebbe a sciare dopo 6-7 anni di stop a 30+ anni.

    Un 22enne deve pagare 150€ in più rispetto ad un over 65 per lo stagionale; evidentemente gli impiantisti pensano che tra 25 anni non ci sarà più neve sulle alpi.
    Guarda, sfondi una porta aperta, assolutamente d'accordo con te!

    Non mi sono mai spiegato come in Dolomiti Superski non esistesse una minima convenzione per universitari. Ed è un peccato, perchè tanta gente non continua a coltivare lo sport per ragioni economiche.
    Come non mi spiego perchè gli over 65 debbano avere lo sconto, quando sono spesso col portafoglio pieno; forse perchè si vogliono incentivare gli "anziani" in pista?

    Comunque, gli sconti che hanno gli anziani sullo skipass non sono gli unici, si pensi anche ai trasporti gratuiti (bus) o alle esenzioni totali sugli esami medici (indipendentemente dal reddito o ISEE).

    I giovani? Pagano tutto.
    Compri casa e fai un mutuo? Ti arrangi.
    Fai un figlio? Affari tuoi.
    Asilo nido? Te lo paghi tutto.

    Poi ci chiediamo perchè non è un Paese che agevola i giovani.

  12. Skife per Leonard:


  13. #84

    Predefinito

    Bisogna anche dire che pochi impianto del DS sono a portata di uscita giornaliera per un universitario. Ci sono stazioni ben più vicine che offrono buoni prezzi per gli universitari in giornate infrasettimanali.

  14. #85

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Leonard Vedi messaggio
    Guarda, sfondi una porta aperta, assolutamente d'accordo con te!

    Non mi sono mai spiegato come in Dolomiti Superski non esistesse una minima convenzione per universitari. Ed è un peccato, perchè tanta gente non continua a coltivare lo sport per ragioni economiche.
    Come non mi spiego perchè gli over 65 debbano avere lo sconto, quando sono spesso col portafoglio pieno; forse perchè si vogliono incentivare gli "anziani" in pista?

    Comunque, gli sconti che hanno gli anziani sullo skipass non sono gli unici, si pensi anche ai trasporti gratuiti (bus) o alle esenzioni totali sugli esami medici (indipendentemente dal reddito o ISEE).

    I giovani? Pagano tutto.
    Compri casa e fai un mutuo? Ti arrangi.
    Fai un figlio? Affari tuoi.
    Asilo nido? Te lo paghi tutto.

    Poi ci chiediamo perchè non è un Paese che agevola i giovani.
    Io ho 69 anni ed non ho nessuna esenzione per gli esami medici, pago tutto. Dove i miei colleghi viaggiano gratis? A me il mutuo la banca non lo fa più, al massimo trattenuta del quinto della pensione. Figli, in una situazione normale, non se ne possono fare più. Ci sono problemi collegati al ns stato di anziano, che non conoscete e che i "giovani" non hanno.

  15. #86

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nonnosciatore Vedi messaggio
    Io ho 69 anni ed non ho nessuna esenzione per gli esami medici, pago tutto. Dove i miei colleghi viaggiano gratis? A me il mutuo la banca non lo fa più, al massimo trattenuta del quinto della pensione. Figli, in una situazione normale, non se ne possono fare più. Ci sono problemi collegati al ns stato di anziano, che non conoscete e che i "giovani" non hanno.
    Per quanto riguarda i trasporti, in Veneto, dai 65/70 anni hai un abbonamento annuale gratuito o, per mal che vada, a cifra simbolica.

    @Gigiotto: una persona del Veneto non ha poi tante alternative al DS; i comprensori più limitrofi sono Civetta e San Martino di Castrozza, entrambi Dolomiti Superski.
    Il Nevegal non lo considero neanche perché ormai è più chiuso che aperto per mancanza di neve.

    P.S. @Nonnosciatore, so bene che ad una certa età non si possono più fare figli ed avere mutui. La mia era una considerazione che analizzava quanto poco il "sistema" venisse incontro a dei giovani che si apprestano a fare famiglia, che già pagano le conseguenze di una fase economica allo sbando.

  16. #87

    Predefinito

    Padova, Venezia, Verona, Trento, Bolzano, Udine: di università ad un tiro di schioppo dal DSS ce ne sono parecchie.

    L'impressione è che la vision del DSS sia troppo Sellaronda-centrica e permetta poca personalizzazione di offerta tra i vari comprensori. Questo è un peccato, perché adattando maggiormente le offerte dei vari comprensori alle differenti caratteristiche del territorio (seconde case, vicinanza alle città e alle università, aree per famiglie) e delle aree sciistiche si raggiungerebbe un maggior numero di potenziali clienti, avvicinando anche le future generazioni allo sci.

    Invece il target sembra essere solo il turista "mordi e fuggi settimanale" e una fascia di prezzo alta, che effettivamente nell'immediato sta facendo la fortuna di alcune zone, ma che impedisce un avvicinamento allo sci della popolazione delle regioni attigue al DSS e non valorizza appieno tutte le aree sciistiche.

    Sotto questo punto di vista i residenti in Piemonte sono molto più fortunati, perché tra Piemonte, Valle d'Aosta e Francia c'è una grande possibilità di scelta, con comprensori con caratteristiche e prezzi diversi, che favorisce maggiormente l'avvicinamento della popolazione allo sci.

  17. Lo skifoso HCTorino ha 2 Skife:


  18. #88

    Predefinito

    Per esempio il Civetta, comprensorio che si riempie di trevigiani/veneziani/padovani giornalieri, potrebbe trarre grande giovamento da scontistiche e convenzioni.
    Stiamo parlando di un comprensorio che vive perlopiù di domenica e nel periodo natalizio; il resto dei giorni è perlopiù vuoto o poco frequentato (perché non ci sono strutture alberghiere che permettono le settimane bianche).

    Se facessero degli sconti per giovani/famiglie, magari con tariffe che includessero il noleggio dell'attrezzatura, sicuramente ne trarrebbero giovamento.
    Ma ciò non è possibile, perché il DS, che ha come modello la ricca Val Gardena e Badia, non concede libertà.
    Se, da un lato, il Dolomiti Superski garantisce un'ottima qualità dei propri comprensori, dall'altro "strozza" quelle stazioni che avrebbero esigenze differenti in termini di clientela ed espansione turistica.

  19. #89

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da aleloco Vedi messaggio
    Non solo, lo sconto del 10% è valido per l’acquisto di skipass di valle (non più obbligatorio per il solo Dolomiti Superski), e vale lo sconto per il viceversa: da skipass di valle a stagionale Dolomiti Superski!
    Inoltre skipass family e tessere più giorni valgono per due stagioni

  20. #90

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Bellius Vedi messaggio
    alla fine siamo noi i clienti da acciuffare per il futuro: se uno ottiene un diploma è probabile (a seconda della facoltà) che avrà un reddito tale da poter andare a sciare
    Non vorrei essere pessimista ma da qualche anno, salvo casi particolari di persone che hanno le spalle coperte e un buon network relazionale (che conta circa 5000 volte una laurea), i laureati sono i nuovi poveri.
    Se non cambiano le cose a sciare in italia ci potranno andare chi ha rendita da posizione ed i professionisti tipo elettricisti, idraulici, meccanici e simili.

  21. Lo skifoso Fabio ha 2 Skife:


Pagina 6 di 9 PrimoPrimo 123456789 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •