Pagina 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 47

Discussione: Acquisto scarponi livello medio-basso: sensazioni e lunghezza

  1. #1

    Cool Acquisto scarponi livello medio-basso: sensazioni e lunghezza

    Caratteristiche:
    peso: 64 kg
    altezza: 1.73 m
    livello tecnico: medio-scarso (8-9 anni fa argento avanzato), ma desideroso di migliorare
    massimo numero di uscite all'anno previste: 10 (verosimilmente 6-7)
    budget: non oltre i 250€
    condizione fisica: buona
    ambito: all-around, o meglio ancora all-mountain volendo considerare qualche breve fuori pista in futuro.
    sci: non ho deciso. Sicuramente all-around/all-mountain. Forse userò un paio di blizzard XT 160 con raggio 14 dato che li ho qui senza spendere. Ma se anche li noleggiassi andrei su 163 con raggio 14-15 che non siano rigidi per facilitare l'apprendimento della tecnica del carving come consigliato da tanti.


    Versione breve: quali sensazioni, in particolare quale grado di compressione di piede e dita, si dovrebbero ricercare quando si prova uno scarpone da sci in negozio? Calze da sci sottili o normali?


    Versione completa:
    Ciao a tutti,
    so che non è la stagione più consona per discutere l'acquisto di uno scarpone da sci, ma la scimmia mi è salita in questa ultima stagione e agosto è il periodo in cui ho maggior tempo, perciò carpe diem.


    Oltre ai dati riportati di sopra, aggiungo che dopo essermi fermato per 8-9 anni ho ripreso a sciare l'anno scorso (una uscita) e quest'anno sono andato a sciare 5 volte per riprendere confidenza con lo sci e non ho problemi nello scendere qualunque pista a sci paralleli. Spero di poter fare nuovamente un corso di sci quest'inverno. Come scritto sopra, avevo raggiunto il livello argento avanzato al tempo, credo comunque di poter ambire allo stesso livello a breve termine.
    Ho già letto la guida sull'acquisto di scarponi del forum, più varie altre discussioni sul forum e siti vari per la scelta dello scarpone.

    La misura dei miei piedi è 258mm però purtroppo quest'inverno ho sciato con degli scarponi Tecnica a noleggio stagionale di misura 270 (le prime armi...) e mi sono reso conto (in momento rivelatore) di come avere scarponi larghi complichi notevolmente la sciata. Questo, unito al desiderio (sogno?) di imitare le imitate curve carvate, alla cronica povertà delle tasche di uno studente e all'insistenza di voi forumisti nelle varie discussioni sull'importanza di investire negli scarponi da sci, ho deciso di mettermi alla ricerca di uno scarpone nuovo adatto alle mie caratteristiche (si veda in alto).
    Dato che la mia misura è 258mm, stando allo Ski Bum (guida sopra) dovrei provare dei 255 (o meno) con flex tra 90 e 110. Nel negozio di sci in cui sono stato l'altro giorno erano rimasti solo scarponi 260: due DalBello e un Tecnica. La lunghezza di tutti e tre mi sembrava "giusta", ma come avrete capito proprio sul concetto di "misura giusta" sta il mio dubbio. Il venditore, coerentemente a quanto ho appreso da diversi siti online, sosteneva che il posizione eretta di camminata le dita debbano sfiorare la punta dello scarpone, mentre in posizione da sci spingendo con le tibie sullo scarpone le dita non dovrebbero più toccare lo scarpone (mantenendo però buona sensibilità dello scarpone). Stando a questa descrizione, direi che il 260 calzava bene in tutti e tre i casi. Inoltre il piede era sempre fermo all'interno dello scarpone; tallone e metatarso davano la sensazione di non potersi muovere nello scarpone (anche il polpaccio era ben avvolto). Al tempo stesso non sentivo il piede oppresso, anche se ho notato un leggero formicolio alla fine delle varie prove (circa 15min per paio). In realtà, un Dalbello con last 100 mi creava da subito un dolore vicino al malleolo e per questo l'ho scartato dopo pochi minuti. E' allora che ho provato il dalbello DS AX 120 (230€ scontato) con last 102 che invece calzava come ho descritto sopra. Simili sensazioni ho provato con un Tecnica Mach1 MV 120 con last 100, che direi che anzi era leggermente più avvolgente rispetto al dalbello DS AX, senza però essere fastidioso. Leve al 2° gancio (almeno altri 2 o 3 ganci disponibili) e direi gamba ben serrata in entrambi i casi.
    Fin qua sembrerebbe che io abbia già risolto il problema scarponi da me, ma dove starebbe il vostro divertimento nel consigliarmi (o insultarmi, ndr)?
    Il fatto è che in inverno, con 25 o 30 gradi in meno rispetto al negozio (faceva davvero caldo l'altro giorno ) immagino che la calzata sarà ben diversa, con il piede più compresso per il freddo. Inoltre dopo qualche uscita (stando al negoziante e al forum e a internet e al buon senso) il volume interno sarà leggermente maggiore per l'appiattimento/adattamento del rivestimento interno. Quindi non vorrei ritrovarmi con il piede lasco e ridotta sensibilità dello sci. Purtroppo non avendo molta esperienza a riguardo non so neppure quale sia l'esatta sensazione di compressione che debba ricercare che bilanci comfort e precisione sullo sci.
    A casa ho un Nordica 255 (non conosco il last) di diversi anni fa che ho provato a tenere per 15min ai piedi, ma che mi da un insopportabile senso di compressione. Le punte dei piedi peraltro sono piegate quando sto in posizione eretta di camminata e anche in posizione da sci (tibie sullo scarpone) toccano la punta. Non avverto dolori in punti particolari, ma solo una compressione secondo me esagerata a cui segue un intenso formicolio per una decina di minuti dopo aver tolto lo scarpone. Eppure stando alla guida di sopra (ripeto, Andrea di cibo360 suggerisce 255 per chi ha 258) e anche alle varie discussioni che ho letto sul forum mi sembra che si tenda a comprare scarponi di misura in mm leggermente inferiore alla lunghezza del proprio piede, se non per chi è proprio alle prime armi.
    Non vorrei che fosse anche un problema di calze da sci. Io ho indossato gli scarponi usando le calze tecniche da sci mico (queste https://www.animasportiva.com/it/mic...-0234-166.html) che ho usato quest'anno e che sono ben più spesse di un calzino estivo in cotone, ma non esagerate. Provando i Nordica 255 con un calzino di cotone estivo già il grado di compressione è inferiore, però non posso sciare con calzini estivi chiaramente... Voi usate calze particolarmente sottili?
    Inoltre faccio notare che di norma porto un 42 di scarpa (26.5), mentre il 260 di dalbello indica lo scarpone come numero 40 (Tecnica indica 40 2/3), cioè già 2 numeri in meno rispetto alle scarpe normali (e da ginnastica e da calcio e da hiking) che indosso.
    Andrò prossimamente in un altro negozio il cui gestore si dice essere competente in materia (più di quello in cui sono già stato) per provare altri scarponi e possibilmente anche dei 255. Nel frattempo però, consigli su quanto ho scritto? Quali sono le sensazioni di compressione del piede in generale e delle punte che si devono ricercare (in negozio)? Non ho intenzione di rischiare rovinarmi i piedi come gli agonisti, ma neppure di ritrovarmi con scarponi nuovi dentro i quali navigo. Chiaramente se potessi provare tanti scarponi in pista sarebbe più facile scegliere, ma non ho modo...
    Ho accantonato, anche se non scartato del tutto, la possibilità del nolo stagionale degli scarponi perchè credo che avrei modo di ammortizzare in pochi anni il costo dello scarpone nuovo, oltre che di avere un prodotto che meglio si adatti al mio piede. Certo che se mi ritrovassi a non essere sicuro nella scelta dello scarpone nuovo allora ripiegherei sul nolo in modo tale da maturare maggiore esperienza per un successivo acquisto (anche se la questione della scelta dello scarpone rimarrebbe tale). Però la terrei come seconda scelta. Alla peggio potrei anche valutare di usare il Nordica da 255 che ho a casa con calze sottili, però ha flex 50 (si...50...) e plastiche irrigidite (soggettivamente sembra più rigido degli scarponi con flex 120 provati in negozio).
    Un'ultima domanda riguardo al flex. I tre scarponi provati avevano flex 120 e questo è stato un altro motivo per desistere da questi. Eppure il dalbello DS AX, benchè avente flex 120, mostrava una rigidità inferiore agli altri 2 a causa del materiale (secondo il venditore paragonabile ad un 100). Avete esperienza con questo scarpone? In generale, può essere secondo voi che un 120 sia adatto ad un livello medio?
    P.s.:scusate il papirozzo, volevo solo essere chiaro
    Ultima modifica di PolRabber; 24-08-2020 alle 11:15 PM.

  2. #2

    Predefinito

    Innanzitutto benvenuto , non preoccuparti che il risveglio delle scimmie a fine agosto è una cosa normalissima per uno malato di sci
    Riguardo al tuo quesito io mi limito solo a scremare un po' la situazione:
    lascia perdere i vecchi Nordica con flex 50 !!!
    Oltre ad essere vecchi e con le plastiche indurite sono improponibili x te anche se fossero nuovi x via del flex insufficiente .
    Sono caratteristiche adatte ad un bambino in evoluzione o una donna alle primissime armi.
    Detto ciò lascio spazio agli esperti e mi metto a seguire la battaglia

    PS Andreski vacci piano mi raccomando

    Ultima cosa: vedo che sei FVG , di che zona ? anche x eventuali consigli su negozi validi

  3. Skife per Slalom64:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito

    Ciao, nel mio piccolo ti consiglio di non scendere sotto 100 di flex, secondo me per il livello che cerchi di ottenere va bene un 110 ovviamente allround/allmountain e non rc, che già hanno delle forme e plastiche più "morbide".

    Io ero nella tua stessa situazione qualche anno fa, argento avanzato da ragazzo poi lunga pausa e ripresa verso i 25 anni, 175cm per 65kg e iniziai con un flex 80/90 e credimi che dopo la prima stagione già erano "inutilizzabili" perché appena ho iniziato a spingere un po' di più non mi stavano dietro.

    Sono d'accordo nel fare l'investimento negli scarponi e non gli sci, una volta trovato quello giusto farai già un grande passo avanti rispetto al noleggio, ti sentirai molto più sicuro di te e pronto a concentrarti solo sulla tecnica e non sul sentirti a tuo agio, e poi è bello andare a sciare e tutte le volte sapere già quale sensazione avrai sui piedi.

    Per il resto lascio la parola ai più esperti.

  6. Skife per tehblizz:


  7. #4

    Predefinito

    Ciao!
    Allora innanzitutto sono felicissimo che ri stai concentrando sullo scarpone,il mio cpnsiglio è di comperarti quello e di noleggiare gli sci perchè facendo poche uscite non conviene.
    Ora torniamo allo scarpone:
    Lascia stare lo scarpone all mountain che a te non serve a nulla!Ti spiego lo scapone all mountain è uno scarpone che è innanzitutto più leggero(pesa moolto meno) ha lo sgancio del gambetto per la camminata e molti modelli hanno l'inserto dynafit per pellare con glia ttacchi da scialpinismo.I flex anche se hanno lo stesso numero per esempio 130 in realtà sono diversi rispetto ad un pista 130 i primi infatti sono più morbidi anchè perchè devono attutire i colpi dei salti.
    Io ti dirò considerando il tuo livello vonsiderando che andrai solo in discesa NON prendere uno scarpone all mountain (anche perchè quelli fatti bene costano un casino).Se vuoi solo scendere un po in fresca e magari farti qualche boschetto usa lo scarpone da pista(te considera che al freeride world tour c'è un italiano molto forte che scende ,e lì fanno roba seria, con la scarpa top da negozio).

    Se sei deciso nel prendere uno scarpone il mio consiglio è di andare da uno con del personale specializzato(bootfitter) non tanto per farti la scarpa su misura ,quanto per evitare che tu soffra( sciando pochissimo il tuo piede non è minimamente abituato allo scarpone anche dovesse essere enorme) quindi lui osservando il tuo piede e capendo le tue esigenze (non gli parlare di fresca parlagli solo di voler migliorare la fresca verrà ,ma tra un bel po)
    ti consiglierà lo scarpone adatto.

    Orientativamente io starei come hai detto sul 255 e last o 98 se sei determinato oppure 100 che per te abdrebbe bene per quanto scii , flex dipende da te e dai modelli sappi però che spesso la differenza tra 110 e 120 è semplicemente lo strap/booster più grande (serve di solito per dividere i modelli).
    ricapitolando:
    No scarpa all mountain
    Andare da un negozio specializzato con bootfitter per avere una consulenza esperta
    Non pensare alla fresca per adesso.
    Riguardo alle sensazioni nello scarpone devi stare stretto ,mi spiego meglio:devi sentire che lo scarpone è avvolgente tirandolo a poco (massimo il terzo gancetto)


    Gli sci come ho detto sarebbe meglio noleggiarli ma se sei convinto e hai qualche soldo NON prendere gli all mountain prendi piuttosto uno sci tipo fischer all ride o comunque uno sci di quella categoria che appunto serve a iniziare e aiutare nel carving,PERÒ PER IMPARARE SERVE IL MAESTROOOO!!
    Se provi da solo fai un casino e rischi alla lezione con il maestro di dover ricominciare tutto dall'inizio.
    Ti prendi 3/4 ore e vedi a che punto sei messo e se sei effettivamente in grado di imparare a carvare ora come ora o se serve più tempo.

    Per il discorso fresca non comperare unoaci specifico bastano e avanzano gli sci da pista per quello che vuoi fare te.Con un paio di ore di lezione qualcosa già inizi a tirare fuori concentrandoti sulla fresca.Andando "fuoripista " con lo sci da archi riuscirai ad acquisire maggiore sensibilità.Fidati per quello che hai in mente tu sci all mountain o da fresca non servono,il tuo maestro poi scierà con gli aci da pista e fidati te la caverai anche tu.
    Spero di essere stato utile.

  8. Skife per andreski0:


  9. #5
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Rossignol Master M18 2020, Atomic Automatic 117 Nordica Enforcer 93 e Nordica dobermann Gp 130

    Predefinito

    ...forse 6-7 sciate all'anno...sicure 5...mi fermo qui....dato che l'inchiostro costa...."Noleggia"...

  10. Lo skifoso Gian Maria ha 2 Skife:


  11. #6

    Predefinito

    Vai in un negozio specializzato, fatti misurare i piedi e prova 3-4 modelli allround pista di varie marche con flex 110/120 quelli che sentirai più comodi saranno i tuoi scarponi. Il negoziante saprà darti i consigli giusti oltre a farti la termoformatura della scarpetta.

  12. Lo skifoso Albert 85 ha 2 Skife:


  13. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Slalom64 Vedi messaggio
    Innanzitutto benvenuto , non preoccuparti che il risveglio delle scimmie a fine agosto è una cosa normalissima per uno malato di sci
    Riguardo al tuo quesito io mi limito solo a scremare un po' la situazione:
    lascia perdere i vecchi Nordica con flex 50 !!!
    Oltre ad essere vecchi e con le plastiche indurite sono improponibili x te anche se fossero nuovi x via del flex insufficiente .
    Sono caratteristiche adatte ad un bambino in evoluzione o una donna alle primissime armi.
    Detto ciò lascio spazio agli esperti e mi metto a seguire la battaglia


    PS Andreski vacci piano mi raccomando
    Ok, grazie del consiglio. Accantonerò i Nordica Giusto per fare un po' di statistica, che piede e scarpone hai?
    Citazione Originariamente scritto da Slalom64 Vedi messaggio
    Ultima cosa: vedo che sei FVG , di che zona ? anche x eventuali consigli su negozi validi
    Bassa Pordenonese.


    Citazione Originariamente scritto da tehblizz Vedi messaggio
    Ciao, nel mio piccolo ti consiglio di non scendere sotto 100 di flex, secondo me per il livello che cerchi di ottenere va bene un 110 ovviamente allround/allmountain e non rc, che già hanno delle forme e plastiche più "morbide".


    Io ero nella tua stessa situazione qualche anno fa, argento avanzato da ragazzo poi lunga pausa e ripresa verso i 25 anni, 175cm per 65kg e iniziai con un flex 80/90 e credimi che dopo la prima stagione già erano "inutilizzabili" perché appena ho iniziato a spingere un po' di più non mi stavano dietro.


    Sono d'accordo nel fare l'investimento negli scarponi e non gli sci, una volta trovato quello giusto farai già un grande passo avanti rispetto al noleggio, ti sentirai molto più sicuro di te e pronto a concentrarti solo sulla tecnica e non sul sentirti a tuo agio, e poi è bello andare a sciare e tutte le volte sapere già quale sensazione avrai sui piedi.


    Per il resto lascio la parola ai più esperti.
    Ottimo, davvero utile la tua risposta e grazie dell'incoraggiamento! Per curiosità, quanto hai sciato le prime due stagioni quando hai ripreso? Hai fatto anche corsi di sci? Per continuare la statistica, che piede hai e che misura di scarponi hai noleggiato/comprato la prima volta?


    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Ciao!
    Allora innanzitutto sono felicissimo che ri stai concentrando sullo scarpone,il mio cpnsiglio è di comperarti quello e di noleggiare gli sci perchè facendo poche uscite non conviene.
    Ora torniamo allo scarpone:
    Lascia stare lo scarpone all mountain che a te non serve a nulla!Ti spiego lo scapone all mountain è uno scarpone che è innanzitutto più leggero(pesa moolto meno) ha lo sgancio del gambetto per la camminata e molti modelli hanno l'inserto dynafit per pellare con glia ttacchi da scialpinismo.I flex anche se hanno lo stesso numero per esempio 130 in realtà sono diversi rispetto ad un pista 130 i primi infatti sono più morbidi anchè perchè devono attutire i colpi dei salti.
    Io ti dirò considerando il tuo livello vonsiderando che andrai solo in discesa NON prendere uno scarpone all mountain (anche perchè quelli fatti bene costano un casino).Se vuoi solo scendere un po in fresca e magari farti qualche boschetto usa lo scarpone da pista(te considera che al freeride world tour c'è un italiano molto forte che scende ,e lì fanno roba seria, con la scarpa top da negozio).
    Buono a sapersi, grazie della precisazione!
    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Se sei deciso nel prendere uno scarpone il mio consiglio è di andare da uno con del personale specializzato(bootfitter) non tanto per farti la scarpa su misura ,quanto per evitare che tu soffra( sciando pochissimo il tuo piede non è minimamente abituato allo scarpone anche dovesse essere enorme) quindi lui osservando il tuo piede e capendo le tue esigenze (non gli parlare di fresca parlagli solo di voler migliorare la fresca verrà ,ma tra un bel po)
    ti consiglierà lo scarpone adatto.
    Capisco il tuo punto, però non sono molto intenzionato a rivolgermi ad un bootfitter per una questione di costo. Non vorrei trovarmi in una boutique in cui pago gli scarponi a prezzo pieno oltre alla consulenza del bootfitter. Magari con un venditore esperto (tipo maestro di sci o appassionato) si riesce a combinare lo stesso? Il prossimo negozio in cui mi recherò è gestito da un maestro di sci.
    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Orientativamente io starei come hai detto sul 255 e last o 98 se sei determinato oppure 100 che per te abdrebbe bene per quanto scii , flex dipende da te e dai modelli sappi però che spesso la differenza tra 110 e 120 è semplicemente lo strap/booster più grande (serve di solito per dividere i modelli).
    Ok, quindi effettivamente tutti condividete l'idea di orientarsi su un 255. Ma tu usi calze particolarmente sottili? Perchè come dicevo nel post iniziale con il 255 che ho a casa con calze da sci normali mi sta esageratamente stretto. Dubito che potrei comprare uno scarpone così in negozio anche se il venditore me lo consigliasse. Quanto al last non credo andrò sul 98 perchè già con last 100 mi sembrava di stare stretto. Ad ogni modo credo che il last dipenda da scarpone a scarpone nel senso che magari con un certo scarpone si ha calzata ottimale con last 100 e con un altro con last 102 a causa della diversa conformazione (anche se a quel punto ha senso prendere il 100), no?
    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    ricapitolando:
    No scarpa all mountain
    Andare da un negozio specializzato con bootfitter per avere una consulenza esperta
    Non pensare alla fresca per adesso.
    Riguardo alle sensazioni nello scarpone devi stare stretto ,mi spiego meglio:devi sentire che lo scarpone è avvolgente tirandolo a poco (massimo il terzo gancetto)
    OK, chiaro. Ciò che mi torna strano è che appunto con gli scarponi 260 avevo l'impressione di provare già queste sensazioni.
    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Gli sci come ho detto sarebbe meglio noleggiarli ma se sei convinto e hai qualche soldo NON prendere gli all mountain prendi piuttosto uno sci tipo fischer all ride o comunque uno sci di quella categoria che appunto serve a iniziare e aiutare nel carving,PERÒ PER IMPARARE SERVE IL MAESTROOOO!!
    Se provi da solo fai un casino e rischi alla lezione con il maestro di dover ricominciare tutto dall'inizio.
    Ti prendi 3/4 ore e vedi a che punto sei messo e se sei effettivamente in grado di imparare a carvare ora come ora o se serve più tempo.


    Per il discorso fresca non comperare unoaci specifico bastano e avanzano gli sci da pista per quello che vuoi fare te.Con un paio di ore di lezione qualcosa già inizi a tirare fuori concentrandoti sulla fresca.Andando "fuoripista " con lo sci da archi riuscirai ad acquisire maggiore sensibilità.Fidati per quello che hai in mente tu sci all mountain o da fresca non servono,il tuo maestro poi scierà con gli aci da pista e fidati te la caverai anche tu.
    Spero di essere stato utile.
    Grazie dei distinguo di cui non ero a conoscenza. Lo sci di sicuro non lo comprerò, sia per limiti di budget che per inesperienza. Comunque qualche ora col maestro la farò :)


    Citazione Originariamente scritto da Gian Maria Vedi messaggio
    ...forse 6-7 sciate all'anno...sicure 5...mi fermo qui....dato che l'inchiostro costa...."Noleggia"...
    Perchè secondo te non vale la pena di comprarli? Dopo tutto se contiamo 6 uscite l'anno, il noleggio giornaliero costa 10€ circa -> 60€ in totale. A questo punto conviene già fare il noleggio stagionale dello scarpone dato che siamo sulla stessa cifra evitando così le file ai noleggio e prendendo un prodotto probabilmente che si adatta meglio. Considerando che anche in futuro è plausibile che il numero di giornate di sci sia simile, vuol dire in 4 anni spendere 240€ di noleggio e se comprassi uno scarpone nuovo non credo che cmq lo cambierei prima (anche perchè ho capito che raggiungere l'oro richiede numerose uscite stagionali che io probabilmente non farò).
    Detto ciò, il noleggio resta ancora una valida alternativa sia per evitare di investire troppi soldi se per motivi vari i prossimi anni dovessi sciare meno del previsto e sia per la possibilità di scelta di un diverso scarpone ogni anno. Però se riuscissi a trovare uno scarpone sotto i 250€ che mi convince e con caratteristiche tali da seguire la prossima evoluzione (che non sarà esponenziale cmq) non credi ne varrebbe la pena? Ho letto di un ragazzo qui sul forum in unna situazione simile che si convinse a prendere uno scarpone nuovo e spese 150€ per dei Lange nuovi approfittando del Black Friday. Pealtro al negozio in cui devo andare vendono anche usato, può pure darsi che abbia la fortuna di trovare uno scarpone giusto in ottime condizioni ad un prezzo basso (<=150€).


    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Vai in un negozio specializzato, fatti misurare i piedi e prova 3-4 modelli allround pista di varie marche con flex 110/120 quelli che sentirai più comodi saranno i tuoi scarponi. Il negoziante saprà darti i consigli giusti oltre a farti la termoformatura della scarpetta.
    Ok, quindi dici di non stare troppo a fare calcoli su carta sul fatto che debba essere un 255 o un 260 ma fidarsi del venditore?


    Una domanda generale per chi risponde, quando indossate gli scarponi e caricate il peso in avanti sulla scarpetta/scafo con le tibie, le punte dei piedi sono leggermente staccate dalla punta oppure la sfiorano oppure addirittura la toccano sensibilmente? Chiaramente il livello e le performance ricercate cambiano da sciatore a sciatore, ma giusto per capire per chi ha un livello medio

  14. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  15. #8

    Predefinito

    Ok, quindi dici di non stare troppo a fare calcoli su carta sul fatto che debba essere un 255 o un 260 ma affidarsi al venditore?[/QUOTE]

    Sì esatto un negoziante serio e competente dopo averti misurato i piedi saprà consigliarti gli scarponi della misura giusta per te.

  16. Lo skifoso Albert 85 ha 2 Skife:


  17. #9

    Predefinito

    Per la tua statistica io uso un Dalbello DRS 130 last 98 misura 27 e porto il 43 di scarpe

  18. Skife per Slalom64:


  19. #10
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Come al solito, parte la ridda di suggerimenti, tutti in realtà abbastanza dotati di senso.

    (a parte il rant senza senso del solito sugli scarponi allmountain, che NON sono quelli da freeride/freecose)

    Non condivido quello sul noleggiare: se lo sci ti interessa, lo scarpone compralo, e noleggia gli sci.
    Per quanto riguarda le tue perplessità sul bootfitting, sono assolutamente legittime: se non hai piedi conciati in modo strano, normalmente una consulenza di buon livello per scegliere lo scarpone giusto basta e avanza. Non è però necessariamente la consulenza di un maestro di sci: essere bravi a sciare e conoscere bene l'attrezzo non vanno necessariamente insieme.

    Per quanto mi riguarda, lo scarpone che ti serve è un normale scarpone da pista in flex 100, massimo 110, di volumi interni ragionevoli (100 mm di last dovrebbero andar bene).
    Se quello sul flex è un consiglio abbastanza valido, quello sul volume e sulla sua ragionevolezza (così come ogni considerazione sulla lunghezza...) va fatta con il piede nello scarpone, consigliato da uno bravo.

    Purtroppo non sono tanto pratico della zona di Pordenone, ma sono sicuro che ci siano utenti di li, che ti sapranno indirizzare al meglio verso un professionista con cui scegliere gli scarponi.

    E, non disperare, un buono scarpone da pista (tipo il lange RX o l'Atomic Hawx) non costa più di 200, 230 euro... Senza contare che nei negozi "seri" il bootfitting è compreso nel prezzo

  20. Lo skifoso matyt ha 2 Skife:


  21. #11

    Predefinito

    Bhe allora io uso dei calzetti normali per capirci quelli UYN nation flag che sono molto comodi e fini,però la scusa del calzetto stretto non regge fidati è solo abitudine .
    Per quanto rigurada il bootfitter di solito i loro negozi aono moolto più forniti e sono più scontati rispetto ad altri negozi quindi magari potrebbero avere rimanenze di magazzino che per te vanno benissimo,prezzo pieno non lo fa nessun bootfitter ti assicuro e rispetto a negozi meno specializzati hanno sconti più alti,poi la consulenza non la paghi pagheresti al limite(non dappertutto) eventuali lavorazioni.
    Per il last fidati 100 va benone è te che non sei abituato a portare gli scarponi (100 di last posso assicurati essere comunque larghetto in generale ma per le tue capacità va benone).
    Ti ripeto non essere una questione di calze ma di piede non abituato.
    Lascia perdere le statistiche ogni piede fa storia a se e tutti i piedi entrano quasi ovunque anche in scarponi che sembrano loculi fidati.

  22. Skife per andreski0:


  23. #12

    Predefinito

    Acquisto di uno scarpone : si potrebbe scrivere un libro e non si avrebbe neanche allora una formula per definire lo scarpone adatto.
    La storia di prendere una/ misure in meno della scarpa da ginnastica : una boiata galattica per un turista, forse ma proprio forse giusta per un agonista.
    Soluzione? Fidarsi di un buon negoziante capendo che comfort e precisione tecnica / risposta non sempre vanno di pari passo . Quindi se fai dalle 5 alle 10 giornate comprati un buon scarpone facendoti consigliare al meglio ; per te avere piedi caldi e che non fanno male è la priorità più ancora della tecnicità della scarpa. Chi da sciare scia anche un paio di ciabatte e due assi, che poi così non faccia alcun tempo in gigante è altro discorso.Fatti dire qual è nella tua zona un buon negoziante, considera magari anche Sportler che per il tuo livello non è male.

  24. #13

    Predefinito

    Ok, grazie a tutti per le vostre risposte. Sapevo in partenza che ci sono varie opinioni sul tema, ma speravo che ci fosse qualche regola d'ora da seguire riguardo alla sensazione di compressione ottimale. Però ho capito che, oltre alle indicazioni di base sempre valida su flex, compromesso comfort/sensibilità e larghezza non eccessiva, si tratta principalmente di impressioni soggettivi.

    Citazione Originariamente scritto da Sperem Vedi messaggio
    Chi da sciare scia anche un paio di ciabatte e due assi, che poi così non faccia alcun tempo in gigante è altro discorso.
    Questo è incoraggiante, forse alla fine anche uno scarpone che calza bene, ma non preciso al lumicino fa il suo lavoro.

    En passant, se conoscete un venditore esperto nella zona PN - Treviso sono lieto di ascoltare. Allo sportler sono passato ma fino a fine ottobre non tengono niente... A PN sono già stato da Sportwear a PN e domani vado da Mastersport.


    Citazione Originariamente scritto da matyt Vedi messaggio
    E, non disperare, un buono scarpone da pista (tipo il lange RX o l'Atomic Hawx) non costa più di 200, 230 euro... Senza contare che nei negozi "seri" il bootfitting è compreso nel prezzo
    Dici davvero? Guardando i cataloghi online dei negozi specialistici in zona e dall'ultimo giro mi sembra che sia dura trovarne anche solo a 250€ della misura giusta...

  25. #14

    Predefinito

    Polrabber, visto che sei del basso PN, fai un salto a Montebelluna (TV) al ProShop (vendono scarponi Rossignol e Lange).

    In genere, tra settembre e ottobre, fanno sconti del 60/70% sulle rimanenze dell'anno passato. Con 250 Euro ti porti a casa un bel prodotto e, soprattutto, trovi gente preparata che ti segue.

    Non è lo scarpone che fa per te, comunque in quel negozio con 200 Euro mi son portato a casa un Lange RS 130 (costava 500 a listino).

  26. #15

    Predefinito

    Un Pro shop Rossignol lo trovi anche a Reana , subito a nord di Udine sulla SS , ex Vicario Sport e anche loro solitamente fanno un fuori tutto autunnale

  27. Skife per Slalom64:


Pagina 1 di 4 1234 UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •