Mostra risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: [MTB] 19-07-20 Traversata Val d'Uina - Scuol - S-charl

  1. #1

    Predefinito [MTB] 19-07-20 Traversata Val d'Uina - Scuol - S-charl

    Tour in bicicletta in quota di gran soddisfazione attraverso alpeggi abitati da secoli e antiche vie di comunicazione.
    Itinerario: https://www.outdooractive.com/en/rou...00358972/#dm=1

    Noi abbiamo seguito la traccia qui sopra con un paio di differenze:
    - abbiamo parcheggiato presso un centro sportivo poco lontano da Glorenza in modo da terminare il giro... al termine dell'ultima discesa!
    - abbiamo tolto circa 13km e 600m di dislivello prendendo l'autobus tra Scuol e S-charl

    La pedalabilità è molto alta, quasi tutto l'itinerario è percorribile in sella. Alcuni tratti, seppur pedalabili, è consigliabile farli a piedi per "altri" motivi.

    Ancora una volta si parte lungo la ciclabile della Venosta, in direzione Resia


    La abbandoniamo a Schleis-Clusio e cominciamo a salire verso Slingia. La strada all'inizio è asfaltata, per diventare sterrata poco prima di Slingia



    Da Slingia si apre un vasto alpeggio che sale costante verso uno sbarramento, sopra il quale si trova il Rifugio Sesvenna e il passo che dà accesso alla Val d'Uina



    La strada sale sempre più ripida e il fondo degenera progressivamente. Sasso mosso ma soprattutto delle maledette traversine per l'acqua che richiedono due bei polmoni e gambe per essere scavalcate.



    Ad un certo punto, a meno di non esser davvero degli alieni, diventa inevitabile un po' di spalleggio. Qui la testimonianza. Varie eBike abbandonate.
    Ed è uno dei motivi per cui lassù, al Sesvenna, e giù dalla Val d'Uina non vedrete molte bici a motore (per non dire nessuna)


    Arrivati sulla sommità del passo, sopra la cascata, uno sguardo verso Slingia


    Rifugio Sesvenna


    Si prosegue per un facile trail fino al passo di Slingia:

    Molti ciclisti sul percorso. In entrambi i sensi. Negli itinerari svizzeri il Passo di Slingia è percorso in direzione contraria lungo l'Alta Rezia Tour.


    Lungo un vallone ora sempre più ampio e ben frequentato da bovini ruminanti, si scende lungo un divertente trail, prevalentemente con grossi sassi piantati ma con anche sezioni flow.




    Ad un certo punto si intuisce in lontananza la gola dove andremo a inflicarci...


    Qui la "volta", dietro il paesaggio cambia da così:



    ...a così:


    Inizia il tratto più spettacolare e conosciuto della Val d'Uina. Un sentiero scavato nel fianco della gola, largo in media un paio di metri scarsi, esposto e non protetto (o non del tutto).




    Dopo un'ultima svolta, si esce dalla gola e si riprende a viaggiare un terreno meno esposto:


    Fino a diventare un trail divertente (e flowoso) nel bosco:


    Uno sguardo indietro, verso la forra appena attraversata.


    Un ultimo tratto prima di una graziosa malga (ristoro):


    E poi con una lunga forestale (piuttosto ripida) si "precipita" a Sur-En, ameno paesetto dei Grigioni.

    Da qui ci aspettano 6km di forestale-ciclabile lungo il fiume in direzione Scuol.


    A Scuol avverrà una piccola magia. Un momento eravamo qui:

    Oplà, il momento dopo eravamo qui!


    Il nostro segreto:
    https://www.postauto.ch/it/idee-per-...%93val-s-charl
    Intendiamoci, pedalarla è possibile. Sono solo 12km e 600m in più. Ma la strada è stretta e trafficata, senza possibilità di "varianti". Non so quanto ne valga la pena.
    Inoltre con questo "aiutino" il giro diventa MOLTO più fattibile anche per chi non ha le gambe da marathon.

    L'idea è quella di rietrare in Val Mustair attraverso la valle di S-charl e il Passo da Costainas e da lì, con la ciclabile, ritornare a Glorenza.
    Era un tratto che avevamo già fatto. Quello che non immaginavo è che il paesetto di S-charl è un posto a dir poco unico.
    Sembra di essere in Dolomiti, il paese è a ridosso di imponenti pareti calcaree (sfasciumose).
    Sarà l'isolamento dovuto alla strada di accesso così impervia, ma il paese è rimasto piccolo e "rurale".


    Questo è davvero il tratto più bello del giro. La sterrata sale costante tra boschi e ruscelli che nemmeno uno scenografo che volesse mettere in scena Heidi...


    Poi pian piano i boschi si fanno radi e compaiono gli alpeggi




    Raggiunga la malga Alp Astras la strada diventa trail.






    Questo trail può essere visto, a seconda dei punti di vista, uno dei più divertenti da fare in salita (mai tecnico, mai ripido) o meritevole da fare in discesa.
    Per me è uno dei più bei percorsi che abbia mai fatto.

    Una nota: siamo arrivati qui a tardo-tardissimo pomeriggio, ormai erano le 18:00, e avevamo tutto l'altipiano per noi. Di solito non è così, è una zona ben frequentata. Sopratutto dai ciclisti.

    Ormai siamo in vista del passo, dell'ultima fatica (si fa per dire):



    Finalmente uno sguardo verso la Val Mustair. L'ultima discesa


    Da qui si possono fare varie varianti di discesa verso Glorenza. La Val Mustair ha molti trail recensiti, alcuni anche impegnativi. Noi abbiamo scelto un percorso facile, eravamo discretamente stanchi...

    Dapprima si scende una ripida forestale dove abbiamo avuto il piacere di incontrare un gruppo di ebike che spingevano i loro catafalchi su per la sterrata.
    "Quanto manca?"
    "Circa 100m al passo"
    "E poi è tutta discesa fino a Scuol?"
    "Beh si, più o meno, ma sono 20km"
    "Eh ma è tutta discesa"
    "Eh ma sono le 18e30"
    Qui il capogruppo che arranca verso di noi


    Vabbè, lasciamo i novelli mtbiker al loro destino...

    Dopo la ripida forestale, un bel trail nel bosco


    Una lunga passeggiata sul fondovalle lungo la ciclabile:



    Un ultimo trail lungo il fiume:


    E infine la sterrata/ciclabile fino all'auto.

    Partiti alle nove e mezza, rientrati poco prima delle otto di sera.
    Giornata piena, direi.


  2. #2

    Predefinito

    Sono indeciso tra il mandarti a quel paese e mollare tutto e venir su domani. Mamma mia che posti !
    Ultima modifica di apo; 19-07-2020 alle 10:36 PM.

  3. Skife per apo:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito

    I due sensi di marcia che hai fatto tu li consideri i più belli per chi ama faticare poco e in discesa si diverte?

    Facendo due gite sarei tentato di fare entrambi da sud a nord

    Grande idea quella del bus.

    A naso S-Charl è il paesino più isolato delle alpi

  6. #4

    Predefinito

    Ciao pierr... Si un po' mi hai ispirato nel post mtb. La Val d'Uina l'avevamo giá fatta ma chiudendola con rientro per il Passo Resia. Pallosissimo.

    Questo giro mi era rimasto in mente dopo che avevo letto su Sentres del bus Scuol-S-charl

    La Val d'Uina per me va fatta in questo senso, da Sud a Nord. Al contrario si spinge e si bestemmia molto di piú. Sia le rampe sterrate per arrivare al ristoro dove parte il trail, sia il sentiero dopo la gola, a tratti davvero difficile da pedalare.

    Invece la valle di S-charl ha senso in tutti e sue i versi. Uno puó scegliere come percorrerla in base al giro che fa.

    Ad esempio, per fare un esempio eh, se uno volesse ridurre quasi a zero il pedalato in salita...

    Arrivi a Zernez col treno, prendi il bus fino all'Ofenpass (Passo del Forno).
    Da lí un trail che sale sul fianco sx orografico, passando per lo skilift "Alp da Munt", ti porta al Pass da Costainas. Ci sono giusto due rampe micidiali, quelle dove si sono arenati gli mtb elettrici...

    Edit: vedo adesso che c'é un altro percorso recensito ciclabile sulle OpenMTB, la discesa da "Funtana da S-Charl"... Senza rampe...
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	Cattura.jpg
Visite:	24
Dimensione:	170.6 KB
ID:	73568

    Bella la app delle ferrovie per comprare i biglietti dei mezzi (bus e treni)....
    Fai tutta la discesa fino a S-charl e da lí fino a Scuol dove puoi riprendere il treno... ;-)

  7. #5

    Predefinito

    Posso chiedere due parole in più sul posto dove le emtb non possono salire (descrizione, lunghezza, dislivello da superare, pericolosità, etc.etc.)? Grazie

  8. #6

    Predefinito

    Si esatto la traversata dal passo Forno a Scuol l'avevo studiata cosi, con bus o seconda auto lasciata a Zernez. Se mi accontento di una sola gamba dell'anello mi organizzo per farla da sud a nord, ma con l'idea del bus portabici mi hai messo in testa la voglia di anello, più soddisfazione e meno sbattimenti.

  9. #7

    Predefinito

    Le criticitá per le eMTB sono tutte nel tratto Slingia-Sesvenna-Val d'Uina

    La salita al Sesvenna, come ho scritto, prevede due tornanti, circa 100m D+ di spalleggio-spinta. Se uno é MOLTO bravo e ha tecnica trialistica puó provarci. Ho visto uno con una Specy SL riuscirci. Ma ci ha lasciato mezzo polmone.



    Poi a metá della discesa, inizia la forra della Val d'Uina. E lí ci sono un paio di scalini di roccia e un paio di muretti (messi lí apposta?) da scavalcare. Passaggi da mezzo metro ..

    La Val d'Uina, PER ME, va fatta a piedi.
    Ripeto, PER ME.
    É come dire: "posso fare quella via di 3-4 grado, esposta, slegato?"
    Dipende dalle tue capacità. Margini di errore NON CE NE SONO.


    I passaggio nel canyon sará 1km abbondante da fare a piedi, con la bici a fianco.

    Usciti dalla forra un altro paio di gradoni di roccia, sempre sul mezzo metro, e poi é tutta ciclabile fino Sur-En


    Alla fine il nostro GPS diceva 80km e, facendo i conti a spanne, 3000D+
    Togli i 12km e 600m D+ in autobus e hai comunque una lunghezza ragguardevole.
    Ce la fai con una batteria?

  10. Skife per Matteo Harlock:


  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #8

    Predefinito

    Matteo, nessuno fa la gola Uina in sella.
    Ci sono anche i cartelli che consigliano di scendere e spingere, qualora uno fosse poco informato sul giro.


  13. Skife per Crespeina:


  14. #9

    Predefinito

    Di questi tempi meglio specificare "PER ME". Ti assicuro che sul forum marrone c'é chi fa a gara a fare certe cose... Son dell'idea che ognuno debba essere responsabile delle proprie scelte. Vuoi farla montata? Non é nemmeno difficile. Peró basta un pedal-strike o il manubrio che cozza contro la roccia e sei morto.

  15. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio


    Alla fine il nostro GPS diceva 80km e, facendo i conti a spanne, 3000D+
    Togli i 12km e 600m D+ in autobus e hai comunque una lunghezza ragguardevole.
    Ce la fai con una batteria?
    Grazie mi hai chiarito che NON ce la posso fare a fare l'anello nemmeno con l'aiutino.

    Complimenti a te ma soprattutto alla signora Harlock

  16. #11

    Predefinito

    Ma no, questo é il profilo altimetrico.
    I 3000 vengon fuori integrando tutti i dislivelli e gli errori di misura:
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	Screenshot_20200720-150221.jpg
Visite:	22
Dimensione:	14.4 KB
ID:	73583

    Prima salita: Glorenza 900m - Passo Slingia 2300m
    E sono 1400m

    Seconda salita: S-charl 1800m - Passo da Costainas 2300m (circa)
    E sono altri 500m

    Alla fine di pedalati sono circa 1900
    Mettici un po' di sali-scendi (tipo i 100m in piú per arrivare alla stazione di Scuol, anche se il bus lo puoi intercettare in basso vicino al fiume) e arriverai al massimo a 2100-2200...

    Ok no, la stima originale non é sbagliata di molto...

  17. #12

    Predefinito

    Grazie, è quello che pensavo, impossibile da fare in sella, ma si può fare spingendola la bici, pesante o leggera che sia. Dalla foto delle e-bike parcheggiate e dal primissimo commento, si poteva capire che era impossibile, per una bike da 24 kg da portare in spalla, invece basta solo spingerla a mano. Personalmente non ho nessunissimo problema a spingere o scendere a piedi, una bici su tratti difficili, mi diverto uguale.

  18. #13

    Predefinito

    Che bello che è in versione estiva, quando tutto è verde! 😍😍😍
    Io il mio giro a piedi l'avevo fatto ad ottobre con quello sfondo marroncino e non è la stessa cosa. Anche se la presenza di qualche chiazza di neve compensava un po' questo difetto rendendo il paesaggio comunque interessante, sarà sicuramente da rifare in versione estiva.

  19. #14

    Predefinito

    Complimenti x l’exploit...domenica 2100m dsl li ho fatti anche io, con l’ebike e oggi sono bello frusto
    ...vero che sono stato in giro 4 ore e mezza in tutto, vero anche che a pedali son comunque tanti anche se spalmati nell’arco della giornata.

  20. #15

    Predefinito

    complimenti!
    Giro, foto e ambienti spettacolari!!

-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •