Pagina 9 di 18 PrimoPrimo 123456789101112131415161718 UltimoUltimo
Mostra risultati da 121 a 135 di 264

Discussione: Groomers

  1. #121

    Predefinito

    Giampa, continuate a darvi pacche sulle spalle dicendo che la scuola italiana è "er mejo", ma non si capisce quale sia la vostra definizione di "er mejo".

    Sembrate la groupie dell'istruttore/allenatore/maestro di turno.

    Su Weibel non entro nel merito, perché finché il discorso è "mi piace"/"non mi piace", tutte le opinioni sono legittime.

    Per le competizioni devono per forza far testo i risultati. E qui, purtroppo, non credo che possiamo vantare grandi successi: una serie di "campioni" mai "esplosi" e di tecnici "eretici" fuggiti a raccogliere successi all'estero. Qualche domanda bisogna farsela. E io qualche idea sul perché ce l'ho. Finché si crede che lo sci sia un solo tipo di curva sul barrato, si va col culo per terra al primo imprevisto.

    Lo sci turistico è un'altra cosa, e richiede un altro metro di misura. Per il 99% della gente in pista la curva serve a moderare la velocità; e l'obiettivo è quindi opposto rispetto agli atleti. Secondo me, l'efficacia di una scuola va valuta sulla capacità di portare un turista a muoversi il più rapidamente possibile in sicurezza e in condizioni diverse (duro, molle, bagnato, nebbia, sole, gobbe, pappa, et.). Se usa sci sciancrati, deve imparare a sfruttarli il prima possibile. Se dopo caterve di lezioni non si è in grado di interpretare gesto e terreno, e decidere da soli la traiettorie, c'è davvero qualcosa che non va.

    Dunque, la vostra idea di essere "er mejo" su cosa si basa? Concretamente: qual è il metro di misura? La posizione del lobo sinistro?

    Battute a parte, una definizione chiara (che non sia "è bravo chi scia come dice il mio bellissimo/fighissimo/carissimo istruttore nazionale") mi piacerebbe averla. Se no fate davvero la figura dei groupie.

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    A parte che lo sciare ingessato non è una peculiarità dello sci italiano, ma un tentativo di scimmiottare i gesti dei vari istruttori, (me compreso), che sfocia in una staticità del movimento, che oltre ad essere un errore estetico , porta ad una conseguenza dinamica di assoluta indeformabilità dello sci dopo la prima fase di curva, a mio parere quello che tu interpreti come "sciata personale" io la vedo più come un inserimento di errori , anche perchè sciare è solo fisica e leggi di Newton, quindi c'è poco da inventarsi .

    Altro discorso se quel che cerchi non è la performance ( non sto parlando di agonismo) , in cmapo libero, che tradotto è:

    - migliore piega
    -migiore tenuta su nevi difficili
    - migiore controllo dell'arco su pendii impegnativi
    Se uno sciatore non arriva a interpretare il gesto tecnico in base alle sue caratteristiche (atletiche, biomeccaniche, o neuromotorie ) non è uno sciatore evoluto. Imho. Di fisica eviterei di parlare, se no si scade nel sentito dire.

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    In realtà non volevo dirlo , ma il corso peggiore maestri che ho visto a Kaprun la scorsa estate era prorpio quello inglese.... anche perchè ho beccato gli esami finali per l'abilitazione dei primi livelli, ma vi assicuro chemio figlio non glielo darei in mano neanche se mi pagassero loro!
    Verissimo. Qui ci sono scuole private con ALCUNI maestri inguardabili. (C'è però anche il tuo "amico" Raposo). Non faccio nomi, ma quelle anglosassoni sono spesso particolarmente malmesse. Però i loro clienti, british, sono avanti anni luce rispetto ai video che vengono postati regolarmente in questa sezione o agli sciatori ingessati e inefficaci che vedo spesso nelle località italiane. (Parlo ovviamente del livello dello sciatore medio). Quando torno in Italia non passa quasi giornata che non veda almeno uno scontro, e un numero imprecisato di kamikaze.

    Se devo trarre conclusioni da quello che vedo, è che anche sciatori mediocri possono, con una didattica mirata al turista (skill-based, come diceva Plake nell'intervista che ho citato qui sopra), diventare eccellenti insegnanti.

    Un'ultima osservazione sugli sciatori di alto livello che vedete sulle piste negli altri paesi alpini. Dovete tener presente che gli sciatori davvero bravi in pista ci stanno il meno possibile se non fanno competizioni. Cercano altro e sono tutti fuori.

  2. #122

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Conosco diversi maestri di sci ed istruttori e alcuni sono amici.

    Scrivessero come te, non sarei andato più a sciare. Anzi da bambino mi e' pure capitato. Ho odiato lo sci fino ai 23 anni, credendomi negato, grazie a bravi "maestri" usciti da qualche campo di prigionia.
    Però io in "scuola sci" suggerirei di fare all'americana...

    "Blame the game not the player"

    facciamo che è la sezione Scuola sci che è dura, perché se si fa analisi poi non essere anche critici (magari costruttivamente) è impossibile...

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #123

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Un'ultima osservazione sugli sciatori di alto livello che vedete sulle piste negli altri paesi alpini. Dovete tener presente che gli sciatori davvero bravi in pista ci stanno il meno possibile se non fanno competizioni. Cercano altro e sono tutti fuori.
    Questo, oltre a esser discutibile, dipende anche dalle possibilità offerte dai luoghi.

  5. #124

  6. Lo skifoso cocojambo ha 4 Skife:


  7. #125
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Guarda , non sono un secchione ipercritico, anzi sono un gran *****ne che piace far baldoria e divertirsi, altra cosa è impegnarsi e far le cose bene, come nel lavoro, così in tutto quel che faccio la mediocrità non mi piace, quindi cerco di dare un valore aggiunto a quel che faccio studiando contiunamente e aggiornandomi (ovvio è un gran dispendio di soldi e tempo, ma da risultati)

    Inoltre saper vedere e non bersi tutto quello che propone il web, vedendo i punti di forza e gli errori , lo trovo costruttivo e brillante, anche perchè sono il primo in questa sezione a proporre video di sciatori meritevoli di essere davvero esempio da seguire e non finte Star nate figlie del web e da sciancrature generose che forse scorrendo il telefono velocemente possono dare un idea di una sciata performante !

    Spero che il tuo intervento non fosse riferito a me !

    Il letame lo spargo dove c'è bisogno di concimare !
    Certo, ma qualche volta mi sembri quello che commenta lo spettacolo di Miss Universo pieno di gnocche iperspaziali con... "naaahh... quella e' troppo grassa, quella magra, quella ha i denti in avanti, quella ha il ginocchio piccolo..."

    Insomma, capisco che si tratta dello sport nazionale dove siamo tutti fenomeni per noi stessi e la nostra mamma... ma insomma...

  8. #126

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio

    Dunque, la vostra idea di essere "er mejo" su cosa si basa? Concretamente: qual è il metro di misura? La posizione del lobo sinistro?

    Battute a parte, una definizione chiara (che non sia "è bravo chi scia come dice il mio bellissimo/fighissimo/carissimo istruttore nazionale") mi piacerebbe averla. Se no fate davvero la figura dei groupie.
    Qui a mio parere centri proprio il punto, ovvero che la didattica non è differenziata in maniera evidente a seconda del ricevente. E' però un problema della didattica in generale in Italia. Non viene mai scalata in maniera strutturata dall'alto ma l'adattamento viene lasciato al maestro/insegnante di turno con il risultato che la differenza la fa quasi solamente la persona che trovi ad insegnare.

    Nello sci è identico per mia esperienza, se vuoi fare tecnica nella maggior parte delle scuole ti indirizzano verso i 2/3 maestri presenti in, se presenti, che sono in grado di lavorare tecnicamente (spesso allenatori).

    Di questi non tutti lavorano diversamente con adulti e bambini/ragazzi, perchè non riescono a tenere conto alle volte che il processo di apprendimento è diverso, che piaccia o meno, e che sono diversi pure gli obiettivi come dice Rebelott.

    Ne esce che i migliori incubatori sono comunque gli ski club, dove domanda e offerta si incontrano in maniera più organica ma è in parte "autogestione".

    Forse sarebbe interessante dare strumenti didattici diversi dall'alto, stile "cassetta degli attrezzi" piuttosto che lasciare sempre "interpretare" il lavoro di maestro al 100%

  9. Skife per AsioOtus:


  10. #127

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Conosco diversi maestri di sci ed istruttori e alcuni sono amici.

    Scrivessero come te, non sarei andato più a sciare. Anzi da bambino mi e' pure capitato. Ho odiato lo sci fino ai 23 anni, credendomi negato, grazie a bravi "maestri" usciti da qualche campo di prigionia.
    Sicuramente quanto da te detto è vero, non bisogna accanirsi su tutto e tutti, ma adeguarsi al cliente che hai davanti, ponendo le correzioni e le analisi al livello dello sciatore.

    Questo inverno quando si faceva analisi video, ognuno aveva le proprie correzioni in base alle capacità e all'obbietivo che si stava cercando, e se eria ad esempio alla ricerca delle curva in conduzione, e si vedeva qualcosa di buono si andava a cercare non gli errori della sciata in generale, ma si correggeva esclusivamente quello che era da migliorare per salire allo step successivo.

    Non serve a nulla correggere totlamente una sciata del livello 4 mettendo in risalto la miriadi di errori, ma soltanto quello che si cerca per il passo dopo.

    Inoltre bisogna saper dare soddisfazione allo sciatore che si guarda, e cquesto va fatto mettendo dei piccoli traguardi da raggiungere che vanno spiegati ad inizio lezione e che comunqe vanno portati avanti nel percorso didattico.

    Cosa più difficile da fare in una lezione ovviamente di 1 ora del turista che magari non hai mai visto e non vedrai più, li bisogna cercare di lasciargli qualcosa a livelli sensitivo, è inutile innondarlo di informazioni , prendi il difetto più grosso che ha ( lo scoglio più grande per il migioramento) e cerchi di toiglilerlo facendo fare esercizi che gli diano la sensazione giusta da ricercare , che dovrà però lui ritrovare nelle sciate successive.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Certo, ma qualche volta mi sembri quello che commenta lo spettacolo di Miss Universo pieno di gnocche iperspaziali con... "naaahh... quella e' troppo grassa, quella magra, quella ha i denti in avanti, quella ha il ginocchio piccolo..."

    Insomma, capisco che si tratta dello sport nazionale dove siamo tutti fenomeni per noi stessi e la nostra mamma... ma insomma...
    Purtroppo quello che non capisci è prorpio qui.

    Se commento miss foppolo è ovvio che avrò dei canoni cirtici diversi da criticare miss universo.

    Quando fai delle correzioni a video di un principiante non guardi l'entrata curva , l'avanzamento di bacino, la profondità dell'avanti interno, ma guardi altre cose.

    ma se mi permetti se mi fai correggere un video di un istruttore o maestro di qualsivoglia stato, ci vado giù duro e soprattutto ci sono delle basi che non puoi non avere .

    Anche perchè ci sono in tutte le nazioni certi gesti , la deformazione dello sci è alla base della sciata moderna altrimenti non curvi

    Mi spiace che non capisci ill concetto e le scale di giudizio, ma forse ci vuole una certa esperienza nel campo per riuscire a comprenderlo

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Giampa, continuate a darvi pacche sulle spalle dicendo che la scuola italiana è "er mejo", ma non si capisce quale sia la vostra definizione di "er mejo".

    Sembrate la groupie dell'istruttore/allenatore/maestro di turno.

    Su Weibel non entro nel merito, perché finché il discorso è "mi piace"/"non mi piace", tutte le opinioni sono legittime.

    Per le competizioni devono per forza far testo i risultati. E qui, purtroppo, non credo che possiamo vantare grandi successi: una serie di "campioni" mai "esplosi" e di tecnici "eretici" fuggiti a raccogliere successi all'estero. Qualche domanda bisogna farsela. E io qualche idea sul perché ce l'ho. Finché si crede che lo sci sia un solo tipo di curva sul barrato, si va col culo per terra al primo imprevisto.

    Lo sci turistico è un'altra cosa, e richiede un altro metro di misura. Per il 99% della gente in pista la curva serve a moderare la velocità; e l'obiettivo è quindi opposto rispetto agli atleti. Secondo me, l'efficacia di una scuola va valuta sulla capacità di portare un turista a muoversi il più rapidamente possibile in sicurezza e in condizioni diverse (duro, molle, bagnato, nebbia, sole, gobbe, pappa, et.). Se usa sci sciancrati, deve imparare a sfruttarli il prima possibile. Se dopo caterve di lezioni non si è in grado di interpretare gesto e terreno, e decidere da soli la traiettorie, c'è davvero qualcosa che non va.

    Dunque, la vostra idea di essere "er mejo" su cosa si basa? Concretamente: qual è il metro di misura? La posizione del lobo sinistro?

    Battute a parte, una definizione chiara (che non sia "è bravo chi scia come dice il mio bellissimo/fighissimo/carissimo istruttore nazionale") mi piacerebbe averla. Se no fate davvero la figura dei groupie.



    Se uno sciatore non arriva a interpretare il gesto tecnico in base alle sue caratteristiche (atletiche, biomeccaniche, o neuromotorie ) non è uno sciatore evoluto. Imho. Di fisica eviterei di parlare, se no si scade nel sentito dire.



    Verissimo. Qui ci sono scuole private con ALCUNI maestri inguardabili. (C'è però anche il tuo "amico" Raposo). Non faccio nomi, ma quelle anglosassoni sono spesso particolarmente malmesse. Però i loro clienti, british, sono avanti anni luce rispetto ai video che vengono postati regolarmente in questa sezione o agli sciatori ingessati e inefficaci che vedo spesso nelle località italiane. (Parlo ovviamente del livello dello sciatore medio). Quando torno in Italia non passa quasi giornata che non veda almeno uno scontro, e un numero imprecisato di kamikaze.

    Se devo trarre conclusioni da quello che vedo, è che anche sciatori mediocri possono, con una didattica mirata al turista (skill-based, come diceva Plake nell'intervista che ho citato qui sopra), diventare eccellenti insegnanti.

    Un'ultima osservazione sugli sciatori di alto livello che vedete sulle piste negli altri paesi alpini. Dovete tener presente che gli sciatori davvero bravi in pista ci stanno il meno possibile se non fanno competizioni. Cercano altro e sono tutti fuori.
    Raposo di inglese ha solo il passaporto, per il resto è più alpino di noi!

    Chi non si accore di avere una elle migliore scuole di sci al mondo , purtroppo non sa di cosa sta parlando, ai tempi dell'interski se ti fossi andato a vedere quali erano le tende più frequentate dai maestri del mondo avresti capito quali sono le scuole di riferimento.

    Per quanto riguarda la fisica non capisco perchè non devi tirarla in ballo, anche il principiante obeso zoppo deve farne i conti, e li che tu, bravo maestro devi cercare di insegnare il gesto giusto già dallo spazzaneve per far girare lo sci con il meno sforzo possibile utilizzando l'attrezzo.

    Sciatori di alto livello penso che dovrebbero essere quantomeno i neo maestri e tra cervinia, kaprun, ne vedo di ogni genere , quindi non è che sparo così a caso !

    PS Comunque Giovedi salgo a Cervina fino a Domenica se ci fosse qualcuno sono su per puro spirito di divertimento ! ci facciamo qualche giro insieme!

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #128

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    (...)

    Conclusione , togliersi quegli sci dai piedi inannzitutto , lavorare a basse velocità e migliorare l'entrata curva che è in ritardo e poco efficiente.

    IUl pèroblema è più visibile sulla curva a sx

    Una sciata così non si prende nenache il 5 ad un master istruttori , ma capisco che vedere certe cose non è semplice !
    Ho postato volutamente Weibel proprio perchè esempio di sciatore di altissimo livello, ma che ad una attenzione maniacale al dettaglio formale mette davanti, IMHO assolutamente volutamente, dinamismo e fluidità. Flow flow flow... a questo pensa scendendo.
    Questo non è che non possa/sappia fare altro...
    E' m
    embro di spicco del demo team svizzero, mica pizza e fichi, e passato agonistico, anche se non credo a livello di nazionale.
    Qualcuno pensa veramente che se volesse fare quattro curve "da manuale scuola" Kili Weibel avrebbe problemi a farle?
    Semplicemente si focalizza su una interpretazione più libera, imho visivamente e suppongo anche personalmente per lo sciatore, molto "goduriosa"...

    PS non so se avete visto il video in cui scende tra le gobbe con uno sci solo...

  13. Skife per Gapak:


  14. #129

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Questo, oltre a esser discutibile, dipende anche dalle possibilità offerte dai luoghi.
    Dipende anche cosa intende lui per alto livello , ne conosco di gente che snobba la pista perchè dice che lui è un freerider e noi siamo solo degli sfigati, peccato che poi quando esco con lui prende delle belle randellate sui denti anche in fresca !

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Gapak Vedi messaggio
    Ho postato volutamente Weibel proprio perchè esempio di sciatore di altissimo livello, ma che ad una attenzione maniacale al dettaglio formale mette davanti, IMHO assolutamente volutamente, dinamismo e fluidità. Flow flow flow... a questo pensa scendendo.
    Questo non è che non possa/sappia fare altro...
    E' m
    embro di spicco del demo team svizzero, mica pizza e fichi, e passato agonistico, anche se non credo a livello di nazionale.
    Qualcuno pensa veramente che se volesse fare quattro curve "da manuale scuola" Kili Weibel avrebbe problemi a farle?
    Semplicemente si focalizza su una interpretazione più libera, imho visivamente e suppongo anche personalmente per lo sciatore, molto "goduriosa"...

    PS non so se avete visto il video in cui scende tra le gobbe con uno sci solo...
    Guarda che i piedi o li hai o non li hai, non cambi certe cose , la tua sciata naturale sarà sempre quella , e purtroppo qui efficacia non c'è ne .
    Non conosco il suo passato agonistico , ma una curva così ti fa prendere vagonati di secondi , e ritardi sulle porte, che poi faccia il funnambolo sugli sci mi importa poco , per me non è quello sciare .-

    Non è questione di libertà , si può sciare liberi anche senza sforbiciare su tutti gli inizio curva , anzi secondo me ti diverti di più che non ad inseguire gli sci tutte le volte , anche perchè quando trovi un po' di pendio e neve dura son ***** !

  15. #130
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio


    Purtroppo quello che non capisci è prorpio qui.

    Se commento miss foppolo è ovvio che avrò dei canoni cirtici diversi da criticare miss universo.

    Quando fai delle correzioni a video di un principiante non guardi l'entrata curva , l'avanzamento di bacino, la profondità dell'avanti interno, ma guardi altre cose.

    ma se mi permetti se mi fai correggere un video di un istruttore o maestro di qualsivoglia stato, ci vado giù duro e soprattutto ci sono delle basi che non puoi non avere .

    Anche perchè ci sono in tutte le nazioni certi gesti , la deformazione dello sci è alla base della sciata moderna altrimenti non curvi

    Mi spiace che non capisci ill concetto e le scale di giudizio, ma forse ci vuole una certa esperienza nel campo per riuscire a comprenderlo
    Esperienza in campo sicuramente e quanto vorrei poter fare il triplo delle giornate di sci che faccio, ma permettimi di dirti, con la mia testa oramai troppo piena di capelli grigi, che capisco molto bene quello che stai facendo e non lo trovo sbagliato in un contesto didattico ... MA ... come scriveva una dopo di me, il buon Weibel sta cercando di fare il fenomeno di Instagram (che gli porta lavoro e denaro in più) e non passare la selezione maestri che probabilmente passerebbe anche dopo una sbronza e sesso spinto la sera prima e quindi bisogna avere anche l'esperienza in questo campo per capire anche queste cose di comunicazione via tv, cinema e social... che sarebbe il mio pane e credimi spesso mi rovina l'esperienza cinematografica, come un ginecologo che va a trombare e si porta il lavoro a letto e quindi sto cercando di non essere troppo "tecnico".

    In sostanza... non c'e' bisogno di essere cosi' seri. In particolare su un forum. Ci si diverte di piu'.

  16. #131

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Vi ho trovato una maglietta pistaioli
    https://www.amzitee.com/the-physics-...art&name=front
    Hai per caso il telefono della modella ?

  17. Skife per Slalom64:


  18. #132

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Dipende anche cosa intende lui per alto livello , ne conosco di gente che snobba la pista perchè dice che lui è un freerider e noi siamo solo degli sfigati, peccato che poi quando esco con lui prende delle belle randellate sui denti anche in fresca !

    - - - Updated - - -



    Guarda che i piedi o li hai o non li hai, non cambi certe cose , la tua sciata naturale sarà sempre quella , e purtroppo qui efficacia non c'è ne .
    Non conosco il suo passato agonistico , ma una curva così ti fa prendere vagonati di secondi , e ritardi sulle porte, che poi faccia il funnambolo sugli sci mi importa poco , per me non è quello sciare .-

    Non è questione di libertà , si può sciare liberi anche senza sforbiciare su tutti gli inizio curva , anzi secondo me ti diverti di più che non ad inseguire gli sci tutte le volte , anche perchè quando trovi un po' di pendio e neve dura son ***** !
    Bon, perfetto.
    Imho nelle due frasi in grassetto sta il busillis.

    1 - prendere i secondi come il punto di riferimento
    2 - prendere la neve più o meno dura come max difficoltà da affrontare

    Per me l'idea di sciatore NON agonista completo non sta in questi due challenge
    dal mio personalissimo punto di visto sostituirei i punti 1 e 2 con
    1A - sciare in modo fluido, sicuro e dinamico
    2A - sciare come da punto 1A sulla massima varietà di nevi possibili, in pistav (sia libera che affollata), fuoripista, sul duro, sul morbido, sullo sfatto, sull'irregolare.

    Mio target sono i punti 1A e 1B, tuo target i punti 1 e 2

    Ovviamente ognuno è libero di scegliersi i target che più gli possano dare soddisfazione
    Credo che si sia arrivati a un chiarimento.

  19. Skife per Gapak:


  20. #133
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    BHe anche al FRWT danno i voti sulla forma e sui trick e sono a mio parere più soggettivi di un cronometro

    Comunque ripeto che lo svizzero sia bene,ma fa diversi errori.
    FWT, e le guidelines sulla valutazione sono queste https://www.freerideworldtour.com/si...ules_tools.pdf

    Quindi, non si parla da nessuna parte di perfezione tecnica, si valuta, in senso lato, il "flow" della discesa. La mano più avanti di due mm la sanzionano in freestyle, non nel FWT.
    Tra l'altro "bad technique will be sanctioned only if it leads to control issues".

  21. #134

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Esperienza in campo sicuramente e quanto vorrei poter fare il triplo delle giornate di sci che faccio, ma permettimi di dirti, con la mia testa oramai troppo piena di capelli grigi, che capisco molto bene quello che stai facendo e non lo trovo sbagliato in un contesto didattico ... MA ... come scriveva una dopo di me, il buon Weibel sta cercando di fare il fenomeno di Instagram (che gli porta lavoro e denaro in più) e non passare la selezione maestri che probabilmente passerebbe anche dopo una sbronza e sesso spinto la sera prima e quindi bisogna avere anche l'esperienza in questo campo per capire anche queste cose di comunicazione via tv, cinema e social... che sarebbe il mio pane e credimi spesso mi rovina l'esperienza cinematografica, come un ginecologo che va a trombare e si porta il lavoro a letto e quindi sto cercando di non essere troppo "tecnico".

    In sostanza... non c'e' bisogno di essere cosi' seri. In particolare su un forum. Ci si diverte di piu'.
    Assolutamente d'accordo con te col discorso mediatico, dove conta più il fumo che l'arrosto, anche perchè su un bacino di utenza come può essere instagram, non so quanti potrebbero star li a spulciare la sciata.

    Per quanto riguarda le selezioni sicurmanete le può passare, ma quello è un livello molto più basso confronto a dove dovrebbe essere lui a parità di nazione, e cioè commisurato agli istruttori nazionali, anche perchè il livello dei selezionandi ora non è prorpio il massimo.

    Quello che ho fatto è solo valutare la sua sciata al suo pari italiano E A MIO PARERE e quanto ho scritto.

    Sicuramente non andrei da lui ad allenarmi !

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Gapak Vedi messaggio
    Bon, perfetto.
    Imho nelle due frasi in grassetto sta il busillis.

    1 - prendere i secondi come il punto di riferimento
    2 - prendere la neve più o meno dura come max difficoltà da affrontare

    Per me l'idea di sciatore NON agonista completo non sta in questi due challenge
    dal mio personalissimo punto di visto sostituirei i punti 1 e 2 con
    1A - sciare in modo fluido, sicuro e dinamico
    2A - sciare come da punto 1A sulla massima varietà di nevi possibili, in pistav (sia libera che affollata), fuoripista, sul duro, sul morbido, sullo sfatto, sull'irregolare.

    Mio target sono i punti 1A e 1B, tuo target i punti 1 e 2

    Ovviamente ognuno è libero di scegliersi i target che più gli possano dare soddisfazione
    Credo che si sia arrivati a un chiarimento.

    Beh questo è ovvio e il punto 1A e 1B un buon sciatore penso che lo superi a 10/12 anni , poi si inizia a far sul serio, quelle sono solo le basi.
    E non parlo di agonismo , ma campo libero, ma sono punti che uno sciatore che valuto di un buon livello deve avere a priori solo per iniziare un percorso serio di sci.

    Ed è quello che è successo con i forumisti che son venuti con me ad allenarsi, tutti sciatori esperti, fluidi e sicuri, peccato che non avessero la minima idea di quello che dovevano fare per ffare una curva !

  22. Skife per Gianpa79:

    apo

  23. #135

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Assolutamente d'accordo con te col discorso mediatico, dove conta più il fumo che l'arrosto, anche perchè su un bacino di utenza come può essere instagram, non so quanti potrebbero star li a spulciare la sciata.

    Per quanto riguarda le selezioni sicurmanete le può passare, ma quello è un livello molto più basso confronto a dove dovrebbe essere lui a parità di nazione, e cioè commisurato agli istruttori nazionali, anche perchè il livello dei selezionandi ora non è prorpio il massimo.

    Quello che ho fatto è solo valutare la sua sciata al suo pari italiano E A MIO PARERE e quanto ho scritto.

    Sicuramente non andrei da lui ad allenarmi !

    - - - Updated - - -




    Beh questo è ovvio e il punto 1A e 1B un buon sciatore penso che lo superi a 10/12 anni , poi si inizia a far sul serio, quelle sono solo le basi.
    E non parlo di agonismo , ma campo libero, ma sono punti che uno sciatore che valuto di un buon livello deve avere a priori solo per iniziare un percorso serio di sci.

    Ed è quello che è successo con i forumisti che son venuti con me ad allenarsi, tutti sciatori esperti, fluidi e sicuri, peccato che non avessero la minima idea di quello che dovevano fare per ffare una curva !
    L'ultima risposta è la migliore perché mi ci ritrovo/ritrovavo.

    Il problema è che spesso si tribola perché molti maestri poi, la sanno fare (la curva ), ma non la sanno spiegare....


    Tu invece, che te la sei sudata da adulto, la spieghi eccome e non per caso.

  24. Skife per AsioOtus:


Pagina 9 di 18 PrimoPrimo 123456789101112131415161718 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •