Pagina 4 di 18 PrimoPrimo 1234567891011121314 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 264

Discussione: Groomers

  1. #46

    Predefinito

    anche perché fare il nonno da sci quando sei nato ieri con decorrenza domani...

  2. Lo skifoso testataecassa ha 2 Skife:


  3. #47
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    per precisione, la mia non è assolutamente una critica all’impostazione agonistica, rimango dell’idea che c’é spazio per tutti gli stili, e ogni sciata ha la sua ragion d’essere, il bello é proprio quando si abbandona per un attimo la didattica e si torna a parlare serenamente di godersi lo sci in tutte le sue espressioni!

  4. Lo skifoso Teo ha 5 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #48

    Predefinito

    Vabbè, ragazzi, fate come cavolo vi pare, siete contenti così? E rimanete così, chiusi nelle vostre convinzioni.
    Ok sciate meglio di chi fa gare, sciate meglio degli istruttori nazionali (perchè quelli di gare ne hanno fatte e alcuni continuano a farne, anche in coppa europa) per non dire dei maestri italiani. E va bene, siamo tutti felici e contenti.
    Ancora baci e abbracci a tutti.

  7. Skife per giò:


  8. #49

    Predefinito

    Giò, da ragazzo ho fatto nuoto agonistico a livello nazionale e internazionale, conosco il mondo race

    ma non starei a dire che sia necessaria questa impostazione per andare in estate a Ibiza, in Grecia o i Sardegna al mare per potersi divertire

    se nuoti bene ti diverti di più di uno che non sa nuotare, ma non serve aver passato anni in vasca due volte al giorno per divertirsi al mare

    anzi, se esci da questa concezione che il nuoto sia il gesto atletico e la cura della perfezione dello stile, ed entri nella concezione che sei lì al mare per divertirti, scopri che al di fuori dei pali esiste una vita

    come esiste una vita fuori dalla piscina.

  9. Lo skifoso testataecassa ha 3 Skife:


  10. #50

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Devo essere sincero: non capisco l'idiosincrasia se non addirittura il disprezzo che alle volte viene fuori verso il mondo agonistico e la scuola italiana. Probabilmente deriva da una non completa conoscenza o da messaggi arrivati solo parzialmente o da esperienze, queste si, fatte con professionisti (maestri, allenatori, etc.) poco comunicativi.
    Sapeste quante volte abbiamo portato in fuoripista i ragazzini dello sciclub invece di tracciare, quante volte gli facevamo mettere gli sci da sl per portarli in fresca (si, con gli sl FIS, avete capito bene, perché per fare i boschetti è meglio uno sci corto e maneggevole e a farlo galleggiare ci pensa chi ci sta sopra), quante altre volte abbiamo dovuto, invece, depistare i genitori sul fatto che non si facevano pali per portarli, invece, a fare sensibilitÃ*.
    Quante altre volte noi adulti stessi, maestri, allenatori, masteroni e quant'altro ci siamo ritrovati a fare grandi sciate in fuoripista, gobbe, insomma dovunque, per il solo gusto di divertirci, e non potete nemmeno immaginare come il ventenne appena diventato maestro riuscisse a scendere in un metro e più di fresca con un gs fis da 190.
    Abbiamo un modo diverso di sciare, come faceva notare andreaski, gli americani a cui piacciono un casino le gobbe ,così come i francesi, fanno il cortoraggio in assorbimento, noi no, lo facciamo in maniera leggermente diversa, ma non è che siamo degli impediti e loro i fenomeni.
    Certo, tra i miei amici c'è chi ha fatto gare anche ad alto livello (qualche apparizione in cdm, o ha fatto CE oppure cdm di freestyle) e la cosa che li accomuna è solo una: la gioia di potersi fare una sciata in qualsiasi condizione, farsi due curve come si deve liberi da pensieri. Ma chi ha fatto freestyle ha dovuto, questo si, andare in Francia a specializzarsi.
    I maestri non vanno in fresca?
    Bene, Courmayeur anni 90. Dopo una bella nevicata, eravamo in due ad aver prenotato una lezione individuale, dove credete che abbiamo sciato? In tutti i boschetti, al punto che quasi quasi era il maestro a volerci prenotare per la nevicata successiva
    E quei ragazzi del video arrivano dall'agonismo, ne hanno fatto tanto, sono ottimi sciatori ma sempre agonismo hanno fatto. Te ne accorgi da come passano vicino ai cartelli con scritto "slow".
    Gli sci senza piastra? Ma se nel mio piccolo quando mi allenavo facevo ogni tanto i pali con il Bandit, ma di che vogliamo parlare?
    Baci e abbracci, vado a operare un'urgenza, a dopo

    Sono d'accordo con te. E rimane come dato di fatto che l'agonismo è un palestra molto importante e difficilmente sostituibile.

    Diciamo che quello che vorrei sottolineare è che alla fine "vince" chi riesce ad avere una mente aperta, perchè così può migliorare prendendo spunto da tutto quello che gli sta intorno.

    In questo trovo che in Italia si possa ancora un pò migliorare (poi per esempio a ovest già molto meglio direi) anche se finalmente stiamo uscendo dal guscio...

  11. Lo skifoso AsioOtus ha 3 Skife:


  12. #51

    Predefinito

    gio non è idiosincrasia o disprezzo verso il mondo race e la scuola italiana (anche se insegnare ai ragazzini di rispettare la coda ed essere educati sarebbe meglio, ma questo è un’altro discorso), ma verso la mentalità tutta Italica, che se non accessoriato Race non sei nessuno, e te lo dice uno che va a sciare vestito come Svindal . Sai meglio di me che siamo il primo paese al mondo per vendita di sci e scarponi “race” e pure nell’abbigliamento. Anche qui sul forum, se qualcuno chiede un consiglio si arriva sempre e solo a consigliare sci Race GS e scarponi con bootfiting, per cosa? Scio regolarmente all’estero e tutte queste seghe mentali sull’attrezzatura non ci sono, e ti posso assicurare che si divertono uguale, anzi forse di più. Ci sono aziende che si sono arrese a questo modo di pensare e producono prodotti che non c’entrano nulla con il race,o se c’entrano è per una minima parte, ma che mettono la stessa scritta che c’è sugli sci e scarponi di coppa del mondo, altrimenti in Italia non si vendono.

    Ciao

  13. Lo skifoso ACE65 ha 3 Skife:


  14. #52

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ACE65 Vedi messaggio
    gio non è idiosincrasia o disprezzo verso il mondo race e la scuola italiana (anche se insegnare ai ragazzini di rispettare la coda ed essere educati sarebbe meglio, ma questo è un’altro discorso), ma verso la mentalità tutta Italica, che se non accessoriato Race non sei nessuno, e te lo dice uno che va a sciare vestito come Svindal . Sai meglio di me che siamo il primo paese al mondo per vendita di sci e scarponi “race” e pure nell’abbigliamento. Anche qui sul forum, se qualcuno chiede un consiglio si arriva sempre e solo a consigliare sci Race GS e scarponi con bootfiting, per cosa? Scio regolarmente all’estero e tutte queste seghe mentali sull’attrezzatura non ci sono, e ti posso assicurare che si divertono uguale, anzi forse di più. Ci sono aziende che si sono arrese a questo modo di pensare e producono prodotti che non c’entrano nulla con il race,o se c’entrano è per una minima parte, ma che mettono la stessa scritta che c’è sugli sci e scarponi di coppa del mondo, altrimenti in Italia non si vendono.

    Ciao
    Fermati quello sull'attrezzatura è un altro discorso completamente. Mi accorgo spesso e ne ho avuto la riconferma nel forum che in Italia c'è la credenza dello sci che deve essere divino ,perfetto ,master che costa l'ira di Dio top di gamma, se no non miglioro invece lo scarpone: e chi dice che lo vuole comodo,chi dice che non deve far gare quindi mezzo numero in più non fa nulla,chi dice che troppo stretto gli fa venire le borsiti. No! è il contrario, io metterei a tutti uno scarpone pianta 98 perchè è quello non lo sci che ti fa migliorare ,ma ogni volta che lo dico sembra che do fuoco ad una chiesa. Non è una fissa "race" quella dello scarpone preciso e aderente è la pura verità tutti dal bootfitter al maestro all'istruttore ti dirà che senza lo scarpone stretto il giusto non si rimedia nulla.
    Sull'attrezzatura sarà invece il contrario ovvero che sono i turisti che vogliono il top di gamma qualsiasi cosa succede e quando gli si consiglia uno sci intermedio ,perchè se quello è il tuo livello e quelli i tuoi scarponi non pretendere di mettere ai piedi un top di gamma, succede un putiferio ,sull'attrezzatura non c'è storia lo scarpone va preso stretto ,ma non 92 come il gara,98 che è comodissimo e ci si entra facile. SE NO NON MIGLIORI ,PUNTO. Invece sullo sci BISOGNA PRENDERLO FACILE quante volte mi si è dato contro perchè dicevo e dico tuttora che molti modelli non sono adatti al turista e mi si andava contro dicendo:"eh ma allora chi li dovrebbe prendere ? " Semplice i maestri o aspiranti tali ,secondo voi perchè i rossignol master li stanno facendo sempre più semplici e facili da condurre? Perchè le aziende producono gli sci con scritto sopra in tutte le salse WC o Race ? Semplice perchè è il turista che li vuole ,è il turista che vuole lo sci ultraperformante che nemmeno tra 10 anni di lezioni riuscirà a girare come Dio comanda ,specialmente con uno scarpone che è largo come un campo da calcio.Poi però lo stesso turista che rivendica il bisogno di comperare lo sci da 1300 euro ultra performante va contro chi gli dice di prendersi uno scarpone a modo (e magari il primo giorno stare un po scomodo) o chi difende la scuola italianan che appunto è race oriented ,MA ALLORA MI RIPETO UN ALTRA VOLTA, SE IL TURISTA VUOLE LO SCI DA ISTRUTTORE NAZIONALE PERCHè NON DOVREBBE DIFENDERE IL FATTO DI AVERE UNO SCARPONE GIUSTO PER LE ESIGENZE DI QUELLO SCI OPPURE PERCHè NON DOVREBBE DIFENDERE UNA SCUOLA CHE COME IL SUO SCI è RACE? Io lo dico e lo ripeto se dovete criticare il fatto della scuola italiana di essere race oriented allora prima cosa siate coerenti ,perchè se da una parte ve la prendete con chi non consiglia uno sci ultraperformante ad un turista e allo stesso modo ve la prendete con chi consiglia uno scarpone adeguato o difende una scuola race oriented?

  15. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  16. #53

    Predefinito

    Andre, un conto è consigliare lo scarpone giusto, un conto è consigliare uno scarpone stretto con un flex assurdo, da dover far modificare. Se vuoi ti elenco le marche e i modelli di scarponi che vengono prodotti in tutto il mondo, ed è quasi impossibile non trovare la scarpa giusta per il proprio piede senza doverla modificare. Sciare vuol dire divertirsi e il mal di piedi è la prima causa dell’abbandono dello sci da parte delle persone. Se uno ha il 27/27,5 di piede e non è un agonista è inutile consigliargli un 26,5 poi da modificare per riuscire a metterlo. Hai mai sciato con uno sci di una volta 205cm con gli scarponi completamente aperti per migliorare la sensibilità del piede? Prova.

    Ciao

  17. Lo skifoso ACE65 ha 4 Skife:


  18. #54

    Predefinito

    Mi domando perchè ci sono in vendita scarponi di diverse misure???
    Forse perche non tutti hanno il piede uguale al tuo Andrea??
    Se ho 104 posso prendere un 102, un 100 ma addirittura un 98 è da masochisti...
    stretto si ma per me stretto è 100, per te che hai un piede più stretto del mio, un 98 ti strige in proporzione in ugual modo

  19. Lo skifoso Paul prince ha 2 Skife:


  20. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Vabbè, ragazzi, fate come cavolo vi pare, siete contenti così? E rimanete così, chiusi nelle vostre convinzioni.
    Ok sciate meglio di chi fa gare, sciate meglio degli istruttori nazionali (perchè quelli di gare ne hanno fatte e alcuni continuano a farne, anche in coppa europa) per non dire dei maestri italiani. E va bene, siamo tutti felici e contenti.
    Ancora baci e abbracci a tutti.

    MI sa purtroppo che giò ha fin troppo ragione ,se non volete capire non capite ,se siete anche contenti meglio .
    Aggiungi che là fuori c'è un manipolo di deficenti : io che con un piede 110 ho uno scarpone 92 che ho solo allungato , giò che sicuramente di scarponi stretti ne ha avuti, il figlio che per il corso maestri dovra passare dal gara 92/93 al turistco 98/96 e non penso che abbia 102 di pianta, scema la mia amica compagna di corso del figlio di giò che ance lei si prenderà un 96 (che nella sua misura di piede è 94 di last) ,scemo wellness che scia con un b3 che ha 95 di pianta e non mi sembra abbia 100 di pianta del piede ,ma più 110 ,scemi i maestri e istruttori tutti, che sciano con scarponi pianta 98 o meno anche se hanno un piede 110 . Tutti masochisti che pensano solo alle gare, peccato che insegnano o insegneranno a voi ,ai vostri amici e ai vostri figli .Fortuna che ci siete voi che avete capito che senza un SL le curve strette non si possono fare, che se uno vuole lo sci master lo deve prendere e se ha uno scarpone che è una pantofola è pure meglio così sta comodo. Fortuna che ci siete voi.

    GIò MI SA TANTO TANTO CHE ,PURTROPPO,HAI RAGIONE.

    Alla prossima.

  21. #56

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ACE65 Vedi messaggio
    Andre, un conto è consigliare lo scarpone giusto, un conto è consigliare uno scarpone stretto con un flex assurdo, da dover far modificare. Se vuoi ti elenco le marche e i modelli di scarponi che vengono prodotti in tutto il mondo, ed è quasi impossibile non trovare la scarpa giusta per il proprio piede senza doverla modificare. Sciare vuol dire divertirsi e il mal di piedi è la prima causa dell’abbandono dello sci da parte delle persone. Se uno ha il 27/27,5 di piede e non è un agonista è inutile consigliargli un 26,5 poi da modificare per riuscire a metterlo. Hai mai sciato con uno sci di una volta 205cm con gli scarponi completamente aperti per migliorare la sensibilità del piede? Prova.

    Ciao
    Perfetto (a parte qualche rarissimo e sfigatissimo caso, chi sa capirà ). Con una banale termoformatura il 95 % del parco sciante è a posto.

    Lo scarpone è fondamentale, vero. Ma è altrettanto vero che c'è gente che viaggia con scarponi sovradimensionati rispetto alle proprie esigenze, così come accade per gli sci. Però vuoi mettere quanto fa figo mollare i ganci a fine pista.... Ma va bene così, bootfitters e callisti devono pur vivere anche loro.
    Ultima modifica di apo; 20-06-2020 alle 11:27 AM.

  22. Lo skifoso apo ha 7 Skife:


  23. #57

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    MI sa purtroppo che giò ha fin troppo ragione ,se non volete capire non capite ,se siete anche contenti meglio .
    Aggiungi che là fuori c'è un manipolo di deficenti : io che con un piede 110 ho uno scarpone 92 che ho solo allungato , giò che sicuramente di scarponi stretti ne ha avuti, il figlio che per il corso maestri dovra passare dal gara 92/93 al turistco 98/96 e non penso che abbia 102 di pianta, scema la mia amica compagna di corso del figlio di giò che ance lei si prenderà un 96 (che nella sua misura di piede è 94 di last) ,scemo wellness che scia con un b3 che ha 95 di pianta e non mi sembra abbia 100 di pianta del piede ,ma più 110 ,scemi i maestri e istruttori tutti, che sciano con scarponi pianta 98 o meno anche se hanno un piede 110 . Tutti masochisti che pensano solo alle gare, peccato che insegnano o insegneranno a voi ,ai vostri amici e ai vostri figli .Fortuna che ci siete voi che avete capito che senza un SL le curve strette non si possono fare, che se uno vuole lo sci master lo deve prendere e se ha uno scarpone che è una pantofola è pure meglio così sta comodo. Fortuna che ci siete voi.

    GIò MI SA TANTO TANTO CHE ,PURTROPPO,HAI RAGIONE.

    Alla prossima.
    Sei proprio un fiolo, per non dire altro......
    c è ancora gente che perde tempo con i tuoi vaneggiamenti , ripeto da fiolo che sei...

  24. Lo skifoso Paul prince ha 5 Skife:


  25. #58

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gPasca Vedi messaggio
    se volete un ulteriore testimonianza della mentalità americana dello sci (qui sarebbe da mettere un asterisco bello grosso sulla Shiffrin) dall'agonismo al freeride, ascoltate il podcast di blister con Travis Ganong (ottavo quest'anno a Bormio, quindi mica bambo). La mentalità è quasi imbarazzante quanto è semplice, in poche parole: lo sci è una cosa sola. Che siano moguls o discesa libera per loro è la stessa roba. Questo si traduce in sci club e scuole sci che sono costruite su questo, non sul rompere le scatole ad atleti e clienti con sempre le stesse cose ripetute a pappagallo.

    Vi racconto anche di una cosa a cui ho assistito io. Quando due anni fa avevano annullato la seconda prova della libera sulla Stelvio perchè aveva nevicato tutta la notte, quel giorno giravano per le piste e non gli americani i canadesi e pochi europei con sci larghi a divertirsi!

    Sinceramente penso che anche in Italia sta lentamente prendendo piede questo cambio di paradigma e ci stiamo avvicinando agli americani (anche se noi ahimè stiamo prima passando dalla moda:"metto gli sci larghi perchè fa figo adesso" e stesso discorso lo scialpinismo)

    (invece su Marcus ,mi pareva fosse un articolo di Powder, dove raccontavano che un suo compare di "scampagnate" in pista e specialmente fuori pista a tentare backflip era un certo Ted Ligety!)
    Parole sante quelle messe in grassetto.

    Comunque non serve andare in America, basta scavalcare le Alpi e venire in queste lande (o in qualsiasi altra località d'oltre confine). C'è un approccio più naturale allo sci, che non è l'incensazione di un gesto tecnico codificato e decontestualizzato: efficacia prima che forma, perché poi lo sci è sempre adattamento, sia tra i pali che fuoripista. E dovrebbe essere prima di tutto divertimento.

    Uno sciatore progredisce davvero quando la sua prima preoccupazione non è se debba o meno contrarre "i ciapp", ma avere una traiettoria precisa e decidere dove debbano passare gli sci. Che sia tra i pali, fuoripista, o nelle gobbe non c'è differenza (al di là di un minimo d'adattamento).

    Visto che è stato tirato in ballo, cito Glen Plake sull'evoluzione della scuola di sci americana:

    "Ski instructors had this Adonis arrogance about them. It wasn’t the rough and tumble ski instructor of the 60’s and 70’s at all. It wasn’t that that rugged individual of the 50’s and 60’s, that Austrian descent ski instructor. It just got weird. They started getting a bad rap, especially among their piers. I mean, we laughed at the ski instructors, you know, especially at how they skied. There’s plenty of stories around the area that I grew up. In the old days they thought they were gods and they weren’t, right, and they still aren’t. It was in the late 90s when the formats were changed, the perfect bones were destroyed. And you know, the skills concept was adopted and all these things that I was ready to contest at my level. It all made sense to nail it man. So there was this transition within the organization. And in that transition I wholeheartedly respect and adhere to the concepts from the bylaws that we’ve created."
    [https://unofficialnetworks.com/2019/...ilm-suggests/]

    Ce ne sarebbe da dire, ma meglio tornare in topic: Caston efficacissimo e bellissimo (anche quando sulla granita può carvare e compensare magnificamente di busto... tutto sull'interno)! I suoi due compagni di merende nel video... meeeehhhh.

    Un po' di storia: Marcus and Ted:


  26. Lo skifoso rebelott ha 6 Skife:


  27. #59
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    MI sa purtroppo che giò ha fin troppo ragione ,se non volete capire non capite ,se siete anche contenti meglio .
    Aggiungi che là fuori c'è un manipolo di deficenti : io che con un piede 110 ho uno scarpone 92 che ho solo allungato , giò che sicuramente di scarponi stretti ne ha avuti, il figlio che per il corso maestri dovra passare dal gara 92/93 al turistco 98/96 e non penso che abbia 102 di pianta, scema la mia amica compagna di corso del figlio di giò che ance lei si prenderà un 96 (che nella sua misura di piede è 94 di last) ,scemo wellness che scia con un b3 che ha 95 di pianta e non mi sembra abbia 100 di pianta del piede ,ma più 110 ,scemi i maestri e istruttori tutti, che sciano con scarponi pianta 98 o meno anche se hanno un piede 110 . Tutti masochisti che pensano solo alle gare, peccato che insegnano o insegneranno a voi ,ai vostri amici e ai vostri figli .Fortuna che ci siete voi che avete capito che senza un SL le curve strette non si possono fare, che se uno vuole lo sci master lo deve prendere e se ha uno scarpone che è una pantofola è pure meglio così sta comodo. Fortuna che ci siete voi.

    GIò MI SA TANTO TANTO CHE ,PURTROPPO,HAI RAGIONE.

    Alla prossima.
    Niente, non perdi occasione per far vedere che sei un ragazzetto arrogante.
    Avvilente, proprio.

    Non sei/siete deficienti (così come io non sono deficiente: piede 105 scarpone last 95), è che non puoi pretendere di estendere la tua (limitata, limitatissima) esperienza anche ad altri.
    Lady Matyt, ex ottima agonista (discesa e sg) insegna e scia abitualmente con uno scarpone da FS.
    Sua sorella Rossignol negozio 110 last 98, dopo anni di gare con Rossignol WC.
    Il fidanzato con il travers carbon di Fischer.
    Non tutti i maestri sono mazinga
    Men che meno tutti gli sciatori son mazinga.

    Peraltro, mi devi spiegare che male fa (se non a se stesso...) un turista poco in grado che si compra un Master: è pure meno pericoloso di uno col SSS che non sa sciare

  28. Lo skifoso matyt ha 4 Skife:


  29. #60

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matyt Vedi messaggio
    Niente, non perdi occasione per far vedere che sei un ragazzetto arrogante.
    Avvilente, proprio.

    Non sei/siete deficienti (così come io non sono deficiente: piede 105 scarpone last 95), è che non puoi pretendere di estendere la tua (limitata, limitatissima) esperienza anche ad altri.
    Lady Matyt, ex ottima agonista (discesa e sg) insegna e scia abitualmente con uno scarpone da FS.
    Sua sorella Rossignol negozio 110 last 98, dopo anni di gare con Rossignol WC.
    Il fidanzato con il travers carbon di Fischer.
    Non tutti i maestri sono mazinga
    Men che meno tutti gli sciatori son mazinga.

    Peraltro, mi devi spiegare che male fa (se non a se stesso...) un turista poco in grado che si compra un Master: è pure meno pericoloso di uno col SSS che non sa sciare
    Parte piano dispensando consigli come se volesse fare del bene, poi se non gli dai ragione la spocchia del ragazzetto "so tutto io" viene fuori inevitabilmente. Come esempio per l'utilizzo di scarponi cita se stesso, un maestro di sci e gli istruttori nazionali come se un qualsiasi turista medio avesse uguali capacità, esigenze o le stesse ore sulle piste di chi sugli sci praticamente ci vive da sempre. Senza pazienza e capacità di contestualizzare sarà dura insegnare.

  30. Lo skifoso Albert 85 ha 3 Skife:


Pagina 4 di 18 PrimoPrimo 1234567891011121314 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •