Pagina 16 di 18 PrimoPrimo ... 6789101112131415161718 UltimoUltimo
Mostra risultati da 226 a 240 di 264

Discussione: Groomers

  1. #226

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Conoscevo anni fa una tipa poco sotto i 20 anni che si faceva dai 60 a 90 gg l'anno, gareggiava, era strutturata in un certo qual luogo piuttosto famoso qui a nordest che di sicuro le avrebbe aperto più di una porta e in campo libero sciavo meglio io che sono una ciofeca, e non sto scherzando. Sarà stato un caso.
    gareggiava non vuol dire che sapesse sciare , se prendi 20 secondi dal primo ... poi non passi manco l'eurotest .

    Comunque bisogna anch ecapire cosa intendi ciofeca in campo libero, magari i piedi c'erano , e bisognava correggere solo estetica, in quel caso è più facile farlo perchè sotto funziona

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio


    Questo non può essere, o se lo è allora è illegale. Senza entrare nel dettaglio, è vero che è possibile insegnare senza certificazione (neanche intermedia), ma devi essere residente e fare un minimo di formazione didattica interna. Se non sei residente devi avere almeno un certificato base. Puoi fare il nome della scuola, magari in MP? Magari facevi l'accompagnatore. (Altra perversione di un sistema a livelli che continuo a ritenere più che valido come idea generale).
    non ho voglia di far polemiche .... e tantomeno puntare ildito su nessuno, ma veramente non sapete come gira il mondo dello sci , e il mio modesto parere colloca la scuola sci italiana tra le più serie e preparate al mondo.

    Qui lo dico e lo sottoscrivo , perchè ho girato e ho visto.

    Poi ognuno puòrimanere del proprio parere ...

    Amici come prima !

  2. Lo skifoso Gianpa79 ha 2 Skife:


  3. #227

    Predefinito

    Scusa testataecassa, ma qui il discorso insegnamento è una cosa un pò diversa e permettimi, dal momento che faccio il chirurgo ed insegno ai giovani chirurghi il mestiere forse, e dico forse, qualcosa posso dirla.
    Punto primo: per insegnare prima di tutto devi essere bravo, devi sapere cosa, come e quando fare e tenerti al di qua del tuo limite,
    altrimenti i tuoi errori verranno trasmessi agli altri (e tutti ne facciamo di errori)
    Punto secondo: devi avere capacità di comunicare, devi avere la capacità di ascoltare e capire chi ti sta seguendo ed entrare in sintonia con ognuno di loro, l'insegnamento si basa anche su un reciproco rapporto di fiducia, e questo lo raggiungi solo se c'è comunicazione.
    Terzo: devi aver voglia di trasmettere. E la progressione in una attività che alla base ha una tecnica si fa per gradi, i passaggi sono quasi obbligati, le scorciatoie non esistono e quando vengo fatte (perchè ce ne sono e tante, credimi) alla fine ti ritrovi non con un professionista ma con quello che definiamo "praticone"

    Questi punti, al di là delle capacità professionali, non sono comuni a tutti, cioè non tutti ce li hanno, indipendentemente dal livello di preparazione, sono piuttosto una attitudine che hai o non hai. Capisco, quindi, la tua affermazione nel dire che puoi trovare una scuola meglio di un'altra per la metodologia, tuttavia è vero anche che la garanzia di un buon risultato te la da anche chi è veramente preparato.
    Quindi non mischiamo troppo le cose, perchè in un caso, il diveritmento con poca sostanza, ci dà all'inizio un risultato che sembra eccezionale ma che poi si ferma e se i fondamentale non sono buoni la progressione si arresta.
    La sostanza con meno divertimento sarà più faticosa, almeno all'inizio, ma la progressione sarà poi più rapida e semplice e il salire con facilità di livello sarà la molla che fa divertire e appassionare a questo sport.

  4. Lo skifoso giò ha 2 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #228

    Predefinito

    Poi scusate una cosa per una volta che in Italia si adotta un sistema imparziale che non ammetre appelli ed è uguale per tutti lo stiamo criticando?
    Il giudizio estetico alla fine ha delle variazioni e un minino di differenza nei giudizi esiste e quel mezzo punto negli archi non ti fa avere la media sufficentemente alta per entrare(spessissimo non basta infatti la sufficienza ma medie più alte).Se proprio dobbiamo criticare qualcosa delle selezioni critichiamo quello ed il fatto che gli istruttori non sono formati per le selezioni( parole non mie ma di un intervista di sckirace magazine con la carratù mammarella e credo simoncelli) e di come uno stesso arco magari Colombi mi da 6 perchè è slalomista e lo vuole perfetto mentre Longhi mi da mettiamo 7( numeri purtroppo inventati) .Difatti hanno parlato di creare degli istruttori formati per le selezionare alla prova archi.
    Questa forse è l'unica cosa che si può recriminare alla nostra selezione , per il resto mette tutti sullo stesso livello tanto il cronometro non guarda le raccomandazioni.

  7. Skife per andreski0:


  8. #229

    Predefinito

    C'è solo una categoria che si lamenta dell'eurotest ... chi non lo passa ! :)

  9. Skife per Gianpa79:


  10. #230

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Scusa testataecassa, ma qui il discorso insegnamento è una cosa un pò diversa e permettimi, dal momento che faccio il chirurgo ed insegno ai giovani chirurghi il mestiere forse, e dico forse, qualcosa posso dirla.
    Punto primo: per insegnare prima di tutto devi essere bravo, devi sapere cosa, come e quando fare e tenerti al di qua del tuo limite,
    altrimenti i tuoi errori verranno trasmessi agli altri (e tutti ne facciamo di errori)
    Punto secondo: devi avere capacità di comunicare, devi avere la capacità di ascoltare e capire chi ti sta seguendo ed entrare in sintonia con ognuno di loro, l'insegnamento si basa anche su un reciproco rapporto di fiducia, e questo lo raggiungi solo se c'è comunicazione.
    Terzo: devi aver voglia di trasmettere. E la progressione in una attività che alla base ha una tecnica si fa per gradi, i passaggi sono quasi obbligati, le scorciatoie non esistono e quando vengo fatte (perchè ce ne sono e tante, credimi) alla fine ti ritrovi non con un professionista ma con quello che definiamo "praticone"

    Questi punti, al di là delle capacità professionali, non sono comuni a tutti, cioè non tutti ce li hanno, indipendentemente dal livello di preparazione, sono piuttosto una attitudine che hai o non hai. Capisco, quindi, la tua affermazione nel dire che puoi trovare una scuola meglio di un'altra per la metodologia, tuttavia è vero anche che la garanzia di un buon risultato te la da anche chi è veramente preparato.
    Quindi non mischiamo troppo le cose, perchè in un caso, il diveritmento con poca sostanza, ci dà all'inizio un risultato che sembra eccezionale ma che poi si ferma e se i fondamentale non sono buoni la progressione si arresta.
    La sostanza con meno divertimento sarà più faticosa, almeno all'inizio, ma la progressione sarà poi più rapida e semplice e il salire con facilità di livello sarà la molla che fa divertire e appassionare a questo sport.
    scusa Andrea ma sorbirmi il predicozzo da uno che non ha mai insegnato, nè lavorato un giorno nella sua vita, onestamente mi fa un po' sorridere

    dopo 30 anni che mi occupo tra le altre cose anche di training e formazione, forse una idea più qualificata di cosa serva per insegnare me la sono fatta, e ti ripeto, la specializzazione è fondamentale

  11. #231

  12. #232

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    non ho voglia di far polemiche .... e tantomeno puntare ildito su nessuno, ma veramente non sapete come gira il mondo dello sci , e il mio modesto parere colloca la scuola sci italiana tra le più serie e preparate al mondo.

    Qui lo dico e lo sottoscrivo , perchè ho girato e ho visto.

    Poi ognuno puòrimanere del proprio parere ...

    Amici come prima !
    Non è un parere: non è possibile, almeno legalmente. Poi scusa, quante lingue parli? Nel bene e nel male il fattore discriminante per gli ausiliari è questo. Ripeto non è possibile, o se è vero è illegale. Punto.

    Perché non facciamo un discorso nel merito? Invece "ho girato, ho visto, conosco". Dove, cosa?

    Vogliamo giocare a chi ce l'ha più lungo? Io non ho ancora cominciato...

  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #233

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    scusa Andrea ma sorbirmi il predicozzo da uno che non ha mai insegnato, nè lavorato un giorno nella sua vita, onestamente mi fa un po' sorridere

    dopo 30 anni che mi occupo tra le altre cose anche di training e formazione, forse una idea più qualificata di cosa serva per insegnare me la sono fatta, e ti ripeto, la specializzazione è fondamentale
    Perfetto!!! Se sono 30 anni che fai training e formazione allora hai capito benissino di cosa parlo.
    E quindi credo che possiamo trovarci daccordo, no?
    Poi la specializzazione di cui tu parli, almeno nel mondo sci, viene quasi naturale. Ci sono maestri a cui piace di più insegnare ai bambini e maestri a cui invece piace o si trovano meglio ad insegnare ai più grandi.
    Ti sembrerà strano, ma non hai idea di quanti giovani maestri (23-25 anni di età) si divertano e si sentono appagati nel prendere bambinetti di 5-6-7 anni e insegnargli a sciare.
    Tanti di loro hanno preteso e ottenuto dalla scuoa di poter fare una classe fissa (cioè un gruppo di bimbi e sempre loro) da tenere tutta la stagione (erano bimbi che sciavano nei we) pur provenendo, questi maestri, dal mondo delle gare e quant'altro.
    Bè, credimi, la soddisfazione e la gioia che mi hanno raccontato di aver provato nel vedere questi piccolini progredire e cominciare a sciare dappertutto con tutte le condizione è stata forse anche maggiore di quella provata al tempo delle gare.

  15. Lo skifoso giò ha 2 Skife:


  16. #234

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Quello è giò
    21 caratteri ti sei sbagliato

    oooooooooooops, mea culpa, sorry

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Poi la specializzazione di cui tu parli, almeno nel mondo sci, viene quasi naturale. Ci sono maestri a cui piace di più insegnare ai bambini e maestri a cui invece piace o si trovano meglio ad insegnare ai più grandi.
    onestamente vorrei che la specializzazione fosse un po' di più di quello a cui ognuno piace fare, ma fosse supportato anche dal percorso didattico e dai riconoscimenti della federazione, quindi il metodo a livelli si sposa meglio con questo mio concetto

    che poi in alcuni casi sia realizzato male, è un problema di realizzazione, non di metodo

    anche nella scuola, con tutte le specializzaizoni dei casi, ci sono delle scuole private che mettono persone a caso a insegnare per tappare i buchi, ma non vuol dire distruggere le specializzazioni solo perché qualcuno fa ste porcate

  17. Lo skifoso testataecassa ha 2 Skife:


  18. #235
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Poi scusate una cosa per una volta che in Italia si adotta un sistema imparziale che non ammetre appelli ed è uguale per tutti lo stiamo criticando?
    Il giudizio estetico alla fine ha delle variazioni e un minino di differenza nei giudizi esiste e quel mezzo punto negli archi non ti fa avere la media sufficentemente alta per entrare(spessissimo non basta infatti la sufficienza ma medie più alte).Se proprio dobbiamo criticare qualcosa delle selezioni critichiamo quello ed il fatto che gli istruttori non sono formati per le selezioni( parole non mie ma di un intervista di sckirace magazine con la carratù mammarella e credo simoncelli) e di come uno stesso arco magari Colombi mi da 6 perchè è slalomista e lo vuole perfetto mentre Longhi mi da mettiamo 7( numeri purtroppo inventati) .Difatti hanno parlato di creare degli istruttori formati per le selezionare alla prova archi.
    Questa forse è l'unica cosa che si può recriminare alla nostra selezione , per il resto mette tutti sullo stesso livello tanto il cronometro non guarda le raccomandazioni.
    Minimo di differenza esiste = ragazze inguardabili a sciare ma ***** che passano agli archi.
    Visto con questi stessi occhi.
    Peraltro, critica fuori posto: nessuno critica l'eurotest perchè oggettivo, ma (forse...) perchè eccessivo.


    E, risulta molto divertente che l'impreparazione diventi da condannare solo quando tocca te: voglio dire, hai appena tentato di dimostrare il fatto che i neomaestri nascono imparati a pascolare bambini perchè lo hanno inevitabilmente fatto durante gli anni di ski club, e un istruttore nazionale, che mangia pane e sci, e passa la sua vita a correggere i movimenti di gente che scia, non è capace di giudicare un aspirante maestro.

    Giudizi liquidi?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    oooooooooooops, mea culpa, sorry

    - - - Updated - - -



    onestamente vorrei che la specializzazione fosse un po' di più di quello a cui ognuno piace fare, ma fosse supportato anche dal percorso didattico e dai riconoscimenti della federazione, quindi il metodo a livelli si sposa meglio con questo mio concetto

    che poi in alcuni casi sia realizzato male, è un problema di realizzazione, non di metodo

    anche nella scuola, con tutte le specializzaizoni dei casi, ci sono delle scuole private che mettono persone a caso a insegnare per tappare i buchi, ma non vuol dire distruggere le specializzazioni solo perché qualcuno fa ste porcate
    Sono assolutamente d'accordo con te: il tutto poi si sposerebbe anche con il rigore della scuola italiana.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Perfetto!!! Se sono 30 anni che fai training e formazione allora hai capito benissino di cosa parlo.
    E quindi credo che possiamo trovarci daccordo, no?
    Poi la specializzazione di cui tu parli, almeno nel mondo sci, viene quasi naturale. Ci sono maestri a cui piace di più insegnare ai bambini e maestri a cui invece piace o si trovano meglio ad insegnare ai più grandi.
    Ti sembrerà strano, ma non hai idea di quanti giovani maestri (23-25 anni di età) si divertano e si sentono appagati nel prendere bambinetti di 5-6-7 anni e insegnargli a sciare.
    Tanti di loro hanno preteso e ottenuto dalla scuoa di poter fare una classe fissa (cioè un gruppo di bimbi e sempre loro) da tenere tutta la stagione (erano bimbi che sciavano nei we) pur provenendo, questi maestri, dal mondo delle gare e quant'altro.
    Bè, credimi, la soddisfazione e la gioia che mi hanno raccontato di aver provato nel vedere questi piccolini progredire e cominciare a sciare dappertutto con tutte le condizione è stata forse anche maggiore di quella provata al tempo delle gare.
    Vero: Lady matyt e sua sorella sono due di quelle che insegnerebbero solo ai bambini...
    Mi veniva fatto notare però che in altri contesti l'insegnamento ai bambini è più istituzionalizzato e pedagogicamente attento, rispetto alla buona volontà dei singoli.

    Mi sembra però che si sia anni luce dal punto centrale, che ricordo essere la "gara-centricità" della scuola italiana.
    La scuola italiana forma garisti, o sciatori allround? (Posto che, anche a detta di gente preparata come Gianpa, anche a livelli alti/issimi è necessario un apprendistato per passare da una cosa all'altra?).

    Sintetizzando con una domanda provocatoria: è meglio insegnare la curva supercondotta, o a gestire la crosta fuoripista?

    (Peraltro, leggendo i nuovi materiali della didattica, il "garismo" di Gianpa e Andrea non si vede... ci sono addirittura degli obiettivi didattici di freeski)

  19. #236

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Non è un parere: non è possibile, almeno legalmente. Poi scusa, quante lingue parli? Nel bene e nel male il fattore discriminante per gli ausiliari è questo. Ripeto non è possibile, o se è vero è illegale. Punto.

    Perché non facciamo un discorso nel merito? Invece "ho girato, ho visto, conosco". Dove, cosa?

    Vogliamo giocare a chi ce l'ha più lungo? Io non ho ancora cominciato...
    L'italiano ... e pure male ....:)

    Comunque io non ci sono andato ... non avevo netempo ne voglia di tener punte ai bimbi o asciugare il moccolo in seggiovia.

    Ma i miei compagni di merende si .


    Guarda sicuramente la sai più lunga di me, quindi non ho voglia di discuterne !

    però mi piacerebbe che tu riuscissi a convincermi o farmi cambiare idea , mi piace imparare sempre cose nuove, magari girare sempre con le stesse persone non mi giova.

    Dimmi un po' cosa ne pensi e che esperienze hai avuto , parlando in maniera costruttiva

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    oooooooooooops, mea culpa, sorry

    - - - Updated - - -



    onestamente vorrei che la specializzazione fosse un po' di più di quello a cui ognuno piace fare, ma fosse supportato anche dal percorso didattico e dai riconoscimenti della federazione, quindi il metodo a livelli si sposa meglio con questo mio concetto

    che poi in alcuni casi sia realizzato male, è un problema di realizzazione, non di metodo

    anche nella scuola, con tutte le specializzaizoni dei casi, ci sono delle scuole private che mettono persone a caso a insegnare per tappare i buchi, ma non vuol dire distruggere le specializzazioni solo perché qualcuno fa ste porcate
    Il problema è prorpio quello e lo hai centrato in pieno , a mio avviso la federazione ha paura che si creino maestri di serie A o di serie B , ma non per colpa di una preparazione sbalgiata, ma di sfruttamento da parte delle scuole di gente nn altezza , tanto sono bimbi al campetto...

    Già noi stessi nel forum facciamo questa osservazione

  20. Skife per Gianpa79:


  21. #237
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    tu stai contestando come in svizzera gestiscono il primo livello, questo non vuol dire che i livelli siano una cagata. stai arrivando a una conclusione su basi errate secondo me.

    io ribadisco il concetto che ti stai concentrando troppo sul sapere sciare e troppo poco sul saper insegnare. e per saper insegnare, ti devi specializzare, pochi caxxi

    poi è inutile mandarla sempre in vacca dicendo che allora mandi a insegnare quelli che sanno a malapena stringersi i ganci dello scarpone, io non ho mai detto quello
    Fondamentale essere prima un pedagogo specializzato per non far passare la voglia ai bambini.
    Ma vedo che la mentalità race-agonismo-supereroe percepisce solo il concetto Darwiniano dello sci dove solo i superstiti hanno il diritto di chiamarsi sciatori.

    Questo va benissimo in un contesto agonistico e in un contesto ricreativo e divulgativo è la cosa peggiore che si possa fare.

  22. #238

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Fondamentale essere prima un pedagogo specializzato per non far passare la voglia ai bambini.
    Ma vedo che la mentalità race-agonismo-supereroe percepisce solo il concetto Darwiniano dello sci dove solo i superstiti hanno il diritto di chiamarsi sciatori.

    Questo va benissimo in un contesto agonistico e in un contesto ricreativo e divulgativo è la cosa peggiore che si possa fare.
    Ma voi pensate davvero che i maestri siano così stupidi da non saper far giocare un bimbo al campetto???

    Ricordatevi che proprio per questo bisogna saper sciare bene, per far si che si dedichino 90 giorni alla preparazione pedagogica e non a raddrizzarti , perchè si gli isruttori un minimo vogiono vedervi sciare come cristo comanda ..


    io questo scempio coi bimbi non lo vedo, ho tante amiche maestre e maestri (un po' meno) che fanno un ottimo lavoro coi bimbi .

    Ma ora, io ancora ho un figlio piccolissimo, a cui spero di insegnare io a mettere le prim volte gli sci ai piedi, ma avete personalemnte avuto brutte esperienze coi figli piccoli?

    ATTENZIONE non parlo di agonismo , quello è un discorso completamente a parte, parlo di ora di scuola sci maestri, non allenatori , sci club ecc ... quella non la considero la scuola sci .

  23. Skife per Gianpa79:


  24. #239
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Ma voi pensate davvero che i maestri siano così stupidi da non saper far giocare un bimbo al campetto???

    Ricordatevi che proprio per questo bisogna saper sciare bene, per far si che si dedichino 90 giorni alla preparazione pedagogica e non a raddrizzarti , perchè si gli isruttori un minimo vogiono vedervi sciare come cristo comanda ..


    io questo scempio coi bimbi non lo vedo, ho tante amiche maestre e maestri (un po' meno) che fanno un ottimo lavoro coi bimbi .

    Ma ora, io ancora ho un figlio piccolissimo, a cui spero di insegnare io a mettere le prim volte gli sci ai piedi, ma avete personalemnte avuto brutte esperienze coi figli piccoli?

    ATTENZIONE non parlo di agonismo , quello è un discorso completamente a parte, parlo di ora di scuola sci maestri, non allenatori , sci club ecc ... quella non la considero la scuola sci .
    Io da piccolo ho avuto maestri che mi hanno fatto passare la voglia... ma erano gli anni 70.

    Tuttavia, noto anch’io che con i bambini ci mandano di solito gli anziani... pessimo.. oppure giovani ragazzi e ragazze con personalità adatte. In certi comprensori come i Piani Di Bobbio, sono la stragrande maggioranza.

    Tuttavia, anche lì... dipende da chi ti capita.

    Alla fine per la mia bimba più piccola ho visto che sono soldi buttati e adesso scia solo con me.

  25. #240

    Predefinito

    Mo da quando i più anziani si beccano i principianti? Ho ex compagni di squadra che lavorano in val di sole che per i primi uno/ due anni sono stati parcheggiati al tappeto e se avanzava prendevano gente più brava, il tuo sarà stato un caso ancge perchè dopo una certa età ci vuole la schiena bionica. Poi sul fatto dei soldi buttati , sono comunque persone che sono tecnicamente preparatissime tua figlia rischia di beccarsi tutti i tuoi errori e addirittura amplificarli se non ti trovi bene con un maestro non vuol dire che facciano tutti schifo.

Pagina 16 di 18 PrimoPrimo ... 6789101112131415161718 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •