Pagina 14 di 18 PrimoPrimo ... 456789101112131415161718 UltimoUltimo
Mostra risultati da 196 a 210 di 264

Discussione: Groomers

  1. #196

    Predefinito

    Che poi qua si parla tanto deĺ fatto che con i bambini i maestri non ci sanno fare ,magari è vero per i più vecchiotti, ma tutti quelli che hanno fatto sciclub da adolescenti lo sanno che vuol dire stare con bambini piccoli o piccolissimi , lo sanno perchè in trasferta diventi il loro fratello maggiore , diventi quello che gli presta la giacca quando vai al senales e fa troppo sotto zero , diventi quello che magari gli prepara gli sci il giorno prima della gara perchè sei in uno sci club del centro italia e chi fa parte di questi club sa che vuol dire e non dico altro.Tu la didattica dei bambini già la conosci perchè sarai tu , il suo fratello maggiore acquisito , che gli dirai dopo un inforcata in slalom o un volo in gigante :"non fa nulla , adesso divertiamoci in fresca così ti passa il magone".Sarai tu quando salite in tutina a -5 che lo fai sorridere per non pensare al freddo. Sarà lui a farti sentire di avere un fratello che non hai mai avuto quando in gigante ti si stacca lo sci e lui ti consola con le tue stesse parole facendoti fare quel sorriso che ti fa dire:"oggi mi sono svegliato alle 5 , ho saltato una serata con gli amici ,ma almeno io ho una seconda famiglia " si perchè alla fine questo è il club specialmente quei club del centro italia nè abbastanza grandi da dividere i ragazzini per anni e nè troppo piccoli per non essere una grande famiglia.Io e tutti i ragazzi che veniamo dalle regioni"più votate al mare e al sole che alle montagne vere" a 14 anni dobbiamo scegliere se andare al nord per studiare e "provarci" o rimanere e magari un giorno trasmettere quella passione che ha spinto noi ragazzi di 18/19 anni a farsi un viaggio di troppe ore per andare a sciare allo stelvio o in austria mentre gli amici si sbronzano al mare . Voi non avete capito che chi viene dagli sci club la didattica è da mo che la sa e che ha una passione per la montagna e per la neve che non vi immaginate , non ce lo comanda mica il medico di svegliarci alle 5 di domenica e saltare le serate con gli amici oppure in estate andare in quella merda di stelvio con il vento che di congela i capelli e gli skilift che anche se pesi 70 kili ti tirano su( si lo stelvio fa cagare ma ci ho passato molte settimane della mia adolescenza e non posso non dire di essermi divertito in quel luogo di perdizione) .Noi abbiamo un amore per questo sport immane e diventando maestri abbiamo la possibilità di trasmettervelo, basta a dire che siamo invasati perchè ci facciamo le pippe sugli sci e che un atleta non è per forza un bravo maestro specialmente con i più piccoli , basta!! Se uno tra i pali va forte vuol dire che ha avuto almeno 10 fratellini adottivi a cui ha insegnato i valori di questo sport e li ha sistenuti quando volevano mollare infondendogli quella passione che ancora oggi anima noi più grandi nel diventare professionisti di questo sport.Basta quindi con queste fisime ,grazie.

  2. #197

  3. Lo skifoso apo ha 3 Skife:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #198

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ACE65 Vedi messaggio
    Mahh... ho avuto istruttori che venivano dalle Frecce, con un manico unico, che sapevano insegnare un 1000’mo, di alcuni scalcagnati civili.
    Forse, dico forse essere “un super campione” non è sempre sinonimo di essere un ottimo insegnante. E poi credevo che le “belle abitudini” anni ottanta fossero finite, ma da quello che sto leggendo ogni comitato fa ancora come cavolo gli pare, e che quindi la storia non gli ha insegnato niente e continueremo a fare figuracce in coppa del mondo per ancora molto tempo.
    Ciao
    Si ma l'aereo sapevano pilotarlo .... un conto è vincere la coppa di cristallo , un conto scendere un cavolo di GS .... dai porco cane è il minimo sindacale per saper sciare ....

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    Beh, dipende anche dai collegi, piemonte, vda, alto adige, spesso ti trovi dei tempi di riferimento fatti da atleti di coppa europa, e se hai sfiga che è in giornata e magari tu non tanto capita di non starci dentro...
    Specie se non ti sei ammazzato di pali da ragazzino
    Guarda , ho un caro amico che fa il parametro per l'Eurotest, e gli ho chiesto mille volte se tirano o meno . Lui dice che ha l'obbligo di fare una prova ripetibile all'infinito.
    Mi spiego meglio, non si butta come se fosse in gara rischiando di saltare ad ogni porta , ma deve scendere in modo tale che la sua prova sia la stessa ad inizio eurotest (con pista buona ) che alla fine , quindi questo vuol dire che non può tirare come un pazzo .

    Inoltre prendono non tutti i tempi ma scartano il più alto ed il più basso prorpio per rendere omogenea la prova.

  6. Skife per Gianpa79:


  7. #199

    Predefinito

    Non solo ma ogni parametro ha un coefficente che tanto più è vicino ad 1 più l'atleta è forte in modo che il tempo risulti simile sia se scende uno appena uscito da coppa del mondp sia se scende un parametro magari più anzianotto oppure che non ha fatto cdm.

  8. #200

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Mi sto sbellicando.

    A leggere certi interventi la scuola di sci italiana sembra avere tutte le caratteritiche di una setta: annientare lo spirito critico per sviluppare negli adepti il culto della personalità e per sottrarre loro denaro (a suon di lezioni).

    Se io fossi il vostro maestro/istruttore vi farei causa per l'impressione che date di lui.
    e qui sbagli in pieno, e avvalli in pieno il mio discorso, un ragazzo che sa sciare davvero , gli bastano 4/5 giorni con un allenatore/ istruttore per prepararsi. ( esolo gli archi , il GS se lo beve)
    Il problema sta prorpio qui, che arrivano al corso non pronti, e ormai gli è diventato più un imparare a sciare e poi percorso didattico, ed è per questo che serve lo sbarramento, per non perdere tempo inutile .

  9. #201

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Si ma l'aereo sapevano pilotarlo .... un conto è vincere la coppa di cristallo , un conto scendere un cavolo di GS .... dai porco cane è il minimo sindacale per saper sciare ....

    - - - Updated - - -

    .
    Questa non posso che condividerla

    Ciao

  10. Skife per ACE65:


  11. #202

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ddski Vedi messaggio
    Zero. Sono troppo vecchio per iniziare.
    Ma vado a sciare. Posso? Ho il permesso? Mi devo sentire un essere meno illuminato?

    Guarda che ognuno fa le proprie scelte. Cercare di imprimerle a qualcun altro dicendo che il suo Dio è l’unico è forse la causa della maggior parte dei conflitti e morti tra gli esseri umani.

    Figurati se non genera qualche battibecco su un forum di appassionati di sci.

    esatto

    Siamo tutti appassionati ! Ad ugual misura ! ognuno gode della montagna a suo modo , dall'sitruttore, al garista , al turista , al baitista! siamo tutti uguali ma ognuno la vive come vuole!

    Ma permetti che un professionista con tanto di albo debba avere delle capacità sia didattiche che tecniche ?

    Per il resto si scia tutti insieme ed allegramente , il celodurismo in pista non esiste , a parte essere presi un po' per il culo ogni tanto , ma a turno , per le internate che si tirano!

  12. Skife per Gianpa79:


  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #203
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Che poi qua si parla tanto deĺ fatto che con i bambini i maestri non ci sanno fare ,magari è vero per i più vecchiotti, ma tutti quelli che hanno fatto sciclub da adolescenti lo sanno che vuol dire stare con bambini piccoli o piccolissimi , lo sanno perchè in trasferta diventi il loro fratello maggiore , diventi quello che gli presta la giacca quando vai al senales e fa troppo sotto zero , diventi quello che magari gli prepara gli sci il giorno prima della gara perchè sei in uno sci club del centro italia e chi fa parte di questi club sa che vuol dire e non dico altro.Tu la didattica dei bambini già la conosci perchè sarai tu , il suo fratello maggiore acquisito , che gli dirai dopo un inforcata in slalom o un volo in gigante :"non fa nulla , adesso divertiamoci in fresca così ti passa il magone".Sarai tu quando salite in tutina a -5 che lo fai sorridere per non pensare al freddo. Sarà lui a farti sentire di avere un fratello che non hai mai avuto quando in gigante ti si stacca lo sci e lui ti consola con le tue stesse parole facendoti fare quel sorriso che ti fa dire:"oggi mi sono svegliato alle 5 , ho saltato una serata con gli amici ,ma almeno io ho una seconda famiglia " si perchè alla fine questo è il club specialmente quei club del centro italia nè abbastanza grandi da dividere i ragazzini per anni e nè troppo piccoli per non essere una grande famiglia.Io e tutti i ragazzi che veniamo dalle regioni"più votate al mare e al sole che alle montagne vere" a 14 anni dobbiamo scegliere se andare al nord per studiare e "provarci" o rimanere e magari un giorno trasmettere quella passione che ha spinto noi ragazzi di 18/19 anni a farsi un viaggio di troppe ore per andare a sciare allo stelvio o in austria mentre gli amici si sbronzano al mare . Voi non avete capito che chi viene dagli sci club la didattica è da mo che la sa e che ha una passione per la montagna e per la neve che non vi immaginate , non ce lo comanda mica il medico di svegliarci alle 5 di domenica e saltare le serate con gli amici oppure in estate andare in quella merda di stelvio con il vento che di congela i capelli e gli skilift che anche se pesi 70 kili ti tirano su( si lo stelvio fa cagare ma ci ho passato molte settimane della mia adolescenza e non posso non dire di essermi divertito in quel luogo di perdizione) .Noi abbiamo un amore per questo sport immane e diventando maestri abbiamo la possibilità di trasmettervelo, basta a dire che siamo invasati perchè ci facciamo le pippe sugli sci e che un atleta non è per forza un bravo maestro specialmente con i più piccoli , basta!! Se uno tra i pali va forte vuol dire che ha avuto almeno 10 fratellini adottivi a cui ha insegnato i valori di questo sport e li ha sistenuti quando volevano mollare infondendogli quella passione che ancora oggi anima noi più grandi nel diventare professionisti di questo sport.Basta quindi con queste fisime ,grazie.
    Sono stato tentato dal buttarla in vacca, che questi appelli patetici fanno comunque abbastanza ridere, e poi, andrea, scusa, non te lo insegnavano già al corso maestri ad insegnare ai bambini? perchè tediarci con le storielle edificanti? Peraltro nella mia esperienza i "veci" i bocia li bullizzano, e sempre nella mia esperienza, chi andava più forte era normalmente il più stronzo con i bocia.

    Sarei stato disposto a perdonarti lo sbrodolo fuori posti nel caso ti stessi allenando per il tema della maturità, ma manco quello devi fare!

    Trovo però peculiare una cosa (oltre alla tua naturale allergia verso la punteggiatura: leggerti equivale a rischiare una cianosi). Secondo te pascolare i bambini dello sci club equivale a insegnare ad un bambino che non ha mai messo gli sci.
    Poi uno si scandalizza quando si dice che la scuola italiana è gara-centrica

  15. Lo skifoso matyt ha 2 Skife:


  16. #204

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Be' certo, per insegnare ai nanetti a prendere il piattello serve molto talento tra i pali. Non so se sono io deficiente ma veramente non ci arrivo.
    Quel che penso è questo.

    I maestri lavorano nelle scuole sci, alcuni per vivere altri per arrotondare.
    Ci sono dei momenti in cui le ore superano il numero dei maestri.

    Certo che non serve De aliprandini a passare un piattello , (che poi non è vero perchè se gli inculchi degli errori già a spazzaneve te li porti fino alla morte), ma capita che non sempre puoi dare dei bimbi ad alcuni maestri, cioè capita di tutto.

    Se un giorno ti arriva un buon turista livello 5 , che vuole perfezionare la sua tecnica, e i maestri di serie B , cioè che insegnano bene ma dimostrano male perchè non serve saper sciare bene , cosa gli racconti al cliente ?

    E' una questione di professionalità e qualità che la FISI vuole tenere alta.

    Inoltre c'è un altro problema , non PUOI far fare solo campetto con i bimbi ai maestri, hai idea di quanto si stortino? dopo 3 anni non sanno più tirare una curva, perchè credetemi che in alcune località ti fai 6 ore di spazzaneve tutti i giorni per tutta la stagione, portando "un analfabetismo di ritorno" sugli sci pazzasco.

    Ed è qui che si ritorna al discorso di prima, tenere girati i maestri, altrimenti nel giro di pochi anni avrai su 30 , 25 che sciano peggio di un turista russo e 5 che girano sempre ad alti livelli.

    Per questo i livelli non sono applicabili , anche perchè uno che va solo a spazzaneve come può far progredire nella tecnica un bimbo , credetemi che apprendono moooolto più velocemente di noi!

  17. #205
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Quel che penso è questo.

    I maestri lavorano nelle scuole sci, alcuni per vivere altri per arrotondare.
    Ci sono dei momenti in cui le ore superano il numero dei maestri.

    Certo che non serve De aliprandini a passare un piattello , (che poi non è vero perchè se gli inculchi degli errori già a spazzaneve te li porti fino alla morte), ma capita che non sempre puoi dare dei bimbi ad alcuni maestri, cioè capita di tutto.

    Se un giorno ti arriva un buon turista livello 5 , che vuole perfezionare la sua tecnica, e i maestri di serie B , cioè che insegnano bene ma dimostrano male perchè non serve saper sciare bene , cosa gli racconti al cliente ?

    E' una questione di professionalità e qualità che la FISI vuole tenere alta.

    Inoltre c'è un altro problema , non PUOI far fare solo campetto con i bimbi ai maestri, hai idea di quanto si stortino? dopo 3 anni non sanno più tirare una curva, perchè credetemi che in alcune località ti fai 6 ore di spazzaneve tutti i giorni per tutta la stagione, portando "un analfabetismo di ritorno" sugli sci pazzasco.

    Ed è qui che si ritorna al discorso di prima, tenere girati i maestri, altrimenti nel giro di pochi anni avrai su 30 , 25 che sciano peggio di un turista russo e 5 che girano sempre ad alti livelli.
    La domanda che ti faccio però a questo punto è: è efficiente un sistema del genere, posto che "girare" i maestri non è fisicamente possibile (le ore richieste sono a piramide: i bravi ne chiedono pochissime, ma ci sono un mare di principianti?)
    Serve, ad un maestro che farà il 95% delle ore a bimbetti/principianti, essere un perfetto dimostratore, e magari un imperfetto insegnante?
    Me lo chiedo (e te lo chiedo...) con grande sincerità. Non mi do risposte

  18. #206

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Mi sto sbellicando.

    A leggere certi interventi la scuola di sci italiana sembra avere tutte le caratteritiche di una setta: annientare lo spirito critico per sviluppare negli adepti il culto della personalità e per sottrarre loro denaro (a suon di lezioni).

    Se io fossi il vostro maestro/istruttore vi farei causa per l'impressione che date di lui.
    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    e qui sbagli in pieno, e avvalli in pieno il mio discorso, un ragazzo che sa sciare davvero , gli bastano 4/5 giorni con un allenatore/ istruttore per prepararsi. ( esolo gli archi , il GS se lo beve)
    Il problema sta prorpio qui, che arrivano al corso non pronti, e ormai gli è diventato più un imparare a sciare e poi percorso didattico, ed è per questo che serve lo sbarramento, per non perdere tempo inutile .
    Dai Giampa, a me sembra che confermi l'invasamento... Scusa, ma cosa c'entra la tua frase con il mio commento?

    Invece, io attendo sempre risposta a due semplici domande:

    - su cosa si basa il tuo credo che tutti sbavino per la scuola italiana?
    - su quali criteri oggettivi basi la convinzione che sia la migliore?

    E per fare un esempio, l'istruttore è il Verbo, solo lui può insegnare adeguatamente lo sci. Però può allegramente discutere di fisica?

    PS: la forza centrifuga non esiste. Solo apparenza.

  19. #207

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    e non solo mancanza di gente nel settore agonistico, ma proprio nello sci

    la fascia dai 18 anni per mia esperienza manca completamente

    saranno i postacci antipatici dove scio io Italia, ma ci vedo solo vecchi come me, o bimbi obbligati... appena arrivano ad una età di consapevolezza, a sciare non ci vengono più
    Sicuramente ci sono allenatori che portano allo stremo giovani atleti , come i genitori...

    ma siamo sicuri che la colpa sia solo questa ?

    Ma non vedete (almeno qui in <Lombarduia) non ci sono più ragazzini in giro in bicicletta, in motorino , a giocare a palla per strada , ad arrasmpicarsi sugli alberi?


    Preferiscono chiudersi in casa a giocare alla play, chattando con i cellulari in questo mondo virtuale?

    Pensate che il problema sia solo la scuola sci italiana?

  20. Lo skifoso Gianpa79 ha 2 Skife:


  21. #208

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    non direi che lo snowboard sia più faticoso dello sci, basta evitare le piste in piano o in salita, ma quelle pure con gli sci non sono il massimo

    inoltre è in genere meno rischioso per le ginocchia

    e poi dal parcheggio a impianti cammini con zero fatica e zero rischi

    c'è da dire che 30 anni fa quando ho iniziato io, c'erano pochi snowboarder e prima ancora meno, questo certamente spiega l'età media più bassa degli sciatori
    Non scusa probabilmente ho sbagliato a esprimermi più che faticoso intendevo logorante, è vero che per le ginocchia lo snow è meno rischioso ma un discreto snowboarder durante una giornata sulla neve almeno 2 o 3 volte prende delle belle botte sul fondo schiena cosa che con gli sci non ti succede e a fine giornata spesso i miei amici con la tavola preferirebbero avere gli scarponi meno comodi per camminare piuttosto che salire in macchina indolenziti. Poi io parlo sempre per esperienza e per quello che vedo con quelli che conosco, ci saranno sicuramente snowbordisti super cazzuti che non cadono nemmeno per sbaglio.

  22. #209
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Sicuramente ci sono allenatori che portano allo stremo giovani atleti , come i genitori...

    ma siamo sicuri che la colpa sia solo questa ?

    Ma non vedete (almeno qui in <Lombarduia) non ci sono più ragazzini in giro in bicicletta, in motorino , a giocare a palla per strada , ad arrasmpicarsi sugli alberi?


    Preferiscono chiudersi in casa a giocare alla play, chattando con i cellulari in questo mondo virtuale?

    Pensate che il problema sia solo la scuola sci italiana?
    Non esagererei però, che altrimenti si finisce a fare i soliti discorsi del "ah signora mia queste nuove generazioni".
    Credo che gran parte del problema nel settore giovanile sciistico sia l'altissimo (forse eccessivo?) livello, per cui se non ti alleni tutti i giorni (e quindi o sei in montagna, o sei in uno skicollege) non hai nessuna possibilità di emergere, e (credo anche in modo legittimo) pochi hanno voglia di farsi la rottura di palle, preferendo una vita diversa.
    Io ho mollato il colpo a 13 anni, quando la scuola ha iniziato a farsi seria (ma ero una pippa milanese).
    Lady Matyt, aostana, ha continuato a buonissimi livelli (2 anni di ASIVA, se non ricordo male) fino a quando ha mollato il colpo anche lei, e di sci non ha più voluto sentirne parlare per un po'.


    Qui però temo che il discorso diventi ben più complesso: la colpa non è solo di allenatori vari.

  23. #210

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gianpa79 Vedi messaggio
    Se un giorno ti arriva un buon turista livello 5 , che vuole perfezionare la sua tecnica, e i maestri di serie B , cioè che insegnano bene ma dimostrano male perchè non serve saper sciare bene , cosa gli racconti al cliente ?
    E' qua che non ci capiamo: per te vale l'equivalenza forte tra i pali-ottimo sciatore. Ma chi l'ha detto ? Al fondo il problema è questo, come detto da altri: il palocentrismo di noi italiani. Ma, ripeto, io sono vecchio e non devo diventare maestro, però a leggere certe cose un po' m'inalbero.

Pagina 14 di 18 PrimoPrimo ... 456789101112131415161718 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •