Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
Mostra risultati da 46 a 54 di 54

Discussione: Covid19 e seconde case. Moratoria per mobilità regionale.

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Con un governo che sparge terrore perchè se finisce il Covid , cade subito...Terranno l'allarme alto solo per sporco calcolo politico e per tirare a campare.
    Fanno semplicemnte ribrezzo.
    Io sto avendo l'impressione che anche tanti virologi superstar da talk show caldeggino per una estensione dell'emergenza ad oltranza e scenari di ritorno catastrofico del virus in autunno, per estendere il loro momento di gloria il più possibile... meglio le interviste tv e i salotti dei talk show piuttosto che laboratori a fare punture a topolini e altre creature sacrificabili

  2. Skife per hippo:


  3. #47

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da daniered Vedi messaggio
    A me non sembra così insensato che qui in Lombardia si continui a girare con la mascherina almeno per altre 3-4 settimane, perchè nella nostra regione la situazione è tutt'altro sotto controllo: a un ritmo di circa 10.000 tamponi/giorno, si continuano a trovare 300-400 positivi/giorno.

    Probabilmente i veri positivi sono 3-4 volte tanto (supponendo che tamponino solo il 25-30% di sintomatici), quindi ogni giorno continuano a infettarsi 1.000-1.500 persone, ossia 7-10.000 in ogni ciclo di contagio settimanale.

    Capisco che adesso la priorità sia di tornare a una vita del tutto normale, ma non mi sembrano numeri molto diversi da quelli di fine febbraio/inizio marzo e, anche se il caldo potrebbe attenuare un po' il ri-contagio, a me non pare un buona idea sfidare la sorte e buttare via le mascherine, che abbattono di 20-25 volte il rischio di trasmissione di aerosol

    Se anche tu fossi all'aperto e ti mettessi a chiacchierare per 5-10 minuti con un infettivo senza mascherina, ritieni che la tua probabilità di venirne contagiato sia minore che al chiuso?

    Diverso è il discorso del Veneto, dove ormai stanno intercettando 10-20 positivi al giorno (fingiamo pure che equivalgano a 50-80 reali). Lì, la decisione di Zaia di togliere l'obbligo della mascherina mi sembra più che fondata

    Se avesse pouto aiutare a salvare la stagione turistica del Veneto, della Romagna, del TAA, etc ..., io non avrei avuto grossi problemi ad accettare che la Lombardia venisse cintata sino all'inizio dell'estate con un cordone sanitario rosso ... in fondo, la nostra bellissima regione è abbastanza grande e c'è un po' di tutto (tranne il mare e le Dolomiti ... ma le Grigne un po' ci somigliano ...), per svagarsi nel tempo libero o nei week end

    Ciao!
    Un po' esagerato, se non si muove la Lombardia il resto del paese muore. poi ormai in Lombardia il 99% dei contagi non è da ricovero o asintomatico, quindi dov'è la paura?
    Io ho gli stessi diritti delle altre regioni, se non esco ok per te ma ti vabene che paghi le tasse, vero.....ipocrita

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #48

    Predefinito

    Alberto, il messaggio che volevo far passare al collega Cleon è che, da una settimana a questa parte, in Lombardia continuiamo ad avere circa +300 positivi ogni giorno, ossia lo stesso incremento registrato venerdì 6 marzo, un attimo prima che la ns. Regione venisse dichiarata zona rossa.

    Il bicchiere mezzo pieno è che ora i +300 casi/giorno sono "solo" il 2-3% della base di contagiosi al giorno prima; quello mezzo vuoto è che tale base è ancora amplissima.

    Da un lato, ciò vuol dire che l'unica misura di contenimento che si sta realmente applicando in modo ubiquo (ossia l'obbligo di mascherina, tranne che nei ristoranti e nei bar) sta rivelandosi davvero efficace nel tenere molto basso il tasso di propagazione, nonostante la base amplissima di ancora infettivi. Quindi, a perseverare così, il virus dovrebbe piano piano estinguersi.

    Dall'altro, ciò significa anche che se da lunedì pure Fontana dovesse dare il "liberi tutti" (dalla mascherina), il ritmo di contagio potrebbe potenzialmente tornare ai livelli di inizio marzo, su una base di partenza che però è di almeno 1 ordine di grandezza maggiore.

    L'altra spiegazione possibile per il tasso di riproduzione basso è che si sia raggiunta una sorta di immunità di gregge, perchè la base di già contagiati e già guariti (o purtroppo deceduti) è ancora più estesa. Non ne sono però così convinto, perchè leggevo i dati dei primi test sierologici fatti a macchia di leopardo e i tassi di positività vanno dal 5-10% della maggior parte dei campionamenti al 40% di un comune della BGamasca.

    Quindi, lasciato libero di circolare, il virus sembra avere il potenziale per arrivare almeno sino al 40% di diffusione (e forse lì si era fermato solo grazie al lockdown).

    A mio parere, il dato statistico che - assieme alle esigenze economiche che tu citavi - ha permesso lo sblocco dei flussi da/verso la Lombardia, nonostante il dato ancora alto di nuovi casi/giorno, è la bassa ospedalizzazione e mortalità registrata nelle ultime settimane. Per qualche motivo (sono stati "mietuti" i più deboli, i protocolli di cura sortiscono quantomeno l'effetto di contenere i sintomi, etc ...) , il Covid sembra ora una malattia meglio gestibile.

    Però, visto che non siamo ancora in vacanza per mari e monti, io non getterei alle ortiche tutti gli sforzi fatti sinora e continuerei a girare con la mascherina ancora per qualche settimana, nei contesti urbanizzati dove si incrociano tante persone.

    Anche perchè è una misura di prevenzione che costa davvero poco (come soldi e come fastidio di indossarla), persino rispetto all'effettuare i tamponi o anche solo i test sierologici.

    Avrai sicuramente letto che in Corea, per intercettare le 80/90 persone contagiate dal gaio viveur, è stato necessario mettere in atto un poderoso sistema di rintracciamento, convocazione e tamponamento di diverse migliaia di cittadini (mi pare quasi 10.000). A occhio, X00.000 euri di risorse distolte da qualcos altro di più utile, per tracciare UNA sola catena di contagio, che probabilmente non si sarebbe innescata con pochi euri di mascherine.

    Qui si entra poi in un campo ancor più minato, perchè in quello specifico contesto (locali notturni e in senso più lato ristoranti) nessuno è oggettivamente in grado di proteggersi con una mascherina, dovendo usare la bocca per sorseggiare un cocktail o mangiare il cibo. Tanto è vero che i bar e i ristoranti, con le vie respiratorie indifese e i loro sistemi di ventilazione forzata, sono stati fra i focolai più importanti.

    Per questo, almeno personalmente, limiterò questo tipo di attività sociale sino al momento in cui pure noi avremo solo 10-20 casi/giorno

    Buona serata a tutti!

    REPORT DI VENERDÌ 29/05 (dal sito regionale Lombardia Notizie)

    tamponi effettuati: 14.078
    totale complessivo: 727.146
    – attualmente positivi: 22.683 (-230)
    – totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia dall’inizio della pandemia a oggi: 88.537
    – i nuovi casi positivi: 354 (2,5% rapporto con i tamponi giornalieri)
    – i guariti/dimessi: 546
    totale complessivo: 49.842
    – in terapia intensiva: =
    totale complessivo: 173
    – i ricoverati non in terapia intensiva: 82
    totale complessivo: 3.552
    – i decessi: 38
    totale complessivo: 16.012
    REPORT DI VENERDÌ 06/03

    I dati aggiornati ad oggi infatti dicono che:

    – i casi positivi sono 2.612, ieri erano 2.251 (+361). Il 36% dei contagiati ha oltre 75 anni, il 20% ha tra i 65 e i 74 anni, il 25% tra i 50 e i 64, il 17% tra i 25 e i 49 anni mentre l’1 per cento tra 18 e i 24 anni e l’1 per cento meno di 18 anni
    – i deceduti 135, tutte persone anziane con un quadro clinico già compromesso. L’87% ha più di 75 anni, l’11% ne ha fra 65 e 74 e il 2% fra 50 e 64 anni
    – i dimessi e trasferiti al domicilio 546 (93 in più in un solo giorno)
    – in terapia intensiva 309 (+65 rispetto a ieri)
    – i ricoverati non in terapia intensiva 1.622 (453 in più)
    – i tamponi effettuati 13.556
    – personale sanitario positivo è pari al 12% del totale
    – persone in sorveglianza volontaria

  6. #49

    Predefinito

    Bel ragionamento, condivisibile in larga parte...purtoppo però il paragone tra oggi e il 6 marzo non regge.

    il 6 marzo il rapporto tamponi/positivi era al 30% ovvero se ne facevano va 1000 in Lombardia.

    oggi sono 14000

  7. #50

    Predefinito

    @Jms: comprendo la tua obiezìone e quindi ti muovo due contro-osservazioni:

    1) Se il 6 marzo fossero stati fatti 14.000 test con la stessa base di campionamento attuale e non i soli 1.000 tamponi sugli intubandi che entravano in ospedale, siamo proprio sicuri che si sarebbe misurato il 30% di positività? A vedere l'esito dei sierologici fatti ex post, ritengo più plausibile che sarebbero stati fra il 5-10%, il che significa che le misure messe in atto hanno ridotto di 2,5-5 volte l'Rt, portandolo appunto sotto l'agognata soglia dell'unità

    2) Ammettiamo pure che, a pari campionamento, allora ci fosse davvero il 30% di positivi e che ora si sia scesi appunto al 2-3%. Vorrebbe dire che le misure di contenimento hanno ridotto l'Rt addirittura di 10-15 volte. Anche se i dati di Rt pubblicati a marzo e ora sembrano smentire questa ipotesi così ottimistica, un abbattimento di 10-15 volte del tasso di contagio non sarebbe una ragione ancora più valida per insistere per altre 3-4 settimane con queste misure di contenimento così banali, almeno qui in Lombardia dove ci sono ancora tanti contagiosi? Diamo loro altre 2-3 settimane per guarire e non contagiare quasi nessun altro

    Ciao!

  8. #51

    Predefinito

    ma possibile che dopo questi mesi di esperienza, siamo ancora qui a cercare di bloccare il contagio con bloccare a casa tutti, e contemporaneamente tutti in misura uguale vanno comunque in giro per mille motivi leciti e legali?

    invece bisognerebbe essere più incisivi con tracciature vere, tamponi e seriologici, così i sani sarebbero più liberi, gli asintomatici più isolati e il problema sarebbe già risolto

    invece così ci di accanisce con movida, runner, skialper, ecc di cui il 99.9999999% sono sani e i malati veri asintomatici infettano a destra e sinistra senza controllo

  9. Lo skifoso testataecassa ha 2 Skife:


  10. #52

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da daniered Vedi messaggio
    @Jms: comprendo la tua obiezìone e quindi ti muovo due contro-osservazioni:

    1) Se il 6 marzo fossero stati fatti 14.000 test con la stessa base di campionamento attuale e non i soli 1.000 tamponi sugli intubandi che entravano in ospedale, siamo proprio sicuri che si sarebbe misurato il 30% di positività? A vedere l'esito dei sierologici fatti ex post, ritengo più plausibile che sarebbero stati fra il 5-10%, il che significa che le misure messe in atto hanno ridotto di 2,5-5 volte l'Rt, portandolo appunto sotto l'agognata soglia dell'unità

    2) Ammettiamo pure che, a pari campionamento, allora ci fosse davvero il 30% di positivi e che ora si sia scesi appunto al 2-3%. Vorrebbe dire che le misure di contenimento hanno ridotto l'Rt addirittura di 10-15 volte. Anche se i dati di Rt pubblicati a marzo e ora sembrano smentire questa ipotesi così ottimistica, un abbattimento di 10-15 volte del tasso di contagio non sarebbe una ragione ancora più valida per insistere per altre 3-4 settimane con queste misure di contenimento così banali, almeno qui in Lombardia dove ci sono ancora tanti contagiosi? Diamo loro altre 2-3 settimane per guarire e non contagiare quasi nessun altro

    Ciao!
    Se vuoi la morte economica dell'Italia allora fai così

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #53

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Se vuoi la morte economica dell'Italia allora fai così
    Ciao Alberto, leggo adesso la tua risposta ...

    Le misure di contenimento a cui mi riferivo sono soprattutto il continuare a girare con la mascherina (almeno qui in Lombardia), perché il lockdown di fatto non esiste più dal 3 maggio, da quando si può andare a congiunti / congiunte

    Come scrivevo sopra, secondo me sarebbe stato poi opportuno tenere la Lombardia isolata dalle altre Regioni ancora per 3 settimane, sino a portare anche da noi i nuovi casi attorno alla decina/giorno. In quel momento, torna a essere davvero gestibile la tracciabilità e il quarantenamento dei singoli casi.

    Sicuramente la cosa avrebbe avuto un po' di impatto sul PIL turistico delle altre regioni, ma credo che sino al fatidico 21 giugno le vacanze siano in realtà limitate a mini "toccate e fuga" durante il week end, con il più importante (quello attuale del 2 giugno) già bruciato dal DPCM. Quindi sarebbe stato forse meglio sacrificare 3 week-end adesso (in cui i lombardi avrebbero potuto comunque alimentare il PIL delle proprie località di villeggiatura sui laghi e nei monti), che mettere potenzialmente a repentaglio l'estate vera e propria

    Quella di non frequentare bar e ristoranti per altrettanto tempo è invece una mia cautela personale, perché lì non potrei tenere la mascherina addosso. Dal movimento che vedo per strada la sera, mi pare invece che i locali siano già discretamente frequentati

    Ciao!

  13. Lo skifoso daniered ha 2 Skife:


  14. #54

    Predefinito

    Oggi 8 casi di contagio...! tutto questo pericolo per un virus clinicamente ininfluente.....
    Il terrorismo psicologigco della pseudo task force scientifica ha fatto più danni del Covid, se tu vuoi comportarti come in piena pandemia ok, almeno lascia liberi di muoversi gli altri. Se tu vuoi rimanere in casa sei liberissimo

Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •