Pagina 5 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 61 a 75 di 77

Discussione: sci da slalom che noia??

  1. #61

    Predefinito

    ma non vi sembra fuori luogo prendere spunto dai marziani di cdm per sciate in campo libero? a me sa come che quello col bmw gs per andare sul passo la domenica si metta a discutere se è meglio lo stile di Marquez o quello di Rossi....

  2. Lo skifoso Miki111 ha 7 Skife:


  3. #62

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da AsioOtus Vedi messaggio
    Forse non ho capito i punto ma, non credo che a parte casi specifici, ci sia qualcuno che pensa che nell'agonismo si possa trascurare l'allenamento trasversale tipico di ogni specialità.

    Il punto però, come dibattuto Nvolte, è che solo nella didattica italiana, la sciata agonistica è a base tecnica e il fine ultimo per qualunque schema motorio.

    Ci sono pregi e difetti nel farlo. Il dogma sugli sl è un sottoprodotto di quel predicato.

    E lo dico magari essendo pure in linea filosoficamente con il dogma per mio sentire personale.

    Vorrei sapere quanti hanno visto maestri insegnare a sciare su neve irregolare, quanti su gobbe, quanti su cortoraggio, quanti su neve "granulare", etc., etc... per arrivare ad una sciata controllata in condizioni di relativo affollamento. Io non me ne ricordo... non oggi, non 20 anni fa...

    A occhio mi pare siano situazione veramente trascurate nell'insegnamento, mentre sono situazioni frequenti nel corso della stagione.
    Imho se prendere lezioni di sci significa anche imparare a gestire l'attrezzo in ogni condizione plausibile di utilizzo, allora direi che ci sono delle belle voragini nel percorso di istruzione/apprendimento.

    E infatti vedo tanti aspiranti carvatori (gente livello >4), con tante lezioni sulle spalle, che non sanno affrontare situazioni particolari e si ostinano, molto pericolosamente, ad applicare tecniche race-oriented anche su nevi tutt'altro che race e/o su su piste affollate.

    my 2 cents

    PS tra l'altro, con un po' di esercizio, diventa anche interessante sciare su nevi "diverse"

  4. Lo skifoso Gapak ha 2 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #63

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gian Maria Vedi messaggio
    ho visto sciare in campo libero la Brignone a fine maggio di 4 anni fa con ROSSI 189 cm, abbiamo fatto una foto insieme e poi due curve nel salutarci. Fa paura ve lo garantisco, tecnica eccelsa fuori dal comune anche al suo livello...dopo 100 metri è sparita
    Io non intendo criticare la Brignone.

    Intendo dire che chi ha fa scelte diverse e attua strategie o didattiche diverse dovrebbe aprirci la mente non farci rifugiare nel dogma.

    Non c'è una soluzione universalmente valida in ogni situazione.

    La brignone era presa a prestito per farne l'esempio, e tra l'altro in 10 porte usa almeno due o tre soluzioni diverse, alcune "fuori sussidiario". Altre che non stanno nel sussidiario italiano, almeno fino a qualche tempo fa (vedi cambio in ritrazione/comptessione).

    E questo tra gli stessi pali, figurarsi come di ce Gapak in situazioni molto diverse, dove spesso si vedono "esperti " fare figure magre o applicare cose diverse.

    I "sempre", i dogmi e le certezze assolute sono ormai poco utili e più che altro ostacolano l'apprendimento.

    Se poi nel prossimo Testo ci troviamo il corto condotto puro o quasi, perché lo sci da archi è passato a raggio 15, come facciamo a dire che "quelli con l'sl..." ????

  7. Lo skifoso AsioOtus ha 3 Skife:


  8. #64

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gapak Vedi messaggio
    Vorrei sapere quanti hanno visto maestri insegnare a sciare su neve irregolare, quanti su gobbe, quanti su cortoraggio, quanti su neve "granulare", etc., etc... per arrivare ad una sciata controllata in condizioni di relativo affollamento. Io non me ne ricordo... non oggi, non 20 anni fa...

    A occhio mi pare siano situazione veramente trascurate nell'insegnamento, mentre sono situazioni frequenti nel corso della stagione.
    Imho se prendere lezioni di sci significa anche imparare a gestire l'attrezzo in ogni condizione plausibile di utilizzo, allora direi che ci sono delle belle voragini nel percorso di istruzione/apprendimento.

    E infatti vedo tanti aspiranti carvatori (gente livello >4), con tante lezioni sulle spalle, che non sanno affrontare situazioni particolari e si ostinano, molto pericolosamente, ad applicare tecniche race-oriented anche su nevi tutt'altro che race e/o su su piste affollate.

    my 2 cents

    PS tra l'altro, con un po' di esercizio, diventa anche interessante sciare su nevi "diverse"
    i miei figli hanno fatto sempre lezione in Francia, roba turustica, niente agonismo, e il maestro sin dalle prime lezioni li ha portati nelle condizioni più variegate: pista, bordo pista, gobbe, boschetti, salti e saltelli, che sono quelle cose che permettono a un ragazzo che non ha velleità agonistiche di potersi divertire in ogni condizione, da solo e con gli amici

    alla fine della fiera, non tutti vogliono diventare livello 6 o 7

    quando stai tra il 4 e il 5 su tutti i terreni, puoi divertirti quanto vuoi

    questo non vuol dire che sessioni tra i pali non siano utili o necessarie. io ad esempio ho svoltato con lo snowboard grazie a due settimane in estate a les deux alpes interamente tra i pali, seppur con spirito turistico

    tra l'altro in quegli anni, si scendeva con quello che c'era, non si aveva la fortuna come adesso di poter scegliersi i materiali anche grazie alle mille informazioni presenti su forum come questo

    btw: anche oggi se devo dirla tutta, chi non frequenta assiduamente i forum, scende con materiali a caso

  9. #65

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Al netto del testosterone da under 20 che a qualcuno potrebbe far girare i satelliti, e anche a me ogni tanto, sono d'accordo. Sciando quasi esclusivamente oltreconfine però una cosa la posso dire: che gli sl fuori dall'Italia si vendono come il pane. Che poi chi li porta li usi per buttare il sedere dentro la curva e immaginarsi di piegare come in cdm è un altro discorso. Da noi invece la fanno da padroni gli sci lunghi e anche qui, purtroppo, non per ragioni tecniche ma perchè siamo pieni zeppi di masteroni sfigati (che il più delle volte non ti chiudono una curva neanche per sbaglio).
    Apo ha ragione quando parla di materiali in uso oltre confine , anch'io scio ogni tanto in Austria e , a parte il discorso SL si SL no , non avete idea di quanti usino sci allround umani rispetto alla moltitudine prevalentemente italica che usa sci sovradimensionati rispetto alle proprie capacità

  10. Skife per Slalom64:


  11. #66

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    ne deduco che ci facciamo sempre riconoscere........... ( pierr, logicamente non e' rivolto a te ma a cio' che hai raccontato )
    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Nessuna ossessione per la prestazione, ma anche da "turista" sciare decentemente in tutte le condizioni di neve e pendio senza farsi troppi problemi se ho lo sci così o cosà perchè tanto mi divertoe scio bene lo stesso oppure, andando avanti con gli anni, mantenere una buona performance perchè con la tecnica sopperisco al deficit fisico lo vedete come una cosa negativa?
    Bè, il miglioramento tecnico serve a questo, non siamo mai stati campioni e mai lo diventeremo, però cerchiamo di appendere gli sci al chiodo il più tardi possibile, no?
    Condivido e per questo mi chiedo la scuola italiana di chiara derivazione RACE e che ha come idioma l efficacia richiesta nel agonismo è per me sciatore turista così funzionale? O ci sono tecniche più semplice nell apprendimento e nella pratica e più divertenti che hanno come priorità il dinamismo?

  12. Lo skifoso Paul prince ha 2 Skife:


  13. #67
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    scarponi Fisher RC4 Podium 150, sci nordica dobberman 205 , fisher rc4 wc 188 r30, salomon srace pro175 r15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Paul prince Vedi messaggio
    Condivido e per questo mi chiedo la scuola italiana di chiara derivazione RACE e che ha come idioma l efficacia richiesta nel agonismo è per me sciatore turista così funzionale? O ci sono tecniche più semplice nell apprendimento e nella pratica e più divertenti che hanno come priorità il dinamismo?

    Non solo ,ovvero generalmente è corretto ovvero che noi vogliamo imitare il più possibile le gare però non è l'unico mantra ,l'altro è che dobbiamo sciare tutti uguali o meglio compiere i movimenti il più simili possibile , se noti gli australiani non sciano uguali e lo stesso molti altri paesi.Invece maestri e istruttori italiani sciano tutti allo stesso modo perchè noi siamo quelli che badiamo di più alla forma siamo i più puntigliosi e severi in questo,tutti dobbiamo sciare uguale e chiudere allo stesso modo in campo libero.(per lo meno i professionisti,ma se mi posso permettere ,se non lo fanno i professionisti...)
    Riguardo alle tecniche più semplici e pratiche il cambio in assorbimento lo vedi così bello se hai dolori alle anche?
    Per uno sciatore turista è molto più plausibile arrivare ad alto livello con la scuola italiana più che con quella di altri paesi anche perchè in quanti fanno bene il cambio in assorbimento di turisti e quanti si perderebbero la pesta del femore provandoci?

  14. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  15. #68

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Tutti slalomisti che facevano gigante e SG in allenamento per aiutarsi in gara(ps rocca non è istruttore)
    https://www.fisi.org/federazione/new...no-2019-attivi

  16. Skife per alfpaip:


  17. #69

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alfpaip Vedi messaggio
    Rocca direi che c'è del testo era secondo dopo tiezza alla conferma...comunque il succo del discorso non cambia.

  18. #70

    Predefinito

    @ Andreski0 :

    domanda secca da profano , senza polemica sia ben chiaro :

    I dimostratori del video ( che è quello iniziale della discussione ) sanno sciare bene oppure no ?

    dammi una tua risposta competente e breve , grazie
    Mi fanno piacere anche i pareri dei maestri forumisti che seguono questo argomento , ripeto è solo una mia curiosità

    https://www.youtube.com/watch?v=doFI2wDZLtw

  19. Skife per Slalom64:


  20. #71

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Miki111 Vedi messaggio
    ma non vi sembra fuori luogo prendere spunto dai marziani di cdm per sciate in campo libero? a me sa come che quello col bmw gs per andare sul passo la domenica si metta a discutere se è meglio lo stile di Marquez o quello di Rossi....
    Da possessore di GS però ti dico che gli incidenti più brutti su passi e strade del lago che ho visto coinvolgono al 90% Marquez e Valentini Rossi mancati con Ninja 1000 e R1 che al posto di andare in pista vogliono provare l'ebrezza della motogp sulle strade normali. Il motociclismo purtroppo quando si tratta di prendere spunto dai campioni è nettamente più pericoloso dello sci.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Gapak Vedi messaggio
    Vorrei sapere quanti hanno visto maestri insegnare a sciare su neve irregolare, quanti su gobbe, quanti su cortoraggio, quanti su neve "granulare", etc., etc... per arrivare ad una sciata controllata in condizioni di relativo affollamento. Io non me ne ricordo... non oggi, non 20 anni fa...

    A occhio mi pare siano situazione veramente trascurate nell'insegnamento, mentre sono situazioni frequenti nel corso della stagione.
    Imho se prendere lezioni di sci significa anche imparare a gestire l'attrezzo in ogni condizione plausibile di utilizzo, allora direi che ci sono delle belle voragini nel percorso di istruzione/apprendimento.

    E infatti vedo tanti aspiranti carvatori (gente livello >4), con tante lezioni sulle spalle, che non sanno affrontare situazioni particolari e si ostinano, molto pericolosamente, ad applicare tecniche race-oriented anche su nevi tutt'altro che race e/o su su piste affollate.

    my 2 cents

    PS tra l'altro, con un po' di esercizio, diventa anche interessante sciare su nevi "diverse"
    Credo che per farsi insegnare su gobbe e neve granulare ecc...basti chiedere al maestro di portarti a sciare in queste condizioni.Come standard penso che qualsiasi maestro di sci porti i propri clienti turisti a sciare su una pista battuta e in buone condizioni.

  21. #72

    Predefinito

    Non capisco l'avversione che avete nei confronti della scuola italiana.
    Non esiste una scuola orientata all'agonismo e una scuola più "turistica" o easy. Esiste una scuola più o meno rigorosa dove il livello medio richiesto può essere più o meno alto e una scuola in cui esistono anche livelli per i maestri, il cui secondo o terzo step corrisponde al nostro maestro/allenatore di I livello.
    Non capisco perchè vediate l'agonismo come il fumo negli occhi e non si accetti, invece, che tutto o buona parte arriva da lì. E questo perchè nell'agonismo si cerca di ottimizzare il tutto, il gesto più è redditizio meglio è, non solo per andare più veloci, ma anche per consumare meno forze ed averne ancora per non perdere centesimi preziosi alla fine della manche, è lo stesso concetto per il quale meglio scio, meno consumo, più a lungo (negli anni) mantengo efficace ed efficente la sciata.
    Trovo più dogmatica questa posizione (l'avversione verso la scuola italiana) che tutto il resto. La nostra scuola ha un'asticella alta e non è un male, significa la garanzia di avere gente che insegna preparata.
    Poi è chiaro che c'è chi è più capace ad insegnare e trasmettere e chi lo è meno, ma sulla preparazione tecnica è garanzia di livello uniforme (alto).
    Nè tantomeno trovo corrispondenza in chi dice che si insegna solo su terreno facile, anzi, più le condizioni sono difficili e meglio è e nessun maestro si tira indietro. Casomai sono i clienti che rinunciano alla lezione perchè c'è neve fresca, c'è neve marcia, c'è nebbia, c'è troppo sole, etc. , etc. E non sapete, invece, quante volte abbiamo portato i ragazzini dello sciclub a sciare in fresca, sulla pappa, sulle gobbe, su tutto ciò che permetteva scivolare.
    Vi ricordate della nevicata in abruzzo del 2012? Quella che isolò diversi paesi.
    Bene, una delle cose che ricordo delle sciate in quei giorni sono i bimbi che scendevano i fresca e che gli si vedevano solo i caschi, dal momento che a noi adulti la neve arrivava alla vita. E sono state sciate memorabili.
    Gli sci da sl non sono noiosi, sono specifici, ancor più dei rc da gs. E possono alla lunga addormentare un pò il gesto. Come detto prima, vanno alternati con i gs, l'uso dell'uno milgiora l'uso e il divertimento dell'altro.
    E la tecnica per sciare bene è sempre la stessa, gara, turismo, freeride, quella è. L'unica eccezione la fa il freestyle, le gobbe, cosa nella quale i francesi (questo si) sono maestri, ma per il resto i nostri non sono secondi a nessuno.

  22. Lo skifoso giò ha 2 Skife:


  23. #73

    Predefinito

    vedendo come scia male l'italiano medio rispetto ad altre nazioni, aspetterei a pavoneggiarmi che la nostra scuola è la migliore di tutte

    è una affermazione un po' provinciale

  24. #74
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    scarponi Fisher RC4 Podium 150, sci nordica dobberman 205 , fisher rc4 wc 188 r30, salomon srace pro175 r15

    Predefinito

    IO dovrei avere un video di io che scendo nel campo del vicino

  25. #75

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Da possessore di GS però ti dico che gli incidenti più brutti su passi e strade del lago che ho visto coinvolgono al 90% Marquez e Valentini Rossi mancati con Ninja 1000 e R1 che al posto di andare in pista vogliono provare l'ebrezza della motogp sulle strade normali. Il motociclismo purtroppo quando si tratta di prendere spunto dai campioni è nettamente più pericoloso dello sci.

    - - - Updated - - -



    Credo che per farsi insegnare su gobbe e neve granulare ecc...basti chiedere al maestro di portarti a sciare in queste condizioni.Come standard penso che qualsiasi maestro di sci porti i propri clienti turisti a sciare su una pista battuta e in buone condizioni.
    Ma infatti, io intendevo che non ha senso prendere spunto dai campioni perché non centrano nulla con quello che facciamo noi per divertimento... Che poi dopo una gara di moto gp sia meglio essere in piscina che in giro in moto son assolutamente d'accordo

  26. Lo skifoso Miki111 ha 2 Skife:


Pagina 5 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •